Stefani Joanne Angelina Germanotta…

… in arte Lady Gaga.

Non abbiamo in questa sede intenzione di discutere delle sue abilità canore o delle sue origini. Parliamo di Stefani semplicemente perchè lo ha fatto il nostro caro sito Pontifesso. Ovviamente per demonizzarne la figura.

Potete leggere al seguente indirizzo l’articolo:

http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/esteri/6937-lady-gaga-possibile-icona-satanista

Passiamo dunque al contenuto dell’articolo: si parla di Lady Gaga, non certo nuova a provocazioni e stramberie. Si parla della sua recente (non tanto recente, visto che risale a Gennaio) iniziativa. Pare abbia ipotizzato di lanciare sul mercato un profumo all’aroma di sperma e sangue. L’iniziativa ha ovviamente scatenato reazioni a valanga. Curiosamente una ricerca con Google evidenzia che i vari blog e giornali dedicati al gossip sono tra coloro i quali hanno dato maggior attenzione a questa “notizia”. Conoscendo il personaggio Germanotta non ci stupirebbe apprendere che la “notizia” si traduca in un bellissimo nulla.

http://www.giornalettismo.com/archives/111383/lady-gaga-colpisce-ancora-ecco-il-profumo-sangue-e-sperma/

Ci colpisce la prontezza di riflessi degli amici Pontifessi (e del buon Stefano Maria Chiari che si accorge della Germanotta dopo oltre un mese dalla notizia della sua “ideona”). Colpisce poi lo stile di questo Chiari (che riassumiamo attraverso le parole tratte da questo blog):

Il sito effedieffe nemmeno io riesco più a raggiungerlo. Stefano Maria Chiari forse avrà una vastissima conoscenza di novella 2000 e delle figurine Panini, per quello invece ho letto scritto da lui, è un arrogante cioccolataio.
Blondet ha la levatura culturale di Forrest Gump, ma non è altrettanto divertente. Io non mi occupo qui direttamente di economia, ma gli articoli di effedieffe hanno un pattern consolidato: dipingi tutto come sull’ orlo della catastrofe, dalle ostriche, alle api, ai mutui agli ogm ecc…ecc…, prendi qualche “fonte” qui e là da incollare in appendice, traduci spesso alla buona articoli di altri amichetti stranieri tanto per risparmiare la fatica, aggiungi una generosa dose di complotto ebraico, scientista ecc…, e servi.

Ci pare un modo costruttivo di affrontare l’argomento, dopo aver ben descritto l’autore dell’articolo. Già perchè l’articolo non è farina degli amici Pontifessi. Loro infatti si sono limitati a copiaincollare sul loro “blog” il lavoro di questo Stefano Maria Chiari per il sito EffeDiEffe. Torneremo sull’argomento in un secondo momento.

Cosa dice dunque questo Stefano della Germanotta? Beh un sacco di bellissime allusioni e di ipotesi. Verità? Boh. Fatti? Nessuno.

Il lettore deve sapere che il simbolismo utilizzato da Lady Gaga è un continuo riferimento all’occultismo in genere, a volte, specificatamente diretto al satanismo.

Già questa frase preannuncia il triste rito che si celebrerà nel proseguo del testo: la ricerca spasmodica di simbolismi. Pare che questa sia la specialità di FdF. Davvero un bel modo per catalizzare la rinascita del cristianesimo in occidente. Basta definire tutto come frutto dell’opera del demonio. 😉

Altro passaggio davvero esilarante:

una suora sadomasochista, adultera e blasfema, ingoia un rosario (fagocita la devozione; indica la superiorità dell’iniziato autodivinizzato), si veste di croci capovolte (sataniche), si denuda… esistono continui richiami a simboli fallici (croce capovolta in prossimità dei genitali), all’occhio di Horus, tanto caro agli illuminati.

Dalle sole immagini del video il povero Stefano ha individuato che la suora è sadomasochista (probabilmente l’autore di queste illazioni è un esperto del settore) ed anche adultera. Forse ha visto spezzoni del video che noi comuni mortali non abbiamo potuto vedere. Spezzoni in cui la suora ha rapporti con più uomini (oltre che con il suo compagno). Altrimenti non si comprende l’accusa di adulterio. Ma se si tratta di una suora, come può avere un compagno? Come può avere rapporti sessuali? Ci sfugge qualcosa… Non ci sfugge invece la manfrina della croce rovesciata. La balla tanto cara ai tradizionalisti resta e rimane una clamorosa balla. L’aver anche solo nominato gli “illuminati” qualifica definitivamente il pensiero in oggetto come pura e semplice spazzatura. Neppure tanto simpatica.

L’autore riporta poi delle parole (attribuite alla Germanotta) e da queste deriva un lungo pippone sulla libertà sessuale e sul femminismo. Per rispetto all’intelligenza di chi legge invitiamo a consultare direttamente (dalla pagina Pontifessa) lo sproloquio che tanto ci ricorda simili sprechi di parole già letti sul sito Pontifesso.

Il proseguo è un florilegio di machismo. Esibizione di muscoli culturali con citazioni incredibili. Si parte dal culto paleosemitico di Ba’al e di Belit, si passa a sangue e sperma, simboli gnostici, riti orgiastici ed ogni altra possibile stramberia mescolati in un frullatore che amalgama tutto in una marmellata appiccicosa e dal colore indefinibile. Ci limitiamo a citare l’orgasmo finale:

Questo, attraverso il bombardamento mediatico di immagini, suoni e testi, che, attraverso un percorso di dissonanza cognitiva, porteranno l’inerme recettore all’obbedienza cieca del messaggio captato. Veri automi senz’anima.

Chapéu! La perfetta descrizione del modus operandi dei nostri amici Pontifessi 😉

La parte che preferiamo è però quella in cui il fine osservatore ci convince definitivamente della demoniaca possessione di Lady Gaga!

Del resto, anche la copertina dell’ultimo albun, Born This Way, è abbastanza esplicita: oltre al triplice 6 (di facile intuizione, basta soffermare e riposare lo sguardo) riportato nel nome, l’immagine del volto ricorda moltissimo quello del caprone satanico (evidenti le corna sulla fronte della Gaga), presente nella Stella a 5 punte, che, se rovesciata, diventa il simbolo degli istinti immondi; in cui si può inscrivere la testa di un becco, Lucifero stesso. La musica di Gaga risulta così orpello inutile di vacuità, nel peggiore dei casi, sfociante nel satanismo, distruttivo e nemico della vera felicità.

S T R E P I T O S O… Semplicemente strepitoso! Un crescendo di idiozie e di stupidate. Non ci stupirebbe una partecipazione dello Stefanino a trasmissioni del calibro di “Mistero” o di “Voyager”. Soltanto trasmissioni di questo “spessore” possono dare spazio ad uno “studioso” che individua messaggi subliminali che definisce “di facile intuizione”, indicando pure il metodo per individuare il messaggio (“basta soffermare e riposare lo sguardo”). Soltanto trasmissioni simili possono ritenere interessanti le teorie di una mente frustrata che riesce a collegare una stella a 5 punte con la copertina del disco della Germanotta.

A nostro parere l’unico “orpello inutile di vacuità” risulta essere proprio l’articolo scritto da questo Stefanino.

Torniamo a questo punto su un dettaglio volutamente trascurato fino ad ora. Gli amici Pontifessi hanno pubblicato integralmente un articolo comparso in origine sul sito EffeDiEffe. Hanno fornito giusto credito alla fonte. Ma c’è un dettaglio che non comprendiamo. Il sito EffeDiEffe non concede la lettura integrale dell’articolo in questione. Occorre pagare per poter leggere l’intero articolo. Chissà se l’editore di EffeDiEffe è felice di sapere che un loro articolo è disponibile gratuitamente attraverso il blog di un loro cliente. 😉

Che dire, amici Pontifessi? Viva la legge 633 (LDA)! 😉

45 pensieri su “Stefani Joanne Angelina Germanotta…

  1. adminadmin Autore articolo

    Abbiamo segnalato, per correttezza, all’indirizzo “info at effedieffe.com” che il loro articolo (disponibile in forma integrale soltanto a pagamento) è stato distribuito gratuitamente attraverso le pagine del sito Pontifesso. Attendiamo un feedback. 😉

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      In risposta alla segnalazione, gli amministratori di FdF ci hanno chiesto di rimuovere il loro articolo. Forse non siamo stati abbastanza chiari nello specificare che l’articolo è stato pubblicato dal sito Pontifesso, non da noi.

      Ho stampato (sotto forma di PDF) l’articolo come appare sul sito Pontifex.

      Ed ho fatto presente che noi non abbiamo alcun controllo su quanto pubblicato dal sito di Foxy, Carletto e di Stanzy.

      Rispondi
      1. Ale CrAle Cr

        Spero che, chiarite le cose, si facciano valere anche con i pii pontifessi, che, da quel che pare, dimenticano spesso il settimo comandamento (non rubare).

        Rispondi
        1. adminadmin Autore articolo

          Non ti risulta nessuna condanna a morte da parte dei “perfidi” ebrei nei confronti di chi viola il settimo comandamento? 😉

          Rispondi
  2. Ale CrAle Cr

    E presto sui monitor pontifessiani: Grande Puffo, capo della massoneria-omosessualista; Candy Candy: femminista cocciuta e pro aborto; Grisù, bestia demoniaca mandata a corrompere i giovani; l’unicorno sionista e zio Paperone comunisca.

    Rispondi
    1. AlbertoBAlbertoB

      “Veri automi senz’anima”

      Già , è proprio questa la causa di tutto lo schifo morale che ci circonda… una cantante pop che , giustamente di par suo , fa immagine , fa parlare di sè e fa soldi. D’altronde è li per quello.
      Tutti quelli che invece si ammazzano di seghe mentali (come l’autore dell’articolo in questione e i Tre Marmittoni) e i clericali sono delle risorse per l’umanità.
      Che vadano , gentilmente , tutti a cagare.

      Rispondi
      1. adminadmin Autore articolo

        Alb magari il tuo (ed anche nostro) augurio li aiuteràà ad eliminare tutti i loro fastidiosi e perniciosi problemi di stipsi! 😉

        Rispondi
  3. paopao

    uah uah uah admin! Chissá se i pontifeSSi ascoltano le canzoni di Lady Gaga al contrario (ma nooo, non a testa in giú come i pipistrelli ):D, ….a ritroso, insomma!)

    Se poi scoprono questo video satanicogaysta….brrrr!

    Rispondi
    1. Gianfranco Giampietro

      Ah ah ah! bellissimo… lo conosco il tipo, quello che ha fatto anche la presa per il c*lo della saga di Twilight xD

      Rispondi
        1. adminadmin Autore articolo

          Si, nel senso che cascando per terra e pestando il crapino si accorgerebbero che il loro comportamento è “contro natura” 😉

          Rispondi
          1. paopao

            beh non sarebbe una cattiva idea! Magari sbattendo violentemente la crapuzza al suolo diventerebbero intelligenti…o smemorati..
            entrambi i casi una situazione win-win per l´Umanita´ed un sollievo per noi..

  4. Gianfranco Giampietro

    “Questo, attraverso il bombardamento mediatico di immagini, suoni e testi, che, attraverso un percorso di dissonanza cognitiva, porteranno l’inerme recettore all’obbedienza cieca del messaggio captato. Veri automi senz’anima.”

    Secondo quali comprovati studi? xD

    “Del resto, anche la copertina dell’ultimo album, Born This Way, è abbastanza esplicita: oltre al triplice 6 (di facile intuizione, basta soffermare e riposare lo sguardo) riportato nel nome, l’immagine del volto ricorda moltissimo quello del caprone satanico (evidenti le corna sulla fronte della Gaga), presente nella Stella a 5 punte, che, se rovesciata, diventa il simbolo degli istinti immondi; in cui si può inscrivere la testa di un becco, Lucifero stesso. La musica di Gaga risulta così orpello inutile di vacuità, nel peggiore dei casi, sfociante nel satanismo, distruttivo e nemico della vera felicità.”

    Ma pure se fosse vero, mi chiedo come questo sconvolga il mondo… Lady Gaga o no, il mondo della musica ha spesso cantanti che mettono (davvero) in mostra simboli anticristiani… è solo tutta scena nella maggior parte dei casi xD

    Riguardo la roba del “profumo” a base di sperma e sangue… lascio immaginare che profumo possa produrre “l’aroma” di sangue e sperma (già il sangue non ha altro odore e aroma che di metallo, bleah) O.o
    Ovvio che è l’ennessimo tentativo di Lady Gaga di far soltanto parlare di sè, cui seguirà poco e niente di concreto. E’ un arte di questi cantanti “trasgressivi” fare sempre un pò di scena con queste sparate… A prenderli sul serio ci sono solo sempre i soliti integralisti cristiani xD

    Fa rabbia soltanto la marea di informazioni svagliate e cazzate che sparano sul conto di culture “esotiche” che nemmeno conoscono, e che non c’entrano una fava…

    Rispondi
    1. FSMosconiFSMosconi

      A proposito: aspetto l’Anatema PontifeSSo su Michele Salvemini per il suo novo CD “Il Sogno Eretico”… 😉 🙂

      Rispondi
    2. paopao

      “Riguardo la roba del “profumo” a base di sperma e sangue… lascio immaginare che profumo possa produrre “l’aroma” di sangue e sperma”

      beh suppongo che, soprattutto d´estate, suddetto profumo ti farebbe trovare posti a sedere negli autobus affollati…):D

      Rispondi
    3. paopao

      a me fa ridere “…l’inerme recettore all’obbedienza cieca del messaggio captato. Veri automi senz’anima.”
      Yeaaah Cidippino, beccato! Strazy s´e´dimenticato di spegnerti la radio!!!

      Rispondi
      1. paopao

        siamo in due, Ale,neppure io li vedo.Oddio se mi sforzo un pochettino vedo Trilly,la fatina di Peter Pan sopra la spalla sinistra…ma le capre e i sei proprio no…
        (:(

        Rispondi
  5. FSMosconiFSMosconi

    LOL 😆 Quì siamo al livello del Centro Culturale San Giorgio 😆

    Sublime questa perla:

    L’incomunicabilità di relazioni, di cui si lamenta la Gaga, è una delle conseguenze della rivoluzione sessuale, voluta dai massoni, spinta sulle leve di Freud e del suo discepolo Reich (il quale portò alle estreme conseguenze le premesse del maestro, incentrando l’appagamento del sé nel raggiungimento di un piacere sessuale, dai connotati esoterici; unione mistica con l’Uno panteistico)

    Per non parlare delle segate successive sul ’68… 😆

    La notizia del profumo a base di sangue e sperma, ci ricorda molto i rituali relativi al culto paleosemitico di Ba’al e di Belit (divinità maschile della fecondità e divinità femminile della fertilità), già condannato dai profeti dell’Antico Testamento, che manifestava, fino all’esasperazione e alla mostruosità organica, le forze elementari del sangue, della sessualità e della fecondità, per arrivare alla reintegrazione nell’Uno

    Peccato che a quell’epoca le idee Gnostico-Platoniche non avessero questa diffusione in quanto non ancora unificate nè “esportate”, cosa che avverà durante l’Impero Romano. E ce ne deve passare di tempo…
    Ah, per inciso: Belit è solo la forma femminile dei baal (Signore), deducendo dal nome, la sua paredra in realtà era Ashera, guardacaso paredra anche di un tal YAHO(-El). Chi vi ricorda questo nome, pontifessi? 😉

    …per rendere l’uomo solidale con le energie e le armonie cosmiche, ottenendo l’unificazione dei ritmi, la fusione dei centri e, per giungere al salto nel trascendente, restaurazione dell’Unità primordiale. Il concetto di ritorno all’Uno è tipicamente gnostico; in posizione antifrastica alla visione cristiana.

    Com’è che quì siamo passati a un misto Tao-Buddhista? Ok: esiste la Ruah, ma è un concetto stavolta prettamente ebraico, nelle altre culture non ha avuto tutto questo seguito? Pontifessi: vi devo dare un 3? Guardate che non vi ri-interrogo…

    Il sangue e lo sperma rappresentano il veicolo attraverso il quale, l’uomo recupera il divino in sé, attraverso le energie del corpo emesse, simbolico condensato di vita, in un disperato frullato di elementi; antidoto per tentare di neutralizzare il veleno della morte, ottenere l’immortalità e quindi l’autodivinizzazione, mediante il recupero della scintilla divina, immessa nell’anima e manifestata nel liquido seminale.

    Anche no. Inanzitutto da dov’è venuta fuori sta menata del sangue e dello sperma, rintracciabili certmante nei colori dei Torii Scintoisti in Giappone, ma non in Medio Oriente. Ditemi da dov’è spuntata fuori e posso anche alzarvi il voto…

    Di queste pratiche orgiastiche in ambito gnostico abbiamo testimonianze nei primi secoli del Cristianesimo, da parte di Sant’Epifanio, San Clemente, Sant’Ippolito e Sant’Ireneo

    Che avevano vantaggi a screditarlo in quanto culto “avversario”, anche se nelle loro poco recettivi teste…

    Il rituale implicava, nei casi estremi, anche il cannibalismo del feto abortito, esito mai voluto delle aberrazioni sessuali (intese come recupero di energie cosmiche ed identificazione con esse) quale disprezzo per la vita del corpo, considerata una prigionia per l’umanità.

    E mio Cuggino da bambino una volta è morto…

    Pratiche del genere sono trasversalmente presenti nei culti dionisiaci, in quelli tantrici e taoisti. Il passo dalla dimensione orgiastica a quella satanica è veramente breve. Il satanismo promette la liberazione e l’appagamento proprio attraverso l’arbitrio del volere, spinto all’estremo (cosa tra l’altro comune con certe visione cabaliste).

    Ok, ci rinuncio…

    Rispondi
    1. FSMosconiFSMosconi

      Pardòn: in realtà Asherah è solo una delle due paredre, e neanche la più importante.
      La “sposa” più significativa è in realtà Ishtar (Astarte traslitterata in ebraico)…

      😉

      Rispondi
      1. FSMosconiFSMosconi

        Secondo me i PontifeSSi dovrebbero fare un bel ripasso di storia dell’Ebraismo nonchè delle “eresie” cristiane. Cacchio: fosse stato un test manco un 6 si sarebbero elemosinati…

        E lo dice uno che non ha nessuno laurea in questa cose. Invero non ho la laurea in niente: dinora sto al Liceo. Ancora più grave! 😀 😀 😀

        Rispondi
    2. Ale CrAle Cr

      Riguardo al sangue (mestruale) e lo sperma nei rituali, c’è da segnalare la setta dei Barbelognostici, seguaci di Barbelo, sorta di “demiurgo” femminile, legati allo gnosticismo iranico (II-III secolo d.C.): questi “mangiavano” il corpo di Cristo, simbolicamente rappresentato dallo sperma disperso durante rituale orgiastico-sacri, e bevevano il “sangue” di Cristo rappresentato dal sangue mestruale accuratamente raccolto. Contrari al matrimonio e al generare figli, procuravano volutamente aborti nelle donne per poi consumare il feto in cerimonie apposite.
      C’è da avvisare di una cosa, però: conosciamo questi fatti da autori cristiani (Ireneo ed Epifanio) che avevano la “sana” tendenza a esasperare dicerie e voci al fine di condannare ferocemente i non ortodossi. Ciò non toglie che la storia dei Barbelognostici sia ben studiata e documentata.

      Sembra un film dell’orrore, ma sono dati storici; per un riferimento base: Alfonso di Nola, Il Diavolo, pag. 56.

      Rispondi
          1. adminadmin Autore articolo

            Non paragonare il Geniale Webmaster con il mio uomo preferito (definirlo cantante è limitarlo inutilmente) 🙂

          2. adminadmin Autore articolo

            Chiamami Envy! Tra una balla e l’altra non ci sono mai riuscito. Mai. Sob!
            L’ho visto solo in video. DVD. Epico quello registrato l’11 settembre 2001 in Toscana: la sera era prevista una diretta in streaming… Ma dopo gli eventi della mattina decise di trasmettere solo una canzone (Fragile) e poi di chiudere la diretta. Mitico!

      1. Gianfranco Giampietro

        Questi riti sono così esagerati e surreali che mi verrebbe più da pensare alla diffusione di pettegolezzi da parte degli autori cristiani. Ma dopo tutto se in america precolombiana c’era gente che trovava “normale” estrarre i cuori da persone ancora vive per compiacere i loro Dei, allora in fondo ogni assurdità è possibile.
        Però certe di queste pratiche più tardi si è cercato di attribuirle anche agli ebrei sotto la forma di presunti riti associati al sangue e al nascosto sacrificio di bambini.
        Per questa ragione sono molto diffidente riguardo a QUALSIASI cosa abbiano scritto gli autori cristiani riguardo ad altre culture e religioni diverse dalla propria.
        Ovviamente se si possono citare delle altre fonti che NON siano cristiane (perchè altrimenti è come chiedere a Berlusconi di raccontarmi cosa siano i comunisti e quali siano le loro pratiche) ed emotivamente e “politicamente” spinte a spettegolare a più non posso sugli gnostici, allora in quel caso ci credo subito.

        E’ come per la faccenda della vita di Gesù. Se un cristiano del primo secolo dopo Cristo scrive che Gesù è esistito storicamente, questo non basta a togliermi ogni dubbio. Se invece è qualche storico NON cristiano a certificare la cosa, parlando di un tal Yoshua ben Yoseph che corrisponde in tutto e per tutto al Gesù cristiano, allora la testimonianza in sè è molto più storica e attendibile, perchè proviene da qualcuno disinteressato alla faccenda.

        Cioè, per la serie “eretici, chi sono ? a chi chiedo un parere imparziale ? a qualcuno che li odia e che firmerebbe carte false per dipingerli come il demonio ?”

        Non è che io poi consideri gli scritti dei primi autori cristiani molto più affidabili di quelli pontifeSSi. E’ come chiedere a Carlo Di Pietro una documentazione seria sui musulmani, e a Bruno Volpe una documentazione attendibile sugli ebrei.

        Riguardo allo gnosticismo, io rimando tutto lo studio di questa filosofia a dopo il 1945, quando finalmente si sono scoperti le fonti che erano state scritte dai diretti interessati. E il fatto che insieme a questi testi siano stati trovati un certo numero di frammenti di opere di Platone e di filosofi greci, mi fa pensare che questa gente fosse culturalmente un pò più furba di un paio di malati mentali dediti a mangiare bambini e a fare orgie.

        Lo dicono le “fonti cristiane” ? Ok, ma io le prenderei molto con le pinze, perchè pure di Martin Lutero hanno detto che faceva orgie e altri atti innominabili. Lo hanno detto anche dei Cavalieri Templari. Insomma, sembrerebbe essere un’accusa che si ripete un pò troppo spesso nella storia, e guarda caso sempre quando i personaggi in questione diventano “politicamente” scomodi per il potere temporale della Chiesa.

        Non mi fido, ma sono pronto a crederci solo in caso di documentazioni storiche NON cristiane che confermino la stessa cosa.

        Poi in realtà è possibile che ci fossero davvero personaggi tragicomici come i barbelognostici… anche oggi ci sono un sacco di strani gruppi che rivendicano la dubbia utilità di simili riti… Mi vengono per esempio in mente gli occultisti dell’O.T.O e Aleister Crowley.

        Però questa gente con le loro assurde pratiche e superstizioni stanno allo gnosticismo filosofico come il taoismo religioso e superstizioso (quello della esasperata ricerca dell’immortalità tramite pozioni, pillolette ed esercizi di respirazione) sta alla linearità e semplicità naturale del taoismo filosofico (quello contenuto nel Tao Te Ching, per intenderci).

        Rispondi
    1. Gianfranco Giampietro

      Esatto… è solo che noi profani non riusciamo a cogliere i messaggi subliminali di matrice cattolica xD

      Ma il più pericoloso veicolo di messaggi satanici sublimimali rimane sempre lei… Cristina D’Avena 😀

      Rispondi
      1. paopao

        si, ma solo se ascoltata a ritroso!
        Vabbe dai, come ci spiega Sua Eccellenza nella la perla ehm Gemma di saggezza

        “Quello che è importante per tutti è l’essere sempre pronti a rintuzzare i dardi infuocati dell’avversione diabolica con tutti i mezzi a nostra disposizione.”

        http://www.pontifex.roma.it/index.php/libri/35-libri-cattolici/6944-prossimamente-in-tutte-le-librerie-qi-santi-e-il-demonioq-testo-di-don-stanzione-e-carlo-di-pietro-introduzione-a-cura-di-sua-eccellenza-mons-andrea-gemma-vescovo-esorcista

        Rispondi
  6. Andrea

    L’argomento musica fa sempre sorridere nei forum più “arrabbiati”. In un forum ho risposto ad un utente che scriveva “la musica rock metal è anticristiana; la vera musica è quella composta da Bach, Mozart, eccetra” mettendo in luce un semplice fatto: Mozart era massone… E l’utente si è aggrappato ai vetri (ovviamente perché colpito nel vivo) sostenendo che Mozart era massone ma i ragazzi non l’ adorano, quindi l’ascolto anche del “Funerale massonico” del compositore non era deleterio…

    Rispondi
    1. OScarWilde

      In un forum ho risposto ad un utente che scriveva “la musica rock metal è anticristiana; la vera musica è quella composta da Bach, Mozart, eccetra”
      MWhawhawahwhawhahwhahwhahwha dio mio: che sfigati ci sono in giro! 😀

      Rispondi
    1. paopao

      secondo me il trucco per vederci tutte ste capre, cavoli, sei e stelle a cinque punte sta nello sbafarsi le pastiglie degli emeriti sciogliendole in vino rosso!

      Rispondi
  7. gabriele

    gli illuminati di baviera avevano come simbolo la civetta, animale sacro per la conoscenza, non il sole di Horus. Un altro booper

    Rispondi

Rispondi