Le barzellette Pontifesse.

Breve post per segnalare due gustose barzellette.

Partiamo con un bellissimo esempio di camouflage. Almeno speriamo si tratti di un cammuffamento. Non sapremmo come altrimenti definire il comportamento degli amici Pontifessi, che fanno sparire “ad arte” gli articoli per poi riproporli poco dopo. Le prove di quanto affermiamo? Eccole: quest’oggi compare sulla pagina Pontifessa la presunta intervista di Brunello alla parlamentare PdL Gabriella Carlucci (forse più famosa per le sue doti artistiche che per la sua “incisiva” azione politica). Non entriamo nel merito dell’intervista, attratti immediatamente da quanto riportato in calce alla stessa:

Notate il numero progressivo di questo articolo (10757, si tratta di un articolo nella homepage di oggi). E notate l’indicazione nel box rosso: l’articolo proviene da un misterioso “Vatispy” (riconducibile al solito gruppuscolo di militari autoproclamati di San Michele), recuperato da un “archivio”. Incuriositi, abbiamo fatto una semplice ricerca con Google e come per magia ecco che lo stesso articolo compare nella cache di Google. Soltanto con un diverso numero progressivo. Già, perchè ora la “vecchia” pagina (con numero progressivo 228), è letteralmente scomparsa dal sito Pontifesso. Ma questa volta si sono dimenticati di cancellarla dalla cache di Google, che prontamente ci informa di aver indicizzato quella pagina il giorno 23 febbraio. Quindi meno di una settimana addietro.

Questa è la copia cache di Google di http://www.pontifex.roma.it/index.php/interviste/vips/228-la-carlucci-ha-ragione-il-papa-cultura-secolarizzata. È un’istantanea della pagina visualizzata il 23 feb 2012 07:57:28 GMT. Nel frattempo la pagina corrente potrebbe essere stata modificata.

Profeticamente Google avvisa: la pagina potrebbe essere stata modificata. Già perchè abitualmente le pagine si modificano, non si rimuovono. Invece tra il giorno 23 ed oggi, il geniale Webmaster Pontifesso ha pensato bene di rimuovere la pagina in oggetto e di riciclarne il contenuto con un nuovo numero progressivo, spacciando tutto questo per un articolo “recuperato” da un inesistente “archivio”. D’ora in avanti ogni volta che leggeremo questa dizione in calce ad una pagina Pontifessa ne comprenderemo meglio il significato: si tratta semplicemente di un trucco, un escamotage, per cammuffare il puro e semplice riciclo di quanto già prodotto in passato. A dimostrazione di quanto affermiamo vi mostriamo l’incipit dell’attuale versione dell’intervista ed un “puzzle” ottenuto assemblando diversi “snapshot” della pagina che Google tiene in cache.

Potete consultare la copia nella cache di Google nella cache di Google. Non garantiamo il corretto funzionamento del link nel momento in cui leggete l’articolo: gli amici Pontifessi potrebbero accorgersi della dimenticanza e provvedere alla rimozione della pagina dalla cache di Google, oppure Google potrebbe decidere di rimuovere la pagina per fare spazio ad altro materiale, sicuramente più interessante.

L’articolo attuale è invece disponibile qui:

http://www.pontifex.roma.it.nyud.net/index.php/interviste/politici/10757-on-carlucci-i-bambini-hanno-necessita-di-conoscere-i-dieci-comandamenti-tv-spesso-indecenti-e-anti-clericali-rischio-internet-per-i-minori

La seconda barzelletta invece arriva direttamente da Twitter. Senza commenti. Solo una lacrimuccia e tanta, tanta impazienza. Quest’oggi ci tocca aspettare ancora per la nostra quotidiana dose di risate fragorose! 🙂

2 pensieri su “Le barzellette Pontifesse.

Rispondi a admin Annulla risposta