Pontifex e le statistiche : un amore impossibile

“Per inciso, quel sito, secondo le statistiche Alexa, ha perduto in settembre, il 13 per cento di visite con posizione oltre il 750mila.

Noi le abbiamo, grazie a Dio, incrementate.”

(fonte)

Così parlo Zarathu… no , così parlò l’esimio e integerrimo dott. Bruno Volpe , ringraziando il suo dio (rigorosamente minuscolo , in quanto il dio di Bruno Volpe non è il Dio dei normali cattolici , ma una sua rivisitazione e interpretazione personale).

Prima di prendere in esame il sito che si occupa di statistiche web citato dall’Esimio , credo sia doverosa una premessa : questo piccolo blog non nasce con l’intento di attrarre il maggior numero di visitatori , ma , come tutti ormai sappiamo , per dare spazio e condividere idee e opinioni. Inoltre questo piccolo blog non è un’attività commerciale al contrario di Pontifex , infarcito di pubblicità e con tanto di richiesta di donazioni.

Perchè questo? Per il semplice fatto che chi gestisce e contribuisce allo svolgimento di Pontilex ha una vita al di fuori del blog e della rete : famiglia , figli , studio , lavoro. Cosa rimane dunque a chi non ha una famiglia , una moglie , dei figli , un lavoro? Nulla , se non il vantarsi degli accessi al suo sito internet. Esattamente la situazione e l’atteggiamento dell’esimio dott. Bruno Volpe.

Chiarito questo , non resta che dare un’occhiata al sito alexa.com , di cui mi ero già occupato qualche tempo fa scatenando l’ira funesta del fu geniale webmaster , ma a quanto pare la “lezione” (notare il virgolettato , non mi permetterei mai di dare lezioni a chicchessia dato che non ne sono in grado) non è stata appresa.

Vediamo allora cosa dice alexa.

Chiaro come il sole direi , almeno per chi è fornito di un numero di neuroni superiore al 7 o che in alternativa è dotato di un pollice opponibile.

Spieghiamo comunque , a beneficio di colui che leggerà ma che non capirà ugualmente : il dato esprime la posizione di un determinato sito internet in una classifica su base mondiale. Si evince che Pontifex ha perso 134667 posizioni nel rank nell’arco di tre mesi e 61407 nell’ultimo mese. Anche una persona diversamente intelligente può capire che la posizione del sito Pontifex è scesa nella graduatoria grazie alle apposite freccine rosse che puntano verso il basso. Un linguaggio semplice : freccina verde verso l’alto è uguale a salire , freccina rossa verso il basso è uguale a scendere. Non sono un etologo , ma credo che anche un macaco , dopo averglielo spiegato un paio di volte , dovrebbe riuscire a capirlo.

Proseguiamo.

Questo grafico invece rappresenta la percentuale dei visitatori di un determinato sito rispetto alla globalità degli utenti internet : ora anche il macaco dovrebbe aver capito la funzione delle freccine rosse seppur non comprendendo il significato di quel -42% e di quel -10%. A me pare inequivocabile.

Qui sopra viene rappresentata (come si può chiaramente leggere , anche se in inglese ma comunque in modo chiaro. Ah , dimenticavo , il macaco non ha dimestichezza con la lingua d’Albione) la percentuale di visite del sito internet in oggetto che consiste nella visualizzazione di una singola pagina. A voler interpretare , si potrebbe dire che il grafico rappresenta la percentuale di utenti che danno un’occhiata alla homepage (la pagina principale , per i diversamente istruiti) e poi abbandonano il sito.

A beneficio del macaco che potrebbe essere tratto in errore , è bene spiegare che le freccine verdi rivolte verso l’alto non rappresentano una cosa positiva! E’ un tranello! Le percentuali in aumento indicano che ci sono molte più persone (sulla base dei tre mesi e dell’ultimo mese) che danno uno sguardo alla homepage e poi se ne vanno!

E’ proprio un mondo difficile. E secolarizzato.

Ciò che fa sorridere e rende perfettamente l’idea del fatto che chi ha nominato alexa non capisce assolutamente nulla di questo argomento (e di molti altri , ma non voglio dilungarmi) è che gli ultimi due grafici esprimono davvero aspetti positivi nell’andamento delle statistiche :

Il tempo che i visitatori passano su Pontifex , aumentato del 18% nell’ultimo mese. Questo coincide con il fatto che ora è possibile commentare con una certa libertà : scrivere e leggere commenti richiede tempo , infatti anche il nostro macaco dovrebbe arrivare a capire che freccine verdi esprimono un dato positivo.

Ultimo grafico , la percentuale di utenti che arrivano a Pontifex tramite motore di ricerca : l’aspetto positivo è che le visite mirate , ovvero le persone che arrivano a Pontifex per aver digitato sulla barra degli indirizzi l’url (l’indirizzo , per i diversamente avvezzi al gergo) preciso , sono aumentate. Semplificando , sempre per il macaco che oltretutto ora si trova davanti una freccina verde ed una rossa , si può dire che le persone che giungono su Pontifex da un motore di ricerca ci arrivano praticamente per caso , gli altri invece vogliono visitare esattamente quella pagina.

Concludendo : per l’ennesima volta abbiamo visto all’opera l’incompetenza dell’esimio dott. Volpe , che , come spesso fa , si ritrova a parlare di argomenti di cui non ha nessuna conoscenza nè comprensione. Niente di nuovo dunque. Come non rappresenterà niente di nuovo scoprire domani o tra pochi giorni che l’ oggi osannato sito alexa diventerà per incanto una sorta di truffa e uno strumento del demonio. Come in sostanza lo aveva definito il fu geniale webmaster qualche tempo fa (fonte mancante a causa di un disguido nel database del sito Pontifex. Si invitano i lettori che ne avessero fatto una stampa pdf ad inviarla al geniale webmaster in modo da poter ripristinare tutti gli articoli mancanti. Anche se a giudicare dal fatto che tutti gli articoli del Geniale sono spariti verrebbe da pensare che l’utilizzo dei pdf sia stato vietato per legge).

 

 

19 pensieri su “Pontifex e le statistiche : un amore impossibile

  1. adminadmin

    Quasi quasi ti assumo come webmaster… 😉

    Grazie Alb… BTW ho provveduto a registrare all’interno di Alexa anche il nostro piccolo sito Pontilesso (che come hai ben evidenziato tu, non ha alcuna ambizione se non quella di accogliere idee eterogenee, a parte Muffas), in modo da consentire a Brunello di trovare rapidamente i nostri riferimenti. 😆

    Rispondi
  2. faunita

    Sta’ a vedere che Satanasso ha truccato anche le statistiche…. 🙂 🙂 🙂

    Piuttosto – e venendo alle cose serie – immagino che domani il ns. Brunello non di Montalcino sfornerà il consueto post superallegro del tipo “L’alluvione a Genova? Colpa degli atei e degli ateo-bus” alla facciaccia di chi ha perso una persona cara…

    Nel frattempo, posso profittare del tuo ottimo sito (poi scriverò qualcosetta anche sul mio) per rassicurare il mons. che proclama noi atei tutti “nervosi“? Io – e molti miei amici altrettanto atei – godiamo ottima salute salvo qualche malanno di stagione, ma pazienza, nulla che una buona aspirina non possa sconfiggere. L’umore è ottimo e nessun “nervosismo” in vista, solo qualche problemino con una miopia importante, ma dubito dipenda dall’ateismo…

    Rispondi
    1. SandroSandro

      Sì mi aspetto anche io un post dell’alluvione a Genova come punizione divina. E sto già meditando cosa scrivergli. Solo che, essendo molto legato alla città di Genova pur non essendo genovese, al momento mi è difficile pensare a qualcosa di ripetibile pubblicamente.

      Anche prevedibile il nostro Volpastren. Ahò ne facesse una buona. 🙂

      Rispondi
    2. SandroSandro

      Sì mi aspetto anche io un post dell’alluvione a Genova come punizione divina. E sto già meditando cosa scrivergli. Solo che, essendo molto legato alla città di Genova pur non essendo genovese, al momento mi è difficile pensare a qualcosa di ripetibile pubblicamente.

      Anche prevedibile il nostro Volpastren. Ahò ne facesse una buona. 🙂

      p.s. leggete bene cosa ho rischiato per farvi fare due risate. 😀

      Rispondi
  3. faunita

    Io sono rimasta TERRIFICATA dalle immagini trasmesse in tv. Soprattutto da un video amatoriale postato da una ragazza (che evidentemente è in stato di panico) dove si vede la città letteralmente DIVORATA dall’acqua. Qualsiasi commento “di circostanza” è superfluo: oggi pomeriggio, leggendo dei tre bambini periti nell’alluvione, i miei colleghi ed io siamo rimasti a pezzi.
    Approfitto anche di questo sito per abbracciare virtualmente con le mie braccia secche tutta Genova ed i genovesi e sperare vivamente che nessuno ci speculi sopra…. ma non si sa mai…. Le tragedie, quali che siano (alluvioni, omicidi, epidemie, tutto) scatenano sempre, infallibilmente, una tempesta di ritorno di commenti di chi sa già il come ed il perché e ci blatera sopra. A migliaia. 🙁

    Rispondi
  4. Carol Newman

    Io sono rimasta TERRIFICATA dalle immagini trasmesse in tv. Soprattutto da un video amatoriale postato da una ragazza (che evidentemente è in stato di panico) dove si vede la città letteralmente DIVORATA dall’acqua. Qualsiasi commento “di circostanza” è superfluo: oggi pomeriggio, leggendo dei tre bambini periti nell’alluvione, i miei colleghi ed io siamo rimasti a pezzi.
    Approfitto anche di questo sito per abbracciare virtualmente con le mie braccia secche tutta Genova ed i genovesi e sperare vivamente che nessuno ci speculi sopra…. ma non si sa mai…. Le tragedie, quali che siano (alluvioni, omicidi, epidemie, tutto) scatenano sempre, infallibilmente, una tempesta di ritorno di commenti di chi sa già il come ed il perché e ci blatera sopra. A migliaia.

    +1

    Rispondi
    1. adminadmin

      Carol cosa ti porta qui, sulle nostre piccole e modeste pagine, da Brno? Perchè leghi il tuo nome a quello di una attività commerciale registrata in una città che dista oltre 100 km da Brno? Ma principalmente, pur apprezzando il tuo pensiero, che c’entra il tuo commento con l’articolo? 🙂

      Rispondi
    2. giuxgiux

      vallo a dire a Volpe.. che ha sentito la necessità che è la punizione di Dio per colpa di una ipotetica battuta di un comico genovese…

      Questo dio (con la d minore) sembra tanto un dio pagano… iroso e antipatico, pronto a vendicarsi.. e divertirsi sadicamente.

      Rispondi
      1. adminadmin

        Hai notato la pacatezza degli emeriti odierni? Secondo me si prepara a qualche colpo di genio nei prossimi giorni.
        Che tristezza gli aggiornamenti odierni… Pochissima carne al fuoco. Materiale riciclato da altri siti, addirittura senza neppure tradurlo in italiano…
        Poi i soliti De Mattei ed altre amenità simili… Quanta pochezza quest’oggi… 😉

        Rispondi
    1. adminadmin

      Auguri allora. Auguri anche qui. 😀

      http://pontilex.org/2011/11/massimo-esperto-di-brevetti/comment-page-1/#comment-21609

      PS le cazzate non sono mai ammesse. Quando poi provengono dagli amici Pontifessi, la tolleranza è ancora inferiore.
      PPS come mai quest’oggi ci propongono solo 6 nuovi “articoli”? I santi del giorno (che arrivano da altri siti), due fantainterviste, un paio di Pontifesseditoriali… Insomma oggi non si fotocopia nulla da altri siti? Mah!

      Rispondi
      1. Gianluigi Loi

        si admin … credo che la violenza di certe sparate sia direttamente proporzionale a meccanismi giudiziari o a interventi dall’alto … flussi e riflussi che si possono rappresentare con una curva di gauss … ora scendono ma, calmati alcuni clamori riprenderanno a salire …

        Rispondi

Rispondi