io sono pericoloso per la pace

il titolo di questo post parla chiaro. sono un elemento destabilizzante, socialmente pericoloso e intrinsecamente dannoso per la pace.

perche’? perche lo ha detto il papa, Benedetto XVI.

 

io sono laico, credo in una societa’ dove il valore fondamentale della Persona e’ rispettato fino in fondo. Credo in uno Stato che obbedisce ai dettami del Popolo creando le leggi ed i presupposti affinche’ tutti i membri di quella societa’ abbiano il diritto di esprimere la propria personalita’, le proprie aspirazioni e la propria etica nel pieno rispetto di tutti gli altri membri.

Credo in quel concetto di liberta’ che mi fa sentire felice e soddisfatto quando vedo qualcuno diverso da me essere libero di essere se stesso ed allo stesso tempo sentirsi responsabile per il rispetto che mi deve nella differenza.

Credo in una societa’ dove ognuno e’ libero di credere nel dio che preferisce, e’ libero di pregarlo quando vuole nel tempio che preferisce senza sentire il bisogno di imporre quel dio ed i suoi comandamenti ad altri. Credo in una societa’ dove un individuo e’ libero di non credere in alcun dio e per questo non essere additato e, allo stesso tempo, non puntare il dito verso chi crede.

Credo in una societa’ dove ognuno e’ padrone e responsabile delle proprie scelte etiche, dove ognuno ha il diritto ed il dovere di usare la propria coscienza per fare le scelte che competono la sua esistenza. Credo in uno stato che promulga delle leggi che aiutano i cittadini ad esercitare questo diritto e non delle leggi che puniscano la liberta’ di coscienza.

Credo in una societa’ dove le donne rinunciano ad abortire perche’ esistono tutti i presupposti per poter crescere un figlio degnamente e non rinunciano perche’ obbligate da un prete che di crescere figli non sa un cazzo.

Credo in una societa’ dove un malato terminale sceglie in piena liberta’ e coscienza il proprio destino perche’ quando si perde tutto, anche la vita, quantomeno non si perda la dignita’.

Credo in una societa’ dove gli individui si scelgono, si amano e fanno progetti insieme sulla base del concetto piu’ naturale del mondo, l’amore, a prescindere dal loro sesso, razza o religione.

Credo in tutto questo e anche di piu’.

Tutto questo fa di me, dice Benedetto XVI, un pericolo per la pace e per la stabilita’ della societa’. Un elemento pericoloso che rappresenta Satana in terra.

Per questo credo che i preti sono il peggior cancro che abbia mai afflitto la societa’. Un cancro che non potremo mai estirpare finche’ delle menti deboli continueranno ad essere possedute dal vero Satana, che sono i preti.

Questo articolo è stato pubblicato in Non meglio categorizzati il da .

Informazioni su sandro.storri

Progettista e sviluppatore di software precario (Sandro, non il software). Tipico prodotto delle periferie della capitale (aho!, che me 'mpresti na' sigaretta?). Appassionato di cinema e letteratura, usa l'italiano come un dialetto alternativo alla sua lingua madre, il romanesco. Sostiene la battaglia per i diritti civili anche se riconosce che spesso tratta la questione con degli incivili. Ha un pessimo senso dello humor e si vede, anche in questa breve biografia.

6 pensieri su “io sono pericoloso per la pace

    1. sandro.storri Autore articolo

      pace e giustizia non sono “done caduti dal cielo”. non esistono dei ed eroi che portano pace e giustizia. gli dei e gli eroi che portano pace e fiustizia siamo noi, tutti noi, uno per uno.
      pace e giustizia derivano dalla capacita’ del singolo a rispettare e far rispettare le regole basilari della societa’ civile.
      regole semplici basate sulla tolleranza nei confronti delle differenze, sulla convinzione che sono le differenze a creare le occasioni di dialogo e progresso sociale.
      coloro che propongono “pace e giustizia” attraverso l’imposizione di regole dogmatiche, attraverso l’emarginazione di chi non aderisce a quelle regole ed attraverso l’imposizione forzata di modelli e visioni uniche del mondo in realta non vogliono “pace e giustizia”.
      o meglio, vogliono una pace ed una giustizia che permetta loro di dominare il mondo e tutti coloro che non aderiscono al loro dogma.
      in cosa consiste la “pace e giustizia” delle religioni? del cristianesimo? dell’islam? consiste in una visione assoluta e dogmatica dove tutti coloro che non accettano i dogmi sono emarginati, esclusi, a volte eliminati fisicamente.
      la tua domanda “cosa favorisce pace e giustizia?” e’ semplice e complessa. la mia risposta e’ “la tolleranza, l’accettazione del diverso, l’integrazione delle tante diverse opinioni e stili di vita in quel coro unico ed allo stesso tempo differenziato che e’ l’umanita'”

      Rispondi

Rispondi a Diego Annulla risposta