Carissima Marinucci

2621805357_5df9a42658_bQuesto post vuol’essere un riassunto dell’esperienza che stiamo vivendo grazie alla carissima Antonella Marinucci. Questa persona (come ben evidenziato da Giux nell’articolo che ha scatenato questa bagatella) utilizza un profilo Facebook per manifestare i suoi pensieri, pubblicare messaggi, proporre riflessioni, condividere contenuti. E lo fa pubblicamente. Infatti il “diario” di questa persona è pieno di elementi che sono accessibili a chiunque abbia un account su Facebook.

Vi propongo una breve cronistoria di quanto accaduto, in modo da poter poi condividere con voi le mie riflessioni.

Il giorno 13 gennaio 2012 sul sito “bastabugie” (che sappiamo bene essere un bell’esempio di ossimoro), viene pubblicato un articolo che critica l’opera artistica di Romeo Castellucci, reo di aver messo in scena un’opera teatrale i cui contenuti hanno fatto “scaldare” parecchio alcuni cattolici (Articolo di Bastabugie su Castellucci). A noi non importa molto dell’articolo di Bastabugie: l’argomento è decisamente obsoleto e se non fosse per la cara Marinucci non avremmo dedicato altre attenzioni al Castellucci, a Bastabugie ed in generale a tutta questa storia. Similmente non ci importa nulla della posizione ufficiale o meno del Vaticano. Ma tant’è, la Marinucci ha riacceso questa vicenda quindi vi puppate questo papiro.

Tra i cattolici che si sono scaldati c’è pure questa simpatica signora che risponde al nome di Antonella Marinucci. Per qualche motivo che non mi è noto (ma che posso immaginare basandomi su alcune delle immagini seguenti), il nostro autore Giux e questa Antonella Marinucci entrano in contatto su Facebook e si sono trovati a discutere. Poi probabilmente le opinioni di Giux, non essendo gradite alla Marinucci, l’hanno spinta a cancellare alcuni commenti oppure l’intero post arrivando quindi (da quanto ho capito) ad inserire Giux nell’elenco delle persone bloccate.

La Marinucci ha legittimamente utilizzato gli strumenti che Facebook le mette a disposizione (censura degli altrui commenti, eliminazione dei post, ban degli utenti) impedendo in questo modo a Giux di manifestare il suo dissenso. Lui dunque ha scelto di replicare alla Marinucci scrivendo un breve post qui, su Pontilex. Qui l’articolo di Giux.

Purtroppo l’immagine che accompagna il testo del brano di Giux non indica la data in cui la Marinucci ha proposto ai suoi amici il brano di Bastabugie. Qualche semplice considerazione sulle date: il nostro post risale al 16 gennaio, l’articolo originale al 13 dello stesso mese, quindi ragionevolmente la Marinucci ha condiviso sul suo diario di Facebook l’articolo di Bastabugie in una data compresa tra il 13 ed il 16 gennaio 2012.

Perchè questa precisazione? Perchè mi sono preso la briga di curiosare tra i post proposti dalla Marinucci e, tra il 13 ed il 16 gennaio 2012 non c’è traccia dell’articolo di Bastabugie. Ragionevole ipotizzare che la Marinucci l’abbia rimosso, visto che nello stesso periodo sono comunque presenti post della stessa che condivide link all’ormai defunto sito pontifesso.

Ci sono molti post in quei giorni: brani tratti dalla Bibbia (libro di Samuele, Vangelo secondo Marco), auguri di buon weekend, lamentele circa l’operato del governo Monti, video di youtube (questo ad esempio), preghiere per le vittime del disastro della Costa Concordia, video che promettono la verità sullla massoneria, notizie relative all’arresto del responsabile dell’omicidio di un vigile urbano di Milano, scoop relativi ai preparativi (da parte delle banche) per il ritorno alla lira… Poi proprio il giorno 16 gennaio notiamo la condivisione di almeno 2 articoli del sito Bastabugie. Sempre nello stesso periodo (il 15 in particolare) la Marinucci condivide pure un articolo proveniente da… Pontifex! Si, dall’ormai defunto ed estinto sito Pontifesso! Vi mostriamo di seguito una panoramica degli elementi che la Marinucci condivide e dei commenti che lascia e riceve ai suoi post.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Vogliamo evidenziare in particolare un paio di discussioni.

Una è intercorsa tra la Marinucci ed il caro frate Rossano Corsano, già bersaglio in passato dei cari defunti Pontifessi. Colpisce il tono saccente con cui una laica si rapporta ad un frate. Colpisce la presunzione e la supponenza della Marinucci nel dialogare con un frate che, umilmente, propone la sua opinione sul sito Pontifesso e su una specifica vicenda. Colpisce il sarcasmo fastidioso con cui la Marinucci riprende frate Rossano. E come lo provochi chiamandolo “Corsaro”. Sempre dallo stesso scambio di repliche notiamo che anche stando all’opinione di frate Rossano, ella ha condiviso molti link del sito Pontifesso (cosa confermata da alcuni screenshot pubblicati qui sopra.

La Marinucci difende i Pontifessi

La seconda discussione ha per oggetto il nostro sito. La Marinucci infatti seguendo il copione già visto in uso da altre donneh cattolicheh, attacca frontalmente il nostro sito facendosi passare per vittima. Ed è interessante osservare le elucubrazioni dei suoi amici che intervengono nella discussione, oltre alle opinioni (oserei definirle offese) della Marinucci nei nostri confronti.

La Marinucci attaca Pontilex

Interessante notare che questa seconda discussione è avvenuta praticamente in concomitanza con i primi commenti da lei lasciati qui sul nostro sito.

A cosa serve tutta questa digressione? A dare molte risposte alla stessa Marinucci che ci accusa, in sintesi, di violazione della sua privacy e di diffamazione nei suoi confronti.

Quali sono dunque le risposte per la Marinucci? Andiamo per punti, in modo da evitare troppa confusione.

  1. L’autore di questo articolo non è l’autore dell’articolo originale (quello del 2012). Questo dettaglio ha prodotto molta confusione e generato parecchia entropia. Vorrei venga fatta chiarezza su questo punto.
  2. L’autore dell’articolo originale ha scritto che Antonella Marinucci usa modi e metodi tipici dei (defunti) Pontifessi. Come abbiamo visto le aderenze tra la Marinucci ed i Pontifessi sono molteplici: oltre ai contenuti (come ben testimoniato nelle immagini qui sopra) condividono anche il metodo (la censura dei commenti fastidiosi, la cancellazione dei post “scomodi”, il ban degli utenti sgraditi). Pertanto possiamo definirla metaforicamente una “Pontifessa” a tutti gli effetti senza che questo presupponga l’appartenenza a qualche specifica associazione.
  3. Su Facebook la Marinucci dichiara di apprezzare (“Mi piace”) Matteo Salvini, Roberto Fiore, Isabella Rauti, Francesco Storace, Daniela Santanchè, Forza Nuova Sicilia, Forza Nuova Ravenna, Forza Nuova, si dichiara orgogliosa di essere di destra, chiede le dimissioni della Boldrini, dichiara che Enrico Letta non è il “suo” presidente.
  4. Dato che la Marinucci preferisce le posizioni e le opinioni del defunto sito Pontifesso a quelle di un frate, probabilmente ne condivide anche le posizioni sessiste, omofobe, razziste. Altrimenti avrebbe cercato un’altra fonte a cui attingere.
  5. I commenti lasciati dalla Marinucci qui sul nostro sito oltre che gli screenshot della sua pagina Facebook non lasciano adito a dubbi: è solita scrivere in maiuscolo. E questo comportamento secondo la netiquette è associato all’urlare durante una discussione.
  6. La legge 196/03 citata dalla Marinucci ha certamente a che fare con la privacy: ma è destinata a garantire la protezione dei cosidetti “dati personali”. Il nome e cognome della Marinucci sono pubblici, li ha resi pubblici lei su Facebook. Non abbiamo svelato informazioni come numeri di telefono oppure indirizzi email. Abbiamo solo mostrato informazioni già pubblicamente disponibili all’interno di Facebook. Informazioni rese disponibili dalla Marinucci stessa. Ci risulta difficile credere che un qualsiasi avvocato abbia avallato la teoria della Marinucci (relativa alla nostra presunta violazione della legge 196/03 in qualche sua parte).
  7. Lei al contrario ha pubblicato sul nostro sito dati personali relativi ad uno o più avvocati: attendiamo celermente comunicazioni da parte di questi avvocati che confermino di essere a conoscenza del fatto che la Marinucci utilizzi abitualmente i loro dati personali.
  8. La Marinucci ha provato più volte a lasciare commenti sul nostro blog utilizzando molti indirizzi email diversi. Alcuni sono risultati essere fasulli ad una prima verifica. Per altri la verifica è ancora in corso: resto in attesa di una replica.

Non si comprende come si possa ritenere una frase come quella usata da Giux (Scrive commenti gridati, giudicando chiunque, seminando intolleranza, odio e ovviamente omofobia, e messa alle strette cancella tutto, e banna… esattamente come pontifeSS.) in qualche modo lesiva della dignità e della reputazione della Marinucci. E non si capisce davvero in che modo noi abbiamo violato la privacy della Marinucci.

Vista la pervicacia con cui la Marinucci ci ha vessato con i suoi commenti, usando identità fasulle, indirizzi email inesistenti etc etc, penso di fare cosa gradita a tutti condividendo con voi anche tutti i commenti che non potete vedere perchè classificati come “spam” dal nostro sistema oppure perchè rimasti in attesa di moderazione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un invito: andate a leggere i commenti della Marinucci all’interno dell’articolo originale di Giux e poi fatemi sapere quali pensieri scaturiscono in voi.

Che bel modo per iniziare l’anno!

Buon 2014 a tutti i nostri lettori :-D

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif