Incontri ravvicinati con un pontifeSSo. E non mi riferisco a Volpastren.

 Una delle più grandi sorprese che la vita mi ha riservato, è stato osservare- in nemmeno un paio d’anni e senza che ne potessi nulla – la trasformazione  di una persona di cui non faccio nomi da persona ultraliberale in persona quasi bigotta. Quasi un pontifeSSo. Da persona che, tutto sommato, non vedeva nulla di male nei matrimoni tra persone dello stesso sesso, a persona che, invece, li considerava un pericolo per la cristianità. E non parlo di Volpastren.

 Una delle spiegazioni che, vanamente, ho provato ad utilizzare è stata che la nostra Carta Costituzionale, che anche lui è tenuto a rispettare, ci dice che un cattolico è pienamente libero di essere tale, vista la libertà di propaganda religiosa. Ma la libertà di propaganda religiosa, come ogni altra libertà costituzionalmente prevista, è anche la libertà di NON propagandare alcuna religione (ed analogamente di NON associarsi né riunirsi in alcun modo rimanendo isolati, di NON manifestare i proprio pensiero).

 E, in conseguenza di ciò, chi voglia sposare una persona del proprio stesso sesso, chi voglia abortire nei termini di legge e chi voglia, tramite testamento biologico, dire che non è vita quella di chi è perennemente attaccato a tubi e macchinari senza che ciò comporti che stia meglio (e quindi è meglio staccar tutto): ecco chi voglia tutto ciò ha pari diritto di ottenerlo, esattamente al pari di chi non lo vuole.

 Fermo restando che consentire una possibilità non significa obbligare. Un buon cattolico rimarrà libero di non abortire, di non sposare una persona del proprio stesso sesso e di rimanere attaccato alle macchine, se ciò lo aggrada così tanto. Ma vietando il ricorso a questi istituti si obbliga qualcuno a seguire precetti religiosi che non condivide. E ciò è contrario alla nostra Costituzione.

  Potreste dirmi che non è contrario alla legge di Dio. Sarà. Ma che peccato, però, non aver avuto ancora notizie, da parte di questo amico, sulle parole che paiono di profonda apertura da parte di Papa Francesco – noto esponente comunista e noto ateo – sugli omosessuali, sui divorziati, sugli atei che devono ascoltare la propria coscienza e sul non dover fare proselitismo.

 Più ci penso, più mi convinco che ho avuto in passato un incontro ravvicinato con un pontifeSSo. E non ho subito danni per fortuna.

10 pensieri su “Incontri ravvicinati con un pontifeSSo. E non mi riferisco a Volpastren.

  1. lele

    Certo sarebbe interessante anche sapere il parere del tuo” amico” su di te. Immagino sia contentissimo di leggere ciò che pensi e pubblicamente scrivi di lui… ed immagino anche che tu abbia avuto il coraggio di dirgliele di persona, queste cose…

    Replica
    1. adminadmin

      Carissimo Lele, sei tu l’amico di cui si parla nell’articolo?
      Se la risposta è “si”, allora complimenti, hai svelato l’identità dell’amico misterioso.
      Se la risposta è “no”, allora ma di che caxxo stiamo parlando?

      Grazie per averci fatto sorridere.
      Ora parliamo di cose serie, please.

      Replica
      1. SandroSandro Autore articolo

        In ogni caso la risposta è sì il mio amico sa del mio pensiero: qua non ho riferito nulla di riservato che al mio amico non abbia già detto e su cui lui non abbia ampiamente avuto modo di dire la sua. Ed è solo una minima parte delle nostre conversazioni.

        Da parte mia continuo a nutrire, in ogni caso, grande affetto nei suoi confronti (spero la cosa sia reciproca nonostante la differenza di vedute ed il tono ironico che a tratti ho).

        Son sicuro che il mio amico è una persona molto intelligente da comprendere la differenza di vedute e l’ironia da tenersi in alcuni contesti.

        Replica
  2. don savonarola

    ringraziamo Dio per la conversione del vostro ex amico…
    egli si salverà l’anima, voi reprobi brucerete per l’eternità…

    Replica
    1. adminadmin

      Che strano… Toffali (da Verona) lascia commenti… E come per magia ricompare “don savonarola”. Sempre da Verona. Un caso: ne sono sicuro.

      Senti, troll: ti ho già arginato una volta. Sono pronto a rifarlo. Troll avvisato, mezzo salvato.

      Replica
    2. SandroSandro Autore articolo

      Solo una precisazione, ancorché tardiva: considero quella persona ancora mia amica, sebbene temo che forse lui non ritenga me più tale. Non serbo alcun rancore nei suoi confronti per le sue scelte religiose, né per il fatto che, con ogni probabilità, mi consideri ormai un “ex” amico, in quanto da un lato le scelte personali di vita rimangono tali e io ho solo il diritto di dire la mia e dall’altro non posso certo costringere qualcuno a considerarmi suo amico.

      Replica
  3. Caffe

    La conversione sulla via di Damasco…. : da noi, comportano dieci punti tolti dalla patente, ma in Siria, per aver effettuato la conversione ad “U”, sull’autostrada Aleppo Damasco, c’è chi è stato fucilato sul posto! Brutti tempi per i sant’uomini: a S,Paolo, che veniva folgorato spesso, sulle strade di tutto il mondo allora conosciuto, se fosse vissuto ai tempi nostri, avrebbero revocato la patente d’autorità e forse, soppresso prematuramente a seguito delle sue manovre spericolate, a bordo della sua fiammante biga coupè 4TQZ (*) carrozzata Turchetti: ahh.., quante rotture di zebbedei in meno, per i poveri Corinzi, i Galati, i Colossesi e pure i Romani, che questo petulante bullo grafomane, subissava di lettere dal tono minaccioso; oltretutto, taccagno com’era, nemmeno il francobollo ci metteva e quindi, le missive giungevano ai rassegnati destinatari, gravate da apposita tassa addizionale!
    (*) – Trazione Quattro Zampe
    http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif