33 pensieri su “Pontilex …come Canossa?!

        1. paopao Autore articolo

          sappiamo con certezza che l ´admin di pontilex non é di questo mondo, la clonazione e´esclusa..eppoi sei troppo veloce, inacchiappabile insomma!ho giá richiuso il libro admin…):D

          Rispondi
  1. Carlo Di Pietro

    Ringrazio per la vignetta, dato che è a me che si riferisce, tuttavia la trovo poco opportuna e fuori luogo.
    Anche il “fumetto” che mi riguarda non rappresenta la mia volontà.
    Saluti

    Carlo Di Pietro

    Rispondi
    1. adminadmin

      Urge spiegazione: perchè sarebbe “fuori luogo”?
      E da quando la satira rappresenta la volontà di chi viene fatto oggetto della stessa?

      Rispondi
    2. paopao Autore articolo

      Figurati Cidippino, é un piacere
      …..e se continui cosí credo che ne seguiranno molte altre.
      Non rappresenta la tua volontá?Beh, no…forse ti é sfuggito, ma qui noi non facciamo la tua volontá , facciamo la nostra… e va bene cosí.

      Beh dai non te la prendere, pensa ai vantaggi:
      -il mini martirio gratis e virtuale
      -l´occasione di dispensarmi il tuo perdono
      Insomma …ti ho appena spianato la via verso la santificazione!
      Felice di averti fatto questo piacere, non hai bisogno di essermi riconoscente.

      Anche saluti Cidippino
      … estesi a tutti i pontifeSSi!

      Rispondi
      1. Oscar Wilde

        Come dice Leo Ortolani, ideatore del fumetto Rat-Man, “Chi cita ha bisogno di fare sesso”, e siccome io ne ho particolarmente bisogno, cito ancora, stavolta la “blasfema” wikipedia:
        La satira (dal latino satura lanx, nome di una pietanza mista e colorata) è una forma libera e assoluta del teatro[1], un genere della letteratura e di altre arti caratterizzato dall’attenzione critica alla politica e alla società, mostrandone le contraddizioni e promuovendo il cambiamento. Sin dall’Antica Grecia la satira è sempre stata fortemente politica, occupandosi degli eventi di stretta attualità per la città (la polis), ed avendo una notevole influenza sull’opinione pubblica Ateniese, proprio a ridosso delle elezioni.[2][3] Per questo motivo è sempre stata soggetta a violenti attacchi da parte dei potenti dell’epoca, come nel caso del demagogo Cleone contro il poeta comico Aristofane.[2]

        La satira, storicamente e culturalmente, risponde ad un’esigenza dello spirito umano: l’oscillazione fra sacro e profano[4][5][6]. La satira si occupa da sempre di temi rilevanti, principalmente la politica, la religione, il sesso e la morte, e su questi propone punti di vista alternativi, e attraverso la risata veicola delle piccole verità, semina dubbi, smaschera ipocrisie, attacca i pregiudizi e mette in discussione le convinzioni.

        «La satira – scrive Daniele Luttazzi – è un punto di vista e un po’ di memoria». Questo, assieme ai temi rilevanti che affronta, la distingue dalla comicità e dallo sfottò (la presa in giro bonaria)[1], nei quali l’autore non ricorda fatti rilevanti e non propone un punto di vista ma fa solo del “colore”.

        Come vedi CdP, c’è poco di fuori luogo quando si fa satira.
        – Oscillazione fra sacro e profano (!!pao sacrilega!!! 😛 )
        -forma libera e assoluta
        -mostra le contraddizioni (e nei pontifeXXiani ce ne sono anche troppe te compreso )
        ma in particolare è questo che voi pontifexxiani non riuscite a tollerare e cosa che, invece, piace da morire a noi:
        – propone punti di vista alternativi, e attraverso la risata veicola delle piccole verità, semina dubbi, smaschera ipocrisie, attacca i pregiudizi e mette in discussione le convinzioni

        Lunga vita alla satira!

        P.s ho citato parecchio, ma ho tanto tanto bisogno davvero! 😀

        Rispondi
        1. paopao Autore articolo

          Oscar:
          ma come, ti ho offerto un ruolo di sogno ..PH Overlord, una posa maestosa, sei tra i piú belli (a parimerito con GG che, secondo me, é elegantissimo!) e tu mi dici sacrilega??? Sacrilega io???? Naaaahhh, semmai permalosa! Si, si , permalosa e vendicativa ..aspetta…prima o poi arriverá la prossima vignetta..ah se arriverá!

          uah uah uah ),:D

          Rispondi
          1. paopao Autore articolo

            beh GG, se é per quello..ti trovo epico anche fuori dalla vignetta e non credo di essere l´unica 😀

          2. adminadmin

            L’ala del pipistrello rosso veglia su di te, mio fedele e devoto scrittore! 😉
            Attento perchè sotto l’altra aluccia rossa c’è Pao … L’importante è che stiate ben lontani… 😀

          3. paopao Autore articolo

            si proprio admin, gia ti ci vedo sul calendario,

            San Admin
            protettore dell´acqua alta, dei PH overlords e delle creaturine permalose e vendicative!
            Oltretutto potremmo finalmente chiamare i nostri figli “Admin”!

          4. adminadmin

            Dovete chiedere il permesso agli amici Pontifessi… non basta il mio sacrificio. Serve la loro opinione per la mia beatificazione e santificazione… 😉

Rispondi