giorgia-meloni-integralismo-islamico

Il reato di integralismo islamico, la propaganda, la Costituzione e gli obbrobri.

  Giorgia Meloni è prima firmataria di una proposta con cui si vuole introdurre nel nostro codice penale il reato di integralismo islamico.

  Il testo è il seguente:

«Art. 270–septies (Integralismo islamico) Salvo che il fatto costituisca più grave reato, è punito con la reclusione da quattro a sei anni chiunque, al fine di o comunque in maniera tale da mettere in concreto pericolo la pubblica incolumità propugna o propaganda idee dirette a sostenere sotto qualsiasi forma:
a) l’applicazione della pena di morte per apostasia, omosessualità, adulterio o blasfemia;
b) l’applicazione di pene quali la tortura, la mutilazione e la flagellazione;
c) la negazione della libertà religiosa;
d) la schiavitù, la servitù o la tratta di esseri umani».

  Solo alcune brevi osservazioni. Primo: se non avessi letto prima che l’articolo che si vuole inserire nel codice fa riferimento all’integralismo islamico, avrei subito pensato ai cattolicissimi pontifeSSi.  

  Secondo: se si ritenesse che propagandare la pena di morte per gli apostati, i gay, gli adulteri o i blasfemi debba essere reato a se stante (e non rientrante nella concezione di istigazione a delinquere), allora chiunque – cattolico, isamico, buddista o ateo che sia – dovrebbe essere condannato. Distinguere in base alla religione, o al paese di appartenenza, cioè in base a ciò che si è e non a ciò che si fa, è anticostituzionale. Non è del tutto casuale, infatti, che nella rubrica dell’articolo si parla di integralismo islamico, nel testo si fa riferimento a «chiunque»: sia chiaro che quel chiunque dovrà essere proprio chiunque. Anche un italianissimo cattolicissimo sostenitore della più classica delle famiglie tradizionali che tra un’udienza di divorzio e l’altra sostiene la famiglia naturale è composta da padre e madre.

 Terzo: ricorderei alla Meloni e a chi come lei, che l’italianissimo Salvini, non più tardi dello scorso 18.07.16 proponeva la castrazione chimica per gli stupratori della 16 violentata a Roma. E non è l’unica volta che propugnava simili amenità.

 Quarto: è la cosa più paradossale e assurda di questo obbrobrio. Nonostante le pressioni internazionali e le possibili sanzioni da parte dell’UE, in Italia il reato di tortura non c’è, con la conseguenza quanto meno singolare che propugnare l’idea della tortura sarebbe reato, ma torturare sarebbe lecito.

 Quinto: tali casi costituiscono reato soltanto quando sono commessi «al fine di o comunque in maniera tale da mettere in concreto pericolo la pubblica incolumità». Con tale precisazione si conferisce al giudice un’eccessiva discrezionalità: non si tratta di accertare i fatti, e una volta accertati al di là di ogni ragionevole dubbio, comminare una sanzione. Si tratta di valutare se ci sia rischio per la pubblica incolumità: stando così le cose, il rischio di distorsioni è evidente.

POSTILLA SULLA TORTURA.

La Convenzione contro la tortura e altre pene o trattamenti crudeli, inumani o degradanti (del 1984!!!), spiega che «il termine «tortura» designa qualsiasi atto con il quale sono inflitti a una persona dolore o sofferenze acute, fisiche o psichiche, segnatamente al fine di ottenere da questa o da una terza persona informazioni o confessioni, di punirla per un atto che ella o una terza persona ha commesso o è sospettata di aver commesso, di intimidirla od esercitare pressioni su di lei o di intimidire od esercitare pressioni su una terza persona, o per qualunque altro motivo basato su una qualsiasi forma di discriminazione, qualora tale dolore o tali sofferenze siano inflitti da un funzionario pubblico o da qualsiasi altra persona che agisca a titolo ufficiale, o sotto sua istigazione, oppure con il suo consenso espresso o tacito. Tale termine non si estende al dolore o alle sofferenze derivanti unicamente da sanzioni legittime, ad esse inerenti o da esse provocate».

14 pensieri su “Il reato di integralismo islamico, la propaganda, la Costituzione e gli obbrobri.

  1. RickyTo

    Compagno Z, Salvini e’ in tour con una bambola gonfiabile ( a suo dire, sosia della Boldrini ) Che sia un segnale allarmante?

    Replica
      1. Caffe

        Che sei matto? Sulle montagne, (quelle che circondano la fantomatica terra di Padania), dalle Alpi Marittime alle Alpi Giulie, quasi ogni singolo villaggio, paesino, paesotto e paesone, è governato da un illuminato sindaco leghista, per cui deduco che la maggioranza di quelle popolazioni, sia di idee ugualmente illuminate: tanto illuminate che ad uno come te e pure come me, caro Compagno Z, non ci penserebbero troppo ad utilizzarlo alla stregua di economico combustibile, per illuminar la vallata ed ammonire i foresti. Io sto al mare, molto sotto la linea Gotica: ti consiglio di riparar sui miei lidi, dove i leghisti, ancora non li digeriamo e all’occorrenza, li sputiamo prima che facciano danni.

        Replica
        1. Compagno ZCompagno Z

          Caro Caffe, ti confesso l’idea della brezza marina mi attira assai. Peró qui nelle Prealpi lombarde qualche enclave libera dal leghismo la si trova ancora. Ed in Val Seriana di ex-roccoli di caccia da usare come campi partigiani ce ne sono in abbondanza!

          Replica
  2. Pao

    sono d´accordo con la Meloni!! Ma solo se introducono anche il reato di usare rossetti color candelotto su sfondi vaniglia e farsi fotografare davanti alla bandiera italiana con manifesti, che istighino a votare per improbabili referendum anticostituzionali… https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif

    Replica
  3. RickyTo

    Buongiorno admin, è un piacere risentirti! Soluzione ottima, Compagno Z , almeno si respira aria buona….!!!https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif
    Beh, Pao, al peggio ci sarà una fine?

    Replica
  4. RickyTo

    Admin, un angelo custode.
    Piccola gemma- anche se non centra con l’articolo: c’è qualcuna che pretende nelle scuole , l’educazione sessuale, venga insegnata secondo vangeli, chiesa ecc.
    Indovinate un po’?

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif