La pancia del Paese , l’etica e le fogne

Mi ritrovo spesso a porre l’accento sui danni del portare lo scontro politico non sul piano delle argomentazioni e delle ideologie , ma chiamando in causa fattori che ritengo marginali , che potremmo definire gossip ; assieme al definire l’avversario politico come il cattivo , il mostro , il diverso è quanto di peggio possa esistere per creare un clima di onesto confronto e di dibattito tra le parti , che siano proficui e utili in nome del bene per la collettività : d’altronde cosa dovrebbe essere se non questo la politica?

Purtroppo però mi rendo conto , mentre scrivo queste parole , di essere un idealista : è sotto gli occhi di tutti che quel fenomeno strano chiamato Berlusconismo abbia dato la stura agli istinti più abbietti  , ricorrendo proprio agli espedienti di cui sopra per portare acqua al proprio triste mulino ; basta dare uno sguardo alla cosiddetta stampa di regime , ove alcuni imbrattacarte si dilettano in pindarici voli verbali composti di illazioni e fonti non verificabili. Basta dare uno sguardo alla televisione di regime , con i suoi direttori di telegiornali che fanno dell’amore per il Padrone la loro ragione di vita , con le notizie non date e le non-notizie date , con il voler ottundere le coscienze e promuovere la non-cultura , con il voler censurare le voci fuori dal coro.

Avviciniamoci poi ad una chiesa , facciamo capolino dalla porta principale e ascoltiamo di cosa si parla : etica , grandi valori , supremi e non negoziabili ideali. Fatto salvo poi il ritornare alla stessa litania , nella quale un avversario politico è l’obiettivo da abbattere a causa delle preferenze sessuali.

Egli diventa dunque un serio candidato non alle primarie, ma all’Inferno , si trasmuta in Barabba , diviene assolutamente inaffidabile ed eticamente censurabile , si scopre essere un eretico , si incarna in un novello Erode.

In due parole : il MALE ASSOLUTO.

Vorrei soffermarmi a riflettere sulla violenza di tali opere di persuasione , e da parte dell’opposta fazione politica tramite televisione o carta (straccia) stampata , e da parte di chi dovrebbe fare opera di conciliazione , ovvero la Chiesa. Probabilmente però non stiamo parlando della stessa Chiesa che vuole contestualizzare la bestemmia della seconda carica dello Stato.

In che cosa sfocia la violenza , a che cosa porta se non ad altra violenza? Questi sono i risultati della politica che parla “alla pancia del Paese” e della vile propaganda:

Ebbene , questi i commenti , visibili a tutti sulla pagina Facebook de Il Giornale riguardo un recente fatto di cronaca che ha visto Vendola come protagonista. Questa è la “pancia del Paese”.
Ed è solo l’ultimo esempio dei chiari risultati che porta casa questa politica “populista” , in grado di concentrare ed attrarre a sè tutto il peggio per poi spargerlo in giro come un rigurgito di fogna.

E’ questa dunque l‘etica? E’ questo dunque il Partito dell’amore? E’ questo che si aspettano i prelati quando dal pulpito reclamano a gran voce il rispetto per i valori cattolici?

Oppure sono solamente , tutti nessuno escluso , i mandanti ideologici di questo ennesimo esempio di violenza verbale , di questo mettere in luce per l’ennesima volta il lato peggiore dell’essere umano , del popolino più suggestionabile?

E ancora : si deve aspettare che dalle parole si passi alle vie di fatto per rendersi conto di quanto sia dannosa questa squallida demagogia?

3 pensieri su “La pancia del Paese , l’etica e le fogne

    1. adminadmin

      Ma la circoncisione non è una pratica tipica dei “perfidi” ebrei?? Hmmm davvero perversi questi tradizionalisti. Chissà se si fanno circoncidere tutti. Hmmm a giudicare dalla quantità di parole che molti di loro proferiscono si direbbe che sono stati ampiamente circoncisi 🙂

      Rispondi
  1. Gianfranco Giampietro

    E sono proprio questi commenti su Facebook la dimostrazione di dove portano le “cattoliche” prediche di Pontifex. Pontifessi, vedete? Questa è l’Italia “cattolica” che predicate?

    Rispondi

Rispondi