Dei metodi Pontifessi.

Abbiamo imparato nel tempo a riconoscere i “trucchi” usati dai nostri amici Pontifessi. Abbiamo imparato a riconoscere ed individuare la fonte delle loro patacche. Ma questa volta troviamo particolarmente ridicolo il tunnel in cui si sono infilati (assieme ai loro “amichetti” di Agerecontra).

La notizia: un gruppo di vescovi minaccia di staccarsi da Roma (diventando sedevacantisti) qualora si proceda alla beatificazione di GPII.

La notizia, per come viene presentata dagli amici Pontifessi sembra grave, addirittura gravissima. Il problema è che la lettura degli articoli dedicati all’argomento evidenzia alcune stranezze:

SETTE VESCOVI DEL SINODO GRECO-CATTOLICO D’UCRAINA AFFERMANO DI ESSERE PRONTI A DICHIARARE BENEDETTO XVI PRIVO DELL’INFALLIBILITA’ PONTIFICIA, QUINDI LA SEDE VACANTE, SE PROCEDESSE CON LA “BEATIFICAZIONE” DELL’ERETICO GIOVANNI PAOLO II E CON L’ATTO APOSTATICO DELLA REITERAZIONE DELL’INCONTRO INTERRELIGIOSO DI ASSISI (il maiuscolo è tutta farina del sito Pontifesso)

Il contrasto tra quanto sostenuto da questi vescovi e le affermazioni ripetute alla noia dagli amici Pontifessi ci pare evidente: fino ad oggi hanno sempre sostenuto che la beatificazione è “fallibile” mentre solo la canonizzazione è dotata di infallibilità. E questi vescovi sostengono l’esatto contrario! Pare evidente che c’è del marcio in Danimarca!

E per dare enfasi alla notizia si usano le parole di Abrahamowicz (il lefebvriano negazionista). L’accostamento tra questi “vescovi” ed il negazionista sembra azzardato. Ma scopriremo presto che non si tratta di un caso.

Gli amici Pontifessi gonfiano dunque questa notizia e dedicano un paio di articoli all’argomento. Ma evidentemente non approfondiscono la notizia e non comprendono completamente la portata di quanto scrivono.

Basta infatti una piccola ricerca per scoprire chi sono questi sette spostati che “minacciano” di passare al lato oscuro della Forza, dichiarandosi sedevacantisti. Riportiamo qualche nota di seguito:

In merito alla diffusione su questa lista (www.cattolicesimo.eu) del video di condanna di Ratzinger da parte del portavoce del sinodo greco cattolico ucraino è opportuno precisare quanto segue:
– I sette vescovi della “Chiesa Ortodossa Greco.Cattolica ucraina” NON sono vescovi residenziali.
– Da …quanto risulta dal loro sito si tratta di sacerdoti basiliani ordinati
negli anni ’90 che si sono fatti consacrare de vescovo sconosciuto (per cui non vi è neppure certezza della consacrazione) senza mandato romano. Per di più, hanno comunicato questa consacrazione a Benedetto XVI riconoscendolo come Sommo Pontefice. Per cui il loro status (a parte il dubbio sulla stessa consacrazione) è identico ai vescovi una cum e senza giurisdizione della
Fraternità San Pio X.
– Se ne distinguono per la presa di posizione contro la “beatificazione” di Giovanni Paolo II e il nuovo incontro di Assisi.
In questo sono degni di lode, ma la loro teologia non sembra altrettanto
lodevole.
– Non si vede perché Benedetto XVI sia ancora Papa (formaliter) e cesserebbe di esserlo per degli atti che – per quanto gravi – sono già stati compiuti in modo analogo dallo stesso B. e dai suoi predecessori, e non piuttosto per la dottrina del Vaticano II.
– Vi sono altre bizzarrie nel loro insegnamento (ad. es. l’invalidità degli
ordini sacri dei non cattolici ecc.).

Dunque secondo questo parere i 7 ometti che “minacciano” la fede (almeno secondo Agerecontra e gli amici Pontifessi) sarebbero stati consacrati da un vescovo sconosciuto di cui non è certa la consacrazione. Sarebbero inoltre privi di mandato romano. Come possano staccarsi dalla Chiesa senza esserne parte mi è abbastanza oscuro.

Ora il lettore potrebbe pensare che queste parole arrivino da qualche “modernista”. Invece no, queste parole sono attribuite a don Francesco Ricossa, legato alla Mater Boni Consilii (quindi tutt’altro che modernista). Potete leggere maggiori dettagli qui: http://forum.politicainrete.net/tradizionalismo/99746-arcivescovo-elia-chiesa-ortodossa-greco-cattolica-ucraina-2.html

Se volete informazioni su MBC guardate con fiducia Wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Istituto_Mater_Boni_Consilii

Gli articoli Pontifessi:

http://www.pontifex.roma.it/index.php/opinioni/consacrati/6772-in-caso-di-beatificazione-dellapostata-giovanni-paolo-ii-7-vescovi-del-sinodo-greco-cattolico-ducraina-sono-pronti-a-dichiarare-la-sede-vacante

http://www.pontifex.roma.it/index.php/opinioni/consacrati/6771-1-maggio-2011-possibile-lutto-per-la-cristianita-7-vescovi-del-sinodo-greco-cattolico-ducraina-sono-pronti-a-dichiarare-la-sede-vacante

In sintesi cosa rimane di tutto questo polverone? Un sacco di piccole fazioni, in lotta ed in competizione le une con le altre, tutte con l’ambizione di essere rappresentative della Tradizione. Tutte inconsapevoli schegge impazzite.

7 pensieri su “Dei metodi Pontifessi.

    1. adminadmin Autore articolo

      Claudio che cosa aggiungere? Beh possiamo aggiungere che il pusher ha “roba” davvero potente… Basta guardare questi articoli:

      http://uogcc.org.ua/en/letters/article/?article=3327
      http://uogcc.org.ua/en/letters/article/?article=3373
      http://uogcc.org.ua/en/letters/article/?article=2815
      http://uogcc.org.ua/en/letters/article/?article=2549

      Anatemi, scomuniche e robetta simile. Questi quattro sballati hanno scomunicato il mondo intero… Barack Obama, la Merkel, i commisari della UE…
      Se il pusher non taglia meglio la loro “roba” finisce che si scomunicano a vicenda per apostasia… :-)

      Rispondi
          1. adminadmin Autore articolo

            Ovviamente gli unici a dare importanza ai 4 sciroccati scismatici sedevacantisti sono i nostri amici Pontifessi ed i loro gemelli di Agerecontra. Ovviamente poi ci sono i soliti sitarelli che riprendono i loro articoli a vicenda ed all’infinito, amplificando il messaggio. Peccato che a parte noi poveri martiri, pochi altri guardino questi sciroccati. In pratica sono come megafoni da 1000 watt nel vuoto cosmico. Inutili. :D

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif