Mica Brunello poteva scusarsi. Molto meglio inventare sciocchezzuole.

Premetto che noto con piacere una costante cura maggiore nelle interviste, con una separazione tra domanda e risposta. Ribadisco quanto già detto in passato: se cura analoga vi fosse anche nella parte scritta di fianco alla foto, sarebbe perfetto. Graficamente almeno.

Veniamo a noi: prendere per i fondelli proprio non è una gran bella cosa. Dunque, ieri ho segnalato che su Pontifex è apparsa una bestemmia: sintomo del fatto che il sistema di controllo/censura fa acqua da tutte le parti. Unita al fatto, come segnalato anche qui su Pontilex, ci sono sempre più commenti negativi (che prima venivano censurati), mi fa pensare a due possibilità: o i moderatori sono infiltrati della lobby massonico-omoessualista, e si divertono a sabotare Volpastren & co.; oppure sono in crisi di visite e magari ricorrono a queste cosucce degne dell’asilo nido per attrarre attenzione.

Un sito normale cui sfugga una cosa così grave, dovrebbe scusarsi dinanzi alle critiche legittimamente effettuate. Siamo tutti convinti del fatto che, atei o meno, la bestemmia sia qualcosa di volgare. Men che meno in un sito di apologetica cattolica. Men che meno nel sito di chi accusa gli altri di turpitudine e di volgarità. Per questo, checchè tu ne dica, ribadisco, caro Brunello, che non hai alcun diritto di sindacare sulla condotta religiosa altrui.

Invece Brunello ha il colpo di genio: legge (o gli riferiscono) il mio articolo, scopre la figuraccia e piuttosto che ammettere di essere stato sbugiardato da Pontilex, verso cui prova profonda avversione, dice che era tutto fatto volontariamente per far vedere a che livello di volgarità arriva chi li contesta.

 

Ammesso che quel commento non sia un miserabile fake, cosa che ben potrebbe essere per i motivi di cui sopra, c’è anche da dire che è molto strano il fatto che abbiano oscurato parole meno gravi e non una bestemmia. Avrebbero potuto lasciare solo “Porco” oscurando il nome della divinità offesa (come ho fatto io nello screen shot): si sarebbe capito ugualmente ed avrebbero raggiunto lo scopo. Brunello avrebbe potuto scrivere un post inserendo lo screen shot con l’offesa e criticare il fatto. Ma Brunello ha problemi con l’italiano, figurati se capisce di screen shot.

Poi: Brunello caro, hai detto di aver denunciato Pier91 per frasi evidentemente scherzose, senza ovviamente portare uno straccio di prova dell’avvenuta denuncia, e non denunci l’autore di una bestemmia sul tuo onorevole sito? Se non sei disposto a combattere contro ogni mezzo i bestemmiatori, caro Brunello, non sei credibile né come cristiano, né come direttore di un sito di apologetica cattolica. Fermi restando tutti gli altri motivi detti nell’ultimo mio post per cui tu NON sei un buon cristiano.

Diventerai credibile ed attendibile quando risponderai in modo argomentato e logico alle domande che ti vengono poste da Pao e da me, come a quelle poste da chiunque altro e quando avrai atteggiamenti coerenti tra loro e proporzionali alle offese ricevute. Sarai ritenuto, altresì, credibile ed attendibile quando dirai di fare una cosa e la farai in pratica.

Al momento, considerando solo il periodo dal 1° settembre ad oggi:

(1) hai detto che avresti giustificato la tua assenza forzata di due mesi, e non l’hai fatto nonostante che ti si chieda di chiarirci le idee sul fatto che tu sia o meno un stalker;

(2) hai detto che denunciavi Pier91 per delle frasi scherzose, e non porti alcuna prova di averlo fatto;

(3) un tizio bestemmia sul tuo sito, dici che hai pubblicato volontariamente il commento, che è rintracciabile … ma non lo denunci.

 

Perchè dovresti essere credibile?

 

 

p.s. ho donato il sangue non più di due settimane fa, e posso assicurarti che non è a rischio la relazione omosessuale in quanto tale, ma ogni relazione che non sia stabile. Anche se eterosessuale. Chissà se hai mai compiuto questo atto di generosità verso il prossimo, sintomo di amore verso chi sta male. E se l’hai compiuto, chissà se hai compreso appieno il significato delle domande che ti hanno posto. Almeno a quelle avrai mai risposto? O eri troppo impegnato a pensare il prossimo articolo omofobo?

4 pensieri su “Mica Brunello poteva scusarsi. Molto meglio inventare sciocchezzuole.

Rispondi a Sandro Annulla risposta