Domenica 8 aprile. Pasqua di Resurrezione

Come raramente succede, siamo d’accordo con Brunello. Il giorno di Pasqua è il momento in cui la fede cristiana si presenta in tutta la sua peculiarità: la morte e la resurrezione del Figlio di Dio. Non siamo bravi come gli amici Pontifessi. Non ci dilunghiamo in mille discorsi o ipotesi fantateologiche basate sul minimagistero del minidio Pontifesso. Vi affidiamo una riflessione di GioBa. Come sempre, un sorriso ed una riflessione per voi. Per augurare BUONA PASQUA a tutti, anche agli amici Pontifessi (che, tanto, non ci leggono). 🙂

La vignetta di Gioba per questa Santa Pasqua 2012

Un sorriso ed una riflessione.

15 pensieri su “Domenica 8 aprile. Pasqua di Resurrezione

    1. Caffe

      Quando questi ignoranti sempre pronti alla crociata sbroccano come questo Bernabei, sono ancor più fiero di essere un radicale, di bassa forza, ma radicale; le proprietà terapeutiche dei cannabinoidi sono universalmente riconosciute e il consumo a fine curativo di queste sostanze è legale nella maggior parte dei Paesi civili, ma questi signori non demordono; stai soffrendo come un cane per un tumore? Chissenefrega, se ammettiamo l’uso terapeutico della cannabis, apriamo la strada al consumo di massa di questa sostanza: sveglia cretini alla Giovanardi! Grazie al proibizionismo le droghe leggere sono già una merce che viene distribuita senza problemi, quotidianamente, a milioni di consumatori, e, che a guadagnarci, sono solo le organizzazioni criminali.

      Rispondi
      1. adminadmin Autore articolo

        Preparati: in anteprima ti offro una notizia. Parlavi di Giovanardi. Questo mi offre l’opportunità di parlarti del prossimo eroe Pontifesso.

        Fin dalla nascita dei primi social network come My space e Facebook Aniceto attua per le nuove generazioni con grande successo una originale campagna di persuasione contro l’uso di sostanze stupacenti PER MERITI SOCIALI NEL DICEMBRE 2008 CON UN DECRETO LEGGE E’ NOMINATO DAL SOTTOSEGRETARIO ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI CON DELEGA ALLA FAMIGLIA, CARLO GIOVANARDI, MEMBRO DELLA ‘CONSULTA NAZIONALE DEGLI OPERATORI ED ESPERTI’ PER IL DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE ANTIDROGA A PALAZZO CHIGI.(CARICA CHE LO FA DIVENIRE UN VERO E PROPRIO PORTAVOCE DEI PROBLEMI DEI GIOVANI) NELLA EDIZIONE 2008 DEL FESTIVAL DI SANREMO SU RAI 1, DJ ANICETO, VIENE SCELTO DA PIERO CHIAMBRETTI COME OPINIONISTA MUSICALE E PER LANCIARE I SUOI SLOGAN ANTI DROGA PER TUTTE E 5 LE SERATE DEL FESTIVAL. NELLE STAGIONI TELEVISIVE 2009 2010 2011 E’ TESTIMONIAL DI UNA CAMPAGNIA CONTRO TUTTE LE DIPENDENZE A “CHIAMBRETTI NIGHT” IN ONDA SU CANALE 5.

        Rispondi
        1. Caffe

          Il dramma, admin, è che questa gente non si rende conto dei danni che provocano con le loro politiche miopi e stupide; il fenomeno delle tossicodipendenze è fisiologico, esiste e basta, va governato con politiche pragmatiche e di riduzione del danno, prendendo esempio da quello che fanno in altri paesi e che sembrano funzionare bene; persino la cattolicissima Spagna sperimenta, senza problemi, questi nuovi approcci al problema: possibile che da noi abbiano voce sui media esclusivamente questa massa di coglioni?

          Rispondi
          1. adminadmin Autore articolo

            Io ci rido e ci scherzo.

            Ma condivido ogni singola parola del tuo ragionamento. Gli effetti del proibizionismo sono ben chiari a chi ha un briciolo di memoria.

  1. adminadmin Autore articolo

    Ecco le parole scelte da Strazy per celebrare la Pasqua. L’avevamo detto: non siamo bravi come loro… 😉

    In realtà, la risurrezione è l’avvenimento fondamentale della storia della salvezza e della fede cristiana, riconosciuta come tale in tutti i Simboli di fede fin dall’inizio del cristianesimo. Essa è il mistero cristologico, ecclesiale, temporale, escatologico. In esso l’incarnazione si realizza, la parusia s’inaugura, la Chiesa e i sacramenti sono costituiti nella loro sorgente eterna e attuale, la pienezza dei tempio viene raggiunta nella vita eterna”.

    Rispondi
    1. Caffe

      Qualche scienziato, un fisico credo, di cui non ricordo il nome, per spiegare le leggi del caso propose il seguente esperimento mentale: prendete qualche milione di scimmie, dategli un milione di anni di tempo a pestare a caso sui tasti di una macchina da scrivere; c’è la probabilità non remota che qualcuna di esse arrivi a scrivere la Divina commedia; purtroppo per Pontifex, la scimmia era solo una e aveva così poco tempo….

      Rispondi
        1. Caffe

          Circa le sei di mattina orario improbabile? Vabbè che i pipistrelli cacciano di notte e dormono (?) di giorno; ma te la ricordi eSSah a quali orari pazzeschi, forse per sorprendere le sentinelle, che come è noto, a quell’ora dormono , prendeva d’assalto il nostro piccolo fortino?

          Rispondi
          1. adminadmin Autore articolo

            La Contessinah condivideva gli stessi orari di Carletto… Attivi nella notte, tipicamente tra le 0300 e le 0500 … Tu, in effetti, non ti avvicini neppure lontanamente ai loro usi e costumi… 😉

Rispondi