L’ultima puntata Pontifessa.

Quest’oggi gli amici Pontifessi hanno sfornato la solita lenzuolata di articoli. Un breve riassunto della produzione recente.

Foxy ci delizia con molti articoli. Innanzitutto ci parla di un libro. Mette il cappello “da recensioni” ed affronta il testo di tale Don Nicola Bux. Non conosciamo l’individuo e come abbiamo sempre detto non ci permettiamo di criticare l’opera di Brunello quando si limita al suo lavoro e non tracima parlando di temi su cui perde oggettivamente l’obiettività. Una sola nota: curiosamente anche questo sacerdote non perde occasione per richiamarsi alla “tradizione”. Fa proprio schifo il progresso eh!

attenersi alla Scrittura, al magistero, alla Tradizione, e soprattutto al catechismo della chiesa cattolica per fare in modo che la dottrina sia certa, buona e ordinata come diceva San Paolo. In questo modo limitiamo i danni e la gente va a messa senza perdere la fede

http://www.pontifex.roma.it/index.php/interviste/religiosi/6010-lomelia-non-e-una-catechesi-tanto-meno-un-comizio-sia-breve-concisa-e-chiara-nella-messa-si-accentui-il-silenzio-la-meditazione-e-il-raccoglimento

Seguono poi un paio di interviste emerite. Quest’oggi il tema è ancora il medico tedesco che ha scelto di non occuparsi di un paziente (il crucco con la svastica sul petto) lasciando che fossero altri ad occuparsene. Ovviamente l’interpretazione pontifessa è molto più radicale. Leggiamo cosa dice il caro Babini (dovremo rivolgerci ancora al vescovo di Grosseto, ricordandogli di far prendere al Babini tutte e due le pastigliette):

http://www.pontifex.roma.it/index.php/interviste/religiosi/6009-il-medico-ebreo-un-povero-scemotto-poteva-scegliere-un-metodo-migliore-per-evitare-lintervento-lomosessualita-una-condotta-contraria-a-dio

Nel più classico stile Volpesco parte con il medico poi passa agli argomenti che stanno veramente a cuore al Babini ed a Foxy. Gli ebrei “perfidi” e gli omosessuali “malati”. Leggiamo dunque il pensiero dell’emerito sugli ebrei:

so bene che devo evitare le battute altrimenti si scatena il putiferio e sono costretto a fare cose che non dovrei e vorrei, penso che lei abbia compreso, ma certo che quel popolo ha dei meriti

Ecco, meglio non parlare perchè altrimenti si scatena il putiferio. Invece di domandarsi perchè si scatena il putiferio, si tirano la battuta, si danno la gomitata e si strizzano l’occhietto. Bel modo di fare le interviste, Foxy!

Perché le organizzazioni gay pensano di fare passare per normale quello che é patologico? “visto che é giornalista, lo chieda a loro, io varie volte ho detto come la penso e non cambio idea, il mio pensiero lo sapete ed è chiaro”.

Ecco Brunello, anche l’emerito Babini comincia a non poterne più delle tue interviste. Tutte le volte le solite domande. Foxy sei ripetitivo! Smettila di torturare Babini. Lascialo al suo riposo. No, non quello eterno, lascialo riposare. Quando lo disturbi con le tue telefonate poi diventa scontroso.

L’altro emerito è invece quello di Potenza (gioca in casa di Carletto). Con lui si limita a parlare del medico tedesco e per tramite delle di lui origini arriva al popolo ebreo. E giù la solita caterva di buone parole.

http://www.pontifex.roma.it/index.php/interviste/religiosi/6008-gli-ebrei-un-popolo-dalla-testa-dura-credono-sempre-di-essere-la-nazione-eletta-e-non-si-convertono-un-errore-non-operare-chi-abbia-una-svastica-il-medico-ha-dovere-di-intervenire

Apprezziamo lo sforzo di Brunello che ha sollevato all’emerito di Potenza i dubbi che io stesso avevo sollevato circa l’obiezione di coscienza. L’emerito ne da la sua versione (che non discutiamo ma che non condividiamo):

Un medico, lo é sempre e non fa mai distinzioni di religione, sesso o altro, questo lo impone il giuramento di Ippocrate. Diverso il discorso sulla obiezione di coscienza del medico cattolico sull’aborto, in quale caso il medico obietta proprio per salvare una vita e non per sopprimerla

Leggiamo le belle parole rivolte ai fratelli ebrei:

Cristo lo ha detto a suo tempo, che si tratta di una gente dalla testa dura ed aveva ragione.

la cosa più grave é che anche oggi si rifiutino pervicacemente di accettarlo, di accoglierlo come Salvatore, chiusi nella loro pretesa superiorità. E su questo parla chiara la loro arroganza in tema di preghiere cattoliche, sul no immotivato alla beatificazione di Pio XII.

Certo, gli ebrei si oppongono immotivatamente alla beatificazione di Pio XII. Immotivatamente. Ricordate, immotivatamente.

Carletto dedica la sua opera odierna alla rivalutazione dell’inquisizione. Noi restiamo dell’idea che non sia un periodo che meriti alcuna rivalutazione. E restiamo dell’idea che riproporre articoli già pubblicati sia segno di stanchezza, di profonda stanchezza e mancanza di idee. Già perchè l’articolo non è mica nuovo. Risale a mesi addietro.

http://www.pontifex.roma.it/index.php/opinioni/laici/6006-circa-gli-qatti-del-simposio-internazionale-sullinquisizioneq

Segnaliamo tra le firme Pontifesse anche il mitico Giulietto Chiesa. Chi è questo Giulietto Chiesa le cui parole vengono rilanciate dal sito Pontifesso? Non vogliamo togliervi l’emozione di scoprire il percorso personale e culturale complesso di questo personaggio. Di seguito il suo articolo su Pontifex ed il link all’originale.

http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/esteri/6005-stati-uniti-pratiche-di-fallimento

http://www.megachipdue.info/tematiche/kill-pil/4983-usa-pratiche-di-fallimento.html

L’unico articolo tecnicamente ben fatto (nel senso che contiene citazioni fatte in maniera decente) ha un titolo delirante. Non ci avventuriamo neppure nella sua lettura completa, sicuri che potremmo anche stramazzare a terra colpiti da peste improvvisa qualora scegliessimo di leggerlo tutto. 😀

http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/esteri/6002-e-se-i-talebani-fossero-anchessi-degli-ebrei-

Seguono altri articoli di scarso interesse per noi Pontilessi (visto che non contengono affermazioni omofobe, xenofobe, sessiste etc etc). Uno è di Alfonso Maraffa che ci dettaglia il valore dell’ultimo tomo di CdP e Stanzione. Restiamo della nostra idea: il valore migliore di quel testo è quello calorico. Nella stufa o nel camino. Visto l’inverno che bussa alle porte proponiamo a CdP e Stanzione di sostenere con i loro libri le persone più bisognose. Una copia a famiglia darà modo di risparmiare sul riscaldamento.

Altri arrivano da siti non meglio identificati. Siamo sicuri che Carletto abbia contattato tutti gli autori per ottenere il permesso di pubblicare fotocopie del lavoro di altri. Rimane un dato di fatto: dei 10 nuovi articoli, buona parte deriva dal lavoro altrui. Ognuno tragga le sue conclusioni.

13 pensieri su “L’ultima puntata Pontifessa.

  1. Gianfranco Giampietro

    Questa volta Babini era palesemente intimorito all’idea di sbilanciarsi… per la serie “se dico che gli ebrei sono birichini, chissà cosa diventa poi sul sito di Pontifex”.

    Riguardo l’articolo di Giulietto Chiesa ( Giulietto ??? a volte bisognerebbe tirare un’affettuosa mazzata in testa ai genitori mentre stanno scegliendo il nome da dare ai propri figli… e lo dice uno che si chiama Gianfranco Giampietro ), devo dire che non conosco il tipo, quindi mi limito solo a dare un giudizio sul suo articolo: ogni tanto c’è un articolo almeno un pò sensato su Pontifex (infatti è un articolo d’importazione)… Ma come ci è finito su Pontifex un simil rosso compagno? Che alla fine sia giusta la mia tesi, ovvero che estremisti e complottisti subiscono un inevitabile fascino reciproco, anche quando sono di sponde opposte?

    Rispondi
  2. adminadmin Autore articolo

    Temo che la vicinanza di CdP a Giulietto derivi principalmente dal fatto che Giulietto scrive su megachip, quel coacervo di dubitabondi pronti a vedere complotti in ogni dove. Pare che tra i complottisti di recente vada per la maggiore una foto che mostra una creatura umanoide, di colore bianco-argenteo, fotografata in un luogo impervio sulle pendici di un vulcano. Questi si fanno le pippe su una foto simile, ipotizzando la provenienza della creatura aliena e trascurando la semplice possibilità che si tratti di un tecnico con tuta ignifuga (scena vista ennemila volte sui documentari di Discovery) impegnato a raccogliere campioni di lava per le analisi chimicofisiche.
    Devo aggiungere altro?

    Rispondi
  3. DiegoPig

    Avete visto il commento di Italicus?

    Italicus
    Penso che quel medico si sia comportato anche peggio di Hitler. Una cosa davvero assurda che offende,secondo me,anche l’onore delle vittime dell’olocausto….

    Ma infatti, è proprio peggio peggio che sterminare sei milioni di persone.
    Ma tanto peggio.
    Guarda, Hitler avrebbe dovuto sterminarne almeno trenta per essere alla pari con questo tizio….

    Rispondi
      1. adminadmin Autore articolo

        Seguendo da tempo il sito Pontifesso posso solo dire che Italicus è una versione meno volgare ma altrettanto radicale del buon vecchio Fides et Strazio. Stessa pervicacia e stesso orientamento catto-fascistoide.

        Rispondi
        1. FSMosconiFSMosconi

          Che poi sinceramente, che nick: 😉

          Fides et Ratio: c’è? Un controsenso? Costui gioca per caso a costruire astrusi paradossi che nemmeno i filosofi classici? 🙂

          Italicus: Chissà perchè un nick del genere mi ricorda un tale col mentone e una camicia color scuro fuliggine… o un liberto che al momento della manumissio non gli venivano in mentre altri nomi…

          Rispondi
  4. FSMosconiFSMosconi

    “attenersi alla Scrittura, al magistero, alla Tradizione, e soprattutto al catechismo della chiesa cattolica per fare in modo che la dottrina sia certa, buona e ordinata come diceva San Paolo. In questo modo limitiamo i danni e la gente va a messa senza perdere la fede”

    Piuttosto il contrario dato che “i giovani d’oggi” 😉 non ne possono più di questa tradizione imposta, ricordiamolo, col la forza e l’inganno…

    “Un medico, lo é sempre e non fa mai distinzioni di religione, sesso o altro, questo lo impone il giuramento di Ippocrate. Diverso il discorso sulla obiezione di coscienza del medico cattolico sull’aborto, in quale caso il medico obietta proprio per salvare una vita e non per sopprimerla”

    Come dire il tutto e il contrario di tutto… 😆

    “Cristo lo ha detto a suo tempo, che si tratta di una gente dalla testa dura ed aveva ragione.”

    Io mi ricordavo che quelle parole, a cui sicuramente si riferisce, sono state scritte da Paolo e messe in bocca a Gesù. ma si sapeva che rivelare le fonti non è nel loro modo di fare…

    “la cosa più grave é che anche oggi si rifiutino pervicacemente di accettarlo, di accoglierlo come Salvatore, chiusi nella loro pretesa superiorità. E su questo parla chiara la loro arroganza in tema di preghiere cattoliche, sul no immotivato alla beatificazione di Pio XII.”

    Ma questa frase è da Medio Evo!

    Rispondi

Rispondi a DiegoPig Annulla risposta