La realtà, le notizie e poi Amato.

Torna a palesarsi sul sito Pontifesso l’ennesimo improperio all’intelletto dell’avvocato autoproclamato esperto di bioetica, tanto esperto da non distinguere la sindrome locked-in da un coma. Questa confusione sui fondamentali deve essere una caratteristica di tutti gli esperti di bioetica. Ci torna alla mente la Lalli ed il suo articolo relativo all’impianto di embrioni (in realtà di zigoti) spacciato come prova della sopravvivenza fuori dell’utero dei feti… Sob, ognuno cita gli esperti che si merita.

Come sempre dobbiamo distinguere i fatti dalle opinioni. E per farlo questa volta ci limitiamo a segnalare tre link.

Il primo vi porterà ad una pagina del sito della BBC (decisamente autorevole quando si parla di cronaca inglese).

http://www.bbc.co.uk/news/uk-england-bradford-west-yorkshire-13180247

Il secondo vi porta al sito dell’azienda citata dall’Amato.

http://www.wdh.co.uk/News/NewsItem.aspx?NewsItemID=1673

Il terzo, da leggere soltanto dopo una buona dose di training autogeno e la lettura dei due precedenti link, è l’articolo dell’Amato pubblicato sul sito Pontifesso.

http://www.pontifex.roma.it.nyud.net/index.php/editoriale/esteri/7389-storie-di-ordinaria-discriminazione-dei-cristiani-il-ritorno-delle-catacombe

In sintesi dunque quale errore banale commette il buon Amato? Semplice: fonda tutto il suo articolo sulle sole supposizioni dell’elettricista, riportandole come verità incontrovertibili. E poi condisce il tutto con dettagli ridicoli e non verificabili (quindi del tutto irrilevanti e probabilmente anche frutto della fantasia dello scrittore). E per fortuna che lui è avvocato. E pure esperto di bioetica, mica stiquassi!

Come dicevamo sopra, ognuno ha gli esperti che si merita. Ed i Pontifessi hanno l’avvocato Amato. Contenti loro…

17 pensieri su “La realtà, le notizie e poi Amato.

  1. gabriele

    e ma non vale, citi dei link scritti nella lingua della “perfida albione” 😉 , sicuramente figlia del linguaggio del demonio e piena di suoni gutturali demoniaci., lontana dalla vera lingua della tradizione cristiana. Non puoi pretendere che i pontifessi la leggano, figuriamoci capire.

    Rispondi
  2. OscarWilde

    Noto che il sito pontifesso non è raggiungibile.
    Stanno facendo manutenzione ppure fa parte della miriade di siti italiani ceh sono andati giù a causa dell’incendio avvenuto stanotte nella sede di aruba in cui risiedono i server?

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Direi la seconda che hai detto, visto che il sito Pontifesso è ospitato proprio da Aruba 😉

      Potete ricevere notizie sull’incendio direttamente da Aruba, qui.
      su Twitter

      Rispondi
      1. OscarWilde

        sarei curioso di sapere cosa ne pensa Carlo su questa mini-catastrofe che ha oscurato il loro siterello, sarà stato Dio che li punisce per qualcosa di sbagliato che hanno detto/fatto!?!?

        ehhh le vie del signore sono misteriose e infinite…. una volta tanto però tornano utili! 😀

        Rispondi
        1. adminadmin Autore articolo

          Attendiamo adeguato articolo di De Mattei che chiarisca il ruolo di queste sciagure all’interno del piano di Dio per Internet… 😉
          Sicuramente l’Onnipotente ha voluto lanciare un messaggio. Probabilmente ad altri, coinvolgendo gli innocenti amici Pontifessi in questa “prova” divina.
          Vedrai che porteranno l’esempio dei morti innocenti prodotti dalle sciagure naturali… 😆

          Ci limitiamo ad osservare che Aruba ha ripristinato il funzionamento di 2 sale su 3. Anche se prive di protezione elettrica. Diciamo che in questo momento i server di casa mia con il loro UPS da 50 euro, sono più affidabili di Aruba 😀
          Oh BTW il sito Pontifesso è ancora down. Ne deduciamo che sia ospitato nella terza sala (quella ancora down).

          Rispondi
        2. pao

          Oppsalá , un quick-castigo – divino…):D
          Occhio!
          Primo avvertimento, PontifeSSi:
          avete sicuramente sbagliato qualcosa e lo avete fatto incaxxare! Il vostro Dio é superpermaloso e se le lega al dito.
          Fatevi subito un esame di coscienza e pentitevi perché mi sa che la prossima volta vi abbrustolirá con una super eruzione vulcanica!

          Rispondi
          1. pao

            almeno, fossi in lui io farei cosí…oppure vi farei a tocchettini e vi cospargerei sulla pizza, tjé!!
            ):D

          2. adminadmin Autore articolo

            Beh la superincazzatura della divinità Pontifessa è palese: Aruba ha già ripristinato due terzi delle sale ma il sito Pontifesso è ancora down. Vorrà dire che il sito Pontifesso non si trova nel primo 66% di siti buoni da far ripartire appena possibilie! 😉

          3. pao

            ahhahaha e se noti. admin, li ha fatti proprio “a sua immagine e somiglianza” quelli sono sempre potentemente..incaxxati! ):D

  3. Sandro

    Al momento in cui scrivo pontifex è ancora irraggiungibile (in ogni modo). Effettivamente, stando alla loro visione delle sciagure, è l’ira di Dio. Sarà una vendetta per l’avermi impedito inutilmente di entrare al loro sito? 🙂

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Ritengo che l’unico modo per leggere il sito Pontifesso in questo momento sia attingere alla cache di Google… 😉

      Rispondi
    1. OscarWilde

      Birther Queen Orly Taitz Reacts: The Certificate Should Say ‘Negro’

      ROTFLMAO l’ha detto davvero!??!
      AHahahahaha

      Cos’è che si dice spesso delle bionde!? 😛 😛
      Nel suo certificato di nascita dovrebbero scriverci alla voce razza : “bionda”. Purosangue anche. 😀

      Rispondi

Rispondi