Ma,ma, ma…. PontifeSSi!

Vi pare il caso? Ancora non é Carnevale

(no,non il Magistrato e Presidente di Sezione alla Corte di Cassazione,…la festa!) e voi giá fate di tutto per rendervi ridicoli?Che cosa rappresenterebbero quei tre crociati impalati lí come tre vasi da fiori?Suvvia, anche se lo Scisma giunge inaspettato il logo é un cosa seria…deve essere originale, deve distinguervi e rappresentare i vostri contenuti…

Vabbeh ho capito..mi tocca correre in vostro aiuto, come sempre!

È un regalo che vi faccio di cuore, disinteressatamente..non ringraziatemi!!

Amen!

27 pensieri su “Ma,ma, ma…. PontifeSSi!

  1. Gianfranco Giampietro

    Ah ah ah, beh direi che rende alla perfezione l’idea di cosa è quel “contenitore culturale” che è Pontifex.
    Non resta che proporlo a Foxy.

    Rispondi
    1. adminadmin

      Lo sai che Foxy ci legge…

      Anzi mi ha addirittura scritto lamentandosi per l’indebita associazione tra il suo nome e la Jaguar. Senza ovviamente darmi altre informazioni al riguardo. Solo lamentandosi. Dopo qualche piccola verifica sono riuscito a risalire alla causa della sua lamentela: faceva riferimento ad un titolo generato automaticamente con il generatore di titoli … Sob! 🙂

      Rispondi
  2. Ale CrAle Cr

    Vorrei spezzare una lancia in favore dei datteri, povere vittime inconsapevoli di questa situazione… siamo proprio sicuri che siano coscienti e ben documentati delle posizioni pontifessiane?

    Intanto, vorrei segnalare l’ultima cazz… perla (!) di “don” Stanzione: http://www.pontifex.roma.it/index.php/opinioni/consacrati/6617-il-fenomeno-mistico-dellemografia-in-natuzza-evolo

    E’ una lunga summa della ridicola vicenda di Natuzza Evolo, tanto “santa” da trasudare sangue… sangue che a contatto con fazzoletti si trasformava in scritte in latino, greco, aramaico, inglese, spagnolo e via dicendo. Tralasciamo la palese truffa (chiunque abbia mai studiato un po’ di greco o spagnolo o inglese può verificare da solo sulle foto presenti on line del “miracolo”)… vorrei concentrarmi proprio su Stanzione, “don”: per essere “don” dovrebbe aver frequentato il seminario e, da quel che mi raccontano degli “Emeriti” (come li chiamano loro) amici di famiglia, al seminario insegnano sia latino che greco (e pure molto bene); ora, mi chiedo… un “don”, che segue la “rettissima dottrina santissima” e che ne sa addirittura più del papa in persona, come può produrre abomini simili?!
    Scrive, infatti: “(…) emografia (…) risulta composto da “emo” (dal greco “haima-atos”) “sangue”, e da “grafia” (dal greco “grhafia”, estratto da “graphò”, “scrivere”) “descrizione” o “scrittura”. (…)”
    Ora, emografia deriva effettivamente da due parole greche: emo (da Haima, -aitos: impari la grafia corretta con cui si riportano le traslitterazioni fonetiche, magari…) che vuol dire sangue e da GRAPHE’ (non da GRHAFIA, pezzo di ignorante! Le “h” non sono messe a caso e la desinenza è sbagliata) che deriva da gràpho (ACCENTO SULL’ALFA, non sull’OMEGA finale! Vergogna!).

    Ma un prete non dovrebbe sapere almeno il greco?! La lingua originale dei libri che lui stesso prefessa essere “sacri” e “parola di Gesù”?!

    Mi sa che per essere tradizionalisti bisogna davvero superare un corso di ignoranza applicata!

    Rispondi
    1. adminadmin

      Prevedo levate di scudi galattici a difesa del santo ed ineffabile Stanzione… Sarà sicuramente colpa di una trascrizione affrettata da parte di qualche collaboratore del sito PontifeSSo! Uno dei millemila collaboratori ha raccolto le perle di saggezza dello Stanzione ed ammetterà umilmente i “trascurabili” errori commessi! Mi ricorda qualcosa, non ricordo bene cosa… Bah! 😉

      E prevedo anche una campagna denigratoria nei confronti di chi osa insinuare che l’imperscrutabile Marcellino possa sbagliare. Lui non sbaglia mai. Sia quando parla ex cathedra come quando lo fa ex cadrega! 🙂

      Rispondi
      1. Ale CrAle Cr

        So che il papa è eleggibile in due modi: o per elezione regolare attraverso il conclave, o per acclamazione popolare… a questo punto, CDP e Brunello-tavernello potrebbero sollevare le masse e inneggiare a Stanzione!

        Rispondi
        1. adminadmin

          Vista la massa delle masse in gioco credo che sia sufficiente CdP per sollevare il buon Fides et Strazio. Non serve scomodare anche Foxy 😉

          Rispondi
          1. OscarWilde

            Volevi dire “non sai cosa stai innescando in me”…

            se ti disinnesca ti annulla no?
            Ti devo spiegare tutto pao… 😛 😛

          2. paopao Autore articolo

            no no disinnescando nel senso “tu non sai cosa sta esplodendo in me” e´gia esploso ..mi sto dando da fare

          3. paopao Autore articolo

            apperó, qualcosa dai pontifeSSi l´ho imparata…l´arte di negare l´evidenza ed arrampicarsi sugli specchi..ihihiihihihi grazie Oscar!

    2. FSMosconiFSMosconi

      Eh, che Barbaroi: si fanno questi logous eristikous (o eristikas, non ricordo bene l’uscita) e finiscono come degli stulti errantes anche le più basilari vocabula. Ma guarda un po’ te… 😉

      Rispondi
        1. FSMosconiFSMosconi

          Intendevo “è della seconda classe (1a e 2a declinazione) oppure della seconda (principalmente 3a)?” Vabbè, grazie della correzione. 😉

          Rispondi
          1. Ale CrAle Cr

            … classicista! Dimmelo un po’ tu!
            Quali aggettivi rientrano nella seconda classe?
            Suggerimento: hanno la rara particolarità di terminare conconsonanti … e … .

          2. Ale CrAle Cr

            PS: la terza dovresti escluderla a priori, visto che la voce del vocabolario già ti dice se è della prima o di questa.

          3. FSMosconiFSMosconi

            D’oh

            EPIC FAIL!

            Intendevo “prima e terza” non “prima e prima” (per inciso: non intendevo neanche dire “seconda”: lapsus immagino)…
            hai diritto di darmi del nabbo se vuoi. 😉 🙂

          4. FSMosconiFSMosconi

            Ancora EPIC FAIL: non esiste la terza classe, al massimo gli irregolari (se vuoi considerarli come classe)…. si vede che sono stanco oggi! 😐 Facciamo così: mi lego le mani e sto “zitto”.

          5. Ale CrAle Cr

            … mi sono persa (sarà che non tocco un testo di grammatica greca da almeno 10 anni!).
            Le classi degli aggettivi, visto che si parlava di aggettivi, sono 2:
            1° -os,-a,-on o -os, -e, -on = somma della prima e seconda declinazione dei nomi
            2° un po’ per tutti (nel senso che la declinazione varia in base al tema) = terza declinazione dei nomi
            Come terza classe, ma a torto (ho ritirato fuori il mio vecchio libro) conteggiavo delle forme arcaiche di attico.

Rispondi