Il vuoto cosmico.

Gli amici pontifessi devono essere veramente alla frutta. Questa sera abbiamo avuto difficoltà ad identificare i nuovi articoli. Sempre il solito Introvigne, sempre i soliti emeriti, sempre i soliti articoli del passato rispolverati alla noia. Carletto ci aveva avvisati: il contenuto di questi “articoli” è semplicemente sempre attuale, quindi loro ripropongono gli articoli del passato per educare ed istruire i loro adepti. Ma vedremo meglio in seguito il livello delle informazioni tanto preziose che Pontifex.Roma distribuisce gratuitamente (e ci mancherebbe!).

Iniziamo da Introvigne. Questa volta la sua presenza si manifesta attraverso le parole riportate da Foxy. Il sunto del pensiero di Introvigne? Il clamore sollevato dalle parole del PapaRazzo sul preservativo sono frutto di un errore di traduzione. Tutto qui. Un errore di traduzione. Questa è la teoria portata avanti da alcuni siti (casualmente tutti affini a Pontifex). Curiosamente Introvigne, imboccato da Foxy, sposta poi il discorso sul solito teorema secondo cui la colpa degli omosessuali (a cui sarebbe indirizzata l’apertura del Papa, parlandosi di prostituti e non di prostitute) è quella di non far proliferare la specie umana. Resta sempre da capire in cosa si differenzino allora gli omosessuali dai preti e dalle suore, ma non è questa la sede per affrontare queste “ardite” discussioni.

Il vero problema delle parole di Introvigne stà nel fatto che il Vaticano stesso (stando alle parole di alcuni organi di stampa) avrebbe smentito la teoria. Infatti secondo il Corriere della Sera sarebbe circolata una nota chiarificatrice che pur ammettendo l’errore di traduzione, specifica che il messaggio è comunque valido. Si leggano i dettaglio di seguito:

http://archiviostorico.corriere.it/2010/novembre/22/Quell_errore_traduzione_che_cambia_co_9_101122022.shtml

Riportiamo quella che è la frase migliore detta da Introvigne a Foxy. E speriamo che Brunello rifletta molto profondamente su queste parole.

Del resto anche negli intervistatori come in tutti i giornalisti, esiste sempre un pizzico di malizia anche giustificata nel porre le domande e montare la risposta

http://www.pontifex.roma.it/index.php/interviste/varie/6070-libro-del-papa-tanto-rumore-per-nulla-nessuna-novita-di-rilievo-ed-un-errore-di-traduzione-che-cambia-il-senso-sempre-pronti-a-strumentalizzare-il-papa

L’emerito di Trani ci delizia con un mix di banalità e di futilità incredibili. In sintesi dunque ci ricorda che non sappiamo quando dobbiamo morire (e chi mai ha sostenuto il contrario?!) per poi atterrare sul tema caldo del momento: il libro-intervista di PapaRazzo. E poteva dire qualcosa di nuovo? No, ovviamente la banalità più ovvia: bisogna aspettare di aver letto il libro prima di parlare. Wow, veramente emerito!

http://www.pontifex.roma.it/index.php/interviste/religiosi/6069-cristo-ammonisce-a-vivere-decentemente-nessuno-sa-il-giorno-o-lora-saremo-giudicati-su-quello-che-abbiamo-fatto-avvento-tempo-di-attesa-e-di-speranza

L’emerito di Belluno invece dispensa giudizi a tutti. Tutti quelli che parlano e gioiscono per le parole del Papa sono ignoranti, profondamente ignoranti di teologia. Poi però da ragione al nostro Simone, affermando che:

le cose dette dal Papa vanno accolte con saggezza e umiltà, perché pur non in ambito tipicamente magisteriale, di fatto, rappresentano la sua visione del problema. Pertanto ogni cattolico degno di questo nome deve adeguarsi alle indicazioni del Papa, piacciano o non piacciano

Corregge immediatamente il tiro (imboccato da Foxy) e piazza una stanghettata sul crapino degli omosessuali:

La omosessualità era e rimane una pratica aberrante, e di loro non bisogna preoccuparsi, si tratta di ragli di asino, cose dette da chi di teologia non ha alcuna conoscenza e sono ignoranti,molto ignoranti ed anche presuntuosi

Ecco, monsignore, ora riconosciamo lo stile Pontifesso. E ci tornano in mente le parole di Introvigne sul ruolo dell’intervistatore.

http://www.pontifex.roma.it/index.php/interviste/religiosi/6068-nessuna-novita-sul-profilattico-il-papa-ha-mantenuta-ferma-la-posizione-della-chiesa-sbaglia-chi-legge-cambiamenti-epocali-esultano-gli-ambienti-gay-i-soliti-ignoranti

Arriva ora il turno dell’editoriale di Brunello che spreca letteralmente l’occasione per dire qualcosa di sensato. Infatti imbastisce tutto un discorso lungo e complesso aggrappandosi alla pianeta indossata abitualmente a colazione da PapaRazzo ed accosta le teorie strampalate del magistero Pontifesso con le parole di condanna dell’omosessualità di PapaRazzo. Non dedicheremo altro spazio all’argomento, sicuri che Simone (e non solo lui) esprimeranno parole piene di buon senso (si veda ad esempio http://pontilex.org/2010/11/brunello-straparla-come-sempre/)

Potete leggere le parole di Foxy qui:

http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/6067-lo-ha-detto-il-papa-rassegnatevi-papa-omosessualita-moralmente-ingiusta

Potremmo chiudere qui l’articolo perchè le novità sono finite. Infatti i restanti articoli sono vecchie glorie che si ripropongono come la peperonata oppure materiale fotocopiato da altri siti. Iniziamo con le fotocopie e citiamo per dovere di cronaca l’articolo di Previte (disponibile anche sul sito della sua associazione, a cui abbiamo dato spazio di recente) ed una veloce paginetta su Suor M. Benedetta Fry (con l’indicazione del sito di provenienza dell’articolo). Ed ora qualche accenno anche alla peperonata Pontifessa: in rapida successione abbiamo un brano vecchissimo di Carletto (per altro così diffuso su altri siti che risulta difficile stabilire chi abbia copiato da chi). Detestiamo le catene di S. Antonio, quindi vi affidiamo il compito di leggere questo prodigio dell’indigesta produzione Pontifessa:

http://www.pontifex.roma.it/index.php/opinioni/laici/2629-perche-il-male-ci-perseguita-e-le-nostre-vite-possono-sembrare-tristi

E’ ora la volta di due articoli vecchissimi, di Stanzione e del caro Caro.

http://www.pontifex.roma.it/index.php/opinioni/consacrati/415-per-un-buon-uso-della-sacra-scrittura

http://www.pontifex.roma.it/index.php/opinioni/consacrati/313-il-celibato-dei-sacerdoti

La conclusione, al solito, riserva le migliori sorprese. Infatti dal fondo del barile viene ripescato pure un articolo sulla Sindone di Torino. Si mettono nuovamente in dubbio i rigorosi esperimenti scientifici (svolti in presenza di sacerdoti, vescovi ed esponenti del Vaticano) per tentare di ricollocare nel tempo la produzione del manufatto anticipandone la datazione. Non troviamo ragione di scaldare l’acqua calda, quindi vi segnaliamo un lungo, dettagliato, documentato, ricco articolo di Wikipedia che risponde meglio di mille nostre parole alle follie Pontifesse.

http://it.wikipedia.org/wiki/Esame_del_carbonio_14_sulla_Sindone

http://www.pontifex.roma.it/index.php/opinioni/laici/1754-gli-esami-condotti-sulla-sacra-sindone

16 pensieri su “Il vuoto cosmico.

  1. Ale Cr

    … eppure a me, per “prostitutO”, venivano in mente anche quelli pagati dalle donne, oltre che quelli gay: nel caso della donna che va col prostituto, quindi, (ipotesi forse incredibile per la squadra Pontifex) il profilattico si può usare o no?!

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      E’ uno degli appunti fatti da altri. Il prostituto non “lavora” solo con gli omosessuali. Anzi stando ai costumi dissoluti attribuiti agli omosessuali non si vede la ragione per cui un gay dovrebbe cercare sesso a pagamento quando gli basterebbe andare in un qualsiasi locale a “caccia” di un partner occasionale. Questo avvalora la tesi secondo cui il termine “prostituto” sia usato da PapaRazzi appositamente per uscire dalla retorica abituale che associa la prostituzione alla vendita del corpo della donna. Probabilmente, conscio delle abitudini delle sue fedeli pecorelle (oltre che dei suoi fedeli caproni) ha voluto gettare uno sguardo anche su quelle situazioni poco conosciute dai più ma probabilmente più preoccupanti che non i “disordini” degli omosessuali. Ad esempio il sempre più dilagante fenomeno degli escort uomini che a pagamento soddisfano attempate (e non) donne che preferiscono la carriera ad una vita sentimentale “ordinata”. Illazioni, ipotesi e fantasie tutte mie (ma non solo) basate anche su quanto avevano documentato le Iene fin dal 2002… 🙂

      Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Really interesting! Ripercorre in parte quanto citato dall’articolo del Corriere ed aggiunge considerazioni interessanti che supportano quanto affermato da Simone (così come le parole dell’emerito di Belluno).

      Rispondi
    1. Ale Cr

      … e il C14 è ridicolo se usato su reperti recenti in quanto ha una precisione (checchè ne dicano) di +/- 100 anni (quando va bene) o di +/- 200 (normalmente).
      [Archeologia: teorie, metodi e pratica, di C. Renfrew e P. Bahn, pagine 119-126 –> tra le molte schede citate, proprio una sulle analisi della Sindone, che mostra come la datazione calibrata C14 oscilli tra il 1260 e il 1390 d.C., confermata dalle analisi con lo spettrometro di massa con accelleratore (non influenzabile dall’incendio)].

      Rispondi
  2. AlbertoBAlbertoB

    Scrive Giornalettismo , nella sua rubrica “Vergognamoci per lui”:

    Massimo Introvigne
    “Nel testo tedesco, che é quello ufficiale, si afferma prostituto e non prostituta e la cosa cambia di molto la questione”, così l’ineffabile Introvigne sul controverso passo di Benedetto XVI in Luce del mondo (pontifex.roma.it). Proprio mentre il portavoce del Papa dichiarava: “Ho chiesto a Sua Santità se c’era problema serio di scelta nel maschile piuttosto che nel femminile. Lui mi ha detto di no. Se si tratta di un uomo o di una donna o di un transessuale è lo stesso” (apcom). E c’è chi all’ineffabile dà un gettone di presenza per le sue comparsate in tv come esperto di cose vaticane.”
    (http://www.giornalettismo.com/archives/98145/massimo-introvigne/)

    Vedete un po’ voi in che mani siamo 😀

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Suggerisco di leggere questa pagina che racconta qualche dettaglio dell’esperto di brevetti Introvigne.

      http://www.kelebekler.com/cesnur/storia/it05a.htm

      Già perchè lui si è autoproclamato sociologo. Ma è un avvocatuccio esperto di brevetti.
      Deve la sua fama al ThinkTank dei neocon/teocon/cattocon americani. Io avevo sempre associato la sigla AC con Azione Cattolica.
      Apprendo con rammarico dell’esistenza di Alleanza Cattolica: stessa sigla, obiettivi ben diversi!

      Introvigne è persona da guardare con attenzione. Per la sua storia, per i suoi contatti, per il significato di quello che dice.

      Rispondi
      1. AlbertoBAlbertoB

        Mi è capitato di vederlo recentemente in TV ospite di Lerner nel suo “L’ Infedele” : ospite era anche Umberto Eco , anzi era il principale invitato… tema della discussione l’ultima opera appunto di Eco. Beh , non ci ha fatto una gran figura , mi ha dato l’impressione di essere un individuo estremamente “piacione” , che volesse solo farsi vedere in tv , e veniva puntualmente zittito ogni qualvolta che apriva bocca da altri invitati o da Lerner stesso…
        Personalmente colloco Introvigne in quella nutrita schiera di persone che mi piacerebbe guardare dritto negli occhi mentre dico : ” Ma vedi di trovarti un lavoro , cazzo!”

        Rispondi

Rispondi