Un paio di ipotesi. (tiny update)

Leggiamo e rileggiamo con insistenza le parole di Brunello che parla delle reazioni al recente film di Moretti:

l’assordante silenzio dei membri del governo e del partito di maggioranza relativa

Il caro Foxy è disturbato dal fatto che nessuno all’interno della maggioranza ha speso parole di critica nei confronti del film. Ovviamente l’ipotesi che Brunello riesce a formulare è condivisibile, ma non ci pare l’unica. Qualcuno potrebbe aver visto il film ed averlo trovato pure interessante. Altri potrebbero non aver visto il film (e per logica conseguenza costoro si asterranno dall’esprimere opinioni o giudizi). Invece Brunello punta subito al sodo, affermando:

La chiesa e i cattolici non sono un bancomat di consensi. Pertanto chi nel tempo usa e strumentalizza i cattolici con fini da tornaconto, si sbaglia.

Curioso: pur trovando condivisibili le opinioni di Foxy, ci sembra che la realtà strida intensamente con queste parole. Secondo il nostro modesto parere manifestazioni simili di sdegno sono adeguate a commentare una bestemmia da parte del presidente del partito che “usa e strumentalizza i cattolici”. Invece in quel momento si è preferito “contestualizzare”.

Ancora non abbiamo sentito una parola che una da membri del partito di maggioranza sul film di Nanni Moretti, eppure costoro lapidarono il regista in altre occasioni. Ma abbiamo la sensazione che siano troppo occupati sul tema giustizia e leggi personalizzate.

Anche in questo caso ripetiamo quanto affermato in precedenza: giuste le conclusioni di Brunello (è ormai evidente a tutti che vengono prodotte nuove norme con il solo intento di garantire l’impunità all’imputato Berlusconi), ma non comprendiamo per quale ragione i parlamentari del PdL dovrebbero spendere una parola sull’argomento. Probabilmente gli amici Pontifessi (e la loro cricca di accoliti) è rimasta sola (o comunque con pochissima compagnia) nell’ennesima battaglia, quella contro il Moretti.

In ogni caso la memoria dei cattolici é lunga e non é pensabile cercare il loro aiutino quando serve e lasciarli soli nel momento della difficoltà.

Brunello in questo caso ti sbagli di grosso. L’italiota medio ha pochissima memoria. E la dimostrazione è nel fatto che Berlusconi governa più o meno incontrastato dal 1994. Anticipo la risposta alle obiezioni: l’alternativa a Berlusconi è drammaticamente più berlusconiana dello psiconano stesso, quindi i periodi di governo del centrosinistra non sono coincisi con lo smantellamento del sistema di potere berlusconoide ma anzi con il suo rafforzamento. Per questa ragione posso affermare che dal 1994 Berlusconi governa incontrastato.

Ligio alle tradizioni, Foxy non ci risparmia ovviamente una condanna.

Intanto scopriamo che un prete vero ha recitato in qual film e saremmo curiosi di sapere se abbia chiesto o meno il permesso al suo ordinario diocesano.

Nel caso lo abbia avuto, si intervenga su Vescovo e prete, che comunque ci pare assai somigliante alla figura di Giuda, ma in talare.

Che dire? Il Giudice Bruno Volpe ha emesso la sentenza. Prendiamone atto.

Ah Brunello, quanta saggezza sprecata!

Le sue parole, qui.

http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/7332-governo-cattolico-molti-dubbi-giuda-in-talare-tedesco-una-telenovela

UPDATE.

Anche questa sera Brunello torna all’attacco con la storiella dei cattolici sfruttati solo per ragioni elettorali. Si dimena come un’anguilla ma siamo certi che tra pochi giorni avrà dimenticato tutto e sarà nuovamente pronto a supportare lo psiconano dopo le solite promesse di tutela della famiglia (anzi, visto lo stile di vita del nano di Hardcore ipotizziamo la tutela delle famiglie, al plurale), lotta al dilagare dell’omosessualità (fatte salve le battutacce tipiche del nostro MinPresCons capace di far arrossire i camalli), sostegno alle scuole cattoliche… Insomma le solite balle del venditore di pentole più famoso degli ultimi 150 anni di unità d’Italia.

Questa sera lo scandalo di Foxy deriva dal fatto che Moretti era ospite della Dandini. Ed allora giù botte sulla trasmissione. Ed allora chiediamo la chiusura di tutto quello che non ci piace. Chiudiamo AnnoZero, chiudiamo Parla con me.

La disonestà intellettuale di Brunello, ormai senza limiti, evita accuratamente di affrontare l’argomento del diritto di replica alla Santa Messa della domenica, tanto per fare un esempio. Ti piace vincere facile, eh!

Nello stesso “articolo” Brunello sceglie di tirare un colpo basso alla Concia. Evidentemente Foxy era a Roma ed ha assistito in diretta all’aggressione, arrivando a scrivere (tenetevi forte):

Concia come altri gay, con il loro turpe esibizionismo, la loro abominevole esistenza contraria alle decenza e alla morale, questi insulti se li vanno a cercare perché provocano e istigano

Applicando questo “saggio” principio di Brunello agli amici Pontifessi ci domandiamo per quale ragione continuano a lamentarsi come bambini impauriti quando qualche grullo li minaccia o rovina le loro proprietà. Se chi “provoca” si merita una punizione, allora a maggior ragione gli amici Pontifessi meritano tutti i danni che hanno denunciato. Ma sarà vero che hanno sporto denuncia? E sarà vero che hanno subito danni?

http://www.pontifex.roma.it.nyud.net/index.php/editoriale/il-fatto/7341-dandini-vergognati-utenti-cattolici-reagite-concia-non-e-una-vittima

10 pensieri su “Un paio di ipotesi. (tiny update)

    1. adminadmin Autore articolo

      Hmmm forse “analfabeta” non è il termine corretto. Diciamo che è probabilmente vero che egli preferisca i mezzi di comunicazione “tradizionalisti” come il calamaio ed il papiro. Quindi quando deve usare la tastiera si trova a disagio.
      Ora prova ad ipotizzare cosa sarebbe il sito Pontifesso se Brunello, invece di pigiare i tasti di una tastiera, emanasse il suo pensiero attraverso pergamene vergate a mano ed acquisite opportunamente dal caro Carletto, responsabile quindi della pubblicazione delle relative immagini. 😉

      Rispondi
      1. giuxGiux

        uhm… già è lento così… se togliamo xhtml e sostituiamo tutti gli articoli con pesanti e fedeli jpeg.. direi che cè guadagno..

        non lo vede + nessuno 😀 😀

        Rispondi
  1. Biotech

    Ahahahaha!! Papiri e calamaio! Che immagine inquietante…
    Comunque, Brunè… c’hai esacerbato i maroni (no, non il ministro!)… Ma lo capisci o no che nessuno ti dà ascolto?? Cioè, cheddiamine… Se uno continua a urlare al muro e il muro non crolla, dopo un po’ se ne va… No, tu continui imperterrito lungo la tua delirante idea di essere contro il mondo… peccato che il mondo non ti cachi di striscio…

    Almeno ci facciamo due risate quotidiane (molto meglio delle preghiere!)

    Rispondi
  2. AlbertoBAlbertoB

    Quindi Volpe sta dicendo che l’attuale maggioranza di governo “approfitta” dell’elettorato cattolico , utilizzandolo come “bancomat” , pagando ogni tanto una semplice marchetta fatta di vaghe promesse e rassicurazioni? Ma BUONGIORNO Brunello , ben svegliato! Ci sono solo voluti quasi vent’anni di B. per giungere a questa conclusione. Anzi , si meriterebbe un bravo… se non fossi assolutamente certo che lui (e tutto l’elettorato cattolico del PDL) si farà tranquillamente prendere di nuovo per il culo alla prossima sparata del Venditore di Pignatte a proposito di coppie di fatto o famiglia tradizionale , sparata che plaudiranno fino a spellarsi le mani e che li farà gioire fino a bagnarsi i pantaloni.
    E’ tutto un dejà vu…

    Rispondi
  3. adminadmin Autore articolo

    Nell’ultimo articolo, citato in coda al nostro brano, compare una parola misteriosa. Chi ci aiuta a decodificarla?

    Chi conosce il significato di “degerenetata” ? 😆

    Rispondi
  4. Biotech

    “Trasmissioni come Parla con me, Annozero, Ballarò, Che tempo che fa, vanno fermate, senza alcuna esitazione. Offendono la ragione, la fede, corrompono i sani valori cattolici.”

    Solo a me sale il nervoso quando leggo queste STR***ATE???

    Rispondi

Rispondi