Utile guida ad una corretta vita sessuale non modernizzata e secolarizzata

Questa coppia lo sta facendo nel modo giusto e gradito a Dio... abbiamo tutti gli elementi tipici del corretto rapporto sessuale... lui sopra, lei sotto. Nessuna diabolica ricerca viziosa del piacere. L'atto sessuale soltanto come impegno verso Dio per la perpetuazione della specie. Fondamentale per accrescere il gregge di Dio.

Visti i recenti argomenti, ho pensato di scrivere una preziosa guida per una sana vita sessuale secondo il sano stile di vita pontifeSSo o comunque cristianamente non secolarizzato (cioè rimasto fermo più o meno a mille anni fa)

In particolare leggevo un commento di Ale Cr

“…ma se una donna, sposatissima, per carità, rietrasse nel 60% di quelle donne che prova piacere sessuale principalmente (o solamente) attraverso la stimolazione clitoridea (dicesi: orgasmo clitorideo, che si differenzia da quello vaginale in cui il piacere si prova con la penetrazione), avrebbe o no il diritto di usarlo (parlo di vibratore o di stimolazione manuale) durante un rapporto sessuale col marito, finalizzato alla procrazione?
Oppure non si può trarre piacere da un rapporto sessuale?
Oppure solo l’uomo può godere mentre una donna è meglio che non provi piacere?
E poi, è risaputo, l’orgasmo femminile aiuta la fecondazione degli ovuli attraverso le contrazioni che sospingono lo sperma eiaculato verso l’utero: visto, quindi, che l’orgasmo è auspicabile per procreare bimbi da allevare come bravi cattolici tradizionalisti, non è forse lecito “aiutarlo”?

Sempre che tu queste cose le sappia (visto che, non essendo sposato, non sai assolutamente nulla di come venga una donna, di come si fa sesso, e di cosa sia il piacere sessuale, giusto?).”

Ale Cr ! Ma quanta diabolica confusione !

Oh Ale ! Non dire cose blasfeme ! Orgasmo ? Piacere ? Ma per favore !

Ora ti spiego come deve essere una corretta vita sessuale femminile da parte di una vera cattolica NON SECOLIZZATA (cioè pontifeSSa):

– fare sesso solo finalizzato alla procreazione (quindi niente contraccettivi, niente coitus interruptus o wingardium leviosa, niente sesso orale, soltanto esami scritti e pratici…)

– evitare di provare diabolico piacere, se possibile cercare di annoiarsi un pò durante il rapporto sessuale… è invece d’obbligo sentirsi un pò in colpa dopo averlo fatto

– niente posizioni “moderniste” o “secolizzate” durante il rapporto sessuale… la donna deve stare rigorosamente sotto, l’uomo sopra… Come insegna il noto mito ebraico, la prima moglie di Adamo, Lilith, fece scoppiare il primo gran casino e sciopero sindacale perchè si rifiutava di stare sempre sotto l’uomo in posizione sottomessa. Il fatto che Dio la lincenziò senza liquidazione insegna che in Paradiso non c’è posto per le rivendicazioni sindacali per ottenere pari diritti…

– luci spente

– evitare fantasie erotiche troppo “moderniste”  e “relativiste” durante l’accoppiamento… non perdiamo di vista il nostro obiettivo, che è e rimane solo la riproduzione e propagazione della specie.

Non ci stiamo mica divertendo ! Questo è un obbligo serio verso Dio ! Mica pizza e fichi…

– se siete donne, cercate di rimanere incinte più volte possibile per assolvere al vostro compito esistenziale fondamentale (nonchè unico, non avendo la donna altro scopo utile al mondo), che è quello di espiare il fatto che siete troie (mi spiace, ma il fatto che Eva abbia mangiato il frutto proibito e tentato quel pirla psicolabile di Adamo rende tutte le donne colpevoli e delle poco di buono che devono farsi ancora perdonare lo sbaglio della loro antenata… questo secondo il catechismo non “secolarizzato”) partorendo il maggior numero di volte e con più dolore possibile (mi raccomando, impegnatevi soprattutto su quest’ultimo punto)

– non dimentichiamo mai la “regola d’oro”

MOLTIPLICATEVI, MA NON FORNICATE

Poco importa se teoricamente entrambe le cose necessitano dell’atto sessuale.

Riproducetevi, ma non fate sesso. O se proprio dovete farlo, assolvete con serietà a questo gravoso compito, senza perdervi dietro a dannosi vizi come la ricerca del piacere con il partner.

E non pensate di potere risolvere il paradosso ricorrendo alla diabolica fecondazione artificiale o assistita.

Dovete farlo solo e soltanto nel classico modo.

Una buona e corretta attività sessuale si misura facilmente dal numero di figli che avete messo al mondo (poco importa se non avete soldi per mantenerli, ogni botta deve essere un centro, e ogni bottarella deve mettere incinta la vostra incubatrice biologic… pardon, la vostra compagna… se non avete soldi per crescere i vostri ventisette pargoli, potete sempre metterne qualcuno in orfanotrofio… tutti i bambini sognano di crescere in un orfanotrofio di sani principi cattolici non secolarizzati… )

Buon lavoro di riproduzione e moltiplicazione di massa.

diabolicamente, Gianfranco Giampietro

265 pensieri su “Utile guida ad una corretta vita sessuale non modernizzata e secolarizzata

  1. Biotech

    E un uomo che non ha donna, potrà mai usare la sua amica mano destra (sinistra per mancini)?? XD
    Dobbiamo chiedere a chi, di stare senza donna, se ne intende da tempo… vi viene in mente qualcuno??
    ):D

    Rispondi
  2. Carlo Di Pietro

    … a me viene in mente tuo padre .!
    poi non saprei …..

    vediamo quanti siete, dunque:

    Maurizio Randazzo
    Enrico Usvelli
    Nadia Nuccetelli
    Gruppo del Guado (con le idee + confuse al mondo sul Cristianesimo)
    Stefano Del Corno (il peggio, insieme a quello sotto)
    Sandro Storri (il peggio, insieme a quello sopra)
    Massimo Mazzarelli
    Marco Farinosi
    Paola Galuzzi
    Valentino Paoloni
    Elvio Scortichini
    Maria Letizia Fortunati
    Fabio Perroni
    Antonino Clemenza
    Quell’ebete di Mazzetta
    Giorgio Cascini
    Gianfranco Giampietro (inutile parlare del suo deficere in Nonciclopedia – sito di emeriti idioti)
    Diego Marini
    Antonio Eustachio
    Francesco Tessadri
    Francesco Sansone & Giovanni Trapani (che bella coppietta)

    Dalle ultime indiscrezioni siete a 21.!
    Adesso vedo se riesco a raccattare qualche altra piattolosa identità.!!!!!

    Almeno Giampietro da Chiavari si presenta per nome e cognome!!!!!!
    Storri, quando vai in moto attento a non cadere.

    Beh, è ora di lavorare.
    Ciao piattole del web, inutili componenti della blogsfera, pettegoli privi di identità.!

    nb: Alberto nulla contro di te!

    Rispondi
    1. adminadmin

      … a me viene in mente tuo padre .!
      A noi invece no 😉

      No so da dove tu abbia preso questa lista (probabilmente dai commenti al vecchio gruppo su facebook), ma la trovo parziale ed incompleta. Questo dunque sconvolge il tuo paradigma: non siamo anonimi!

      Ci incuriosisce il tuo giudizio sui due “peggiori”… Il metro di misura? 😆 ? I loro articoli qui su Pontilex? 😉

      Rispondi
    2. OscarWilde

      cavoli! ma…l’hanno operato al pancreas o al cervello!?
      Devono avergli sostituito il chip del comportamento.
      Mi vengono in mente quei bambini che tornano a casa piangendo dalla mamma dicendole: “mamma oggi a scuola mi han dato un pugno”, e la mamma: “e tu daglielo indietro!”
      Siamo passati all’ artiglieria pesante! (buuwuhwauhwuah) non so se riusciremo a resistere a questa “potenza di fuoco”. Qua la conversazione comincia a spostarsi su toni artistici più “Alti” (buuuuuuhahahhahahahahaha) non so se mi sento pronto ad affrontare un dibattito con una persona così stilisticamente, lessicamente, linguisticamente, ideologicamente raffinata *cade dalla sedia ridendo*
      Dunque siamo passati dalle offese alle madri (articolo precedente) alle offese ai padri.
      Che farai quando finirai il parentado? Ti rimangono nonni e fratelli/sorelle!
      Spara bene queste ultime cartucce!

      Rispondi
        1. OscarWilde

          a differenza di te io non ho bisogno di cartucce, in più secondo il TUO dio nemmeno tu ne dovresti avere bisogno dato che le cartucce servono per essere sparate, e chi spara lo fa per causare sofferenza, cosa che il TUO dio non approva.

          Rispondi
    3. francesco

      Le offese da mentecatto quale sei ripigliatele pure. Dimostri oggi come ieri il demone che si celava dentro di te. E non solo. Con il tuo recente scabroso copia incolla di un vecchio orripilante articolo sui gay e sui NOSTRI GENITORI sei caduto in basso. In in abisso. Come osi, scarto della cristianità, insultare una seconda volta i NOSTRI GENITORI? Come osi dare dei malati ai loro figli? Niente di ciò che dirò cambierà il demone perverso che sei…che gode nel far soffrire, nel giudicare. E nel condannare le persone. Niente posso dire per offenderti piu di quanto tu non ti offenda da solo con questi comportamenti. E ora denunciami, scomunicami, portami in tribunale, lanciami anatemi! Dai il tuo peggio! Le nostre famiglie non si toccano, falso cristiano.

      Rispondi
    4. Gianfranco Giampietro

      Gianfranco Giampietro (inutile parlare del suo deficere in Nonciclopedia – sito di emeriti idioti)

      Non pensare a quello che ci distingue, ma a quello che abbiamo in comune: entrambi abbiamo una passione per gli emeriti… solo che gli emeriti che piace leggere a me non sono gli stessi che piace leggere a te (ed il bello è che mi sfugge quali siano quelli comici e quelli seri… quelli di Nonciclopedia o quelli che intervistate voi)

      E poi credo che questa antipatia per quelli di Nonciclopedia sia solo dovuta al fatto che c’è un articolo che prende in giro anche voi… sono sicuro che se scrivevano articoli per prendere in giro i “froci”, a voi andava benissimo (anche perchè lo stile delle tue battute in proposito non si distingue certo per classe http://www.pontifex.roma.it/index.php/opinioni/laici/7540-lomofobia-non-esiste-gli-omosessuali-per-la-salvezza-della-loro-anima-si-convertano ) , soprattutto a te e a Gianni Toffali

      Rispondi
        1. adminadmin

          Dipende. Se queste informazioni sono pubblicamente disponibili non si tratta di “mettere in rete”…
          Certo, Carletto farebbe bene a documentare da dove ha attinto le informazioni che ha pubblicato… Perchè bisogna verificare se i nomi ed i cognomi che ha scritto sono effettivamente disponibili… 🙂

          Rispondi
          1. Carlo Di Pietro

            Paocap e ti dirò di +, appena mi arrivano tutte le info richieste, ma tempo al tempo, faccio un bell’articolo su pontifex con nomi, cognomi, indirizzi facebook, città di residenza, ecc…!!!!

            e poi ci vediamo in tribunale, dove prenderai scoppole anche lì.!

          2. diegopig

            Paocap e ti dirò di +, appena mi arrivano tutte le info richieste, ma tempo al tempo, faccio un bell’articolo su pontifex con nomi, cognomi, indirizzi facebook, città di residenza, ecc…!!!!

            e poi ci vediamo in tribunale, dove prenderai scoppole anche lì.!

            Ci stiamo cacando sotto… (da leggersi con accento abbantuottiano).

            In effetti ma pare che non sia nemmeno la prima volta che ci stiamo cacando sotto, vero CIDIPPINO?
            Quante altre volte hai minacciato denunce, querele, incarcerazioni, impiccagioni, evirazioni, depilazioni (????) e poi si è risolto tutto in una nuvola di fumo (ma di quello buono, eh)?

            Povero Piccolo CidiPpino: ma che t’hanno fatto in ospedale?

          3. diegopig

            Ripeto: ci stiamo cacando sotto….


            a) Qual’è il tuo nome?
            b) Attila!

            a) Eh?
            b) Attila!

            a) Eh?
            b) oooo… Attila! A come Aconciliare! Doppia T come Tracciamento e Tribunale! I come Informazione Cattolica e A come Adesso vengo lì e ti denuncio!

          4. Carlo Di Pietro

            diegopig che minacce.
            io dico solo verità.!
            in Italia la giustizia è lenta, ma va avanti, tranquillo.!
            io minacce non ne faccio.!
            e ti ricordo anche che una querela la ho ritirata, ma dato il continuo accanimento tra cui commenti del tipo
            “Di Pietro va rosolato nell’olio bollente per 3 giorni” .!!!!
            stai tranquillo che il fiume scorre lento, ma prima o poi arriva al mare.!

            beh! adesso devo andare a lavurà.!
            ciao piattolone che non sei altro….

            io sono detto Carletto e tu sei detto DiegoilPorco.!

          5. diegopig

            diegopig che minacce. io dico solo verità.!
            Come dicevo prima: ci stiamo cacando sotto. 😀

            io sono detto Carletto e tu sei detto DiegoilPorco.!
            In realtà “non sono detto”: il nick me lo sono scelto io e ne vado fiero! 😀

          6. francesco

            A tuo rischio e pericolo cdp. Mi è gia successo e la cosa è considerata reato soprattutto per diffamazione. Ti sconsiglio di intraprender un gesto che ti potrà costare in tribunale un lauto risarcimento e la chiusura se non del sito di molti tuoi articoli. Ma vedi un po te. Ioho l avvocato pronto.

          7. Gianfranco Giampietro

            e se mi girano ed ho tempo, ci pubblico anche tutte le vostre foto.!

            Serve una mano ?

            Ecco una mia miracolosa apparizione

            http://www.fileden.com/files/2007/6/28/1219238/Imi073.jpg

            Comunque sai che sbattimento… con FaceBook non ci vuole molto 😆

            Se mi fregava qualcosa della mia privacy, non avrei mai tenuto un profilo sul faccialibro (che è l’antitesi del concetto di privacy, tra l’altro il mio è pubblico persino a chi non fa parte dei miei contatti)

            Detto con francesismo, cazzo me ne frega a me?

            “Vivi così da non doverti vergognare se qualsiasi cosa tu abbia fatto o detto viene pubblicata in tutto il mondo anche se ciò che si pubblica non fosse vero”

            Richard Bach, dal libro “Illusioni”, una lettura diversa dalla Bibbia che forse ti aprirebbe un pochino di più il rigido cervellino…

            Ma ti leggi ? Sembri davvero un bambino tanto cattivo e dispettoso (e che fa anche tanta paura)… pensa che quelli come te che parlavano così io li beccavo alle elementari… alle medie già erano diventati più maturi rispetto a te.

            Credo che avesse ragione Don Stanzione… a te ti (lo so che non si dice in italiano) fa davvero male leggerci… finisce che pecchi di ira e, peggio ancora, di acidità di stomaco e… smettila di fare il bimbominkia stizzito, che ti stai dando la zappa sui piedi da solo 🙂

            Questo io lo dico come consiglio… poi se vuoi continua pure, che io mi sto divertendo a leggere i tuoi commenti.

            Manca solo Spartacul a questo spettacolino delle imbecillità.

            Ciao

            P.s. ti faccio presente che se questa minchiata delle foto la diceva uno di noi, come minimo te ne uscivi dicendo che ci denunciavi alla polizia, alla Cia, alla NASA e all’ONU… anzi, no, ho citato tutte agenzie che secondo te sono sotto il controllo della massoneria…

            Ad ogni modo è interessante farti notare come tu sia sempre il primo a fare (o a dire che farai) cose che poi rimproveri a noi… si vede che sei poco abituato a riflettere quando parli…

          8. adminadmin

            Si appena lo fai poi ti becchi tu una bella denuncia… Attento 🙂

            Spera -per te- che non ti arrivino tutte queste informazioni … Altrimenti poi dovresti spiegare come le hai ottenute 😆

          9. adminadmin

            Tu sei in errore ed io ti correggo. Noi abbiamo SEMPRE indicato le fonti da cui preleviamo le informazioni. Tu no.
            Ti correggo fraternamente. Ma fermamente.

          10. Carlo Di Pietro

            e caro mio, io sono meridionale e sono nato nei quartieri popolari.!
            aivoglia a schiaffi.!!!!
            e chi parla.
            manco sotto tortura o sotto minaccia di galera.
            non sono mica un infame.!

          11. diegopig

            e caro mio, io sono meridionale e sono nato nei quartieri popolari.!
            aivoglia a schiaffi.!!!!
            e chi parla.
            manco sotto tortura o sotto minaccia di galera.
            non sono mica un infame.!

            Scherzi a parte, tutto ok?
            Cominci a fare discorsi che non hanno senso (e intendo dire proprio senza significato).

          12. Ale CrAle Cr

            “non sono mica un infame”… cazzo… è una frase che ho sentito spesso, detta da chi difende la mafia con l’omertà… fa venire i brividi.

          13. adminadmin

            Esattamente quello che pensavo anche io … Una frase davvero inquietante.

            Nel marasma di messaggi di Carletto riesco anche a far finta di nulla quando leggo “aivoglia”… La situazione è davvero grave! 😆

          14. diegopig

            Comunque io comincio a preoccuparmi seriamente: i post di CIDIPPINO si fanno sempre più incoerenti. Seriamente, è un brutto segno….

          15. giuxGiux

            DiegoPig: ma no, non inquietarti è solo un Bimbo Minkiae il suo assistente sociale dev’essere in malattia e chi lo sostituisce non è attento a che prenda tutti i suoi farmaci… tutto qui… del resto + volte ha detto lui stesso di essere stato per anni in cura presso psichiatri.

          16. Gianfranco Giampietro

            e caro mio, io sono meridionale e sono nato nei quartieri popolari.!
            aivoglia a schiaffi.!!!!
            e chi parla.
            manco sotto tortura o sotto minaccia di galera.
            non sono mica un infame.!

            Carlo, tu non sei meridionale… tu sei terrone, che è un concetto completamente diverso.

            Al mondo ci sono tantissimi meridionali rispettabilissimi.

            Quelli che invece parlano in questo modo sono proprio i cosiddetti “terroni”, se non anche peggio….

            Quelli che si atteggiano continuamente a “io sono io, io sono qua, io sono questo e quello, minchia io mica sono un infame, minchia io sono cresciuto nei quartieri popolari e sono uomo vissuto, minchia io sono dottore emerito pluririconosciuto perchè ho studiato all’università derattizzata di Scatafascio”

            Esempio di uomo meridionale qualsiasi… Pippo Baudo, Albano, Lino Banfi, Michele Mirabella, Luciano De Crescenzo, Caparezza, ecc ecc. (ho citato personaggi a caso, nessuna simpatia particolare)

            Esempio tipico di terrone: Fabrizio Corona ( ” io qui, io lì, tu non sai chi sono io, bla bla bla “)

            Tu fai parte della seconda categoria… almeno finchè ti poni con questo modo di fare…

          17. FSMosconiFSMosconi

            @GG

            Mi stai dicendo che Spitty Cash col suo “bambini pov(w)ri” è un terrone? 😀

            Ad ogni modo: io lo chiamerei molto alla romana Caciarone coatto che se crede figo ma ‘nn l’è manco a pagallo. 😉 Non credo cambi molto… 😆

    1. adminadmin

      admin le capacità le hai.!
      Spiacente, l’adulazione non fa presa… Non mi da fastidio, ma non muta le mie idee… Mi lascia semplicemente indifferente. 😉
      Pontilex era, è e sempre sarà un divertimento. Costato -ripeto- pochi euro, amministrato nei ritagli di tempo (perchè chi scrive qui su Pontilex ha anche un lavoro ed una vita).

      Cosa contiene Pontilex è affare mio. E come puoi facilmente verificare i contenuti che proponiamo non sono fotocopia di quanto pubblicate voi. Sono, anzi, una critica a quanto pubblicate. Ti saremmo quindi grati se tu volessi indicarci la definizione di “blog specchio”.

      Rispondi
      1. Carlo Di Pietro

        il blog specchio, per definizione, viene creato dai troll bannati da un sito.
        si coalizzano e trollano tra loro.

        esempio:
        – pubblicazione di messaggi intenzionalmente sgarbati, volgari, offensivi, aggressivi o irritanti;
        – pubblicazione di articoli contenenti errori portati avanti con finta convinzione (vedi tutte le diffamazioni che mi avete fatto);
        – perorare intenzionalmente e con tensione un’argomentazione basata su un errore difficile da dimostrare o su opinioni potenzialmente verosimili, facendosi seguire nella discussione dalla comunità;
        – sbagliare deliberatamente e ripetutamente i nomi (di persone o cose);
        – ridicolizzare o denigrare ripetutamente gli interventi di un utente “concorrente”;
        – portare avanti tesi opposte a quelle dichiaratamente discusse nella comunità , con argomentazioni vaghe, imprecise e pretestuose;

        Essendovi tutti comportati come sopra, siete statti bannati da Pontifex (perchè eravate dei troll) e vi siete uniti in un trollone generale che è pontilex, ovvero il blog specchio di Pontifex.!!!

        Tutti i webmaster del mondo sanno che un sito come il vostro è un mega troll …. quindi uno specchio ! un mirror !
        insomma dai … na piattola.!

        Rispondi
        1. adminadmin

          Ahahahah questa l’hai inventata ora, vero? 🙂

          Bravo, bravo, sei anche simpatico quando scrivi racconti di fantasia 😆

          Ti ripeto: io non sono MAI stato bannato dal tuo sitarello. Rassegnati. 🙂

          Rispondi
          1. Carlo Di Pietro

            si vede che sei giovane del web.!!!!!
            contatta qualche amico in qualche seria agenzia di comunicazione e senti anche la loro opinione.!
            i siti che vanno contro altri siti, per definizione, sono dei trolloni …
            dei siti specchio.!
            non si fanno, sono la vergogna del web, infatti sono davvero pochi.
            tutti creati da bannati e piattoline varie.!

            adesso ho lezione.
            at salu’ !!!!

          2. adminadmin

            Ripeto: mai bannato dal tuo sito. Anzi, da nessun sito. 🙂
            Tu continui a raccontare bugie… Contento tu, contenti tutti 😆

          3. diego

            per quel che ne so un sito mirror è tutta un’altra cosa

            ma non potrebbe venire anche Fides et Ratio a commentare qua???

          4. adminadmin

            Anche secondo me… Ma volevo lasciare a Carletto l’onere di sostenere le sue parole con qualche link “intelligente”. Evidentemente non ne ha trovati. Dobbiamo fidarci della sua parola. 😉
            Curioso poi notare che lo stesso sito Pontifesso è nato dai fuoriusciti del sito PapaNews.it (Petrus) (come scritto anche qui: http://papaboys.wordpress.com/2008/11/10/i-siti-cattolici-nel-web-che-fanno-informazione-che-dicono-oggi-diamo-unocchiata/ )

            E come commentare le accuse -postume- a chi è stato bannato dal sito Pontifesso? Definirli “troll” mi pare davvero fuori luogo. Ma si vede che si è risentito perchè abbiamo associato la sua nuova personalità a questi fastidiosi animaletti che infestano Internet ed ha deciso di fare come i bimbi di 3 anni: Tu mi dici cattivo? No, cattivo sei tu! 😉

          5. giuxGiux

            Bimbo : Lezione? Alla tua età manco sei laureato… ma ti manca qualcosa che hanno tutti gli altri? 🙂
            Eh si che ora con le lauree brevi cani e porci….

          6. giuxGiux

            ah con la breve pure lui… (ehm… come dicevo.. ) ha dovuto aspettare la laurea a punti povero piccolo….

          7. Gianfranco Giampietro

            si vede che sei giovane del web.!!!!!
            contatta qualche amico in qualche seria agenzia di comunicazione e senti anche la loro opinione.!

            sinceramente non credo occorra far parte di qualche “seria agenzia” per sapere cose come “troll” e roba simile…

            vai su un forum di videogiocatori, ed è probabile che ne senti parlare molto più spesso che in una “seria agenzia” (che magari ha da occuparsi di ben altro, visto che non credo che le agenzie si occupino di forum con gente che ci trolla)

            Carlo, ti becchi e meriti un bel facepalm… ovviamente mi sono fatto spiegare da una seria agenzia esperta cosa sia un facepalm…

          8. adminadmin

            No GG non comprendi. Tu ed io ci limitiamo a giocare con questo sito. Lui no, lui deve fare sempre tutto meglio degli altri, farlo prima degli altri. Noi siamo dilettanti, lui è un professionista. Noi siamo piattole, lui invece è un onesto lavoratore… Rileggiti i suoi messaggi e cerca di capire di cosa campa. Io non ci sono riuscito.

  3. Ale CrAle Cr

    Nuova perla di Carletto (anche se son sicura che l’avesse già proposta qualche mese fa): “con la vagina per fare pipì e per procreare (…)”
    …povera la tua donna se credi che la VAGINA faccia PIPI’!!! Povera davvero!!!

    (giusto per ricordarti che ci sono anche io! Smack!!!)

    Rispondi
    1. OscarWilde

      con la vagina per fare pipì
      L’urina fuoriesce passando dalla vescica che non è in NESSUN modo collegata alla vagina. Persino i buchi sono differenti. (presente come è fatta una vagina?…)
      Gli esseri umani funzionano così, non so se Cdp si stesse riferendo alla vagina Klingon di cui invece ignoro l’anatomia… 😀
      Anatomia batte Carlo 1 a 0.
      troppo cuscia la vagina che fa pipì 😀

      Rispondi
      1. diegopig

        L’urina fuoriesce passando dalla vescica che non è in NESSUN modo collegata alla vagina. Persino i buchi sono differenti. (presente come è fatta una vagina?…)

        Probabilmente no. 😀

        Rispondi
          1. Ale CrAle Cr

            Vista l’ignoranza al riguardo, quindi, forse dovresti evitare di scrivere cavolate al riguardo (per la cronaca, la VAGINA NON fa PIPI’)…

          2. Ale CrAle Cr

            Bhè, credo sia lecito studiare biologia, no?

            Vediamo: Carletto ha 35 anni e si è appena laureato… ipotiziamo che il suo percorso scolastico, a discapito della laurea, abbia seguito un corso normale. Ha frequentato il liceo o le superiori tra il 1990 e il 1995 (circa). In quegli anni erano già stati inseriti nelle scuole elementari, medie e superiori i corsi di educazione sessuale all’interno delle ore di biologia o di scienze. Ergo: Carletto dovrebbe avere almeno una vaga idea di come funzioni la biologia femminile (parti biologiche, cicli ormonali ecc…).

          3. diegopig

            Piccolo lui, che la bagigia non l’ha mai vista!
            Eppure sei un esperto di web, il paradiso delle bagigie!

            Se ti interessa (e se mi è permesso) ti posto qualche link a siti porno.

          4. diegopig

            Ok, vada per il bastardA.

            Ma… bastardA vera oppure bastardA trans?
            Non che faccia differenza, per alcuni, ma tanto per chiedere 😀

          5. diego

            uh, 35 anni senza vedere una vagina!!!

            (comunque io ho visto e penetrato – la vagina -, anticipando altri commenti)

  4. Ale CrAle Cr

    Gianfranco: grazie per la risposta, hehe, ma (giuro) sarei estremamente interessata a leggere il pensiero dei cattolici al riguardo, del Magistero e di Carletto.

    Rispondi
  5. Biotech

    Ho appena letto l’insulto diretto verso MIO padre. A parte il fatto che tu non sai niente della mia situazione familiare e dunque a rigor di logica non dovresti insultarmi, se il tuo scopo è fare il troll e innervosirci tutti sappi che qui trovi pane per i tuoi denti.
    Dato che NON MI PARE di averti tirato in causa, tu non ti permettere di tirare in causa i miei familiari i quali non leggono questo sito e non possono leggere CERTE cazzate!
    Detto ciò, sono parecchio sconvolto dalla svolta bambinesca che è avvenuta in CdP; forse ha preso troppo alla lettera le parole di Gesù che dicevano circa “se non diventerete come bambini, non entrerete nel regno dei Cieli”… CdP, intendeva PURI come bambini, non che devi parlare come loro! Quello non c’entra!!! XD A parte che ormai, se davvero ci credi, sei ben lontano dal paradiso con tutti i tuoi marci pensieri, quindi a poco ti serve far finta di essere un santarellino!!
    Ah, a proposito, io nella lista non ci sono! Ma anche se ci fossi mica ho nulla da nascondere, non ho mai compiuto reati nè conto di commetterne. Tu invece continui a fare reati contro l’intelligenza.
    Augh, torno a fare il mio demoniaco lavoro di biotecnologo: ho da clonare qualche batterio! Andrò all’inferno?? XD

    Rispondi
    1. francesco

      Diego cdp non parla come i bambini. Affermarlo sarebbe un offesa nei confronti di questi ultimi. Per esempio mio fratello che ha cinqie anni fa discorsi molto piu rispettosi e sensati.

      Rispondi
  6. diego

    tutti i bambini sognano di crescere in un orfanotrofio di sani principi cattolici non secolarizzati

    per la felicità dei preti!!!! ahah

    Rispondi
  7. paopao

    oppsalá Cidippino..
    okkio a non schiattare..tutta sta rabbia non ti fa niente bene! Sono seriamente preoccupata per la tua salute e soprattutto quella della tua animuccia, perché al momento, da ció che scrivi, sembri fuori dalla Grazia di Dio…Niente bello, no, no..pregheró anche per quasta creaturina noiosa ed antipatica!
    ):D

    Rispondi
      1. diegopig

        Hey! Nemmeno io ci sono!
        E voleva pure la foto della bagigia della mi mamma! Senza avermi incluso nella lista!

        Non ho parole (che possano essere postate 😀 )

        Rispondi
          1. diegopig

            Beh, qualche giorno fa sul forum dell’uaar s’è iscritto un cattotalebano (che è durato poco, invero).

            Puoi registrarti copiando il suo nick, per farti bannare: lui s’era registrato con “anusdei”.

  8. paolo

    Accidenti, nella lista non ci sono neppure io…
    eppure dovrebbe essere facile trovarmi.
    Giusto per dire, ho avuto un veloce scambio di battute con un amico avvocato, e la sua opinione è che, se i dati di una persona sono pubblicamente disponibili si possono raccogliere, diffondere ecc.
    Quindi, se le impostazioni di privacy del mio account facebook sono al minimo (tutti possono vedere) chiunque può anche copiarli e diffonderli, a meno che io non mi opponga dopo aver appreso che i dati sono stati usati.
    Tuttavia, se in un altro contesto (tipo questo sito) voglio mantenere l’anonimato, è reato svolgere attività di indagine per scoprire la mia identità. Anche l’attività necessaria per collegare il mio account su Pontilex con il mio account facebook può essere reato.
    Io sono sicuramente imprudente (parlo di un io ipotetico) a non curare la privacy del mio account facebook, ma questo non è una giustificazione per una attività illegale di indagine tesa a identificarmi incrociando dati pubblici con dati che si vorrebbero tenere riservati.
    In altre parole, non conta la facilità di accedere ai dati, ma la mancanza del mio consenso. La farmacia del mio paese è facile da rapinare, ma questo non vuol dire che se uno lo fa i carabinieri non se lo portino via.
    Ero tentato di pubblicare qui i miei dati, come una forma di sfida, ma riflettendoci preferisco fare in un altro modo.
    Caro Carletto, io in quella lista non ci sono.
    Può darsi che tu identifichi anche me.
    Ti comunico che mi oppongo a che tu abbia i miei dati anagrafici.
    Ciò detto, trai le tue conclusioni. Magari ti senti sfidato, e mi mostri se sei un bravo hacker.
    Ma al primo dato personale mio che pubblichi ti denuncio.
    E io non faccio chiacchiere come te.
    Se non ci credi prova.

    Rispondi
    1. adminadmin

      Che strano, proprio quello che abbiamo sempre sostenuto… E per dimostrare che i dati da noi raccolti provengono da fonti pubbliche abbiamo sempre usato immagini e/o link ai siti da cui abbiamo carpito le informazioni… Strano, il tuo amico avvocato la pensa esattamente come i nostri amici avvocati e come noi… Evidentemente sbagliamo tutti, visto che Carletto si sente autorizzato ad identificarci (come poi, non è chiaro) contro la nostra volontà… 🙂

      Rispondi
      1. diegopig

        Strano, il tuo amico avvocato la pensa esattamente come i nostri amici avvocati e come noi

        Avrete tutti amici avvocati iscritti all’arcigay, al partito comunista, a qualche setta satanica o tutte e tre le cose assieme

        (mentre scrivevo m’è tornato in mente quel film con Renato Pozzetto e Massimo Ranieri, in cui Pozzetto era il sindacalista della fabbrica di vernici e Ranieri l’omosessuale picchiato dai fascisti. Molti dei film di Pozzetto, rivisti in età adulta, si mostrano più impegnati di quanto mi sembravano da bambino).

        Rispondi
        1. adminadmin

          Avrete tutti amici avvocati iscritti all’arcigay, al partito comunista, a qualche setta satanica o tutte e tre le cose assieme
          Dimentichi gli avvocato “di Davide” (come ha scritto Brunello di recente), quelli di Maometto… Alla fine facciamo prima se Carletto ci fornisce la lista degli avvocati che gli sono simpatici .. Ed ho l’impressione che leggeremo i soliti nomi: Marini, Pantalone etc etc etc 🙂

          Rispondi
          1. adminadmin

            Ma scusa, gli avvocati cattolici non usano vibratori. E poi se li usano non lo dicono ai clienti. Quindi CdP è tranquillo: occhio non vede, cuore non duole.

  9. gabriele

    ops CDP mi ha dimenticato ? uno in meno dalla tua lista , senza contare che lurkano questo blog almeno altre 15 persone di mi conoscenza, poi ricordiamo tutti i numeri che hai fornito altre volte sulla visita al tuo blog. In ultima non è detto che chi legge sia d’accordo con te, magari vuole solo farsi 4 risate, magari vuole solo tenere sotto occhio come evolve una comunità che sembra sempre più assomigliare al pensiero clericofascista degli anni 30.

    Rispondi
    1. diegopig

      Ma che dici, Gabriele?
      Ci sono MIGLIONI DI MIGLIONI di utenti che leggono Pontifex e sono d’accordo CON OGNI SINGOLA PAROLA ET VIRGOLA di ciò che scrivono.

      Solo, per un curioso caso, non sanno postare commenti.
      Forse pensano che “commentare” equivalga a “spettegolare” e le donne spettegolano, mica gli uomini veri rispettosi della fede!
      Loro lasciano i commenti a chi usa i vibratori. Loro, i veri maschi cristiani, scrivono le mail.

      E pensare che, una volta, per essere considerato un uomo occorreva esserlo davvero, un uomo.

      Rispondi
      1. paolo

        “E pensare che, una volta, per essere considerato un uomo occorreva esserlo davvero, un uomo.”

        Se mai dovessi convertirmi all’omosessualismo, ti amerei per questa frase.

        Rispondi
        1. diegopig

          Se mai dovessi convertirmi all’omosessualismo, ti amerei per questa frase.

          Lo prendo come un complimento (anche se una mente CIDIPPiana potrebbe tranquillamente vederlo come un insulto). 😀

          Rispondi
  10. carlo di pietro

    A tutte le piattole che dicono di volermi denunciare, sappiate che non me ne frega un emerito cavolo.
    E’ un anno che pubblicate notizie false sul mio conto e commenti che istigano alla violenza.
    Forse quei commenti sono sfuggiti a Del Cornuto, ma non al mio legale.
    30 pagine di querela, all’inizio hanno fatto sorridere la PP, ma poi no!
    E poi mio padre l’avete tirato in mezzo voi! Vi devo ricordare quando e quante volte.
    Vi siete divertiti voi per un anno, perche’ siete sfigati, be’ adesso mi diverto un po’ io!
    Un bell’articolo “le piattole del web”!
    E ci metto la foto di Storri, per divertimento!
    Beh. Ritorno a lavorare, cafoni!
    Imparate l’educazione. E’ un anno che sparate cavolate sul mio conto. Addirittura la foto col mitra! Bah! Pazzia pura!
    Giampietro seguira’ a ruota e poi mi divertiro’ un pochino anche con l’ebete capo Mazzetta!
    Maleducati, a casa mia si dice mparatv a campa’ !

    Rispondi
    1. Biotech

      IO non ho tirato fuori proprio niente sul conto dei tuoi familiari… ti sfido a cercare UNA sola occasione in cui l’abbia fatto!! Io penso che TU sia una brutta persona, un cristiano scadente ed un pessimo scrittore, i tuoi familiari per me non contano perchè non li conosco e non mi permetto di insultarli. A differenza tua, che dimostri quindi anche una maleducazione che ben si sposa con tutte le tue altre mancanze!

      Se continui con le tue invettive, sai cosa ti succederà? Andrai all’inferno!! ):D

      Rispondi
    2. adminadmin

      Non te ne frega nulla? Ne siamo lieti. 🙂
      Pubblichiamo notizie false? Quali, vuoi cortesemente circostanziare questa generica e fasulla affermazione?
      30 pagine di querela? Mostrale, siamo lieti di leggere la tua querela, Carletto 🙂

      Noi già lavoriamo, trolletto da strapazzo 😀

      Tu non hai capito veramente nulla di questo sito a giudicare da quello che scrivi 😆

      Rispondi
        1. adminadmin

          Lui proprio non concepisce che anche gli altri individui della terra possano avere una vita sociale, un lavoro, interessi diversi dai suoi… E’ fatto così. E’ fatto così… 😆

          Rispondi
      1. adminadmin

        No, è la giustizia che ha tempi lunghi. Lui povero patato ha sporto diverse denunce contro di noi. Quante? Forse neppure lui lo sa (visto che ha scritto, se non ricordo male, di averne pure ritirate alcune)… Insomma il solito minestrone. 🙂

        Rispondi
        1. diegopig

          Secondo me qualche bastardo gli ha installato una versione tarocca di “fortune”, che ogni mattina gli spara una vaccata qualsiasi contraria alla fede, attribuendola poi a qualcuno a caso.

          In base alla mattina, all’umidità, alla direzione del vento, alla pressione atmosferica ed al giramento di palle del CIDIPPINO, la denuncia parte oppure resta in canna.

          Rispondi
          1. adminadmin

            Vero… già in passato grazie al nostro aiuto aveva individuato pericolosi virus che si erano installati sui suoi server e che causavano l’invio di misteriose mail da parte di un fantomatico avvocato… 😀
            Proprio sfortunato con i computer, Carletto!

          2. diegopig

            Proprio sfortunato con i computer, Carletto

            Eggià! Forse dovrebbe esorcicciare l’harddisk. 😀

    3. Holtjar

      “Vi siete divertiti per un anno”

      Perchè parli al passato? Abbiamo forse posto limiti di tempo all’analisi di articoli disponibili in rete?

      Rispondi
          1. diegopig

            Mi sa che ti sei perso tutta la parte iniziale del commento.
            Forse volevi dire:

            C’è solo una cosa che ho da dire a voi piattole omosessualiste sataniste comuniste perfidi ebrei atei omosessuali malati apostati postconciliari ipocalorici vegetariani:
            w. la pace
            .

            Pace anche a te 😀

        1. adminadmin

          Bah chi è venuto qui a minacciare sei tu… Come recita quel proverbio? “Occhio per occhio, dente per dente”… Non è nell’antico Testamento? Dovresti conoscerlo bene…
          I “tradizionalisti” come te dovrebbero apprezzare le leggi di Mosè… 🙂

          Rispondi
        2. Sandro

          tu neanche mi devi rispondere qui. sei un vigliacco. se hai da dirmi qualcosa vieni a dirmelo in faccia, di persona. altrimenti taci, verme.

          Rispondi
          1. Carlo Di Pietro

            Rosicone,
            cosa fai!!!
            Storri sei un cafone e un violento.!!!
            Fino a quando eri anonimo ti stava bene sfottermi in continuazione.!
            Eh….!!!
            Adesso cosa fai ti offendi e mi minacci?
            Sai che paura.!
            L’admin ha il mio indirizzo di casa.
            L’autorizzo a dartelo.!!!!!

          2. Sandro

            io non ti ho mai sfottuto. io su certi argomenti non scherzo, mai. tutto cio’ che ho detto l’ho detto perche lo pensavo, non per sfotterti. e non l’ho mai fatto in forma anonima. ci ho sempre messo il nome e la faccia.

            semmai sei tu che sei un codardo. invece di un confronto di idee hai preferito far chiudere i gruppi su facebook che dicevano cose che non ti piacevano e hai bannato tutti dal forum di pontifex. e’ questa la sicurezza che hai? sei cosi’ sicuro di avere ragione da non voler neanche confrontarti con quelli che la pensano diversamente?

            a casa mia quelli che fanno come te si chiamano conigli, vigliacchi, codardi, cacasotto. scegli tu.

            io ho le mie idee, mi sono anche preso la briga di venirle a scrivere su pontifex perche pensavo che il confronto civile e’ la cosa migliore che si puo’ fare tra uomini di opinioni diverse. mi sono sbagliato. mi sono sbagliato perche’ tu non sei un uomo. tu sei un bambino capriccioso al quale dei preti senza scrupoli e coscienza hanno messo in mano un giocattolo pericoloso e che non sa usare.

            tu sei la vergogna di ogni cristiano. io sono massone, non ne ho mai fatto mistero, per la chiesa sono scomunicato, apostata, ma rispetto i cattolici e la loro religione, cosi’ come rispetto tutte le religioni. rispetto coloro che credono senza voler imporre a nessuno una verita’ dogmatica come fai tu. sarei pronto a lottare per difendere il diritto dei cattolici a professare la loro fede, cosi’ come lotterei per la liberta’ di ogni altra religione ed idea politica. tu no. questo fa la differenza tra te e me. abissale. incolmabile.

            io non ti minaccio, io non ti odio, io non ti considero semplicemente perche’ non ti rispetto. finche tu non sarai capace di rispettare gli altri non avrai il diritto di chiedere rispetto.

          3. adminadmin

            Credo che la tua risposta chiarisca le ragioni della tua violenta reazione.
            E spero che Carletto tragga qualche saggio insegnamento dalle tue sagge parole.

          4. adminadmin

            Lui ha scritto sul TUO conto. Tu hai menzionato ALTRE persone. Che qui non ti possono rispondere.
            Ho spostato il tuo commento nello spam per non cancellarlo direttamente. Se vuoi lo rimetto online.

          5. Carlo Di Pietro

            Vedi Del Corno,
            mi è bastato (dopo 6 mesi di insulti e diffamazione), tirarvi fuori dall’anonimato e rispondere a tono,
            per scatenare le reazioni + brutali.!
            Addirittura gente che arriva alle minacce personali e ad offendere un santo Sacerdote, quale don Stanzione, che qui non può rispondere.!
            Comunque ho capito che tira una brutta aria e che, tolto il velo del vostro anonimato, i nervi dei tuoi amici stanno cedendo.
            Quindi quello che dovevo dimostrare , l’ho fatto.!
            Adesso mi tocca tornare al lavoro.
            NB: il commento di Storri contro don Stanzione, che è molto grave = altra querela.!
            Che peccato.!
            Sul serio, sono sinceramente dispiaciuto dalle reazioni tipiche dei bifolchi che stanno avendo alcuni dei tuoi collaboratori ed amici.!

          6. adminadmin

            Non capisco se ti riferisci a me o ad altri…
            Comunque in merito alle tue affermazioni su quanto scritto da Sandro: affermare che un prete è impotente non mi sembra un gesto diffamatorio. E ti prego di notare che la dimostrazione del contrario sarebbe imbarazzante, non trovi? Mi pare che lo sfogo di Sandro fosse contro di te piuttosto che contro Strazy o Brunello. Mia opinione, ovviamente.
            Dopo quello che tu hai scritto, ti aspettavi mazzi di fiori ed applausi? Hmmm no no no, non si fa così … 🙂

            Non capisco di quale “velo” tu parli. Non hai svelato alcun anonimato: Hai messo tra i nostri commenti una lista di nomi, insultando un gruppo di persone in un sol colpo e forse violandone anche la privacy. Inoltre in quella lista hai messo molte persone che NON risultano tra gli autori o i commentatori del nostro sito Pontilesso. Hai fatto davvero un bel pasticcio, ciccetto.

            Sei dispiaciuto? Ehehehe chissà perchè non ci credo 😉

          7. Gianfranco Giampietro

            Carlo, mi sembra che tu l’anonimato non ce l’abbia mai avuto, eppure sempre su un livello basso e cafonesco ti sei sempre tenuto… basta andare a leggere qualche tuo vecchio articolo con le tue classiche battute ANALgesiche e roba simile.

            Oppure basta leggerti qui per vedere come sei facilmente propenso ai “peccati d’ira” e del genere cafonesco “zitti voi, che io so’ io, e vvoi nun zete un cazzo”…

            Mi chiedo cosa sia peggio… qualcuno che esasperato dalla tua idiozia una tantum può perdere le staffe, o uno che è perennemente sempre così, senza la ridicola scusa dell’anonimato…

            Sinceramente io non perdo le staffe con te… sei esasperante, ma anche esilarante. Sembri il “macignu” bimbominkia versione difensore della fede “kattolika”
            (cercati macignu su youtube)

            E prenditi meno sul serio, mamma mia, che se ti si punge scoppi per quanto sei pieno di te xD

            Di questo passo finirai con il querelare [a parole] 4/5 del pianeta

            M’immagino la faccia dei carabinieri (spero per te che tu abbia l’abitudine di cambiare caserma almeno una volta al mese)

            ” ancora quello lì ??? no, bastaaaaa ! chi cavolo deve querelare questa volta ?! “

          8. diego

            dire che Strazio è un santo con tutto il letame di odio che scrive è come dire che il sole gira attorno alla terra!! O è così per lui??? comunque si sm** ancora guardando le lesbiche??
            ahah

          9. paopao

            sgrunf! Uffi admin..ecco, adesso non sapró mai se in quella risposta c´era anche la parola ” vibratore” o almeno “aragosta”!
            (:(

  11. giuxGiux

    Carlo di Pietro: come avviso… pure io ti diffido da pubblicare informazioni su di me che non siano disponibili pubblicamente su questo sito.. e in ogni caso se lo fai… scelgo io la foto che non ti autorizzo ad usare… ohh questione di immagine 😀 😀 😀

    Rispondi
  12. ilgio

    Che onore…dopo avermi bannato da quasi un anno…il buon Carletto si ricorda ancora di me… Ciao Carletto…si, è vero…Giorgio Cascini sono io…quanto tempo che non ci sentiamo… Se non ricordo male il mio ultimo post su Pontifex prima della bannazione mi servì a definire il buon Bruno Volpe come persona veramente indegna di esistere… Ricordi: erano i tempi dei suoi commenti su Elton John in concerto…e cose simili. Nei tuoi confronti non avevo invece mai espresso giudizi negativi, salvo la normale dialettica che UNA VOLTA c’era sul tuo santo sito… Ma sai che ti dico? Negli ultimi mesi hai proprio recuperato tutte le posizioni, e oggi ti considero addirittura peggio del buon Foxy… I tuoi ultimi articoli (glissando sul copia-incolla) sono quanto di più tremendo abbia letto ultimamente…il tuo astio nei confronti del mondo normale sta raggiungendo pericolosi livelli di guardia… Te lo dico nel tuo interesse: datti una calmata…ne guadagnerai in salute!!!

    Rispondi
  13. Ale CrAle Cr

    Quagliato: l’ultima prodezza di Carletto (L’omofobia non esiste ecc…: http://www.pontifex.roma.it/index.php/opinioni/laici/7540-lomofobia-non-esiste-gli-omosessuali-per-la-salvezza-della-loro-anima-si-convertano ) era già stata pubblicata il 28 ottobre 2010 (Omofobia: un adattamento sgrammaticato ecc… http://www.pontifex.roma.it/index.php/opinioni/laici/5563-omofobia-un-adattamento-sgrammaticato-del-greco-a-cui-fanno-riferimento-tutti-coloro-i-quali-prediligono-tendenze-qanal-gesicheq-per-far-valere-diritti-che-non-esistono ) e ne avevamo già parlato (http://pontilex.org/2010/09/differenza-tra-apologetica-e-cattivo-gusto/) concludendo, anche allora, della totale ignoranza carlettosiana di anatomia femminile.

    Son passati 7 mesi e Carletto ancora è convinto che la vagina faccia pipì.

    …non mi stupiesce, quindi, che abbia impiegato 17 anni per una laurea.

    Rispondi
  14. FSMosconiFSMosconi

    La piantiamo di nutrire il troll? Ho capito che CdP è sempre CdP ma arrivati a questo tot. di commenti il dubbio che stia volontariamente trollando dovrebbe sorgere. O no? 😉

    Rispondi
    1. adminadmin

      Ad essere sinceri inizio a ricevere messaggi (rigorosamente via mail) di nostri lettori che chiedono la rimozione del materiale “irritante” di Carletto… Certo sarebbe comodo: zac, un colpo di forbice e sparisce la cattiveria di Charles. Ma questo impedirebbe a tutti i “passanti” di contemplare la sua arroganza, la sua supponenza, la sua presunzione, la sua ignoranza… Vuoi privare i passanti di questo spettacolo? 🙂

      Rispondi
      1. paolo

        Nonono. Deve rimanere tutto a imperitura memoria. E, se domani il lupo decidesse di travestirsi di nuovo da agnello, non mancherò di rinfrescargli la memoria circa la sua vera natura.
        Il fatto è che, sotto la maschera della fede cattolica ecc., queste persone ragionano proprio così. Sono cattivi, infantili e, come tutti gli infantili, bugiardi.
        Carletto, continua pure a trollare, ma per me vali esattamente quanto una scoreggina in una tempesta di vento.
        Saluti.

        Rispondi
  15. Sandro Storri

    Carlo Di Pietro, tu hai citato nella tua lista una persona che mi e’ molto cara e che ha sempre dato esempio di correttezza, lealta’ e tolleranza. Tu quel nome non solo non lo puoi pronunciare con la tua bocca da succhiatore di cazzi, ma neanche scrivere con quelle mani da pipparolo impotente quale sei. Tu non vali nemmeno la polvere che calpestano i nostri piedi. Vieni a prendertela con me, se hai coraggio, ma per davvero. Vieni sotto casa mia a dirmeli in faccia i tuoi insulti. il mio indirizzo lo trovi sull’elenco telefonico. io non mi nascondo e ti aspetto.

    Rispondi
    1. adminadmin

      Ben ritrovato, Sandro, anche se avrei preferito un contesto più divertente piuttosto che questo sfogo “di pancia” del nostro caro Carletto…

      Rispondi
      1. Sandro Storri

        non ho mai smesso di seguirvi, anche se sono rimasto in silenzio. cosi come in silenzio non ho mai smesso di leggere gli articoli deliranti di pontifex.

        purtroppo e’ stata tirata in ballo una persona che non c’entra niente. Io sono quello che sono, anche se nella vita ho letto qualche libro rimango sempre un borgataro delle perriferie di Roma. visto che CdP non capisce la lingua della cultura, cosa a lui estranea, avra’ da me cio’ che merita, ovvero un borgataro incazzato come un bufalo.

        Rispondi
        1. adminadmin

          So bene che ci leggi. Mi dispiace che l’occasione per leggerti sia questo delirio di Carletto… Che evidentemente conosce Pontilex meglio di me, visto che ti cita come “tra i peggiori” ma non spiega la ragione…

          Rispondi
          1. Sandro Storri

            carletto ha preso di petto quello sbagliato. dedico questo video a CdP invitandolo ad ascoltarlo bene.

          2. paolopaolo

            Sono felice di conoscere “il peggiore di tutti (insieme a quello sopra)”.
            Mi sa che andremo d’accordo.
            E, se hai letto gli interventi precedenti (e anche se non li hai letti), considerati invitato anche tu.
            Un abbraccio.

          3. Sandro Storri

            eheheheh… io e’ da una vita che sono il peggiore di tutti. figurati! CdP mi ha fatto un complimento.

            quello che non ho mandato giu’ e’ che e’ cosi’ vigliacco da tirare in ballo gente che non c’entra niente e che ha commesso l’unico “errore” di volermi bene. questo a CdP non lo perdono. puo’ anche insultarmi ed io gli rispondero’ a tono. ma non si deve permettere di tirare in ballo gente alla quale lui non e’ degno nemmeno di lucidare le scarpe con la lingua.

        1. giuxgiux

          ma va… tu non hai amici gay e tanto meno trans… ci saranno persone che per educazione si astengono dal commentarti… e non meriti abbastanza rispetto da dirti quel pensano di te 🙂

          Rispondi
  16. paolopaolo

    Ma non si può….
    Ci sono dei clienti, qui, e io sto cercando di darmi un contegno.
    Invece ogni cinque minuti scoppio a ridere, cercando inutilmente di non farmi notare.
    Come fare per rassicurarli sulla mia sanità mentale?

    Rispondi
      1. paolopaolo

        Vediamo la cosa dal lato buono. Sapete i pontifessi quanto bene fanno all’umanità, grazie all’ilarità che scatenano? A volte ti fanno tornare davvero il buonumore.

        Rispondi
  17. Sandro Storri

    carletto parla per invidia. vorrebbe essere omosessuale ma non puo’. l’uomo della sua vita, marcello stanzione, e’ troppo vecchio per farselo venire duro. per questo carletto e’ isterico! il suo culo vergine reclama dosi massicce di cazzo e visto che stanzione e volpe sono due impotenti, al povero carletto non rimane altro che imprecare contro quelli che invece si divertono. e’ un po come la volpe e l’uva.

    Rispondi
        1. paopao

          Oppsalá Cidippino!..Ma.. allora é …vero…??!!
          Mi dispiace tanto tanto…solo 2 oppure..no, no..meglio non chiedo…troppo personale.
          Scusami.
          ):D

          Rispondi
  18. Davide

    Io mi chiamo Davide. Commento qui per sbaglio.
    Trovo il signor Carlo di Pietro esilarante: il blog specchio piattola mi mancava.

    Oggi Pontifex ha dato grande prova di sè: votate PdL e Mara Carfagna ministro inutile e dannoso.
    Ritornando al tema dell’articolo di oggi sul sesso, mi spingo nel baratro della perversione.
    Berlusconi nei suoi parti eleganti, si fa strusciare da belle donne vestite da infermiera e con i seni scoperti. Queste donne, stando alle testimonianze raccolte, si baciano e toccano tra loro manifestando rapporti tra lesbiche. Berlusconi, separato due volte, ha rapporti sessuali con giovani donni che vendono il loro corpo in cambio di denaro o favori di altra natura.

    Mi auguro che il signor CdP non abbia avuto una erezione immaginando queste manifestazioni del demonio.

    Rispondi
    1. adminadmin

      Hai notato lo stesso stridente contrasto che è balzato anche al mio occhio… In un articolo si invita a votare per lo psiconano perchè gli altri sono peggio ed in quello seguente, parlando della Carfagna si afferma “Che integrità morale ci assicura?” (corredando ovviamente la parola “assicura” di opportuno link alle assicurazioni per l’auto). E per fortuna che la Carfagna non garantisce integrità morale… L’altro invece… 😉

      Rispondi
    2. Sandro

      cito Bruno Volpe : <>

      infatti a Roma, citta’ governata da quel comunista di Alemanno, la gente viaggia a sbafo sugli autobus (guidati dai familiari della giunta comunale), gli extracomunitari (americani, canadesi, cinesi, giapponesi) orinano per strada perche sono ubriachi e nessuno fa rispettare le ordinanze sugli alcolici (visto che la lobby dei bar/ristoranti romani e’ dalla parte del comunista alemanno), importunano la gente (si, di importunatori ce ne sono parecchi, specialmente quelli che sfrecciano per le vie della citta’ su auto blu con lampeggiante, poco importa se investono qualcuno o ammazzano un motociclista).

      Bruno Volpe, datte all’ippica che e’ mejio. da giornalista vali meno de mezza tacca. magari come stalliere riesci a combina’ quarcosa de bono… magari ce dai na dritta pe la prossima corza a capannelle.

      Rispondi
  19. StayRelaxed

    Ammazza ragazzi, mancavo da un pò… Mi pare che le cose non solo non siano cambiate ma direi peggiorate.
    Anche a me sa molto da troll… altrimenti vuol dire che è sbroccato di brutto!

    Rispondi
      1. Gianfranco Giampietro

        Come ti permetti di chiamare “spasso” la sana dottrina “kattolika non sekolarizzata” ?!

        Per punizione questa sera TRIPLO turno per la riproduzione della specie !

        😉

        Rispondi
  20. S_Raffaele

    una domanda mi sorge: ma non gli era stavo vietato di leggere questo blog? Approfitta del tour angelico di Strazy oppure è davvero un troll? Ps mi ritengo offeso perché non citato nella lista degli scomunicati! Pps admin puoi cancellare l’altro post errato? Grazie 🙂

    Rispondi
    1. StayRelaxed

      Avrà avuto una dispensa papale… Comunque veramente non capisco perché venga all’inferno tra di noi al posto di starsene nel suo paradiso beato, circondato dai suoi simili che gli danno sempre rassicuranti conferme sul suo valore di giornalista e di difensore della dottrina. E comunque è sbroccato di brutto. Anch’io sono un pò dispiaciuto di non essere nella lista. E modestamente son stato bannato più e più volte! Vedete che in Italia non vale la meritocrazia! 🙂

      Rispondi
      1. adminadmin

        E modestamente son stato bannato più e più volte!
        Questo dimostra la scarsa serietà di CdP nel compilare la sua lista… Rischia molto il fanciullino. Rischia moltissimo ora. Speriamo che nessuna delle persone citate in quella lista scelga di perseguirlo penalmente… Bah! 🙂

        Comunque veramente non capisco perché venga all’inferno tra di noi
        Semplice: è venuto per provocare. Si è comportato da provocatore. Da quando gli ho risposto di non fare il troll ha dato davvero in escandescenze ed è sbroccato. Visto che io ho usato il termine “troll” allora lui si è sentito in diritto di riciclare questa parola (che non avevo mai visto nei suoi scritti) anche “contro” di noi… porello 😀

        Rispondi
      2. StayRelaxed

        E comunque la mia teoria è sempre la stessa: brutta bestia l’infelicità! E ancor più brutto accontentarsi di una felicità surrogata come l’obbedienza acefala alla dottrina. Quando se ne renderanno conto sarà sempre troppo tardi!

        Rispondi
    1. adminadmin

      Molti indizi ci portano a credere che il messaggio sia originale. Basta leggere qui sopra dunque per capire da chi proviene la risposta 😉

      Tranquillo, mi ha scritto dicendo che “tira una brutta aria” (forse ha fatto una scoreggia, boh?!) e quindi non ci legge più. Una volta era colpa di Don Strazy, ora è colpa delle sue scoregge. Ma il risultato non cambia. Non ci legge più.

      Rispondi
          1. adminadmin

            Se sei sufficientemente sveglio noterai che abbiamo anche pubblicato il testo del mail che ti ho inviato.

  21. Francesco Sansone

    Se non vuoi essere contattato dai nostri legali, ti consiglio dieliminare i nostri nomi inseriti in quest’articolo senza aver avuto neppure la decenza di informarci. Se vuoi giocare farlo, ma senza usare i nostri nomi.
    Se entro una settimana non verranno eliminati, provvederò per vie legali.
    Francesco Sansone

    Rispondi
    1. adminadmin

      Francesco intendi procedere contro l’autore del commento oppure contro il nostro sito? Non mi è chiaro quali siano le tue intenzioni.

      Attento quando inserisci l’indirizzo email: quello che hai usato non credo sia corretto…

      Rispondi
      1. Carlo Di Pietro

        admin,
        ti diffido pubblicamente dal fornire dati riservati, quali indirizzi email ed indirizzi ip (forse miei, boh! chi lo sa!).
        Se qualcuno si ritiene offeso dalla lista pubblicata (forse, boh!, chi lo sa!) da me,
        che proceda tranuqillamente secondo i termini di legge.
        In caso di non archiviazione della pratica,
        sarà la Procura a richiederti eventualmente i dati inerenti la email e l’indirizzo ip da cui proveniva tale lista.
        Saluti
        CdP

        Rispondi
    1. adminadmin

      Francesco capisco la tua perplessità. Lasciamo online il commento in modo che chi, come te, viene chiamato in causa gratuitamente, possa rivalersi nei confronti dell’autore dell’articolo. Se ti serve aiuto, posso fornirti tutte le informazioni in nostro possesso. Come ad esempio l’indirizzo IP usato per pubblicare quel commento, oltre che l’indirizzo email di chi ha lasciato il commento. Chiedi pure scrivendo a webmaster [at] pontilex punto org. Grazie.

      Rispondi
      1. Carlo Di Pietro

        admin,
        ti diffido pubblicamente dal fornire dati riservati, quali indirizzi email ed indirizzi ip (forse miei, boh! chi lo sa!).
        Se qualcuno si ritiene offeso dalla lista pubblicata (forse, boh!, chi lo sa!) da me,
        che proceda tranuqillamente secondo i termini di legge.
        In caso di non archiviazione della pratica,
        sarà la Procura a richiederti eventualmente i dati inerenti la email e l’indirizzo ip da cui proveniva tale lista.
        Saluti
        CdP

        Rispondi
        1. adminadmin

          Ribadisco il concetto con chiarezza anche in questa replica. Tu non puoi chiedermi di tutelare la tua privacy quando per primo hai violato quella di ignare persone che si sono viste indicare puntualmente da te.

          Tu sei venuto qui ed hai imbrattato con i tuoi messaggi i nostri post. Volevi essere bannato? Dispiace: non ti banno perchè tu sei il peggior nemico di te stesso. Basta lasciarti fare.

          Tu non puoi diffidarmi dal fornire i tuoi dati ad una parte che si ritiene lesa per una semplice ragione: non li diffondo in pubblico. Io posso VOLONTARIAMENTE fornire i tuoi dati a chi si sente offeso. Non posso pubblicarli qui, dove tutti li possono vedere.
          Tu non puoi pretendere che io ti fornisca i dati di altri utenti (come hai già provato a fare in passato, inutilmente). In quel caso la Procura ha la facoltà di impormi di produrre i dati richiesti. Ma se io VOLONTARIAMENTE trasmetto le informazioni a chi si sente parte lesa, non violo assolutamente la tua privacy. E non c’è bisogno dell’intervento della Procura.

          Tu dimentichi il MIO diritto a TUTELARE il buon nome del nostri piccolo sito, imbrattato da taluni tuoi commenti.

          Rispondi
          1. Carlo Di Pietro

            Fai come credi,
            io non ti concedo assolutamente il diritto di condividere dati non visibili sul sito.
            Faccio riferimento alla normalissima regola imposta anche dalle regole di wordpress:
            “L’indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *”.
            Se hai diffuso dati riservati hai sbagliato.
            Comunque io ho detto la mia.
            Poi fai come credi.!!!
            Ripeto, non ti consento di diffondere pubblicamente o privatamente a terzi dati sensibili, ricollegabili direttamente od indirettamente, legittimamente o non, alla mia persona.
            Saluti
            CdP

            nb: qualora, come già detto, un terzo possa ritenersi parte lesa a causa della pubblicazione (da parte mia? e chi lo sa?) di quella lista, faccia regolare denuncia ed attenda esito.!!!!

          2. adminadmin

            Tu non hai alcun diritto di concedere o revocare diritti qui dentro. Datti una calmata e rilassati.
            Io non ho intenzione di rendere PUBBLICAMENTE DISPONIBILE (le parole hanno un senso: cerca su un dizionario cosa significa PUBBLICARE, invece di frignare come un bimbetto).
            Io ho intenzione di rivelare alcune informazioni (come l’indirizzo IP e l’indirizzo email utilizzati per pubblicare un commento offensivo) alla parte lesa, qualora questa desideri venirne a conoscenza.
            Se hai diffuso dati riservati hai sbagliato.
            Ti consiglio di ripassare l’italiano.

            Per il tuo NB: secondo te ho offerto i tuoi dati proprio per agevolare le denuncia e poter ricollegare quel commento al suo reale autore… E chi lo sa?

          3. Carlo Di Pietro

            tutto ciò che ho scritto (forse io o forse altri a nome mio? boh, chi lo sa?)
            è pubblicamente reperibile da facebook.!
            pagine pubbliche.!!!!!!!!!!!!
            senza alcuna restrizione.
            saluti
            C

          4. adminadmin

            Carletto vedi, tu confondi i piani…
            1) nessuno ha detto che quelle liste sono private. La tua violazione della privacy deriva dal fatto che qui, Francesco, non ha mai commentato. Hai tirato in ballo persone che con Pontilex non hanno nulla a che vedere. Hai toppato, hai fatto una stupidata. Hai preso dei nomi a caso dalle centinaia di persone che si sono iscritte a gruppi di Facebook e li hai pubblicati qui. Il problema è questo. Tu hai messo qui, pubblicamente, una lista di nomi affermando che si tratta di utenti di Pontilex. E sei stato sbugiardato. Tu sei tranquillo? Bene per te. Buona fortuna.
            2) Se vuoi continuare con il giochino del “boh chi lo sa” allora faccio anche io un gioco: pubblico qui gli indirizzi IP da cui provengono i commenti attribuiti a “Carlo Di Pietro”. Poi sono cavoli tuoi perseguire chi si spaccia per te stesso e pubblica commenti offensivi. Facciamo questo gioco? Dai, facciamo questo giochino? Ti avviso, non mi serve il tuo consenso.

          5. adminadmin

            Ho applicato le modifiche richieste.

            Noi fissati? No, esercitiamo la nostra libertà di parola. Ti disturba? Sei illiberale fino a questo punto?

          6. paopao

            Calim..ehm Cidippino scrive:
            comunque: oh, ma avete una fisima contro di me!siete proprio fissati.!!!

            Uiiiiiihh, come adoro questa sua fase “perseguitato innocente e solo contro tutti” , che precede quella del “martire immolato nella lotta contro il demonio” che precede quella ” nuovo salvatore del mondo” che predece quella “esporró querela e riceverete posta dai miei duemila avvocati” che precede quella “vi perdono tutti , facciamo pace”):D

            Fisime=
            keywords
            “omosessuali”, “massoni”, “apostati”, “comunisti”….capito l´indiretta?? ):D
            Ragazzi, aiutatelo…

          7. Gianfranco Giampietro

            Perseguitato, innocente, solo contro tutti e con i capelli lunghi al vento…

            Lui sì che è proprio figo *___*

            … Scherzo, mi fa proprio ridere -_____-

          8. paolopaolo

            Ho letto ora il commento che l’admin ha pietosamente nascosto.
            Quello che ha scatenato l’ira di Sandro.
            Sei un bigattino.
            E adesso querelami.
            Che schifo.

          9. adminadmin

            Ma scusa lui ha detto che non ha mai lasciato commenti qui sul nostro sito… Lui è candido e lindo. Lui.

          10. paolopaolo

            Quando l’ho letto (per caso, esplorando le funzioni della bacheca) non ci potevo credere. Fa tanto il topo di sacrestia e poi scrive certe cose su gente che nemmeno conosce.
            Proprio candido come la neve e puro come i gigli.
            E adesso lo riposto anche nell’articolo di stamattina.
            Ci tengo che conosca la mia opinione in merito.

        2. paopao

          uuuh che bello! Sei gia´tornato? Durato poco senza di noi, ehh? Ohhh, ci hai portato un nuovo giochino..Ok, anch´io voglio!

          Calim…ehm Cidippino, ti diffido di diffidare l´admin pubblicamente su questo sito; se non ti piace puoi TRANUQILLAMENTE procedere secondo i termini di legge, il Maggistero, la retta dottrina oppure tirare quattro mokkolen, ma con parsimonia..mika che fai incaxxare il tuo dio e poi ti saltano fuori i brufoli!

          Rispondi
  22. GIOVANNI

    @ CARLO DI PIETRO
    PUNTO PRIMO NON HAI USATO SOLO IL NOME DI FRANCESCO MA ANCHE IL MIO ,PERCHè IL NOSTRO FACEBOOK E’ IN COMUNE ED E’ COSA PERSONALE RISERVATA AI SOLI AMICI…
    PUNTO SECONDO TROVO CHE IL MIO COMPAGNO RISPONDENDOTI TI ABBIA DATO ANCHE TROPPA IMPORTANZA E PUBBLICITA’ CHE NON VALE LA PENA SPRECARE PER COSE DEL GENERE…
    PER QUANTO RIGUARDA PENSA SCRIVI O FAI QUELLO CHE VUOI , IO ARRIVO LO STESSO A FINE GIORNATA “FELICEMENTE” COL MIO AMORE , MAGARI FACENDOMI UNA RISATA ALLA FACCIA DI CHI SCRIVE CERTE COSE…
    PREMETTO CHE è INUTILE RISPONDERE AL MIO COMMENTO , PERCHE’ HO COSE PIU’ IMPORTANTI DA FARE ED IO DI CERTO NON HO TEMPO DA PERDERE,E QUINDI LE TUE PAROLE NEL CASO DI UNA RISPOSTA LASCERANNO IL TEMPO CHE TROVANO …
    IN BOCCA AL LUPO PER IL TUO FUTURO …
    GIOVANNI TRAPANI

    Rispondi
  23. Michele Ferri

    Davvero encomiabile. Spero vivamente che i fedeli lettori Pontifessi possano leggere questo sunto di rare conoscenze in campo sessuale. Da troppo tempo oramai la lobby(inserire un nome alla cazzo di cane a piacere) ci impongono una visione del sesso semplice. Ma siamo pazzi?? Qui siamo nell’Alto Medioevo, non sia mai la donna stia sopra!

    Rispondi
  24. Michele Ferri

    Ps. Non solo provo vergogna dell’essere Meridionale come Voi Sig. Carlo di Pietro(darVi del Lei è troppo confidenziale e più mi tengo alla larga da persone par suo e meglio è), ma ne provo ancor maggiore al pensiero di essere Italiano e Cattolico come Voi. Siete la vergogna di questo paese…

    Cordiali saluti

    Rispondi
    1. adminadmin

      Michele, scusa per il ritardo con cui approvo i tuoi commenti… Non sono così interattivo come il Geniale. E non abbiamo una “redazione” popolosa come quella degli amici Pontifessi. Ma d’ora in avanti non dovresti più avere problemi nel commentare 🙂

      Rispondi
      1. Michele Ferri

        Ti ringrazio ^^
        Comunque non preoccuparti, ho ben presente il funzionamento di questi blog, anche per quanto riguarda la preventiva approvazione dei commenti 😉

        Rispondi
  25. Virginia Lalli

    “27 pargoli” non è possibile ci vorrebbero 27 anni e non copre il tempo di fertilità delle donne.
    Il dolore del parto di cui nelle Sacre Scritture si riferisce alle doglie e al dolore del travaglio ma l’epidurale non è vietata dalla Chiesa, la madre può scegliere tranquillamente.
    Meglio in orfanotrofio che ucciderli con l’aborto.
    E poi ci sono i metodi naturali, come il metodo Billings. Mi hanno raccontato delle coppie che è efficace.
    Per vostro “sommo scandalo” ho conosciuto coppie con 5 e ben 10 figli e non li hanno messi in orfanotrofio. Come siete pessimisti e poco fiduciosi nella Provvidenza. Non mi stupisco.
    Insomma parlate per sentito dire e avete molti pregiudizi.

    Rispondi
    1. Gianfranco Giampietro Autore articolo

      Io credo che un argomento centrale della questione rimanga: due persone innamorate che vogliono fare l’amore devono sentirsi tremendamente in colpa se vogliono godersi un momento di intimità e non stanno per forza pensando al “dovere” della procreazione ?

      Quante volte una coppia può desiderare quel momento di intimità che comunemente viene chiamato “fare l’amore” ? Ogni volta che c’è questo desiderio si deve essere obbligati alla riproduzione?

      Personalmente anche io sono contrario alla pillola per esempio… più che altro e soprattutto perchè non è che sia propriamente una “manna” per la salute della donna…

      Interrompere una gravidanza (e quindi uccidere una “vita”) è qualcosa che genera dubbi anche nel sottoscritto… Sebbene il sottoscritto usi con molta parsimonia la parola “vita”. Infatti per me “esistere” non è automaticamente sinonimo di “vivere”.

      Prendi un bambino e sbattilo nelle peggiori condizioni di vita possibili (non so, prendi una “famiglia” con la madre drogata che potrebbe facilmente essere la prossima “Cogne” e che nemmeno si preoccupa di non fumare in faccia al neonato, prendi un compagno della presunta “madre” con l’abitudine la sera di tornare a casa ubriaco e di tirare cinghiate alla “mamma” e al bambino di otto anni… secondo te quella è “vita”? Esistere e vivere non sono la stessa cosa…), secondo te quella è “vita” ?

      Altro punto… ok, meglio l’orfanotrofio del grembo del nulla assoluto, ma… prima controlliamo che gli orfanotrofi siano ambienti adatti e non esperienze mostruose che fanno rimpiangere il fatto di essere nati… Sicuramente saprai che gli orfanotrofi spesso non sono stati ambienti molto gradevoli…

      Altro punto… andiamoci piano con la voglia di fare dieci figli a testa… il nostro pianeta sta raggiungendo la saturazione più totale, e se non cominciamo a ragionare in maniera più razionale, tra una cinquantina d’anni probabilmente le nascite verranno obbligatoriamente controllate per evitare il collasso del pianeta… come sta già avvenendo in Cina. Quando raggiungeremo i 10 miliardi di popolazione sul pianeta pensi che ci sarà ancora posto per fare dieci figli a testa? E poi cosa gli darai da mangiare?

      Ma, come ho già detto, lasciamo da parte il tema dell’aborto, che in buona parte è condivisibile… ammazzare un feto rimane comunque una cosa moralmente discutibile, è più che comprensibile.

      Facciamo un passo indietro e torniamo al tema della contraccezione, che non significa ammazzare feti, ma semplicemente evitare il concepimento.

      Se suggerisci il metodo Billings mi viene da pensare che almeno non stai cercando di salvare anche milioni di poveri innocenti spermatozoi…

      Con il metodo Billings si cerca di sfruttare i periodi in cui difficilmente gli spermatozoi possono arrivare a “fare centro” nel corpo della donna.

      Molto bene… mi puoi spiegare per esempio a questo punto cosa potresti per esempio avere contro il preservativo?

      Il risultato, anzi… lo scopo mi sembra lo stesso. Quindi cosa cambia?

      Forse trovi i metodi naturali un pò più “romantici” rispetto alla “plasticosità” del preservativo?

      Ok, è un discorso che ci può stare tutto, SE la ragione può essere questa.

      Perchè altrimenti mi chiedo chi sia veramente “pieno di pregiudizi”, e soprattutto chi semplicemente non trovi sbagliata una cosa soltanto perchè l’hanno abituata a ritenere che sia sbagliata.

      Perchè sinceramente tra un “coitus interruptus”, il metodo Billings o l’uso del preservativo io non riesco a cogliere differenze di risultato o di scopo. Forse l’unica differenza è la minore sicurezza di certi metodi rispetto ad altri.

      Quindi non capisco perchè per esempio alle popolazioni africane ad alto rischio di contagio di AIDS io dovrei consigliare il metodo Billings piuttosto del preservativo.

      Davanti al rischio dell’AIDS cosa dovremmo consigliare? Di avere fiducia nella Provvidenza?

      E quando sfornano 10 figli a testa che non possono crescere e che condannano a morire COMUNQUE per fame, ti occuperai tu di portarli TUTTI a casa tua e di crescerli? Perchè il cattolico europeo io lo vedo sempre molto umanitarista a parole, soltanto fino a quando non si trova ad accogliere in patria coloro che ha incoraggiato a mettere al mondo quanti più figli possibili perchè tanto “poi ci pensa la Provvidenza”…

      Rispondi
  26. virginia Lalli

    “Prendi un bambino e sbattilo nelle peggiori condizioni di vita possibili “.
    Parli del padre e della madre disastrosi e i nonni, gli zii, i cugini, gli amici di famiglia, i vicini di casa, etc.?
    Per crescere un bambino ci vuole un villaggio recita un proverbio africano.Dobbiamo essere tutti meno egoisti e più generosi ognuno fare la sua parte invece di liquidare sempre: falla finita che è più semplice e più utile.

    Invece esistere uguale a vivere. Ci sono studi sulla vita psichica prenatale per i quali un bambino che si sente rifiutato porterà questa ferita per tutta la vita con conseguenze psicologiche.

    Il Metodo Billings è naturale e rispetta il piano di Dio non lo rifiuta.

    Sostengo tre associazioni che si occupano di sostegno alla maternità e di aiuto ai bambini poveri.

    Rispondi
    1. adminadmin

      Lalli non replichi ai miei rilievi sulle tue affermazioni in ambito biologico?
      E’ vero oppure no che hai fatto molta confusione nei tuoi interventi, confondendo uno zigote, un embrione ed un feto?
      Puoi rispondere puntualmente?
      Ed attendiamo chiarimenti anche sulla tua professione di avvocato che tu stessa hai promesso. E’ così complicato far capire a noi, zucconi, di cosa ti occupi e dove lavori come avvocato?

      Rispondi
    2. Gianfranco Giampietro

      Va bene la tua risposta circa il fatto che non ci sono solo i genitori (anche se si dà un pò troppo per scontata l’idea che “tanto c’è sicuramente qualcuno che se ne prenderà cura da qualche parte, quindi se ne possono fare quanti se ne vuole”.)

      Ad ogni modo la tua risposta ci può stare… potresti rispondere anche a tutto il resto che ho detto? (preservativo, problema della sovrappopolazione, ecc ecc.)

      Grazie.

      Rispondi
      1. Virginia Lalli

        Non banalizziamo i concetti. Per Provvidenza si intende: aiutati che Dio ti aiuta. Il coraggio dell’andare avanti tra le difficoltà essendo certi che il Signore aiuta.E’ la speranza. Ricordo che ognuno è dotato dal Signore di talenti e risorse da utilizzare.
        Problema della sovrappopolazione: i bambini sono una ricchezza! Il numero è potenza in un Paese. In Italia c’è un forte calo demografico ma soprattutto un forte invecchiamento della popolazione siamo a 3 vecchi e mezzo per un bambino.
        I bambini e i giovani oltre a costituire nuove forze rappresentano idee nuove e moderne.
        Preservativo: non è del tutto sicuro. L’HIV come gli spermatozoi passano anche attraverso il preservativo integro con conseguente infezione o gravidanza.
        Il metodo Billings è naturale perchè segue la biologia del corpo della donna. Gli altri no. Lo dimostra il fatto che nel periodo nel quale la donna è recettiva il preservativo non funziona.La natura è sempre più forte delle manipolazioni umane ed è dalla parte della Verità.

        Rispondi
        1. adminadmin

          Virginia ora vuoi chiarire questa tua frase?

          Lo dimostra il fatto che nel periodo nel quale la donna è recettiva il preservativo non funziona.

          Dunque secondo i tuoi studi e la tua esperienza, quando una coppia ha un rapporto sessuale consensuale e la donna è nel periodo fertile, non c’è preservativo che tenga e la donna rimane incinta?

          Rispondi
          1. Oscar Wilde

            Lo dimostra il fatto che nel periodo nel quale la donna è recettiva il preservativo non funziona.
            I miei Spermatozoi Hanno le SPADE LASER! Aha lo sapevo!!
            Se la sbattono una parete di lattice!!! Sììììì!!!! 😀 😀

        2. Ale Cr

          “Lo dimostra il fatto che nel periodo nel quale la donna è recettiva il preservativo non funziona.”… davvero?! Una fonte QUALSIASI al riguardo?

          …ridicola…

          Rispondi
        3. Gianfranco Giampietro

          Virginia, hai ragione: non banalizziamo i concetti.

          Evitiamo frasi “fatte” e facili da Mulino Bianco o da Bacio Perugina (oppure come certi link idioti con frasi banali che circolano si Facebook) come “i bambini sono una ricchezza”

          Non esistono valori assoluti e ogni cosa ha il suo specifico contesto.

          Che i “bambini sono una ricchezza” è una verità condivisibile a livello generale e teorico, però io sto parlando di un contesto specifico. Le frasi fatte e banali, anche se “ad effetto”, con me non attaccano.

          Dire che i “bambini sono una ricchezza” è una faciloneria come dire “la luce del Sole è la vita del nostro pianeta”

          Non è vero che la luce del Sole è sempre ed in ogni caso la vita del nostro pianeta.

          E’ vero che la luce del Sole – ovviamente – rende possibile la vita sul nostro pianeta.

          Ma è anche vero che troppo Sole la rende impossibile, trasforma la vita in inferno e la prosciuga.

          Se il Sole “fosse vita”, allora Venere (più vicino al Sole di noi) dovrebbe essere più pieno di vita del nostro pianeta… Invece lo sappiamo tutti molto bene che la verde “Stella del Mattino” è un pianeta infernale, un mancato pianeta simile al nostro proprio a causa della eccessiva vicinanza al Sole.

          Non è vero che il Sole “è vita”.

          Non è vero che i bambini sono una “ricchezza”

          L’unica cosa che permette vita e “ricchezza” è e rimane solo e soltanto una : l’equilibrio, l’armonia.

          Il nostro corpo si ammala quando il suo equilibrio viene interrotto.

          Il pianeta si sfascia quando il suo equlibrio viene infranto.

          L’ecosistema va a puttane quando per esempio un animale di una determinata regione è libero di moltiplicarsi all’infinito e di prosciugare risorse senza che vi sia qualche predatore capace di contenerlo (tra l’alto questo è proprio il caso dell’uomo)

          Una civiltà di soli vecchi senza nuove nascite è una civiltà sull’orlo dell’estinzione e del declino.

          Allo stesso modo una civiltà che dovesse sfornare infiniti bambini senza nemmeno sapere dove poterli mettere, è una civiltà votata al collasso.

          “Il numero è potenza in un paese” è un’altra banalità facile da Mulino Bianco… Non intendo dire che non sia vero. Il fatto è che è vero in presenza di determinate condizioni…

          Non mi sembra che nel Terzo Mondo o in India la densità demografica sia sinonimo di “potenza” o di benessere…

          Sinceramente non hai risposto al problema… come si risolve il problema di un pianeta che sta esaurendo le proprie risorse mentre in maniera proporzionale aumenta la popolazione e quindi il bisogno di cibo-energia-materie prime ?

          Sul preservativo vedi più sotto tra gli altri commenti

          Rispondi
    1. adminadmin

      Mah ti assicuro che molti di noi sono assolutamente informati, al punto da affidarsi proprio al preservativo per prevenire le gravidanze proprio nel periodo fertile della donna.

      Rispondi
    2. Ale Cr

      Accade (voci di “corridoio” lo affermano da 2000 anni) anche di restare incinta senza aver mai consumato un rapporto sessuale… ma da qui a dire che l’astinenza sessuale, se una donna è “ricettiva”, non funziona e si resta ingravidate comunque ne passa!!!

      Rispondi
    3. Ale Cr

      Mi sono informata: il rischio di restare incinta usando PERFETTAMENTE il preservativo, stimato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, è del 2% (benchè le statistiche dell’Indice pearl abbassino il rischio EFFETTIVO allo 0,2%); fonte: http://www.niaid.nih.gov/about/organization/dmid/PDF/condomReport.pdf .

      Il metodo Billings ha un tasso di “fallimento” del 3% secondo l’Associazione Mondiale Metodo Billings (fonte: http://www.woomb.org/index.html ).

      Ribadisco: dire “capita” è ben diverso dallo scrivere “Lo dimostra il fatto che nel periodo nel quale la donna è recettiva il preservativo non funziona.”… Funziona nel 98% dei casi, cara.

      Rispondi
      1. adminadmin

        Virginia, nel tentativo disperato di sostenere le castronerie che asserisce, mi ha mandato una mail di cui non posso condividere pubblicamente il contenuto (trattandosi di comunicazione tra privati). Posso condividere con voi i due link che mi ha suggerito. Uno dei due sembra funzionare regolarmente. Il secondo invece sembra appartenere al Mossad. Per avere accesso al sito che suggerisce la Lalli bisogna comunicare il proprio indirizzo IP (oltre a tutta una serie di altre cose) ad un anonimo indirizzo email… Bah!

        http://www.lamescolanza.com/mister_no/122006/MARTEDI=5122006.htm

        http://www.kattoliko.it/leggendanera/modules.php?name=News&file=article&sid=1609

        Rispondi
        1. Virginia Lalli

          Si può condividere il contenuto oltre ai siti che ho inviato ho scritto: “In fede,scienza e coscienza” e “cordiali saluti”.

          Rispondi
          1. adminadmin

            Lalli è chiedere troppo chiedere una risposta chiara?

            Questa è insolenza oltre che indolenza! In un tribunale un avvocato vero non parla in codesto modo irriguardoso nei confronti degli interlocutori!

            Lalli: risposte chiare!

    4. Gianfranco Giampietro

      Virginia, accadono anche le seguenti cose nella vita di tutti i giorni:

      – che tu possa prendere l’aereo e che l’aereo possa precipitare
      – che tu possa prendere una nave senza sapere che farà la fine del Titanic
      – che tu possa prendere l’automobile e tu possa fare un incidente
      – che tu possa andare in giro come un normale pedone, ed essere investita lo stesso da una automobile…

      Tuttavia… siccome la casistica non afferma e non dimostra che gli aerei precipitino tutti i giorni e che un’automobile non vada ogni giorno a schiantarsi da qualche parte, io suppongo e immagino che tu prenda normalmente l’aereo o l’automobile quando necessario, senza che per una percentuale di rischio minima tu decida di segregarti in casa per non correre nessun rischio.

      Se una cosa ha una percentuale di rischio pari al 2%, tu cosa proponi, di rischiare al 100% ?

      Se il casco non è sicuro al 100% allora è meglio andare in moto senza casco ??

      Io credo che tu sia soltanto piena di pregiudizi inculcati che nemmeno hai mai pensato mai con la tua testa da sola… ti sono semplicemente stati inoculati secondo quel buon vecchio metodo religioso che ficca idee nella testa facendoti persino credere che quelle idee siano idee tue che in qualche remoto momento della tua vita tu abbia davvero ragionato per conto tuo…

      Cosa penso io ? Io penso che tu nei confronti del profilattico e di qualsiasi argomento di contraccezione tu abbia un atteggiamento di pregiudizio esclusivamente emotivo: non importa se domani dovesse essere dimostrato in laboratorio che scientificamente il metodo “x” è valido o meno… se la tua religione ti farà il sermone contro questa cosa, continuerai a credere che non funzioni e che soprattutto sia innatamente “satanico”, “brutto” e “cattivo”.

      Infatti ecco cosa ti propongo:

      COSA NE PENSI A QUESTO PUNTO DI ABBINARE INSIEME IL PRESERVATIVO ED IL METODO BILLINGS ?

      I due metodi non si escludono a vicenda, e nulla proibisce di fare l’amore durante i periodi prescritti da Billings usando il preservativo come ulteriore forma di sicurezza… Doppia sicurezza, no?

      Ma sono così sicuro che la tua posizione verso il preservativo sia solo di natura “emotivo-ideologica” (con solo una lieve facciata di pseudo-interesse scientifico), che sono certo che potresti inventarti che usare il Metodo Billings con il preservativo fa rimanere molto più incinte che senza preservativo. O in alternativa mi aspetto la tipica seconda reazione di chi non è abituato a ragionare veramente e viene messo davanti allo smascheramento di chi lo mette davanti alla verità dei propri pregiudizi emotivi cammuffati da “ragionamenti” razionali: totale silenzio e tentativo disperato di ignorare la verità, come un geocentrista messo davanti ad un imbarazzante telescopio….

      Rispondi
  27. Davide

    Lelkens, 1994 e sono passati 17 anni.Le sue idee nascevano dal fatto che il preservativo non è perfettamente impermeabile come provato da una serie di test.
    Mentre certa gente continua a crogiolarsi su un testo vecchio di 17 anni (strana predisposzione cattolica), la tecnologia ha fatto passi avanti negli ultimi due decenni.

    Organizzazione mondiale della sanità
    http://www.who.int/hiv/topics/condoms/en/index.html

    Condoms, when used correctly and consistently, are highly effective in preventing HIV and other sexually transmitted infections (STIs). A large body of scientific evidence shows that male latex condoms have an 80% or greater protective effect against the sexual transmission of HIV and other STIs.

    http://www.who.int/hiv/pub/condoms/20090318_position_condoms.pdf
    The male latex condom is the single, most efficient, available technology to reduce the sexual transmission of HIV and other sexually transmitted infections.

    Contrariamente a quanto afferma Lelkens:
    “Laboratory studies show that male latex condoms are impermeable to infectious agents contained in genital secretions. To ensure safety and efficacy, condoms must be manufactured to the highest international standards.
    They must be procured according to the quality assurance procedures established by the WHO, UNFPA and UNAIDS and they should be stored away from direct heat sources. Prevention programmes need to ensure that high-quality condoms are accessible to those who need them, when they need them, and that people have the knowledge and skills to use them correctly.”

    Ossia, il preservativo efficace è quello realizzato con elevati standard di qualità e conservato e distribuito nelle corrette modalità. Infatti:
    “Condoms have helped to reduce HIV infection rates where AIDS has already taken hold, curtailing the broader spread of HIV in settings where the epidemic is still concentrated in specific populations. Condoms have also encouraged safer sexual behaviour more generally. Recent analysis of the AIDS epidemic in Uganda has confirmed that increased condom use, in conjunction with delay in age of first sexual intercourse and reduction of sexual partners was an important factor in the decline of HIV prevalence in the 1990s5. Thailand’s efforts to de-stigmatize condoms and its targeted condom promotion for sex workers and their clients dramatically reduced HIV infections in these populations and helped reduce the spread of the epidemic to the general population. A similar policy in Cambodia has helped stabilize national prevalence, while substantially decreasing prevalence among sex workers. In addition, Brazil’s early and vigorous condom promotion among the general population and vulnerable groups has successfully contributed to sustained control of the epidemic.”
    Ossia, nelle aree del mondo dove il fenomeno dell’aids è più presente e lì dove l’adozione del preservativo è avvenuta nelle modalità corrette, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha rilevato nette controtendenze.

    In sintesi: il preservativo è uno strumento. Se lo usi male, lo produci male, lo distribuisci male potrebbe essere non sicuro al 100%.

    Rispondi
      1. Davide

        Non si preoccupi.
        Il copia-incolla di stralci in inglese darà filo da torcere al pontifesso di turno.
        Useranno Google Traduttore e non oso immaginare cosa possa uscire.

        Rispondi
  28. virginia Lalli

    Al quadretto peraltro molto fazioso che ha fatto l’autore allora aggiungesse la fedeltà della coppia tra loro, che è un valore o no?

    Rispondi
    1. Gianfranco Giampietro

      La fedeltà della coppia è e sarà sempre un valore importante.

      Detto questo, non ho capito la contestualizzazione del commento. Faziosità dell’autore in che senso?

      E’ un commento buttato qui a caso o ha un senso ben specifico? Spiegati meglio…

      Rispondi
    2. Davide

      Mi spiace: relativista.
      E’ un valore per chi ci crede, ma non disprezzo chi per scelta condivisa sprimenta altre formule.
      La fedeltà non è un valore universale.
      Io sono fedele per scelta, non per adesione ad un qualche dettame religioso.

      Rispondi
      1. Gianfranco Giampietro

        Sono d’accordo… è un valore per scelta. Generalmente sono però abbastanza d’accordo nel pensare che, in generale, la fedeltà è un valore considerato positivo dalla maggioranza delle culture. E se non la fedeltà alla coppia, allora lo è la fedeltà agli amici, al clan o alla tribù. E’ molto difficile trovare una cultura in cui la fedeltà almeno in qualcosa non sia percepito almeno un poco con positività.

        Faccio un esempio… io caratterialmente sono un tipo fedele. Non lo sono per scelta “morale”, ma semplicemente perchè sono fatto così. Non chiedo a nessuna mia potenziale partner di essere per forza come me… ma dubito che qualsiasi donna che non crede nella fedeltà avrebbe comunque da biasimarmi o da lamentarsi per il fatto che io sono caratterialmente un tipo per natura “fedele” (o semplicemente “pigro”: la sola idea di dover nascondere qualcosa a qualcuno, inventarmi scuse ecc. mi stanca tantissimo). Per questo dico che la fedeltà di coppia è un valore universalmente riconosciuto: anche chi non ci crede non ha di che lamentarsi se al proprio fianco ha qualcuno che ci crede…

        Rispondi

Rispondi