CdP e la coerenza, due sconosciuti.

leggo con stupore su pontifex un articolo a firma Carlo di Pietro. l’articolo si intitola “I mostri creati dal Concilio Vaticano II. Preti gay, pedofili e tossicodipendenti. Delinquenti che si definiscono Cattolici e picchiano i gay. Tutta colpa del “santo subito”. Si delinei un chiaro documento sulla morale Cattolica“. in questo articolo troviamo delle singolari riflessioni sul conto di Karol Woytila Papa Giovanni Paolo II.

io, in quanto scomunicato ed apostata, non posso (e non voglio) entrare nel merito della discussione a carattere religioso e teologico, discussione che lascio volentieri agli “addetti ai lavori”.

nello stesso articolo, pero’, si trovano altre affermazioni a dir poco singolari, se lette usando la memoria, che per fortuna non mi difetta. vediamo quali sono queste affermazioni :

Siamo impazziti? Chi picchia i gay è una bestia, altro che Cattolico. Non ha diritto ai Sacramenti.

Questi mostri della neo Cristianità sono animati dal concetto propagandato dal Concilio Vaticano II per cui “tutto è permesso”.

Persone di questa risma meritano una scomunica per gravissimi crimini contro l’umanità. L’omosessuale va aiutato a pregare ed a convertirsi, non va pestato. E’ facile prendersela con i più deboli.

Siamo alla deriva più totale. Le colpe sono semplicissime ed imputabili solo ed esclusivamente a Paolo VI ed a Giovanni Paolo II, due filosofi del buonismo che non hanno avuto polso e, in 40 anni, hanno distrutto 2000 anni di rigida e ferrea Tradizione Cattolica Apostolica Romana.

le affermazioni in corsivo sono testuali parole di Carlo di Pietro.

ora vi propongo altre parole :

Davanti ad un luogo di culto si esibirà un uomo depravato, una icona della bestialità animalesca, di chi vive la vita in modo scellerato, offende Dio con i suoi immondi accoppiamenti degni di un coniglio e di un cagnolina in calore.

queste sono parole di Bruno Volpe a proposito di Elton John prima della sua esibizione a Trani.

ora la domanda sorge spontanea : e’ risaputo che il picchiatore fascista medio e’ stupido per definizione. risulta ovvio che parole come quelle di Volpe nella mente limitata del picchiatore fascista medio suonino come un preciso incitamento all’eliminazione della “feccia” omosessuale, un incitamento alla violenza omofoba.

personalmente non riesco a capire questa contraddizione, mi sento come di fronte ad un mostro con due teste e due bocche che si contraddicono in continuazione. Carlo di Pietro, in quanto amministratore del sito pontifex, ha approvato e pubblicato le affermazioni di Volpe (come quelle ce ne sono centinaia, alcune anche peggiori) allo stesso tempo, sempre Di Pietro, si lancia in riflessioni che farebbero addirittura pensare ad una possibile scomunica nei confronti di chi manifesta posizioni omofobe.

puo’ spiegarci, Carlo di Pietro, quali sono le effettive posizioni di pontifex?. fino ad ora non abbiamo fatto altro che leggere delirio e contraddizione. e’ possibile avere una posizione chiara? quantomeno per sapere cosa commentare.

Questo articolo è stato pubblicato in Non meglio categorizzati il da .

Informazioni su sandro.storri

Progettista e sviluppatore di software precario (Sandro, non il software). Tipico prodotto delle periferie della capitale (aho!, che me 'mpresti na' sigaretta?). Appassionato di cinema e letteratura, usa l'italiano come un dialetto alternativo alla sua lingua madre, il romanesco. Sostiene la battaglia per i diritti civili anche se riconosce che spesso tratta la questione con degli incivili. Ha un pessimo senso dello humor e si vede, anche in questa breve biografia.

23 pensieri su “CdP e la coerenza, due sconosciuti.

  1. FSMosconiFSMosconi

    Pontifex è come un’Idra che si morde a vicenda in cerca di invisibili Eracle. O facendo un esempio più orientale Pontifex è come Yamata no Orochi dopo essersi ubriacato… 😉

    Senza offesa, CdP, ovviamente. 😀

    Rispondi
  2. francesco t

    hiram mi hai preceduto. quando ho letto quell articolo, la prima cosa che ho pensato è “razza di ipocriti , maremma ….”!!! e già pensavo a un articolo per mostrare la loro ipocrisia. ma hai espresso esattamente quello che volevo dire. tuttavia, son sicuro di poter aggiungere altre”PERLE” che dimostrino la incoerenza che in pontifex regna sovrana.

    Rispondi
  3. pao

    no che non te lo puó spiegare..non lo sa neanche lui!
    Vedi, i pontifeSSi in generale sono dei semplici che oltre ad essere compleSSati sono..compleSSi! Insomma W la coerenza!
    ):D

    Rispondi
  4. adminadmin

    Questo articolo si basa su un presupposto fallace. Cioè che possa esistere una linea coerente all’interno di quanto pubblicato dal sito Pontifesso. L’assunto è fallace e gli amici verranno a raccontarci che questa incoerenza è -secondo loro- tolleranza ed apertura a linee apparentemente ortogonali ed in realtà concordi (secondo la realtà parallela vissuta dai Pontifessi). 😆

    Rispondi
    1. Hiram Abif Autore articolo

      elettrodinamica quantistica applicata al magistero della retta dottrina cattolica? dobbiamo aspettarci un articolo di Feynman pubblicato su pontifex?

      Rispondi
      1. adminadmin

        In molti attendono l’enciclica sulle pale della sezione a bassa pressione delle turbine… Ma temo che l’attesa sarà vana 😉

        Rispondi
  5. Davide

    Prendi 5 concetti:
    – gay
    – pedofili / pedofilia
    – comunista/comunismo
    – Woytila
    – Islamici / Islam

    Adesso prendi la frasei sotto e sostituisci a caso uno dei 5 vocaboli al posto degli asterischi:
    [i]”Siamo impazziti? Chi picchia un ******* è una bestia, altro che Cattolico. Non ha diritto ai Sacramenti.
    Questi mostri della neo Cristianità sono animati dal concetto propagandato dal ******** per cui “tutto è permesso”
    Persone di questa risma meritano una scomunica per gravissimi crimini contro l’umanità. ***** va aiutato a pregare ed a convertirsi, non va pestato. E’ facile prendersela con i più deboli.
    Siamo alla deriva più totale. Le colpe sono semplicissime ed imputabili solo ed esclusivamente a ***** ed a *****, che hanno distrutto 2000 anni di rigida e ferrea Tradizione Cattolica Apostolica Romana.[/i]

    Esempio
    Siamo impazziti? Chi picchia un [b]pedofilo[/b] è una bestia, altro che Cattolico. Non ha diritto ai Sacramenti.
    Questi mostri della neo Cristianità sono animati dal concetto propagandato dal [b]comunismo[/b] per cui “tutto è permesso”
    Persone di questa risma meritano una scomunica per gravissimi crimini contro l’umanità. [b]Woytila[/b] va aiutato a pregare ed a convertirsi, non va pestato. E’ facile prendersela con i più deboli.
    Siamo alla deriva più totale. Le colpe sono semplicissime ed imputabili solo ed esclusivamente a [b] gay [/b] ed a [b]islam[/b], che hanno distrutto 2000 anni di rigida e ferrea Tradizione Cattolica Apostolica Romana

    Divertiti anche tu, scegli a casaccio i tuoi 5 vocaboli e costruisci con facilità uno strafalcione su Ponfiex

    Rispondi
  6. diegopig

    In proposito, mi permetto di segnalare questo articolo pontifesso a firma Bruno Volpe:


    Un episodio ha avuto protagonisti due gay a Pesaro. Sono stati picchiati selvaggiamente dopo essersi scambiati baci in pubbblico: ” arrivare alla violenza é sbagliato ed insensato e merita ogni biasimo, e ovviamente le sanzioni di legge. Fatta questa premessa dico che non é bello assistere in luoghi pubblici ad effusioni gay che molestano la vista. Penso che talvolta, non mi riferisco al caso di specie, queste esibizioni diano noia e finiscono col provocare. Come la violenza sulle donne: certo, una cosa mostruosa e volgare. Ma alcune donne con il loro abbigliamento provocano ed eccitano gli uomini e forse se le cercano”.

    Applicano il principio cristiano del “non sappia il neurone destro ciò che fa il sinistro”.

    http://www.pontifex.roma.it/index.php/interviste/religiosi/5098-la-trasfigurazione-del-signore-invita-alla-conversione-gesu-appare-nella-sua-divinita-e-incoraggia-gli-apostoli-avviliti-famiglia-cristiana-cerca-notorieta-in-un-periodo-di-crisi-gay-pestati-esecrabile-ma-qualche-volta-provocano

    DOMANDA: quanti mesi d’esilio da Pontifex si farà CIDIPPINO per la frase “Chi picchia i gay è una bestia, altro che Cattolico. Non ha diritto ai Sacramenti.

    Rispondi
    1. DIEGO

      Chi picchia i gay è una bestia, altro che Cattolico. Non ha diritto ai Sacramenti.

      Questa frase è un adattamento: in questo periodo il governo ugandese vuole promulgare una legge per giustiziare i gay, tuttavia nel paese sono avvenuti attacchi verso le persone LGBT. La risposta del governo è stata suppergiù: i gay non vanno molestati, non vanno picchiati, vanno arrestati ed impiccati.

      Rispondi
      1. diegopig

        In realtà il neurone di sinistra si è suicidato.
        Ma, poichè non si parlavano, il neurone di destra pensa di ancora che ce ne sia un’altro.

        Rispondi
    2. pao

      questa non passa inosservata e senza risposta!..spetta che ho 5 minuti di tempo faccio fuori Volpastren, il babbuino e tutto lo zoo pontifeSSo!

      Rispondi
      1. diegopig

        Volendo si potrebbe scrivere un articolo dal titolo Carletto, Volpastren, gli emeriti, Berlusconi e la decoerenza quantistica pontifessa, in cui si illustra come un atto di dichiarazione-misurazione di una qualche autorità (emerito, Berlusconi, il mago G) fa collassare la funzione d’onda del pontifesso in una ben precisa opinione, che non necessariamente è quella del giorno prima.

        Rispondi
    3. OscarWilde

      Penso che talvolta, non mi riferisco al caso di specie, queste esibizioni diano noia e finiscono (nota: “FINISCANO” usiamolo il congiuntivo PER DIO!)col provocare. Come la violenza sulle donne: certo, una cosa mostruosa e volgare. Ma alcune donne con il loro abbigliamento provocano ed eccitano gli uomini e forse se le cercano”.

      Non è vero non ha scritto una cazzata del genere dai!
      NON ci voglio credere!
      Quanto mi piacerebbe che al mondo degli esseri umani venissero applicate le proporzioni che ci sono nel mondo degli aracnidi: la femmina è grande 2 volte tanto il maschio e dopo l’accoppiamento cerca di mangiarselo! Sono convinto che anche vestendosi provocanti NESSUN uomo oserebbe fare loro del male!!
      non c’entra nulla l’essere o meno provocante, si tratta solo di istinti animaleschi e DI VIGLIACCHERIA usare vilenza su una donna!!!!!!
      Facile maltrattare chi è più debole!! Gli uomini che si comportano così non hanno scuse sono dei vigliacchi!! (vedi il caso Strauss-Kahn non siamo in italia: in america puoi essere chi ti pare. ste stronzate LE PAGHI e le PAGHI CARE! e tra parentesi lui se la MERITA tutta!!!)

      Rispondi
      1. diegopig

        Non è vero non ha scritto una cazzata del genere dai!

        La tua fiducia in ogni essere umano è tenerissima, quasi quanto un bambino che crede a babbo natale. 😀

        Rispondi
        1. diego

          NESSUN uomo oserebbe fare loro del male!!

          Nessun uomo NORMALE oserebbe far loro del male!!! Tuttavia parlando dei pontifessi non stiamo parlando di normalità!! Poveri pontifessi, se non fossero convinti che il sesso è peccato violenterebbero tutte le donne che capiterebbero loro a tiro.

          Ah! com’erano belli i tempi in cui i cristiani che provocavano venivano messi nel colosseo a farsi mangiare dai leoni ( o erano tigri ?) Del resto se la sono cercata.

          Rispondi

Rispondi