la dittatura degli ignoranti che ignorano di essere ignoranti

ok.

brunello NON poteva resistere al suo istinto primordiale di offendere a casaccio, non poteva resistere all impellente bisogno di sparare CAZZATE.

ed ecco che infatti , con il suo “”articolo”” riporta pontifex alle origini: un sito omofobo per eccellenza.

si sapeva che era comunque solo questione di tempo: brunello si era trattenuto fin troppo fino ad oggi, non aveva ancora mandato maledizioni per gli omosessuali in generale, e quindi oggi è esploso.

bisogna anche capirlo: è li solo soletto, e nessuno (a parte il povero “”pietro””) lo sostiene..quindi dopo un pò va in crisi, si snerva e cerca attenzioni.

ma veniamo al tanto criticabile “”articolo””.

http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/9136-la-dittatura-dei-femminielli

 

già il titolo è tutto un programma, e lascia di certo trasparire la bontà cristiana di brunello, il messia di tutti i cattolici che racchiude nella sua testolina tutta la verità e nient altro che la verità.perchè brunello è il cattolico perfetto (a quanto pare). peccato che fossero tutti come lui i cattolici, avremmo una dittatura teocratica e delle guerre da far paura! altro che hiroshima!

veniamo all analisi del testo, ordunque:

Ho letto qualche commento acido all’editoriale sui gay.

-si starà riferendo a noi, presumo. scusaci brunello se siamo “acidi”, ma se al ristorante mi servono un piatto RANCIDO, io di certo non reagisco come se mi fosse stata portata una fiorentina di 400 gr.

Preciso: il 26 per cento del campione citato in statistica dall’Arcigay dichiara di non rivelare in pubblico la sua tendenza per paura del discredito sociale. Credo che sia abbastanza chiaro nonostante qualche demente finga di non capire.

-a quale “DEMENTE” starà facendo riferimento? perchè fino all articolo scorso era proprio brunello ad affermare che il 26% non dichiara l orientamento sessuale perchè “si vergogna di un oggettiva condizione di anormalità” ! mentre noi abbiamo proprio specificato che non è così . quindi vabbè, se brunello si da del demente da solo, io non posso certo dire che non è vero.

Veniamo al punto: secondo le Sacre Scritture e non secondo me (al contrario, se volessi adattare la Scrittura al mio volere, cadrei nel relativismo) dice con evidenza che Dio li ha creati uomo e donna, pertanto niente gay.

-il ragionamento peggiore degno del prete ugandese che vuol mettere a morte i gay (e poco ci manca che siano sulla stessa barca) : insomma, il gay è un sesso a parte . curioso, perchè io in mezzo alle gambe mi son sempre trovato il dindon . cazzo, brunello oggi mi vuol far credere che io in realtà non sono un maschio?? accidenti, ciò mi avvilisce.

no sto scherzando, casomai mi fa ridere.

analizziamo la cosa seriamente allora:

primo: un gay è un maschio, una lesbica è una femmina, un bisex può essere o maschio o femmina. il terzo sesso , biologicamente parlando, non esiste ; al massimo si potrebbe definire tale l ermafrodito, ma sono rarissimi e quasi inesistenti quelli con entrambi gli organi funzionanti e sviluppati . insomma, brunello non perde occasione per dimostrare l ignoranza tipica.

secondo: mi auguro che non si torni ad adamo ed eva, poichè sappiamo bene che tale teoria creazionista comporta molte contraddizioni, tra cui: 1- eva proviene dal medesimo dna di adamo,pertanto è come se fosse la sorella 2- anche evitando il punto 1, la storia di adamo ed eva legalizza l incesto tra familiari 3- proprio sulla base dell incesto, l uomo non si sarebbe mai evoluto come oggi , poichè il rapporto incestuoso tra esseri umani è caratterizzato , laddove vi sia prole, da difetti genetici, mancanza di evoluzione genetica(e pertanto mancanza di evoluzione nelle difese immunitarie),e da una statica eredità genetica. 4- c è anche da dire che in tal modo, non si spiegherebbe la nascita dei cinesi, degli africani, degli indiani, dei pellerossa, e via dicendo , considerato che l incesto non poteva permettere un cambio di razza .

ma se invece brunello parla del fatto che esistono maschio e femmina, la cosa è più sensata ma allo stesso tempo superficiale. so che brunello pensa che alle origini tutti erano etero , animali compresi, finchè il peccato originale non ha portato l omosessualità anche in questi ultimi oltre che nell uomo. insomma, di fronte a certe cose irrazionali non è che si possa replicare in modo razionale. ma rimane il fatto che la natura, e se vogliamo Dio, hanno creato e continuano a creare tutt ora animali gay (tra cui l uomo), e non c è brunello che tenga sul fatto che l omoessualità sia una variante NATURALE della sessualità negli esseri viventi.

La stessa Scrittura riporta la tragica fine di Sodoma e Gomorra e San Paolo ammonisce che coloro i quali vanno contro natura oggettivamente, salvo pentimento, sono candidati a non entrare nel Regno dei Cieli e, con maggior enfasi, attribuisce alla omosessualità praticata connotazione di castigo divino.

-e qui mi tocca ripetere ciò che dissi in un vecchio articolo :Iniziamo partendo da COSA sia la sodomia: il termine sodomia non vuol dire necessariamente solo sesso anale(di certo non vuol dire sesso omosessuale), poiché il termine racchiude OGNI atto “peccaminoso”
che risiedeva in quelle città. sodomia infatti racchiude nel suo significato anche la zoofilia, e la masturbazione, per esempio.
Proseguendo, bisogna per forza aggiungere che Sodoma e Gomorra NON furono distrutte ” a causa dell’omosessualità”, e ciò è sostenuto ormai da tutti i teologi. assolutamente.

Anche perché, papa e catechismo alla mano, l omosessualità in sé non può e non deve esser considerata peccato, poiché non lo è.
Sodoma e Gomorra furono distrutte , a sostengo dei teologi, a causa della mancanza di ospitalità, in primis, e in seguito allo stile di vita generalmente promiscuo(di certo Sodoma e Gomorra non erano famose per la fedeltà e per i rapporti stabili e monogami) , oltre che al gioco d azzardo,all alcool, all’avidità, allingordigia e via dicendo.
Dire che vennero distrutte a causa dell omosessualità è una barzelletta vera e propria, quindi.

s paolo MAI ha definito l omosessualità come castigo di Dio.

Si ritorna al fatto che l omosessualità non è considerata peccato, nel cattolicesimo.

Essere omosessuali non è quindi un castigo di Dio e non è un peccato.
C è da dire tuttavia che s paolo descrive comunque delle città in cui non vi sono rapporti fedeli, stabili, monogami e tranquilli. Descrive città sessualmente promiscue, in pratica con orgie e sesso fine a se stesso senza alcun tipo di sentimento , amore men che meno.Ciò vale sia per rapporti etero che per rapporti omosessuali.Di fatto, in tutta la bibbia mai viene citato l amore omosessuale, e mai viene citato il rapporto fedele e stabile omosessuale.

Ma si prende come unica ragione di condanna per gli omosessuali una descrizione di rapporti promiscui qua e là.

Quindi come si potrebbe associare tale rappresentazione alla relazione stabile e fedele di due omosessuali? il contesto è totalmente diverso.
La bibbia ovviamente non poteva parlare o citare l omosessualità come orientamento sessuale, e nemmeno l amore omosessuale e i rapporti stabili omosessuali, poiché non erano temi conosciuti(nemmeno la parola omosessualità era conosciuta!) ne socialmente ne scientificamente.
Del resto, si diceva che la terra fosse al centro dell universo e che il sole girasse attorno ad essa. e sappiamo tutti invece come stanno le cose.
Comunque, tralasciando questa mia riflessione sulle contraddizioni paolesche, bisogna anche ricordarsi che s paolo ha fatto curiose affermazioni anche sulla donna (e il tutto a pochi passi da sodoma e gomorra! ma questo si tende a ometterlo):
1-Corinzi
11, 3
Voglio però che sappiate che di ogni uomo il capo è Cristo, e capo della donna è l’uomo, e capo di Cristo è Dio.

(ergo la donna è inferiore all uomo)
1-Corinzi
14, 34
Come in tutte le comunità dei fedeli, le donne nelle assemblee tacciano perché non è loro permesso parlare; stiano invece sottomesse, come dice anche la legge.

(la donna, in quanto inferiore, non ha nemmeno il permesso di parlare in assemblea O.o)

1-Corinzi

11,8

E infatti non l’uomo deriva dalla donna, ma la donna dall’uomo; né l’uomo fu creato per la donna,
ma la donna per l’uomo.

(la donna è inferiore quindi , un oggetto dell uomo)

1-Cor.

14,35

Se vogliono imparare qualche cosa, interroghino a casa i loro mariti, perché è sconveniente per una
donna parlare in assemblea. Forse la parola di Dio è partita da voi? O è giunta soltanto a voi?

(la donna è inferiore e l unico modo per imparare qualcosa è chiedere ai mariti; donne, non vi crederete mica uguali agli uomini eh?)
Efesini
5, 22
Le mogli siano sottomesse ai mariti come al Signore; il marito infatti è capo della moglie, come anche Cristo è capo della Chiesa, lui che è il salvatore del suo corpo. E come la Chiesa sta sottomessa a Cristo, così anche le mogli siano soggette ai loro mariti in tutto.

(la donna è una serva dell uomo, niente di più, niente di meno)

 

TUTTAVIA, di fronte a tali parole , l ipocrita dice “bisogna interpretarle”, mentre di fronte alle frasi scrause e ambigue sull’ omosessualità, no, QUELLE vanno prese alla lettera. in altre parole, se si prende alla lettera quella parte di s paolo, va presa anche alla lettera la sua visione sulla donna. eppure, la chiesa oggi si discosta TOTALMENTE da tale visione della donna. ergo, abbiamo un problema di incoerenza e ipocrisia. Poiché si segue alla lettera solo ciò che fa comodo, e si interpreta solo ciò che si vuole interpretare.
Ma la constatazione è semplice: TUTTA la bibbia è da interpretare, partendo dal fatto che è stata scritta in un contesto socio culturale totalmente differente dal nostro.
e s paolo non fa eccezione.

Considerando poi che è un uomo, e gli uomini non sono perfetti.

Molti si appigliano al fatto che fosse “ispirato da Dio”, ma ciò rivela un incongruenza: quindi Dio avrebbe ispirato s paolo a scrivere che la donna è un essere inferiore, quasi un oggetto dell uomo e che va trattata come tale? non è quello che ci ha insegnato Gesù.

Quindi chi dice la verità? Gesù? s paolo?è una contraddizione enorme che non può essere ignorata.

 

Chi anche tra i cattolici afferma il contrario, ovvero che le relazioni gay siano lecite, é bugiardo e mentitore e fa un danno …

… alla causa cattolica.

-bene, io sono una di quelle persone. ma non mi considero cattolico, casomai protestante, ma in ogni caso cristiano.

quindi definsici me e altri come cazzo di pare, brunello. tanto ormai hai affibiato talmente tanti nomignoli offensivi che non fanno ne caldo ne freddo.

Veniamo ai gay.

– ecco si, non vedevamo l ora

La omosessualità, a prescindere da quello che una campagna prezzolata ha dichiarato la Oms, é una malattia.

– STICAZZI! è arrivato brunello il medicoscienziatopsicologopsichiatradirettorediqualsiasientescientificalmondo! no cioè, voglio dire…. non ha prove, non ha titoli per esprimersi sulla questione, eppure LUI si mette al di sopra di TUTTI i laureati in qualsiasi ambito medico mondiale! è un pochino pochetto “peccato di superbia”, direi !

insomma, non importa quello che dice un ente mondiale grazie al quale brunello può esser curato in ospedale, se brunello dice che l omosessualità è una malattia(cosa mai affermata dalla chiesa cattolica ne dalla bibbia) allora dev esser così, senza se e senza ma, perchè brunello, signori, è il nuovo gesù di pontifex e ogni sua parola è legge.

no seriamente parlando, il testo in sè è incommentabile da ogni punto di vista, poichè sembra il lamento di un bambino che batte i piedi a terra dicendo “gno quello non è un gatto è un cane !! ho ragione io e basta!!”, ignorando il parere di chi ne sa MOLTO più di lui.ma del resto, questo è brunello.

L’omosessuale tende ad un rapporto che é contro natura e pertanto patologico e disordinato, una condotta che porta anche potenzialmente all’annullamento della specie.

-il contronatura è la solita parola presa a casaccio , poichè l omosessualità è presente in natura(anche al di fuori dell essere umano) e fa parte della natura stessa, pertanto è naturale.

l annullamento della specie è tipica scusa per attaccare l omosessualità , con la teoria “ah se fossimo tutti gay” . beh, se fossimo tutti degli etero che fanno figli, oggi saremmo con una carestia che al confronto la fame nel terzo mondo sarebbe un assaggino.e se fossimo tutti uomini o tutte donne non potremmo riprodurci(anzi non è del tutto vero, perchè è stato scoperto che le donne possono autofecondarsi, seppur con l aiuto della scienza). l omosessualità è sempre stata attorno a una percentuale variabile tra il 4-5% l 10% (includendo la bisessualità) e non è qualcosa che si sceglie,non è una malattia contagiosa,ne una malattia in sè, e pertanto non può propagarsi a macchia d olio.in natura gli animali omosessuali hanno svariati compiti, per esempio in vari casi si occupano della prole altrui per aumentarne la sopravvivenza, in altri casi contengono la sovrappopolazione.questo per quanto riguarda l omosessualità vera e propria, non quella limitata all atto per fini territoriali.

Lasciamo dunque strillare le donnicciole che strillano per i gay, quando loro sono le prime che vedendo un esemplare di femminiello per la strada, sorride.

– sinceramente, non comprendo il senso di questa frase, ma recepisco l offesa intrisa in essa. francamente, è una frase talmente pregiudiziosa e sconclusionata che non me la sento di commentarla in toto.

Insomma, ci avviciniamo alla dittatura dei femminielli alla quale ogni cattolico deve opporsi con tutti i modi, fermamente e decisamente, ovviamente nei limiti della legalità.

-quale dittatura? si stava parlando di un 26% che non si dichiara a causa di possibili ripercussioni, che c entra la dittatura delle persone gay o lesbiche? e poi fa veramente ridere sentire “nei limiti della legalità” da uno come brunello, e non mi dilungo nel dire il perchè(anche perchè un esempio è poco più sotto).

Da questo discende che sarebbe quanto mai opportuno che il legislatore dichiari la omosessualità quale reato e punire severamente coloro i quali diano scandalo con le riprovevoli condotte gay.

– eh ma porca pupazzola!!! prima afferma “entro i limiti della legalità”, poi BRUNELLO STESSO invoca qualcosa che è CONTRO LA LEGALITà STESSA, contro la costituzione perfino!! siamo abituati alle contraddizioni tra una frase e l altra, ma se c è una cosa che a me fa schifo è l IPOCRISIA pontifessiana ma in particolar modo di brunello.

e poi la dittatura CHI è che vorrebbe imporla? cioè dai…

insomma, brunello oggi mi ha dato (a me e ad altri) del :

MALATO

FEMMINIELLO

CONTRONATURA

BUGIARDO

MENTITORE

PATOLOGICO

DISORDINATO

RIPROVEVOLE

E dulcis in fundo , vuole renderci…. ILLEGALI.

perchè non presenta la proposta, eh, il brunello? lo sfido a farlo!

sappia però che andare contro la costituzione e la legge ha delle conseguenze; penso che brunello questo lo sappia ormai fin troppo bene.

comunque , in conclusione, brunello ha dato ancora prova della sua immensa ignoranza su ogni lato : scientifico,sociale, teologico,medico,biologico.

e sicuramente peggiorerà col tempo, quindi non mi sorprendo più di tanto.

di certo brunello ha dimostrato che vorrebbe imporre una SUA dittatura. una dittatura , come da titolo, di ignoranti che ignorano di esser ignoranti.

preghiamo affinchè i due neuroni possano scontrarsi , un giorno.

frank

 

ps: dubito che paypal apprezzi chi vuole rendere illegale l omosessualità in modo così sfacciato.

io lo dico, eh, che poi non mi si quereli una seconda volta perchè riprendo il pensiero di paypal e del suo regolamento !

20 pensieri su “la dittatura degli ignoranti che ignorano di essere ignoranti

  1. paopao

    “brunello NON poteva resistere al suo istinto primordiale di offendere a casaccio, non poteva resistere all impellente bisogno di sparare CAZZATE.”

    beh no, rientra nel suo ruolo biologico…mica puó andare contronatura!!! );D

    Rispondi
  2. Compagno Z

    “In conclusione brunello ha dato ancora prova della sua immensa ignoranza su ogni lato: scientifico, sociale, teologico, medico, biologico”.

    Eh già e la lista sembra destinata ad allungarsi ancora (oltre a quanto ricordato da Francesco non dimentichiamo: storia, filosofia, filologia e soprattutto giurisprudenza, di cui lui dovrebbe sapere “qualcosina” visto che asserisce di essere avvocato 😉 ).

    Rispondi
    1. adminadmin

      Qualcuno ha già citato, tra le materie non padroneggiate dal Volpastren, l’italiano? No perchè a leggere certe frasi viene qualche dubbio circa la sua padronanza dell’italico idioma… 😉

      Rispondi
  3. Gianluigi Loi

    ormai è ciclico … si calma, attende che si assesti la situazione e poi spara all’improvviso la stronzata … pazientemente è necessario rispondergli sempre come ha i fatto tu! non credo che faccia proseliti, però in certi casi basta una sola persona a produrre enormi danni. Meno male che non è sposato e non ha figli …

    Rispondi
    1. francesco Autore articolo

      in particolare perchè se avesse un figlio gay lo preferirebbe morto piuttosto che ,appunto, gay.
      non lo dico a casaccio, ho già dimostrato in passato che questa è l ideologia di pontifex.

      Rispondi
      1. stefanoY2J

        Ciao gente,
        come ho già scritto sul loro sito, sono profondamente convinto che, piano piano, si arriverà ad una società dove le discriminazioni (per qualsiasi ragione, razziale, religiosa, etnica, culturale o di orientamento sessuale) saranno davvero al minimo. A pensarci, molti omosessuali oggi sono pienamente integrati nella musica, nel cinema o in politica, cosa che cinquant’anni fa sarebbe stato impensabile. E’ un processo graduale ma, inevitabile.
        Certo, fa dispiacere sapere che esistono persone tanto intolleranti e crudeli ma, in questi casi, credo che la cosa migliore sia consolarsi pensando alla gente che questo mondo contribuisce a migliorarlo e non ad incattivirlo.
        Dopo aver letto (e commentato) il pezzo (non fatemelo chiamare “articolo”, please) di Pontifex, sono andato a leggermi sul web una mini bio di Albert Sabin, che ha scoperto il vaccino antipolio e non l’ha brevettato per renderlo accessibile a tutti. Chi resterà nella memoria e nella storia tra lui e i bigotti che scrivono a vuoto?
        Un caro saluto

        Rispondi
  4. Oscar Wilde

    Arrivati a questo punto, sono convinto che tutte queste parole da noi spese siano superflue perchè tanto non arrivano a nulla. ESSI non si offendono nè smetteranno di blaterare. Soprattutto Brunello.
    INoltre è un significativo spreco del nostro tempo.
    Io opterei piuttsto per lo schiaffeggiare in faccia a questi ometti la realtà, che è la cosa che costoro fanno più fatica a tollerare.
    Vi faccio un esempio:
    “brunelloooo sono venuto da molto lontano per svelarti una verità e cioè che: i gay esistono; esisteranno sempre e manifesteranno sempre le proprie opinioni a dispetto di quello che pensi. E il bello è che nè TU, nè nessun Pontifesso, nè la madonnna nè gesù cristo in persona nè dio potrete MAI FARCI nulla. Dovete abbozzare e accettare le cose come stanno. Punto.
    Vi piace? bene
    Non vi piace? Esticazzi è così lo stesso.
    Tanti baci e abbracci. 😀

    Rispondi
  5. FSMosconiFSMosconi

    La cosa che mi fa più ribrezzo, a prescindere, è l’idea del Questo è vero perché lo dice la Bibbia. ovviamente non ritengo necessario neanche spiegare la Petizione di Principio che si cela dietro a quella frase, cosa che aumenta ulteriormente il disgusto… 😐

    Rispondi
    1. francesco Autore articolo

      no non è nemmeno “questo è vero perchè lo dice la bibbia”. l ho già dimsotrato, interpretare la bibbia a casaccio è una prassi.
      l idea è “questo è vero perchè lo dico io”.

      Rispondi
      1. Oscar Wilde

        non è neanche originale.
        L’ipse dixit esiste ormai da così tanto tempo.

        Però ribadisco perchè vi scandalizzate?
        così date solo importanza alla sua crociata delle banane.
        Rideteci sopra tanto chi se lo caga? Ma vi pare che nel 21 secolo ancora qualcuno presti interesse ai vaneggiamenti religiosi di una persona che ha difficoltà ad accettare la realtà?

        Suvvia, ridetene di cuore, tanto davvero: non se lo fila nessuno uno così.
        NOn è certo perchè lo dice lui che gli omosessuali vengono maltrattati e discriminati o presi in giro, quello è perchè l’essere umano è stronzo di base, ma i vaneggiamenti di quell’ometto non c’entrano nulla. Chi volete che lo legga a parte noi?!
        Ha una certa età, è solo come un cane, lasciategli il suo spazio per sfogarsi sul web, tanto non può fare danni. 😀

        Rispondi
  6. Gianluigi

    L’UNAR non ha mai risposto ad una mia segnalazione, forse la miglior medicina è quella di ignorare certi articoli o sperare di dare presto ampia pubblicità DOCUMENTATA alla contraddittorietà delle anime di Pontifex.

    Rispondi
  7. diego

    Veniamo al punto: secondo le Sacre Scritture e non secondo me (al contrario, se volessi adattare la Scrittura al mio volere, cadrei nel relativismo) dice con evidenza che Dio li ha creati uomo e donna, pertanto niente gay.

    Ecco, ora abbiamo la conferma che non legge quello che scrive, e non capisce quello che scrive.

    curioso, perchè io in mezzo alle gambe mi son sempre trovato il dindon

    Ecco, ora hai scatenato le sue curiosità di gay represso.

    Rispondi
  8. diego

    Chi anche tra i cattolici afferma il contrario, ovvero che le relazioni gay siano lecite, é bugiardo e mentitore e fa un danno …

    … alla causa cattolica.

    infatti la Chiesa e’ dai Gay che trae i propri Preti, ed ecco il motivo per cui si batte contro i loro diritti. +Gay liberi = -Preti / -Gay liberi = +Preti

    Rispondi

Rispondi