Il minidio pontifeSSo colpisce ancora.

Non mi stancherò mai di ripetere che l’idea di un dio che permette il male è un’idea che non ha nè capo e nè coda. Quanto meno logica. In ogni parte del mondo, ogni giorno, accadono disgrazie piccole e grandi. Non di tutte, ovviamente, nè siamo a conoscenza. In ogni parte del mondo, poi, ci sono peccatori piccoli o grandi che siano essi. Trovare, quindi, una correlazione tra eventi naturali più o meno catastrofici e peccati commessi, è decisamente facile per un verso, ma decisamente impossibile stabilirne il nesso di causalità. Farlo significherebbe arrogarsi un arbitrio non indifferente di interpretare che con una determinata sciagura in un determinato posto quel minidio volesse sanzionare Tizio e non Caio.

Tanto più strana è la cosa, se si pensa che questo dio pontifeSSo così potente e così perfetto non sia dotato nemmeno di un cellulare o di un qualsivoglia mezzo pacifico per convertire i peccatori o quanto meno per avvertirli o per sanzionarli senza andare alluvioni e terremoti colpendo persone innocenti. Per intenderci, un minidio che sia potente al punto tale da mandare un alluvione, non riesce a fulminare Crozza nè Jovanotti se lo volesse. Mah!

Ma mettiamo per un attimo che tutto ciò che Volpastren va affermando sia vero, anche se sappiamo perfettamente che è una castroneria abnorme: abbiamo già detto che se vale per Jovanotti e per Crozza, dovrebbe valere anche per Scilipoti: offende gli omosessuali, e si allaga Barcellona Pozzo di Gotto; offende Paola Concia e ha un attacco hacker al suo sito e si trova una testa mozzata di gatto dinanzi casa. Se dovessi usare la logica pontifeSSa ci sarebbe un nesso causa-effetto non indifferente.

Solo che Scilipotens rilascia interviste e dichiarazioni preziosissime (nel vero senso della parola). Scilipoti attrae l’attenzione, nel bene e nel male. Quindi Volpastren spera di vivere di riflesso. Sono sicuro che se Scilipoti non avesse invitato don Stanzione a suo tempo e poi non avesse rilasciato interviste a Volpastren adesso probabilmente anche Volpastren seguirebbe la sua stessa logica e direbbe queste cose di Scilipotens.

Ma il minidio pontifeSSo non colpisce solo Scilipotens. Colpisce anche lo stesso Volpastren. Il mare ha restituito il corpo di un ragazzo verso il quartiere Palese a Bari e non ci crederete: il quartiere Palese a Bari confina col quartiere Santo Spirito. Chiaro riferimento religioso.

Non bastasse lo Stadio San Nicola (altro riferimento religioso) perde pezzi. E già due anni fa (nel 2009) poco dopo l’apertura di Pontifex Roma nel 2008, il San Nicola ebbe un problema analogo. Peccato che una strada vicino lo Stadio si chiami Nicola Vernola (e non Nicola Vendola), altrimenti Volpastren si sarebbe divertito a pensare che era un avvertimento per il suo caro amichetto.

Peggio mi sento, se penso alla sparatoria a Via Nicolai, a poche decine di metri da dove abita Volpastren. Chiaro avvertimento che la strada intrapresa da Pontifex fino ad oggi non è quella giusta. Anzi, Volpastren, visto che so benissimo che da casa tua a Via Nicolai devi solo girare l’angolo, perché non ci dai ragguagli? Vai, fatti una passeggiatina e facci sapere novità.

Il tutto senza contare il povero vecchietto che s’è suicidato sempre nel quartiere Murat a Bari e tralasciando l’ormai arcinoto stalker B.V. avvocato 49enne, sempre residente a Murat, arrestato in flagrante mentre appendeva fegati e disegnava croci.

Volpastren, anche questi sono mali permessi dal tuo minidio per quello che hai combinato? Oppure questi danni sono per colpire Vendola ed Emiliano, visto che San Nicola è il santo patrono di Bari, visto che lo Stadio è di proprietà del Comune ed il quartiere Palese è anche vicino all’aereoporto, di proprietà statale? Sarà per questo allora? Chi stabilisce, dunque, cosa vuole dirti il tuo minidio? Tu? Bella barzelletta, complimenti.

Finito di scompisciarmi per la barzelletta, mi permetto di andare anche un po’ a ritroso, ci ho preso gusto.

Il 30 ottobre 2011 Padre Amorth se la prende coi gay, il giorno dopo all’ospedale di Venere di Carbonara di Bari fumo a volontà da una canna fumaria che dà problemi. Il 6 novembre 2011 ti schieri nuovamente contro Elton John. Dici che i gay sono diversi ed anche contro natura, un vilipendio alla giusta armonia del creato. Il tuo minidio non se lo fa ripetere e dal 7 novembre fino al 10 novembre manda a Bari un nubifragio e maltempo in genere.

Vado avanti? Sono convinto che se mi metto a spulciare dal 2008 ad oggi dopo quasi tutte le pontifeSSerie che scrivi a Bari e dintorni è successo qualcosa. Sarà saltato un tombino, sfondata una strada, abbattuto un albero o uccisa una persona. Stando al tuo ragionamento dovrebbero rinchiuderti.

Nel frattempo stai attento a B.V., noto stalker nel tuo quartiere. Non sia mai che il tuo minidio te lo faccia incontrare. 😀

2 pensieri su “Il minidio pontifeSSo colpisce ancora.

  1. adminadmin

    Sandro chissà quale sarà la spiegazione del minidio Pontifesso di questi due eventi avvenuti di recente a Bari… Chissà chi è il destinatario del “messaggio”?

    http://www.mnews.it/2012/01/07/bari-palese-il-mare-restituisce-il-corpo-del-marchigiano-scomparso-il-14-dicembre-2011/
    http://www.giornalettismo.com/archives/186285/la-ragazza-sepolta-con-labito-da-sposa/

    Vogliamo parlare della nazionalità del 18enne che ha ammazzato la ragazzina di cui si parla nel secondo articolo?
    Alla faccia di tutti gli immigrati irregolari e delinquenti che vivono nella mente del povero Brunello!

    Rispondi
  2. paopao

    ahahahhaahhah Bari delenda est…
    per il BV muratense non credo ci sia problema, basta che B.V. si guardi allo specchio.. eppoi tra i due non so chi dovrebbe avere piu´paura il BV pontizombie o il BV appenditore di fegato al citofono

    Rispondi

Rispondi a admin Annulla risposta