Che figura di merda

Apprendo che Giovanni Paolo II sarà beatificato il prossimo primo maggio.
E a beatificarlo sarà proprio Benedetto XVI.
Io non so cosa dirà CdP… incomincerà un infinito rosario riparatore? O forse un digiuno in espliazione di un simile oltraggio a Santa Madre Chiesa? Si fustigherà offrendo la sua sofferenza in espliazione a sitanta umiliazione arrecata a Nostro Signore Gesù Cristo e alla schiera dei santi?

O forse con la coda tra le gambe farà finta di nulla?

Riflettevo però che se Giovanni Paolo II era eretico… allora deve esserlo anche chi dichiara beato questo eretico… quindi pure Benedetto XVI è eretico… Eppure Brunello si sottomette al suo Magistero… volete vedere che il fumo di satana è entrato anche in pontifex.roma?

Noto però che, se CdP è caduto in un silenzio alquanto imbarazzante, Brunello ha cercato di raddrizzare il tiro, maldestramente come sempre.
Dice che rispetta la decisione di questo Papa (e quindi lo riconosce come “buono” e non indemoniato o posseduto… eppure beatifica un indemoniato… chissà…).
Eppure questo papa

  • è andato in una sinagoga… come l’eretico GPII
  • andrà ad Assisi a pregare insieme ai rappresentanti di altre confessioni religiose… come l’eretico GPII
  • partecipa alle GMG come l’eretico GPII
  • lascia fuori i lefebvriani dalla comunione con Roma… come GPII (giusto per la cronaca BXVI ha tolto loro la scomunica perchè si sono pentiti… se lo avessero fatto prima anche GPII avrebbe tolto la scomunica: e togliere la scomunica non vuol dire essere in comunione con Roma ma solo avvicinarsi ad essa)
  • ribadisce la validità e la dignità della Messa secondo il messade di Paolo VI nonchè gli insegnamenti del Vaticano II come l’eretico GPII.

Eppure Brunello rispetta il magistero di questo papa e non del precedente… la spudoratezza di certe persone è impressionante… proprio senza ritegno siete!

Scrive Brunello:
“In quanto a Giovanni Paolo II sarebbe bene lasciar decantare alcuni episodi poco chiari e qualche inchiesta sul Giubileo 2000 ancora aperta e che potrebbe darci sgradite sorprese.
Certo, non per colpa di Giovanni Paolo II, …”

Della serie tuteliamo al massimo il principio secondo il quale ognuno è responsabile delle proprie azioni… (Brunello: è meglio tacere e passare per fessi che aprire la bocca e togliere ogni dubbio).

Vorrei tanto far arrivare a voi, cari amici pontifessi e in modo tutto speciate a te, Cdp carissimo questa bellissima osservazione fatta da Emilio Fede:

Ascolta cosa ti dice Emilio Fede…

Ma poi siamo noi quelli lontani dal Magistero di Santa Madre Chiesa…
Ma poi siamo noi gli eretici…
Ma poi siamo noi gli indemoniati, quelli lontani dal vero Magistero…

Perchè non dici ai tuoi amici cardinali e vescovi che tanto apprezzano il vostro operato e ritengono retto l’insegnamenteo che voi proponete di opporsi ad una simile sciaguratezza?

Non condividono con voi questa idea? Eppure sembrava che tutti vi difendessero… a partire da mons. Picchierri… che dica sul vostro sito che ritiene sbagliata anche lui questa beatificazione… o mons. Babini, o mons. … … …

Ma credo che tutto tacerà..

A BRUNE’… QUANNE’ CHE LA FINIAMO DI DI’ TUTTE STE FRIGNACCE?

NON TI ACCORGI CHE ORMAI SIETE AL LIMITE DEL RIDICOLO?

AHAHAHAHAHAHAH
AHAHAHAHAHAHAH
AHAHAHAHAHAHAH
AHAHAHAHAHAHAH
AHAHAHAHAHAHAH
AHAHAHAHAHAHAH
AHAHAHAHAHAHAH
AHAHAHAHAHAHAH
AHAHAHAHAHAHAH
AHAHAHAHAHAHAH
AHAHAHAHAHAHAH

Quanto siete lontani dalla fede brunello mio, quanto siete lontani…

Convertitevi, convertitevi

Simone

40 pensieri su “Che figura di merda

  1. adminadmin

    Mi permetto di fare alcune osservazioni.

    1) il Maldestro per definizione è CiDiPi. Non puoi usare lo stesso termine per il buon Brunello! ;-)
    2) confidavo nel tuo intervento… Io ho sono ancora paralizzato dalle risate per tutta questa vicenda… Non riesco a scrivere qualcosa di serio :D
    3) lascio il video di Fede (anzi lo integro direttamente nella pagina) solo perchè TU mi sei simpatico… Il Fido non ci è molto simpatico ;-)

    Rispondi
      1. adminadmin

        L’affare Ruby diventa sempre più interessante… Le informazioni che trapelano dalle perquisizioni nelle case concesse in uso alla Minetti (ed alle sue amichette) hanno prodotto, tra i giochetti erotici e i gadget del Milan, un ticket per una partita di calcio a nome di Emilio Fede… Chissà perchè il biglietto a nome del Fido era nella casa di una troietta qualsiasi… ;-)

        Ah … inizio a sognare! :-)

        Rispondi
          1. FSMosconiFSMosconi

            Ma come, none ra tutto un complotto dei comunistigiudaicomassoniateiereticidemocraticolaicigiustizialisti?… ;)

        1. AlbertoBAlbertoB

          Appena ascoltato su Sky il discorso di auto-difesa del sultano… impagabile , un comico nato!
          “Inaccettabili le accuse alla Minetti , colpevole solo di aver voluto impegnarsi in politica”… eh già , evidentemente il lavoro di “igienista dentale” non le permetteva di mettere a frutto tutte le sue doti politiche , mentre invece proprio grazie ad altre sue “doti” ora è consigliere regionale. Chi l’ha votata poi?
          “Mai pagato per fare sesso” : prendete un’enciclopedia e alla voce “faccia come il culo” c’è la foto di B.
          “Amo circondarmi da giovani”… questo l’avevamo capito tutti , soprattutto ragazze nella fascia d’età che va dai 17 ai 25 anni
          “Ho una relazione stabile con una persona”… urca che tempismo , e quanti anni ha? E’ almeno maggiorenne???
          “Alle volte ci si vanta di cose non vere”… vedi che lo sai anche tu che sei un bugiardo?
          “Necessaria la riforma della giustiza” : pronti per nuove leggi ad personam! Avanti così!
          Ma io dico , come si fa , come si fa a ritenere credibile un CAZZARO di questa portata? E’ un grande comunicatore , questo è innegabile… il problema è che la gente dovrebbe conoscerlo ormai , eppure gli crede ancora.
          E chi gli crede? Il popolino ignorante , la casalinga di Voghera e il clero , ma per altri motivi di convenienza.
          Vedere per credere :

          Rispondi
          1. AlbertoBAlbertoB

            Dimenticavo: “Grave intromissione nella privacy , ciò che si svolge nel privato deve rimenre tale”… eh no , nel momento in cui assumi una CARICA PUBBLICA , dei essere automaticamente INTEGERRIMO. Certo però che se sei un maiale di tuo , rimani un maiale e non c’è niente da fare… e ora ne paghi le conseguenze. Almeno spero.

          2. adminadmin

            Mi sono dovuto sorbire l’intera tracimazione del nano-pensiero.
            Su La7 hanno deciso di trasmettere tutta la sbrodolata.

            Mi stò ancora riprendendo dalle risate (prima) e dal voltastomaco (dopo).

            Il coniglio invece di andare in tribunale sceglie di auto-assolversi tirando in ballo anche una misteriosa donna con cui ha una relazione da 2 anni e che sarebbe sempre presente ai BungaBunga… Per fortuna lo scambismo non è reato. :-)

          3. AlbertoBAlbertoB

            E meno male che settimana scorsa diceva “non vedo l’ora di andare in tribunale a dimostrare la mia innocenza” , ora invece pare che non si farà vedere… anche se non potrà sfuggire in eterno.
            Io ho idea che se la stia facendo sotto…

  2. Gianfranco Giampietro

    “Chi ? Noi ? Non abbiamo mai detto che Giovanni Paolo II non meritava la beatificazione… siete voi che siete palesemente indemoniati”.

    E’ una delle possibili risposte che mi aspetto da CdP… O un più probabile silenzio ;)

    Questa volta è proprio epic fail per i nostri amici pontifessi.

    Rispondi
    1. adminadmin

      Ecco ora devi fornire almeno 3 link a siti diversi che confermano la tua tesi e spiegano il significato…

      Altrimenti parte il prossimo pippone pontifesso con l’articolo che denuncia la persecuzione a base di parole misteriose, con l’esorciccio di turno che spiega il significato demoniaco delle parole misteriose, con le interviste agli emeriti che condannano l’uso di parole misteriose, con le accuse di vessazione demoniaca, le minacce di querela/denuncia/risarcimento che verrà ovviamente devoluto in beneficienza…

      Non vorrai mica tutto questo vero? :-)

      Rispondi
        1. adminadmin

          Abbiamo l’impressione che questa notte un utente (il cui IP viene collocato dalle parti di Napoli) attorno alle 5:30 abbia scelto di seguire il tuo consiglio e visitare la pagina di Nonci sul PWNED ;-)
          Indovina indovinello chi ha visitato la Nonci? :D

          Rispondi
  3. diego

    chissà come la pensa fides et ratio??? lui che aveva detto che quando B16 è andato a pregare nella moschea blu proprio in quel momento era la cattedrale di santa sofia

    Rispondi
        1. OScarWilde

          hehe io stavo per rattristarmi ancora una volta per il commento da Ignorante(con la I maiuscola a differenza di tanti altri commenti ignoranti con quella minuscola):
          La mia opinione é che il vero olocausto, quello che con la maiuscola rispetto ad olocausti con la minuscola, come quello che che si va a celebrare e tanti altri, é quello di Cristo, morto in Croce per noi. Lui fu la sola vera vittima dell’ Olocausto con la lettera grande”.
          poi ho letto i commenti e proprio su quello mi è caduto l’occhio e mi sono messo a ridere, riprendendo l’allegria :P

          Ad ogni modo, meno male che delle loro opinioni non frega un cazzo a nessuno, nè concilio vaticano, nè papa, nè atei nè vivi nè morti.
          infatti sia la chiesa che tutti gli altri, fanno quello che gli pare a prescindere dalle loro seghe mentali.
          Evvai così!

          Rispondi
          1. Diego

            anche perchè con olocausto si intende un sacrificio bruciato non crocefisso, o perlomeno un genocidio.

            Aspetta aspetta… ora ritornerà la storia del deicidio!!!

      1. Diego

        GP2 era un papa molto apprezzato dalle persone, ergo, beatificarlo potrebbe portare nuovi fedeli alla ccar vista l’attuale emorraggia in europa!!!

        (Chissà se Fides legge qui???)

        Rispondi
  4. Carlo Di Pietro

    Ho già lasciato questo commento in un altro post, ma lo riporto anche qui, aggiungendo un ulteriore contributo spirituale.

    Parto appunto dal presupposto che se ho sbagliato e se i miei articoli hanno destato scandalo nell’anima e nel cuore, bisogna avere l’umiltà di scusarsi … quello che sto facendo io in questo momento.!

    Sia rispettata, onde evitare di ricadere nell’apostasia, la decisione della Congregazione per le Cause dei Santi, avallata dalla presenza di Papa Benedetto XVI che, per la prima volta nella storia del Cattolicesimo, interverrà personalmente per celebrare una Messa di Beatificazione.

    Chiedo, dunque, scusa per aver dubitato delle virtù eroiche di Giovanni Paolo II e, in pieno spirito di obbedienza, mi adeguo alle decisioni prese dal Vicario di Cristo.

    Incollo per conoscenza il mio commento che ho lasciato in un altro post (correggendo anche un errore ortografico che mi era sfuggito):

    Salve,
    dato il cambiamento in determinate direttive spirituali che riguardano la mia persona, posso ricominciare (grazie a Dio) a seguirvi.

    Leggo che state “sbeffeggiando” o “ridicolizzando” le mie ipotesi sulla beatificazione di Giovanni Paolo II.
    Sia chiaro che, come da Codice di Diritto Canonico e da Magistero della Fede, una cosa è il processo di beatificazione ed un’altra lo è la canonizzazione.

    Per beatificazione si intende il riconoscimento terreno, da parte della Chiesa di Roma, dell’accesso al Paradiso di un determinato defunto. Questo, in seguito, può portare il fedele ad invocare il nome del beato, a venerarlo nelle chiese ed a chiedere intercessione in preghiere e richieste di miracoli.

    Il processo di beatificazione, come noto, inoltre non gode in infallibilità e non è sottoposto al Diritto Divino, altro discorso vale, invece, per la canonizzazione (ovvero il dichiarare un beato Santo).

    Per obbedienza bisogna rispettare le decisioni del Santo Padre e, come il Vangelo ci insegna, evitare di destare scandalo. La Fede è, inoltre, principalmente per i piccoli e per i poveri, dunque se la beatificazione di Giovanni Paolo II può rendere felice gli umili, ben venga. Altro discorso vale per le Conversioni. Sarei molto felice se questa beatificazione porti anche nuovi fedeli.

    Non sono trascurabili, tuttavia, i seguenti punti che, a mio avviso, sono un ostacolo molto importante alla beatificazione:

    – Un Papa che bacia il corano;
    – Un Papa che siede su uno scranno con croce capovolta;
    – Un Papa che molte volte è caduto in contraddizioni Dottrinali, dimostrando di non conoscere il Magistero;
    – Un Papa che ha sempre taciuto sulle nefandezze dello IOR e sul dirottamento di fondi neri in polonia (fatto ormai accertato dalla magistratura);
    – Un Papa che non ha vigilato sull’Ortodossia e sulla tutela delle anime;
    – Un Papa che ha distrattamente protetto i sacerdoti pedofili (eclatante fu il caso dell’Arcivescovo di Boston);
    – Un Papa che ha promosso e partecipato a riti blasfemi proposti da altre religioni, anche di matrice esoterica, contravvenendo a quanto dicono i Padri della Chiesa;
    – Un Papa filosofo e non teologo, che sovente ha espresso pareri personali che hanno messo in seria difficoltà l’ufficio stampa vaticano;
    – ecc… ecc… ecc…

    Questi i contro, ma ci sono anche tanti pro. Se poi, come richiede il processo di beatificazione, il miracolo di guarigione è avvenuto realmente ed è stato accertato, sicuramente Giovanni Paolo II in punto di morte si sarà convertito e pentito di parte della sua condotta non proprio ortodossa, ricoprendo il ruolo di Vicario di Cristo.

    Non posso che gioire per questa decisione, dato che dimostra che, nonostante tutto, il potere di Dio è superiore a quello dell’uomo e, con questa beatificazione, porterà gioia nei cuori di molti fedeli.

    Non ci resta che leggere, persso la Congregazione per le Cause dei Santi, le motivazioni precise e l’elenco delle virtù eroiche che hanno portato Giovanni Paolo II alla beatificazione. A mio avviso, comunque rispettando ed obbedendo, una beatificazione così rapida e frettolsa non si era mai vista in 2000 anni di Cattolicesimo.

    Auspicando che questo mio commento sia abbastanza chiaro, invio cordiali saluti.
    Carlo Di Pietro

    Rispondi
    1. adminadmin

      Commento chiarissimo. Purtroppo è ancora più chiara la scelta di BXVI.

      Non sono trascurabili, tuttavia, i seguenti punti che, a mio avviso, sono un ostacolo molto importante alla beatificazione … Ostacolo evidentemente non sussistente secondo il Vaticano. Evidentemente la vostra opinione non è così “apprezzata” come vorreste farci credere. Anzi ci pare che la vostra opinione conti meno di nulla visti i tempi rapidissimi della beatificazione. Inutile usare periodi ipotetici. Ci vediamo in Vaticano il 1 di Maggio Carletto? :-)

      Giovanni Paolo II in punto di morte si sarà convertito e pentito di parte della sua condotta non proprio ortodossa… Da che pulpito! Da che pulpito!

      Siamo alle solite: sepolcri imbiancati. Umili ed ubbidienti ma pieni di “se” e di “ma”.

      Chi è stato sepolto da una risata? Ahahahahahahahahahahahahahahahahahahah :D

      Rispondi
    2. Gianfranco Giampietro

      Chiedo, dunque, scusa per aver dubitato delle virtù eroiche di Giovanni Paolo II e, in pieno spirito di obbedienza, mi adeguo alle decisioni prese dal Vicario di Cristo.

      Scuse secondo me accettabili, a condizione di non coninuare ad insistere su una “ereticità” di Giovanni Paolo II che sinceramente la Chiesa non vede affatto. Posso capire le perplessità personali, ma… per riciclare una frase a voi tanto cara, “Roma ha parlato, il caso è chiuso”.

      Per il resto rimando a quanto ti ho già risposto altrove.

      Riguardo questa storia della croce rovesciata… il prossimo Natale ti regalo un portachiavi con una bella croce di San Pietro.

      Stendo un velo pietoso sull’affermazione che i riti “proposti” dalle altre religioni siano qualcosa di “blasfemo”. La tua “campagnola” tolleranza e rispetto verso le altre culture e religioni traspare ogni volta con grande forza… Prova ad immaginare cosa può sembrare la tua religione agli occhi delle altre. Non giudicare se non vuoi essere giudicato. Non mi sembra che Giovanni Paolo II abbia partecipato a riti blasfemi di altre religioni a base di orge, sangue e violazione di cadaveri. Avesse partecipato ad un sacrificio rituale degli antichi aztechi, forse potrei anche capire il tuo sdegno. Ma stringere la mano al Dalai Lama o ad un patriarca ortodosso non mi sembra così incredibilmente “blasfemo”.

      Rispondi
  5. AlbertoBAlbertoB

    Riguardo i seguaci di monsieur Lefevbre , vi sottopongo questa interessante lettura : http://l89.radio30metri.com/?p=3360

    “Qualcuno ha invitato i miei figli a partecipare ad una colonia estiva in Francia. O meglio, don Ugolino Giugni, via mail, ha invitato i miei due figli a partecipare ad una colonia estiva in Francia. Il periodo è quello buono, tra il 5 e il 19 Luglio. Un cruccio, però: vediamo prima di che gente si tratta. Non vorrei mai affidare la mia ipotetica prole in mano a chissà chi.

    Don Ugo – mi racconta – dice messa a Milano, in Via Vivarini 3, all’oratorio SantAmbrogio, ogni domenica alle 11. Ma la sua non è una messa tradizionale. Don Ugolino Giugni è parte del “Sodalizio“, è promotore di Padania Cristiana, è propugnatore della lotta armata all’Islam. Del Sodalizio è il referente lombardo. Referente bresciano, per l’esattezza, dell’estrema destra cristiana, tradizionalista, venata dalla Lega Nord.

    “Fraternità Sacerdotale San Pio X”, una rete di sacerdoti e vescovi voluta dall’ex-arcivescovo Marcel Lefèbvre. A questa, fanno capo “Mater Boni Consilii” di Torino,“Sodalitium”, appunto, il “Centro Studi Davide Albertario” di Milano, il “Centro Studi Federici” di Rimini. E’ tutto un vedere anarchia, israeliti, massoni, socialisti, pericoli islamici ovunque.

    Da Don Giugni mi manda Don Carandino. Il conduttore di “Alle radici della fede”su Radio Padania, un must del lunedì sera. Altro teorico dello scontro di civiltà, uno dei ras del Sodalitium, vicino, come Giugni, a Don Giulio Tam, il signore che dice messa per il duce. L’istituto è un sodalizio di fedeli istituito “per compiere più facilmente le opere di culto, di carità o di pietà che sono sempre state approvate dalla Chiesa. Esso è pertanto aperto ai fedeli cattolici di ambo i sessi, siano essi chierici o laici”, si legge nel loro sito.

    Le finalità, “la formazione intellettuale, spirituale e disciplinare del clero, la pratica delle opere di misericordia spirituali e corporali“, pari pari dal portale. Grazie alla “formazione cristiana della gioventù, mediante colonie di vacanze, per bambini e bambine, secondo il metodo della Crociata eucaristica, e di campi per gli adolescenti”.

    Appunto. Mi faccio interessato, chiedo lumi a don Ugo. Ciò che li distingue dalla chiesa tradizionale, mi dice per mail, è la custodia e il rispetto della tradizione della chiesa nella liturgia (“= messa di S. pio V in latino”) e metodi pastorali educatici della tradizione ecclesiastica di sempre “come le colonie per i bambini”.

    Appunto, i bambini. Propongo i miei, mentre il padre, in rete, mi benedice. La cosa avrà luogo a Raveau, in Borgogna, al S. Luigi Gonzaga. Riesco ad avere il necessaire, il modulo da compilare e le informazioni del caso: scarpe e pantaloni resistenti, mi raccomandano una torcia in tasca e cambi di biancheria intima, dodici, sebbene l’unico capo lavabile in loco. Capelli corti. Caldamente raccomandato, “Con Gesù sull’altare“. Un libretto che dovrei già avere. Meglio informarsi.

    Lo trovo nel catalogo del Centro Librario. Dalla recensione. “Contiene le principali preghiere, la preparazione alla comunione ed alla confessione, e la Crociata Eucaristica“. Non capisco, do uno sguardo al resto della collana. Alcuni nomi: Il vero volto di Giordano Bruno (del quale vi raccomando la recensione), La dottrina di Cristo-Re, Misteri e segreti del B’naï B’rith, Guerrieri d’Israele – Inchiesta sulle milizie sioniste, L’Antisemitismo – Storia e cause, L’Esoterismo.

    Don Ugo è colloquiale, per mail. Mi invita a messa, spera tanto di vedermi, attende che gli rimandi il foglio da compilare e la fiche sanitaire del ministero francese. Certo, l’istituto “non è ancora stato canonicamente approvato ed eretto dalle autorità ecclesiastiche, a causa della attuale situazione dell’autorità nella Chiesa dopo il Vaticano II“, dicono. “Tutti i suoi membri, tuttavia, si sottomettono anticipatamente a ogni decisione della legittima autorità della Chiesa su di loro e sul loro sodalizio”.

    Tutto sommato, insomma, considerando le letture, l’ideologia papista e anti-moderna, la celebrazione del fascismo, l’adesione ai peggiori dogmi xenofobi della Lega, l’intransigenza verso l’illuminismo e le altre confessioni monoteiste, temo proprio che i miei piccoli a Raveau con don Carandino e padre Giugni forse non li manderò. E il peggio è che m’ha anche benedetto per posta elettronica.”

    Niente di nuovo per noi , ma fa piacere che certe cose vengano divulgate il più possibile.

    Rispondi
  6. Carlo Di Pietro

    Lo ripeto, altre parole non servono.!

    Parto appunto dal presupposto che se ho sbagliato e se i miei articoli hanno destato scandalo nell’anima e nel cuore, bisogna avere l’umiltà di scusarsi … quello che sto facendo io in questo momento.!

    Sia rispettata, onde evitare di ricadere nell’apostasia, la decisione della Congregazione per le Cause dei Santi, avallata dalla presenza di Papa Benedetto XVI che, per la prima volta nella storia del Cattolicesimo, interverrà personalmente per celebrare una Messa di Beatificazione.

    Chiedo, dunque, scusa per aver dubitato delle virtù eroiche di Giovanni Paolo II e, in pieno spirito di obbedienza, mi adeguo alle decisioni prese dal Vicario di Cristo.

    Cordiali saluti.
    CDP

    Rispondi
    1. OScarWilde

      A questo punto io spezzo una lancia in favore di Carlo.
      Apprezzo coloro che riconoscono i propri errori e possiedono l’umiltà di chiedere scusa (a prescindere)addirittura venendo a farlo in “casa” d’altri.
      Trovo che:
      Sia rispettata, onde evitare di ricadere nell’apostasia, la decisione della Congregazione per le Cause dei Santi, avallata dalla presenza di Papa Benedetto XVI che, per la prima volta nella storia del Cattolicesimo, interverrà personalmente per celebrare una Messa di Beatificazione. e anche
      Chiedo, dunque, scusa per aver dubitato delle virtù eroiche di Giovanni Paolo II e, in pieno spirito di obbedienza, mi adeguo alle decisioni prese dal Vicario di Cristo.
      siano molto più coerenti con la sua linea di pensiero. Posso non condividere il suo stile di vita, i suoi ideali le sue regole, ma apprezzo l’umiltà nel riconoscere i propri errori e nel chiedere scusa.

      Basta che siano scuse sincere e non dettate da un padre spirituale che ha “ordinato” di farlo(nel qual caso sono un ingenuo per averci creduto, ma preferisco rimanere in buona fede perchè credo nella bontà del prossimo e nella sua onestà).

      Adesso manca Bruno Volpe e tutti gli altri PontifeXiani (ho usato la “X” anzichè le classiche “SS” di proposito per rispetto proprio perchè ho apprezzato il gesto di Carlo).

      Rispondi
      1. OScarWilde

        Dimenticavo un altra cosa:
        ….credo nella sincerità delle sue scuse e nella sua onestà MA non dimentico le sue ultime parole riferite A ME quando mi sono DE-Registrato da Pontifex:
        “Bene, se ne vada a predicare l’omosessualità da un’altra parte” o “vada a fare l’omosessuale da un’altra parte” adesso non ricordo esattamente, il concetto era quello comunque.
        Poco professionale per un Amministratore attaccare un utente base che non è addirittura più iscritto al sito e quindi non può più difendersi.
        Ti piace vincere facile eh? :P
        Ma adesso che posso parlare e che nessuno mi censura più i post NON in linea con l’ideologia del “regime” come la mettiamo?
        Ahhhh, Che soddisfazione che mi sono tolto!!
        grazie Pontilex! :D

        Rispondi
        1. adminadmin

          Vorremmo condividere la tua fiducia… Ma dopo il contenuto delle mail che abbiamo visto in passato e dopo gli articoli che abbiamo letto, lo troviamo molto difficile. Molto.

          Per il resto … Prego, prego… :D

          (ah ti ho censurato un + alla fine della frase) :-)

          Rispondi
  7. Carlo Di Pietro

    Ci mancherebbe Oscar Wilde,

    sinceramente della beatificazione di Giovanni Paolo II ne ho parlato anche in confessione con un sacerdote di Potenza, che non è il mio padre spirituale ed è doveroso ammettere che dove c’è disobbedienza, c’è disordine.

    Io sono un nulla rispetto alla Congregazione per le Cause dei Santi, dunque ho provveduto anche a rimuovere dei miei vecchi articoli in cui suscitavo dei dubbi.!

    Le mie scuse sono innanzitutto dirette alla memoria di Giovanni Paolo II ed in secondo luogo ai miei lettori che, sicuramente, possono essere stati scandalizzati da qualche mio giudizio avventato.

    Poi c’è la faccenda del miracolo, che sembra essere stato accertato, quindi, la beatificazione è obbligatoria.!

    Buon lavoro.
    CDP

    Rispondi
    1. Gianfranco Giampietro

      Un pò meno d’accordo mi trovo circa la rimozione delle “prove” della precedente posizione di Pontifex su Giovanni Paolo II. Perdonando la mia malafede (ma nella mia breve esistenza ne ho viste già di tutti i colori nel campo del raggiro e dell’ipocrisia), ma non vorrei mai che un giorno si arrivasse a dire che non si sono mai dette certe cose, e che magari a Pontifex sono sempre stati tutti quanti favorevoli ed entusiasti di questa beatificazione. Non sono soltanto contrario all’eliminazione di fonti scritte e documenti a causa dellla mia condanna ad ogni genere di censura, ma anche perchè ciò che è stato scritto deve sempre rimanere, onde evitare sempre che un domani venga raccontato un passato diverso. Ora che lo so, mi promuoverò personalmente a salvare sul mio pc un archivio di tutti gli articoli più “interessanti” di Pontifex, onde evitare che un giorno possano inventarsi di non avere mai scritto che gli ebrei sono deicidi, che gli omosessuali sono animali da rinchiudere dietro le sbarre, o che i buddhisti sono satanisti…

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif