Caro papa ti scrivo

francesca-pardi-famiglia_midCaro Papa Francesco,
Le scrivo per due ragioni: la prima è che Lei è la più alta autorità della Religione Cattolica, a cui fanno riferimento molti politici insieme a milioni di cittadini italiani, la seconda è che penso che Lei sia una brava persona.

Ho 48 anni, 4 figli, sono mamma da 11 anni, innamorata da 20 della stessa persona con cui ho costruito la mia famiglia, e omosessuale da 30. Io e Maria ci siamo sposate in Spagna l’anno scorso. I nostri bambini, una femmina e tre maschi, sono nati con l’aiuto dell’inseminazione eterologa all’estero.

Viviamo serenamente nel nostro contesto sociale, ma sono ormai anni che in tv, sui giornali o sul web veniamo trattate con disprezzo o peggio insultate, insieme ai nostri figli – a volte con odio, altre col sorriso – da persone che impugnano il vessillo della Religione Cattolica e sostengono che non facciamo parte del disegno divino. Con tutta sincerità posso raccontarle quanto il nostro nucleo famigliare incarni i valori della famiglia, del sostegno reciproco, della dedizione ai figli, della fedeltà coniugale. La invito a venirci a trovare per verificare di persona.

Siamo state paragonate alle più orrende situazioni di degrado famigliare, sono state lanciate maledizioni sui nostri figli destinandoli a infelicità certa, come una strega cattiva che si affaccia sulla loro culla.
Siamo state accusate di tutto senza mai aver fatto nulla in nome di un ordine naturale che violeremmo, ma quante defezioni a quest’ordine naturale vengono serenamente accettate ogni giorno dagli esseri umani che volano in aereo, si curano e lavorano con un computer?

Pensavo che la vostra fosse una religione guidata da un messaggio evangelico di accoglienza e amore, così mi hanno insegnato a catechismo quand’ero piccola.
Io non credo in Dio, non per principio ma perché – come il catechismo insegna – la fede non è una scelta, o c’è o non c’è (un po’ come l’omosessualità) ma rispetto chi ci crede e festeggio il Natale coi miei figli perché mi piace la storia di quel bambino buono più di tutti gli altri venuto per salvare il mondo. Anche Lei pensa che sono le persone come me, mia moglie e i miei figli, frutto del nostro amore, ciò da cui il mondo va salvato?

Se non lo pensa, dica qualcosa a chi non vuole darci dignità di esistere così come siamo, a chi ci vuole fuori dal disegno di Dio.
Se il vostro Dio esiste, se è la vita che ci comprende tutti, sono certa che ha un posto nel mondo anche per noi e per i nostri figli, nuove famiglie di un mondo che cambia ma deve restare un mondo buono. Meglio accettare un cambiamento e ritrovarvi i valori di un tempo, o rifiutare questo cambiamento e in nome di quei valori – tradendoli tutti – cercare di cancellare le nostre vite, che sono strutturate, belle, reali, sane?

Venga a trovarci alla festa delle Famiglie Arcobaleno a Firenze, parli con noi, ci guardi: non ci meritiamo di essere cancellati né dalla religione né dalle leggi, siamo il frutto di questa vita, e la vita è bella, anche per noi.
PorgendoLe i i miei saluti sinceri.

Francesca Pardi

Che dite, la chiamerà?

11 pensieri su “Caro papa ti scrivo

  1. Caffe

    Mi meraviglierebbe assai che, tanto per cominciare, papa Bergoglio, venisse a conoscenza di questa toccante testimonianza; anche se ciò accadesse, sono abbastanza sicuro, pur sperando vivamente il contrario, che lui farà finta di niente, o meglio, dovrà far finta di niente: Bergoglio ci sta provando, e me ne sto rendendo conto ogni giorno di più; ma seguo tutti i media cattolici ed ogni giorno, senza smentirlo apertamente (a parte i soliti sfigati alla Bruno Volpe e Carlo di Pietro), costoro ridimensionano, limano, edulcorano ed interpretano alla loro maniera, l’operato ed il pensiero di questo papa. Non c’è niente da fare con questa chiesa, cara Alessandra, se non vivere la nostra vita fregandocene dei loro mal di pancia e combattendo con le armi non violente della ragionevolezza e della pernacchia, la pretesa di chi si sente eletto per volere divino, alla missione di rompere le balle, a tutti i costi, a gente che chiede solo di vivere, procreare e morire, senza nuocere a nessuno, esattamente come cazzo gli pare. Tanti auguri alla tua famiglia, anche se alla Binetti, rovinate l’esistenza, per il solo fatto di esistere; vorrà dire che ce ne faremo una ragione…

    Rispondi
    1. Caffe

      Ops, cara Alessandra, solo ora, rileggendo il post, mi rendo conto che la lettera che pubblichi, non riguarda direttamente la tua persona; ciò però, non muta di una virgola quello che ho detto, solo che adesso, gli auguri, alla faccia della Binetti, li faccio anche alla signora Francesca Pardi. http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif

      Rispondi
    2. Compagno ZCompagno Z

      Caro Caffe, condivido la maggior parte del tuo ragionamento ma vorrei fare una piccola precisazione. In base a quello che hai scritto, mi sembra di capire che tu veda Bergoglio come un Pontefice in balia dei suoi media di riferimento che, per quieto vivere, lascia fare anche quando l’interpretazione è sin troppo stiracchiata.
      Sinceramente quest’immagine che vuole Bergoglio quasi come una versione maschile di Evita Peron proprio non riesco a condividerla visto e considerato che l’Argentino si avvale della collaborazione, presso la Segreteria di Stato, di Greg Burke, giornalista americano dell’Opus Dei, uno che di come manipolare l’informazione se ne intende assai.
      La mezze e/o finte aperture, i predicozzi populisti e ipocriti (vedi quelli sulla finanza e sulla guerra), le telefonate inutili, il giretto quotidiano in piazza con la papamobile sono tutti colpi di teatro di sicuro effetto usciti dritti dritti dal repertorio di Burke ed a cui Bergoglio si presta ben volentieri per raggiungere il suo scopo, che non è riformare la Chiesa (barzelletta a cui non ho mai creduto ed i fatti mi hanno dato ragione) ma cercare di ricostruire quell’aura di rispettabilità (andata a remengo grazie a Ratzinger) che permette a preti e porporati vari di poter continuare beatamente a vivere a scrocco a spese degli italiani nonché del resto del mondo.

      Rispondi
      1. Caffe

        Paradossalmente, in questa discussione, posso darti ragione, senza prendermi tutto il torto: anche io, caro Compagno Z, sono e l’ho puntualizzato più volte, molto scettico riguardo al fatto che la Chiesa Cattolica, Bergoglio o non Bergoglio, possa cambiare in maniera significativa, perché, semplicemente, questa antica istituzione, così facendo, snaturerebbe la sua natura: per definizione, essa non può sconfessare ciò che è stata per millenni, se non per gli aspetti più marginali, senza perdere l’ampio residuo di autorevolezza, della quale, ancora oggi gode; una persona che cambiasse ogni giorno idea, risulterebbe ridicola a chiunque; aggiungo due cosette, giusto per chiarire il mio atteggiamento; primo: papa Bergoglio, ribadisco, magari con i soliti facili effetti speciali e la sua vena populistica, (un certo Peron era argentino, mi sembra), a mio parere, ci sta provando sul serio a cambiare in maniera significativa il brutto volto dell’attuale chiesa cattolica; secondo: in ogni caso, non me voglia il buon papa Francesco, anche se lui riuscisse, accetto scommesse, a portare al termine questa mission impossible, per quel che vale, a me, non me ne fregherebbe nulla lo stesso: sono allergico ai dogmi, abituato a ragionare con la mia testa e ad attraversare la strada, senza chiedere il permesso al parroco.
        Cordialità.

        Rispondi
        1. Compagno ZCompagno Z

          @ Caffe

          Lungi da me il darti torto, volevo solo introdurre nella discussione un elemento che mi sembrava significativo senza alcun intento polemico, per oggi mi è bastata e avanzata la flame war su FB con due grullini secondo cui il M5S è “un esperimento politico mondiale”…http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif

          @ alessandra

          Credo che il malpancismo di bussolati vari ed eventuali derivi dal rapporto fra questi ed il pontefice o meglio dal loro mancato rapporto fra di loro. Chiarisco il mio pensiero: Ratzinger gruppi come questi li blandiva ed aveva per loro sempre un occhio di riguardo presentandoli come “laicità buona”, anche e soprattutto perché a lui “intellettualmente contigui” (sotto certi aspetti, fra certi gruppi cattolici e la Hitlerjugend cui fu iscritto il Pastore Tedesco non c’è questa gran differenza), Bergoglio invece non può farlo con altrettanta disinvoltura o si spezza l’incantesimo col restante 95% dei fedeli. Semplice ragionamento economico che però bussolati e PontifeSSi son tardi a capire ed allora tengono il broncio all’Argentino perché, abituati come sono a recitare la parte delle prime donne nel grande teatro dell’integralismo cattolico, non ci stanno a farsi relegare in ultima fila in P.zza San Pietro assieme al gruppuscolo di anziane parrocchiane giunte sin dalla lontana Petrella Tifernina (provincia di Campobasso)…

          Rispondi
      2. alessandra

        Purtroppo sono anch’io d’accordo con te Compagno Z. Non trovo niente di sostanzialmente rivoluzionario nella posizione di Bergoglio al di là delle scarpe grosse e dei pasti in mensa. E come noi la pensa anche l’establishment come si può vedere anche qui
        http://www.lanuovabq.it/it/articoli-quanto-romponogli-interpretidi-papa-francesco-8665.htm
        e qui
        http://www.tempi.it/blog/dove-la-rottura-di-bergoglio-almeno-i-cristiani-lascino-al-papa-la-liberta-di-fare-il-papa#.UyRMvcVH5y0
        e qui
        http://www.antoniosocci.com/2014/03/il-drammatico-bivio-di-bergoglio-vogliono-spingerlo-alla-demolizione-della-chiesa-ma-io-penso/

        Rispondi
  2. alessandrapiccinini Autore articolo

    Eggià… intanto dalle ultime file in cui è stato relegato Antonio Socci insieme a Ferrara & C. fanno ciò che possono per richiamare il papa (apparentemente) eretico all’ordine:
    “Francesco è davanti a un bivio: da una parte la demolizione della Chiesa a cui vogliono spingerlo poteri, logge e lobby mondane. Ma io penso (e spero) che lui sceglierà l’altra, quella del vero Concilio, di De Lubac, di Paolo VI, di Giovanni Paolo II e di Benedetto XVI, una via gloriosamente ortodossa ed evangelica, che porta all’odio del mondo e a volte al martirio.” (Antonio Socci)

    Rispondi
  3. Faggot

    Il cruising è gay.
    Il matrimonio è triste. :-)

    Mi è venuta di getto, ma sarebbe da stampare su una t-shirt.

    Per il resto, la signora ha tutte le ragioni di questo mondo ma ha completamente toppato il suo interlocutore. Le religioni confessionali non dovrebbero avere voce in capitolo nelle questioni politicosociali di una nazione, pertanto ogni forma dialogo con esse dovrebbe ritenersi velleitaria.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif