Da Sara Boero a Don Stanzione, andata e ritorno

Lettera di risposta al blog di Don Stanzione (che a sua volta rispondeva a questo video. Sempre bene ricordarlo, dal momento che lui si è ben guardato dall’inserire un link).

Gentilissimo Don Stanzione,

prima di tutto, voglio ringraziarla per l’attenzione a me dedicata, per l’augurio rivolto alla mia carriera di scrittrice (questo sia detto senza sarcasmo, grazie davvero) e soprattutto perché erano almeno sei anni che non mi sentivo dare della “ragazzina”. A una donna fa sempre piacere, soprattutto quando supera i venticinque e inizia a preoccuparsi per il mutuo prossimo venturo, i primi capelli bianchi ecc.

Non mi permetterei mai di darle del maleducato, come invece lei ha fatto nemmeno troppo sottilmente nei miei confronti. Ma forse, mi permetto di osservare, ignora alcune regole fondamentali dell’etichetta di internet. Quando si fa un “attacco” a un post/ video di qualcun altro, per quanto educato, è buona norma indicare la fonte. Questo al fine di permettere al lettore di farsi un’idea propria, con tutti gli elementi sottomano, e non deviata e parziale come risulterebbe dall’esame di una sola delle due parti.

Noterà, nel box sotto al mio video di dicembre, la segnalazione puntuale di ogni link degli articoli da me commentati. Volevo dare agli utenti del mio canale la possibilità di risalire ai testi originali del vostro blog e leggerli per avere un’opinione obbiettiva.

Nel suo articolo è assente un link al mio video. Mi permetta, c’è solo la sua “campana”, e l’immagine che dà di me è quella di una specie di scaricatore di porto. La cosa mi diverte, non posso dire di no. Ma non mi abbandono al “turpiloquio”, come lei afferma. In tutto il video (di dodici minuti) ci sono due sole parolacce. La prima, cito, è “stronzate”. La seconda, alla fine, è un “vaffanculo”. Maleducato? Senz’altro. Ma mi sento di ribadirlo, se qualcuno afferma che la vittima di uno stupro se l’è andata a cercare. Dove siamo, nel Medioevo, mi scusi? Mi permetto, in questo senso, anche un piccolo affondo: il vostro blog ha difeso a spada tratta la bestemmia di un capo di Governo. Perché tanto scalpore dietro alla parolaccetta di una “ragazzina”? Non abbiamo uguali diritti? Io non credo in Dio ma nemmeno lo bestemmio. Sono scandalizzata da alcuni interventi del vostro blog, devo sottolinearlo. Il nostro Paese va a rotoli, il nostro premier è su tutti i giornali per i suoi festini a luci rosse, e voi che vi dimostrate così rigidi e severi su argomenti come l’omosessualità davanti a questa pornocrazia chinate il capo. E minimizzate. Giustificate. Lasciate correre. Non voglio fare di tutta l’erba un fascio: magari anche su Pontifex sono stati pubblicati articoli “equilibrati” in proposito. Ma tutti quelli che ho letto e ho citato, da questo punto di vista, erano davvero imbarazzanti per il senso comune e il buongusto.

E per inciso: sarebbe un insulto alla sua intelligenza se fingessi di credere veramente che sono state quelle due parolacce, a toccarla, e non piuttosto i contenuti. Che c’erano. Lo sa lei e lo so io. Questo mi basta.

Quanto ai Monsignori da me citati, tolta la “voce dal sen fuggita” alla fine del video, che resta comunque una personale opinione, non credo di aver offeso o messo in discussione la loro vita e le loro opere. Se si sono sentiti personalmente attaccati o feriti, mi scuso. Ho citato i loro nomi solo per una questione di correttezza e trasparenza delle fonti, dal momento che erano pubbliche informazioni. Come lei ha fatto con me, giustamente. D’altro canto, non potendomi definire io una cattolica (la “Buona Novella” di Fabrizio De André è il “vangelo” che conosco meglio, e Genova, la mia città, in questo senso ha una certa tradizione che potreste definire “eretica”, se vi piace: basti pensare all’opera dello straordinario Don Andrea Gallo) per me l’alta carica ecclesiastica dei Monsignori che ho citato nel video “non conta nulla”, e della loro storia personale conosco poco. Tutto quello di cui ho parlato sono i loro interventi sul blog Pontifex, puntualmente e accuratamente riportati nel video come in nota. E resto della mia idea. Hanno espresso opinioni che trovo aberranti, omofobe, misogine e razziste. Ho il diritto di pensarlo e di dirlo. Questo non vuol dire offendere. Vuol dire vivere in un paese libero. Non metto in discussione che possano essere splendide persone, non ho gli elementi per azzardare il contrario. Ma le persone sbagliano anche, non le pare? Anche un uomo saggio di tanto in tanto può dire una str… mi scusi, una “baggianata”.

E anzi, se hanno piacere di confrontarsi in proposito con me, azzardo anche una proposta di intervista video sugli argomenti “sotto accusa”. Sarebbe senz’altro interessante.

Infine, alcune postille: su, mi faccia un sorriso 🙂 Ecco, così. Mi è sembrato parecchio arrabbiato con me, nella risposta. Così arrabbiato da scriverla di fretta. Ha scritto che ho avuto tipo 11 gatti. Ma le pare? Sul sito c’è scritto che ne ho avuto uno che ha vissuto 11 anni. E poi, la piccola Tea. E basta con ‘sta caccia ai gatti e alle streghe, ripeto, me lo faccia sto sorrisino 🙂 Io lo faccio a lei e le mando un abbraccio, sperando che non sia ancora arrabbiato con me. Ah, una cosa che sì, mi ha fatto ridere, ma non va bene e ci tengo a dirgliela: le pare che i video li faccia nell’agenzia dove lavoro? Bella lì, così perdo tempo e mi licenziano subito. Li faccio in camera mia. E si vede pure. C’è un casino bestiale.

Le auguro un buon fine settimana, e andrò senz’altro a cercare dei suoi testi in libreria. Mi dispiace se il pensiero che questa “ragazzina” non si pentirà del suo video la rattrista. Spero che possa comunque continuare ad avere rispetto di me, come io di lei.

Cordialmente

Sara Boero

PS: si senta libero di contattarmi tramite la mia pagina Facebook o i recapiti indicati sul mio sito.

54 pensieri su “Da Sara Boero a Don Stanzione, andata e ritorno

  1. adminadmin

    Grazie Sara 🙂

    Di tutto il tuo messaggio, ineccepibile, mi ha impressionato una tua semplice ed innocente considerazione sulla netiquette.

    Noi tutti siamo ormai abituati ai “metodi pontifessi” e diamo per scontato che quando scrivono i loro articoli non citino mai alcuna fonte, non menzionano mai gli interventi che commentano.

    Tu, innocente e “verginella” ancora ti scandalizzi per queste “piccolezze”… Noi ormai siamo avvezzi a quello che consideriamo la loro cifra espressiva. Infatti tutto il loro sito ed il loro operato si basa sul presupposto che un loro utente (o, se preferisci, utonto), utilizzi esclusivamente le notizie pontifesse come sorgente di informazioni.

    Beh che dire, BENVENUTA Sara 😀

    Rispondi
    1. Sara Boero Autore articolo

      Grazie!!
      Eh già, a me invece ha stupito. Cioè più che altro non ci volevo credere. Ahah. Continuavo a perlustrarmi il suo post dicendomi: beh sono io che non lo vedo. Sarà qua. Ci sarà un neretto. DEVE averlo linkato. E’ IMPOSSIBILE il contrario.
      Povera anima ingenua chessono <3

      Rispondi
      1. adminadmin

        Aggiungo solo che ho potuto vedere tutte le tue mail con le varie notizie circa l’evoluzione del tuo articolo soltanto quando ormai avevi già risolto tutto… 😀 Sorry 😀

        Rispondi
        1. Sara Boero Autore articolo

          Ho letto, ma sono degli idoli! Ahah! Che meraviglia <3
          (figurati per la mail ero un po' incerta perché wordpress lo uso come "sito" e praticamente zero come blog 😀 ma ce l'ho fatta! Anzi scusa se ti ho intasato la casella 🙂 )

          Rispondi
  2. marione

    Ciao sara, qualche ora fa ho messo un commento sul tuo video su youtube (utente giorgiotripepi)…stavo per consigliarti questo blog, ma vedo che mi hai preceduto o forse lo conoscevi già….
    ti ribadisco la mia solidarietà, non è la prima volta che pontifex “sputtana” così qualcumo anche se noto con piacere che non ti fai certo intimorire. Leggere la tua risposat su pontilex è stata una paicevole sorpresa, continua così.

    giorgio

    Rispondi
    1. Sara Boero Autore articolo

      Ciao ho letto il tuo commento prima :)!
      Sì in realtà non conoscevo questo sito, è stato Pontilex l’origine del mio “giorno fortunato” :). Hanno postato il mio video ieri e zac, casualmente se ne sono accorti anche in Monsignori, anche se l’ho messo online ben due mesi fa 🙂

      Grazie mille per la solidarietà; per me non c’è problema, veramente. Anzi questa cosa mi ha divertito molto se devo essere sincera. Mi stanno arrivando molte attestazioni di “stima” e quasi nessuna di disapprovazione, che forse non è un gran traguardo per Pontifex. Perché prova chiaramente che i suoi lettori più accaniti sono quelli che vanno a farsi quattro risate, mica i sostenitori reali 😀

      Rispondi
      1. marione

        ESATTAMENTE! azzarderei che i più assidui cliccatori di pontifex siamo noi di pontilex…..vabbè ADMIN dai….scherzavo…..

        Rispondi
        1. adminadmin

          Eheheh Hai violato la norma 11354 del regolamento misterioso! Sei bannato! 😉

          Scherzi a parte: non c’è nulla di cui scusarsi. E non credo ti stia sbagliando: buona parte dei click pontifessi deriva da chi contribuisce anche a Pontilex 😀

          Rispondi
      1. Ale CrAle Cr

        Bha… io aspetto ancora di sapere da Carletto perchè mai “omofobia” dovrebbe derivare dal latino “homo, hominis”… In bocca al lupo!

        Rispondi
    1. OscarWilde

      ti straquoto ale.
      Secondo me ci sei andata anche troppo “civilmente” e con pazienza rispetto ai loro soliti metodi.
      Si vede che non sei abituata ad aver a ceh fare con questa gente.
      Non c’è dialogo. L’hanno dimostrato più di una volta.
      Esiste solo la loro verità ecco dimostrato perchè non mettono mai le fonti.
      Per loro, tutto quello che non è pontifex è sacrilego e contro il magistero.
      Come fai a discutere con gente così? è tempo perso.

      Comunque, gran bella risposta, ammiro la tua pazienza e il tuo stile.
      Benvenuta su Pontilex!! 🙂

      Rispondi
      1. Sara Boero Autore articolo

        Grazie ancora!
        Guarda, magari mi esaurirò tra due o tre scambi di battute, se continuano col paraocchi (sempre che continuino, cosa di cui purtroppo dubito 🙁 ), ma essere paziente come la vecchia Penelope fa parte di me :D. E’ un diagramma di flusso: ci arrivano? Bene. Non ci arrivano? Rispiegalo con un bel sorriso. Alla fine di solito funziona. Se non altro per ipnosi, tipo.

        Rispondi
  3. FSMosconiFSMosconi

    Anch’io mi complimento per la pazienza!
    Ignora gli insulti dei PontifeSSi: sono come quelli di Nonci. Con l’unica differenza che quelli di Nonci NON vanno volutamente presi sul serio (e puoi fidarti: ci scrivo 😉 ).

    Ci farai il callo.

    Rispondi
  4. Andrea ☮ il giullare matto Speaks

    Complimenti Sara per le argomentazioni addotte… ovviamente, secondo logica pontifexiana, dovresti preoccuparti solo di essere una futura brava moglie, mamma e casalinga!
    Esiste qualcuno che legge i libri di Stazione? Anche all’estero? Ma sono tradotti pure in latino? 🙂
    Per loro, dire due parolaccie in 12 minuti è più grave di pagare le donne per farci il bunga bunga (l’hanno definita “una ragazzata”)!
    Non sarai mai citata da loro (intendo come link), in quanto temono che, se qualche loro utente troppo debole legesse i siti che loro criticano, potrebbe cadere nella tana del nemico…
    Una vana paura che ha degli aspetti oscuri………..

    Rispondi
    1. Sara Boero Autore articolo

      Grazie Andrea! A me un po’ fanno ridere un po’ fanno paura :D. Cioè, un angolo del mio cuore spera sempre che seguano qualche bieco interesse politico e che non ci credano veramente alle str… *ooops* DINDIRILLATE che dicono.

      Rispondi
      1. Andrea ☮ il giullare matto Speaks

        purtroppo alcuni di loro si sentono gli interpreti, portatori e custodi della Suprema e Unica Verità. Come scrivono nel titolo del loro sito: “la verità è nella tradizione”… altro che in Cristo!
        Quando uno pensa di parlare in nome di Dio e lì che iniziano i guai: loro filtrano il moscerino per i poveri ed ingoianio il cammello per i potenti e ricchi…

        Rispondi
  5. Sara Boero Autore articolo

    Uh, c’è una cosa che mi ha fatto troppo ridere!! IL FOTOGRAMMA che hanno messo. Sondaggio: secondo voi quante ore sono state impiegate a catturare una cap in cui ho la smorfia di un criceto impazzito e l’occhio basso?
    Basta, li lovvo. <3 Sono adorabili e malvagi. Spaccano tutto.

    Rispondi
    1. Andrea ☮ il giullare matto Speaks

      rimane sempre un bel fotogramma… quello è il loro problema! bella e che dice cose sensate! ah ah ah

      Rispondi
    2. adminadmin

      Gli amici Pontifessi hanno una strana abitudine. Quando scelgono le foto a corredo dei loro “articoli” usano sempre la stessa strategia. Cercano il nome usando Google Images e poi selezionano l’immagine peggiore tra quelle disponibili. Abitualmente la girano “allo specchio” scambiando destra e sinistra… In certi casi hanno spulciato l’output di Google Images per pagine e pagine prima di trovare l’immagine “giusta” almeno dal loro punto di vista… 🙂

      Rispondi
    3. Gianfranco Giampietro

      Ti è andata fin troppo bene (merito forse anche tuo?), perchè a volte ne tirano fuori anche di peggiori. Credo sia uno dei loro divertimenti preferiti. Mi ricordo una loro foto di Obama, con sigaretta e camicia sbottonata… la foto non è brutta (come nel tuo caso, difficile trovare un fotogramma brutto di Obama), ma immagino che cercassero qualcosa del tipo “facciamolo sembrare una specie di galeotto o di fattone” xD
      Non a caso il titolo era tutto un programma, “Obama sedotto da Satana” xD : http://www.pontifex.roma.it/index.php/interviste/religiosi/1623-obama-sedotto-da-satana-il-demonio-dietro-la-ribellione-di-certi-vescovi-contro-il-papa-stalin-e-il-comunismo-fenomeni-satanici-invoco-giovanni-paolo-ii-negli-esorcismi–medjugorje-un-luogo-benedetto

      Poi ci sono anche le “foto creative” per i loro articoli (se le fanno tra di loro?), come questa:

      http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/6267-la-vergogna-obama-le-castronerie-di-vendola

      Rispondi
  6. Gabriele

    sara, complimenti per la dialogante e civile risposta, ero un pò dubbioso se iniziare a leggere uno dei tuoi libri, ma ora un tentativo lo farò, almeno per ringraziarti 😉

    Rispondi
      1. paopao

        Sara: arrivo tardi (ma arrivo!)ho appena letto la tua risposta.
        Per tutte le sottane di don Strazy, complimenti!
        Ma lo sai che sei proprio satanica? Gli hai pure chiesto un sorriso per ben due volte??
        Ma se c´é una cosa che i PontifeSSi non sanno fare é proprio sorridere!Eppoi carinissima, educatissima, trasparente…coraggiosa (gli hai mandato un abbraccio).
        Se continui cosí gli mandi a pallino il “linciaccio mediatico”, la “gogna”..il martirio insomma…poveri pontifeSSi! Che gli resta?
        ahhahahahahahahahhahahahahhahhahahahahha grande Sara!
        ):D

        Rispondi
        1. Sara Boero Autore articolo

          Ahah! Grazie Paolo 🙂
          Come si diceva negli anni ’70, mettete dei fiori nei vostri cannoni 😀
          Io ci credo sempre. Dove l’incazzarsi è stupido, suvvia, un sorriso, un abbraccione e passa tutto.
          Firmato:
          vostra Heidi ;)!

          Rispondi
          1. adminadmin

            Sara … pssstt… posso bisbigliare un attimo al tuo orecchio che Pao non è diminutivo di Paolo (visto che di dolce fanciulla parliamo) ?? 😀

          2. paopao

            admin: io… dolce??
            io..fanciulla??? trattengo il respiro e mi godo i 3 millisecondi di gloria che il nostro magnanimo admin mi regala…

            ..dolce fanciulla che al posto dei fiori, nei cannoni, ci metterebbe i pontifeSSi!
            ):D

          3. adminadmin

            Dolce fanciulla, anche io userei volentieri i Pontifessi per caricare un obice puntato verso la Libia… 😉

          4. paopao

            beh no, verso la Libia no..pensavo a qualcosa di piú romantico admin…tipo, che ne so, spararli sulla luna!
            In fondo sono una dolce fanciulla..ho una reputazione da difendere..):D

        2. adminadmin

          Pao guarda che l’intervento di Sara qui su Pontilex è fondamentale: gli amici Pontilessi hanno un Geniale Webmaster, voi avete me. I Pontifessi hanno un giornalista serio e rigoroso come Foxy, voi avete me. I Pontifessi hanno Carletto che seleziona le foto, noi abbiamo te (ed altri) con le vostre vignette originali. I Pontifessi hanno ben due scrittori (CiDiPi e Stanzy): fino ad ora avevate solo me. Ora avete una scrittrice seria: Sara 🙂

          Rispondi
          1. paopao

            bene, la famiglia Pontilexa cresce, mentre i pontifeSSi sono costretti a ripiegare su Tanfolo..
            ognuno ha gli scrittori che si merita..

    1. Gabriele

      ottimo potremmo invitarti come ospite d’onore del premio letterario che con la mia associazione porto avanti e che ha avuto come ospiti EVANGELISTI, RANDALL, ed altri scrittori vari.

      Rispondi
  7. AlbertoBAlbertoB

    Considerazioni in ordine sparso.
    Innanzitutto mi complimento con Sara per la pazienza e la pacatezza dell’eloquio , io personalmente quella fase l’ho superata da un pezzo… mi sono scappati un paio di articoli pro Banana che avrebbero meritato qualche commento al vetriolo , magari nel fine settimana li massacro un po’ 😉
    Poi un pensiero riguardo lo stile giornalistico (…) dei nostri eroi : nessuno tra i contributors di Pontilex (Admin , Pao , Oscar , Gianfranco , Ale , Diego e il sottoscritto) è giornalista o si spaccia per tale. Impossibile non notare però che per ogni affermazione in ogni articolo che non sia opinione personale dell’autore c’è puntualmente il rimando alla fonte originale , qualunque essa sia. E se non è corretezza questa…
    Last but not least : questo posto sta diventando davvero un covo di sinistrorsi e comunistoidi… ma non v’illudete , non mi avrete mai! 😀 😀

    Rispondi
  8. Gianfranco Giampietro

    Ciao Sara Boero.

    Purtroppo arrivo tardi in questa discussione perchè era da un pò che mi stavo “disintossicando” dalle pontifeSSerie ( non ci fraintendiamo… leggerli è sempre uno spasso, ma a lungo andare viene voglia di prendersi una breve vacanze per non riflettere sul fatto che nel 2011 ci sono ancora persone che… pensano che gli ebrei vogliono conquistare il mondo, che le donne violentate sono “colpevoli” di “indurre in tentazione” i loro violentatori, che l’omosessualità dovrebbe essere dichiarato reato, ecc. ecc. )

    Ad ogni modo, mi hanno segnalato questa cosa ieri… vabbè, a parte la sorpresa nel vedere un volto coetaneo su Pontifex ( insomma, mi ero abituato a certe compagnie come la vedova Almirante, Babini, Don Luigi Villa ), la cosa più divertente è stata leggere l’articolo scritto sul tuo conto e poi vedere il tuo video alla ricerca della fantasmagorica “ragazzina turpiloquatrice che dice parolacce ai vescovi”

    Come hai fatto notare, ti sei lamentata del fatto che nel loro articolo manca qualsiasi link al video da loro incriminato.

    E per forza ! Se lo mettevano si davano la zappata da soli sui piedi (conosco abbastanza i pontifeSSi da poterti dire che loro vivono con l’idea che la gente che li legge non vada mai a controllare di persona le fonti dirette… altrimenti non si può spiegare il grande numero di volte che noi di Pontilex li abbiamo beccati a falsificare informazioni semplicemente andando a controllare le fonti interessate, e alla portata di tutti )

    Non mi fidavo affatto della loro descrizione (come potrei mai ?), ma persino nella buona fede mi aspettavo un video magari pieno di una leggera volgarità ironica, cioè di quel tipo di ironia che non è fine a se stessa, tipica per esempio di certi comici, per esempio come la Littizzetto.

    Invece ancora una volta i pontifeSSi riescono sempre a stupirmi per la loro capacità di inventare e storpiare fatti e persone xD

    In tutto il tuo video dimostri una calma pazzesca (cosa che io non riuscirei ad avere, seppur divertito, nel leggere certe affermazioni di Pontifex e delle sue cazz…interviste ), spieghi le cose molto chiaramente (al contrario di quanto dice Stanzione, che ti ammonisce di insultare senza proporre “argomenti solidi”), e nemmeno ti lasci andare molto (della serie che io nemmeno sarei riuscito ad arrivare alla fine del video senza fare una superpernacchia di “apprezzamento” a chi ha detto quelle cose sulle violenze sulle donne xD)

    Ora, se quelli di Pontifex fossero tutti dei Ned Flanders, potrei anche dire “poverelli, il tuo vaffanculo li ha traumatizzati”…

    Il problema è che la predica ti è arrivata da un sito dove la maleducazione e le offese sono proprio di casa, e non puoi davvero immaginarlo xD

    Perchè la vera volgarità non è tanto nel dire un “cazzo”, un “vaffanculo” o un “minchia signor tenente” nei giusti contesti, quanto piuttosto nel dire cose come “gli omosessuali sono simili a bestie, anzi le bestie sono molto più ordinate” o “gli ebrei sono un popolo perfido” (tutte dichiarazioni tipiche di Pontifex)

    Insomma, penso che la VERA volgarità non sia poi tanto quella delle parole (delle parolacce), quanto piuttosto quella delle idee (dei concetti). Le idee ed i concetti volgari sono molto peggiori delle semplici parolacce. Ci possono essere concetti espressi con l’uso più garbato della lingua italiana che però esprimono pensieri estremamente volgari e incivili… QUELLA è secondo me la vera “volgarità”. Pontifex dovrebbe scandalizzarsi molto di più per quel genere di volgarità, piuttosto che per un “cazzate” o un “vaffanculo” detti con una determinata ragione. Ma in quel caso allora dovrebbero prendere in considerazione se stessi xD

    Scusa, sono quello un pò logorroico nello scrivere =P

    Mi unisco agli altri che ti hanno fatto i loro apprezzamenti, ed è davvero un piacere fare la tua conoscenza, ovvero poter dialogare con una persona così semplice e razionale.

    Rispondi
    1. Sara Boero Autore articolo

      Ma guarda, è appunto per questi motivi che non riesco ad incavolarmi :D… ti incavoli quando qualcuno ti attacca colpendoti dove magari fai acqua, o smontandoti ecc. Non quando l’accusa è una specie di puerile barzelletta sullo stile “è selvatica perché ha avuto tanti gatti”, non ti puoi incavolare… Cioè è un dialogo surreale. Tipo: “credo che usare il profilattico sia giusto” – “ti puzzano i piedi!”.
      Ahah.

      Rispondi
      1. adminadmin

        Tu e GG non siete poi lontani. Siete pure quasi coetanei.
        Sarebbe bello vedere una video-intervista di Sara a GG, magari con la partecipazione -come guest star- di AleCr !! 🙂

        Rispondi
      2. Gianfranco Giampietro

        “credo che usare il profilattico sia giusto” – “ti puzzano i piedi!”

        ah ah ah, beh direi che sarebbe un argomento davvero molto valido! 😀

        Purtroppo di gente simile ce n’è. Avevo letto di una simil ferrea argomentazione pontifeSSa e borgheziana riguardo all’evento di una preghiera pubblica dei musulmani in Piazza del Duomo a Milano: “e poi i loro piedi puzzano !” D:

        No, hai ragione, non vale la pena prendersela quando l’accusa è così infantile e poco credibile.

        Anzi, in teoria non vale mai la pena prendersela, perchè quando l’accusa è veritiera, bisogna saperla accettare, la critica che ti c’entra in pieno è un’occasione per accorgersi delle proprie mancanze… mentre quando l’accusa è ridicolmente falsa, non te ne curi perchè non tu lo sai che non è vero.

        Però odio terribilmente la disinformazione, soprattutto quando si demonizzano realtà, culture o più semplicemente singole persone, spargendo in giro notizie e informazioni false che possono dare luogo a falsi miti o pregiudizi. Tendo a incazzarmi soprattutto quando la disinformazione è culturale, perchè più una cultura è distante dalla nostra, e più l’immagine che ne possiamo avere dipende esclusivamente dai media che abbiamo in casa.

        Comunque nel tuo caso, fai bene a non prendertela, perchè hai ragione… sono talmente grosse le loro sparate, che chi vuoi che li prenda sul serio ?

        “è selvatica perché ha avuto tanti gatti”

        e certo, me lo immagino proprio quanto puoi essere “selvatica”… scommetto che hai l’abitudine di affilarti le unghie sui mobili di casa, vero? 😀

        Rispondi
  9. holtjar

    Ciao Sara,
    sei troppo gentile, è per questo che ti danno della maleducata…
    vomitagli addosso le scorregge e i rutti che ben conoscono e non troveranno nulla da ridire.

    Rispondi

Rispondi