Perché la mosca non è un cavallo? E perché eSSi fanno domande stupide?

Da quando l’ignoranza è diventata un punto di vista?

Scott Adams

Come si dice: Errare humanum, perseverare diabolicum. Evidentemente i Nostri non sanno lasciar stare argomenti di cui non sanno un cappa. O a voler essere meno buoni, in cui sono ignoranti some zappe. Difatti oggi li vediamo alle prese con l’ennesimo libro-fuffa anti-Darwin. Per inciso: questo libro è di Sermonti, il che (al solito) è tutto un dire.

Ma senza indugi, cominciamo:

Libro molto interessante, come tutti gli altri di Sermonti: dispiace però agli intransigenti evoluzionisti, ma che ci si vuol fare? Ognuno ha i propri dogmi, e certa “scienza” più di tutti.

Se il buon giorno si vede dal mattino, i nostri sono iniziati con un brutto rovescio con tanto di fulmini a bassa quota. Difatti, qui notiamo un bel meccanismo di difesa, chi sa di psicologia sa di che parlo, e nientepopodimeno che della Proiezione, che , se i Nostri non lo sapessero, può indicare Paranoia. Non sarebbe mica una novità…

Con l’avvento della biochimica, tutto l’ottimismo di Darwin è collassato; egli non poteva nemmeno sospettare le scottanti problematiche che essa avrebbe rovesciato addosso allo scientismo dei suoi epigoni. Eppure si continua tenacemente a rimaner aggrappati ad una teoria con la stessa ansia agonica tipica di colui al quale ormai non sono rimaste altre stampelle “scientifiche” atte a dar man forte alla propria visione immanentizzata del mondo se non il darwinismo…

Quali di grazia?

Questo libro ed altri consimili rappresenta un allargamento di orizzonti esistenziali e scientifici, oltre che un allargamento di mente, la cui lettura pertanto non potrà che far del bene a quelle menti disposte ad aprirsi. (Recensione di Roberto F.) Libro molto importante, per chi, come Sermonti, cerca di …

… cogliere l’eco di ispirazioni ormai vaganti nell’aria del XXI secolo e dare loro un certo filo logico.

 

Conoscendo la neolingua PontifeSSa, quindi, questo libro sarà una medievata assurda….

Certo, la sua critica allo Scientismo e all’Evoluzionismo darwiniano lo ha isolato dall’establishment accademico.

Ma no: non l’avrei mai detto… 😆

Esattamente come era successo a Galileo Galilei, ma come dice l’Autore stesso: “So di essere un uomo discusso, e questa è la condizione che preferisco.”

Strano sentir lodato Galileo da chi sostiene il geocentrismo

Dal Big Bang sarebbe discesa la vita e l’evoluzione, cioè una perfetta costruzione: non ho mai sentito dire da nessun scienziato che un’esplosione produca costruzione, ma sempre distruzione! A meno che non sia un’esplosione controllata, finalizzata (inoltre, la stessa “scienza” prima di scoprire il Big Bang, cioè l’origine dell’universo, pensava di aver ragione, ora, dolpo la scoperta di un inizio, pensa di aver ancora ragione: delle due l’una o l’altra, la botte piena o la moglie briaca, si decida!)

Forse il caro Sermonti conosce il Big Bang come glie l’hanno spiegato alle elementari (cioè presumibilmente male): è arcinoto che prima del Big Bang ci fosse un super ammasso di materia super compatta poi, dopo l’evento, via via raffreddatasi. Poi, se il Nostro crede che delle bolle di parecchie kilometri che esplodano su sé stesse migliaia di volte al secondo siano una cosa intelligente, libero di farlo 🙄 . Chissà: forse il nostro caro “scienziato” crede che il Grande Boom sia stato qualcosa di simile

Si legga un qualunque, dico uno qualunque, tra i tanti manuali di medicina e biologia cellulare alla voce MUTAZIONE: non si troverà MAI scritto qualcosa di positivo, ma sempre, regolarmente, qualcosa di minaccioso, da evitare, da temere, che la stessa cellula cerca di correggere: sarebbe un assoluto nonsenso in-naturale che la natura al tempo stesso si sviluppi a partire solo da suoi errori, quando anzi cerca di evitarli per la sopravvivenza!!! (Recensione di Cristiano A.)

Certo che qui il nostro non ci fa gran bella figura a confondere, volutamente!?, termini medici e termini scientifici. Tanto più che nel primo si caso si parla di mutazioni rare, che in quanto tali, gli viene giustamente sottolineato implicitamente il carattere; mentre nel secondo caso si parla di mutazioni nel senso letterale della parola: cosa mutata, cosa variata.

 

Che dire? Spaghetto, non ti chiedo di perdonarli perché stavolta hanno perseverato, ma perlomeno non fargli venire la pasta appiccicosa.


P.S.: nota buona, per così dire, il libro è stato segnalato ai nostri coinquilini nientemeno che da CdPinen… 🙂

 

Ramen.


Fonte dello sdegno: http://www.pontifex.roma.it/index.php/libri/35-libri-cattolici/8744-libri-consigliati-sermonti-giuseppe-qdimenticare-darwin-perche-la-mosca-non-e-un-cavalloq

349 pensieri su “Perché la mosca non è un cavallo? E perché eSSi fanno domande stupide?

  1. adminadmin

    FSMosconi devo ammettere che gli sforzi (e quello che ho imparato grazie ad essi) del passato per abilitarti alla scrittura di articoli sono assolutamente ben ricompensati! 🙂

    Grazie perchè condividi con noi il tuo sdegno per le Pontifesserie che gridano vendetta al cospetto dello Spaghetto! 😆

    Rispondi
  2. Caffe

    Molte volte i fondamentalisti religiosi, di ogni religione, si coprono di ridicolo nel propugnare, a spada tratta, la loro interpretazione fondata solo su antiche tradizioni e su antichi, polverosi testi, su ogni cosa sia successa, succede e succederà all’umanità o all’Universo dall’inizio dei tempi fino alla loro fine.
    Mi chiedo, però, se altrettanto ottusamente, la gente che pretende di avere la mente più aperta finisca per assumere posizioni altrettanto fondamentaliste fidando ciecamente in quella che in tanti considerano la propria religione, la scienza.
    Gli scienziati onesti e non solo loro, sono i primi a dire che la scienza non spiega tutto, che ogni mistero risolto ne svela altri mille, progredire è un processo lungo, faticoso e lastricato di insuccessi. Io ho fiducia nella superiorità del metodo scientifico che si basa sull’osservazione empirica e sull’esperimento riproducibile; grazie alla scienza, nei secoli abbiamo sconfitto malattie, costruito macchine e spiegato molto del mondo che ci circonda, ma non posso ignorare le obiezioni, quelle più sensate, di quelli che non la pensano come me. Se da una parte i fondamentalisti religiosi, come nel caso di Eluana Englaro non hanno esitato, in nome dei loro demoni, a torturarla pretendendo di tenerla in “vita” nonostante la sua volontà, a suo tempo espressa, avvalendosi delle attuali conoscenze scientifiche (Berlusconi disse addirittura che lei poteva procreare, avendo ancora le mestruazioni, che Dio lo maledica); gli stessi soggetti, se si parla di pillole anticoncezionali o abortive o di qualunque ritrovato scientifico che vada contro i loro dogmi, danno fuori di matto. Questo vale per i fanatici, però…
    I creazionisti, alla luce delle attuali conoscenze scientifiche, da tanti punti di vista hanno molti torti, ma: una persona intelligente, ce ne sono anche tra loro, mi disse: ammesso che siamo come gli altri animali, l’evoluzione dovrebbe riguardare tutte le creature della terra, quindi, in miliardi di anni di questo processo, dovremmo aspettarci cammelli professori, conigli chirurghi e delfini astronauti: ma, gli animali odierni sono stupidi come un milione di anni fa, l’uomo a quell’epoca, e ci sono le prove, era già intelligente ed aveva creato i presupposti dell’attuale civiltà. Per quale motivo proprio l’uomo e solo l’uomo? Alcuni questo motivo lo trovano nella Bibbia, altri, come me, non sanno spiegarselo, gli uni e gli altri, non dovrebbero farsi la guerra.

    Rispondi
    1. FSMosconiFSMosconi Autore articolo

      Mio caro, razionalmente ti posso rispondere che la cosa mi sa di suggestione da Ignoto:
      chiamasi “evoluzione selettiva”: l’hominide da cui proveniamo, ora te la spiego a grandi linee, una volta sceso dall’albero e trovandosi la prateria, trovò vantaggioso alzarsi su due piedi. Carattere che poi acquistò in massa permettendogli maggior approvvigionamento, cosa che a sua volta permise lo sviluppo delle capacità intellettive.
      Bipedismo ➡ caccia ➡ proteine ➡ “cervello”.

      Ma più in generale non darei l’esclusiva dell’intelligenza all’uomo: ogni animale ha il suo tipo d’intelligenza. Gli uccelli l’orientamento. Le leonesse la caccia. E così via.
      Tant’è che un uomo, anche se dotato d’ali, dubito sappia volare e orientarsi…

      Rispondi
          1. affusaffus

            e che vuoi dire con sti scheletri ? certo che ci sono le ossa ,nessuno lo nega .
            Non ci puoi mica fare romanzi sopra come hanno fatto e costruire teorie politiche e filosofiche a tuo piacimento . Ti ricordi la storia di Lucy , un osso trovato in africa e attribiuto a una ragazza vergine che non aveva conosciuto uomo , che visse i suoi amori solo col desiderio prima che giunse una qalache causa che la portò alla morte ? Lo sai i soldi che ha fatto con ste palle chi ha trovato quell’ osso ? Che se vai a vedere sarà anche un osso di porco e non umano, perchè questi imponevano la fede assoluto nelle loro continue c****.

          2. FSMosconiFSMosconi Autore articolo

            Chiamasi ipotesi scientifica, cui normalmente consegue una teoria scientifica. Che ci sia qualche imbecille disposto a lucrarci con storia fantasiose (coff!Coff!Creazionisti!Coff!) non lo nego. Ma per favore: evita di parlare di cose che non conosci, spiace?

          3. giuxgiux

            hai capito lui si informa … in dieci minuti pensa di poter poi dissertare sulla paleontologia… ma affus un pò di umiltà?

          4. Oscar Wilde

            Lo sai i soldi che ha fatto con ste palle chi ha trovato quell’ osso ?
            Sicuramente MENO di tutti i soldi che ha fatto la chiesa vendendo posti in paradiso o posti in prima fila per vedere una madonnina che piange sugo al pomodoro o meno di tutti i soldi fatti grazie a Padre Pio e al mare di cazzate dietro quella storiella ben costruita.

            Che se vai a vedere sarà anche un osso di porco e non umano, perchè questi imponevano la fede assoluto nelle loro continue c****
            Esattamente come la chiesa Cattolica ha imposto la SUA FEDE agli altri durante tutta la storia Umana.

            Quante analogie eh?

          5. affus

            VEDI, PADRE PIO FA I MIRACOLI A CHI CI CREDE, LI GUARISICE ,LE OSSA DI CUI TU PARLI , QUELLE DI MAIALE CHE SCAMBI PER HOMO SAPIENZ , SERVONO SOLO PER TRUFFARE I MENTECCATTI CHE CREDONO ALLE FAVOLE .

          6. adminadmin

            TRUFFARE I MENTECCATTI CHE CREDONO ALLE FAVOLE .
            Quelli che credono alle favole, come te. Che credi alla favola del creazionismo e del geocentrismo 😆

            Last warning: il sistema antispam è molto sensibile ai post tutti in maiuscolo… Occhio.

          7. diegopig

            Last warning: il sistema antispam è molto sensibile ai post tutti in maiuscolo… Occhio.

            Ecco i soliti filtri antispam al soldo della lobby massonicateocomunistebreomosessualpedofilichefannojoggingevotanosumywot.

          8. affusaffus

            è probabile che gli asini volino,ma non è certo dimostrabile secondo la vostra legge scientifica ,voi fate certamente voli pindarci con la fantasia !! Ti spiego come è sei arrivato a tanto .Tuo nonno avra visto certamete un asino volare e tel o ha raccontato per farti addormentare da piccolo(infatti anche allora eri stronzo e facevi il discoletto ),ora tu ripeti a papagalllo che l’asino vola ,poi da quando lo dice piero angela in tv diventa una legge della dinamica .

          9. FSMosconiFSMosconi Autore articolo

            Sostituisci “asini” con “angeli”, “legge scientifica” con “fede” e “Piero Angela” col “il vostro caro prete” e noterai che stai soltanto addossandomi le tue manie… 🙄

    2. diego

      gli animali odierni sono stupidi come un milione di anni fa, l’uomo a quell’epoca, e ci sono le prove, era già intelligente ed aveva creato i presupposti dell’attuale civiltà. Per quale motivo proprio l’uomo e solo l’uomo

      con la presenza dell’uomo altre specie non possono svilupparsi adeguatamente, come altre specie non si sono sviluppate alla presenza dei dinosauri. Ci sono alcune specie che hanno le caratteristiche per poter crescere e svilupparsi ma non è il loro tempo. E’ come porsi la domanda “Perchè sono nato in questo periodo e non all’epoca della Grecia Classica?”

      Rispondi
    3. Andrea Laforgia

      “l’evoluzione dovrebbe riguardare tutte le creature della terra”

      Difatti è così.

      “quindi, in miliardi di anni di questo processo, dovremmo aspettarci cammelli professori, conigli chirurghi e delfini astronauti”

      Deduzione errata. Nulla porta a pensare che tutti gli esseri debbano subire la STESSA evoluzione. Gli esseri evolvono per “caso e necessità” (vedi Monod).

      ma, gli animali odierni sono stupidi come un milione di anni fa

      Niente affatto. L’aggettivo “stupido” non vuol dire niente. E’ come parlare di “perfetto” in relazione al mondo. Gli animali di oggi non sono affatto come quelli di un milione di anni fa. Si stanno evolvendo anche loro.

      l’uomo a quell’epoca, e ci sono le prove, era già intelligente

      Non era “intelligente” (nota che anche questa è un’interpretazione prettamente umana delle qualità umane) quanto lo è oggi. Si è evoluto da allora, e sta ancora evolvendo. L’uomo non è “più perfetto” di altri animali: esistono esseri che hanno vista, olfatto, tatto, udito, gusto più sviluppati dei nostri, per esempio.

      Per quale motivo proprio l’uomo e solo l’uomo?

      Non lo è. Che significa “solo uomo”? Non è così. L’uomo è un animale che, come tutti gli animali, si è evoluto e si sta evolvendo.

      Rispondi
  3. affusaffus

    Sentite quello che deve interessare a noi , non è risolvere il problema della nascita dell ‘uomo .
    Non ci sono cime di genetisti o cime di biologi che possono illuminarci per fare un discorso coerente .

    Rispondi
    1. AlbertoBAlbertoB

      Caro Affus , al contrario ritieni non dico coerente , magari solo un po’ saggio oppure vagamente sensato il fatto che all’alba dei tempi gli uomini vivevano migliaia di anni e che copulavano come ricci con moglie/figlie/sorelle e i cui figli copulavano con madri/sorelle/mogli/figlie per popolare la Terra? Roba che se fosse andata così oggi saremmo tutti ritardati o peggio…

      Rispondi
    2. FSMosconiFSMosconi Autore articolo

      Ci sono ci sono. Il fatto è che tu stai ripiegando per il semplice fatto che tu non sei in grado di fare un discorso coerente e scientificamente accettabile. 🙄

      Rispondi
    3. Ale CrAle Cr

      LA fede cieca di affus mi ricorda alcuni amici evangelici: ammettevano, una volta entrati in confidenza, che molte cose della Bibbia erano indifendibili (i conigli ruminanti, la creazione della terra nel 4004 a.C. ecc…), ma affermavano, terrorizzati, che se non le avessero sostenute lo stesso, affermate fino alla propria morte, sarebbero stati puniti e sbattuti dal loro dio all’inferno. Erano così terrorizzati dalla crudeltà del proprio dio che si ritrovavano ad affermare ossessuvamente cose che sapevano (o sospettavano) essere assurde. Erano arrivati a sconsigliare ai propri figli di proseguire il ciclo scolastico dopo i 16 anni, perchè sapevano che più avessero studiato più avrebbero messo in dubbio le parole bibliche, condannando la loro anima alle punizioni divine.

      Rispondi
      1. adminadmin

        Affus, come gli amici Pontifessi, vive una vita spirituale tutta sua, privata, slegata dalla Chiesa Cattolica Apostolica Romana. Lui stesso ha idee leggermente diverse dagli amici Pontifessi. E’ un pessimo esempio di eterodossia intrisa di profondi sensi di colpa che producono manie di grandezza e si estrinsecano attraverso apparenti manie di persecuzione. Egli ha la verità (copyright by Affus) e solo egli la possiede. La possiede per definizione. E se lo critichi vai contro la verità.

        Buffo. Trovo tutto questo buffo. Si ergono a difensori della fede cattolica ma dissentono dalla fede ufficiale giudicandola modernista o massonica. Buffo. Si autoproclamano difensori di qualcuno che non ha richiesto il loro aiuto. Don Quixote de’noartri.

        Pretendono di essere cattolici mentre sono un mix di eterodossie. Eterodossie dell’eterodossia (se consideriamo il cristianesimo come l’eterodossia dell’ebraismo).

        Rispondi
        1. Ale Cr

          Affus, con la sua personale interpretazione della Bibbia, dove non riconosce alcuna autorità, nemmeno ecclesiastica, è molto più vicino al pensiero protestante che a quello cattolica… equesto è MOLTO buffo!

          Rispondi
      2. Gianfranco Giampietro

        Erano arrivati a sconsigliare ai propri figli di proseguire il ciclo scolastico dopo i 16 anni, perchè sapevano che più avessero studiato più avrebbero messo in dubbio le parole bibliche, condannando la loro anima alle punizioni divine.

        “Ho dedicato il mio cuore a conoscere la saggezza, la demenza e la follia… ho capito che anche questo era come rincorrere il vento. Perché tanta è la saggezza, tanta è la pena. E colui che accresce la conoscenza, accresce il dolore.”

        Al Mualim in Assassin’s Creed 😀

        Fede e conoscenza spesso mal si conciliano 😉

        Rispondi
      3. affusaffus

        io,a differenza dei tuoi amici evangelici, non sono affatto terrorizzato ma intimamente troppo convinto. A me la crudeltà di Dio, non mi ha mai fatto paura perchè la ritengo giustizia, somma giustizia , altro che crudeltà !!! non vedo come debba essere in dissonanza con la Chiesa io . Pe te, chi ritiene Dio un tiranno è vero credente . Assurdo !”!!!

        Rispondi
        1. Ale Cr

          Dov’è che avrei scritto che ritengo coloro che credono per paura “veri credenti”?!

          Io ritengo che la fede suscitata da paura, afferrata per ignoranza, dipendente da nozioni stupide, sia solo la fede di poveracci.

          La fede non può essere cieca, non può essere messa in crisi dalla scienza o dalla storia, non può negare queste a priori. Una fede simile indicherebbe la credenza in un dio idiota, limitato e risibile. Ho un’idea troppo alta di cosa dovrebbe essere un dio per credere che un dio che afferma che i conigli ruminano sia intelligente!

          Ogni cosa umana è soggetta ad errori, o a interpretazioni erronee: la scienza, la matematica, la storia e, anche, un libro scritto da esseri umani come la Bibbia. Non si può pretendere che sia giusto al 100%,perchè nessun essere umano è libero dall’errore. La Bibbia, poi, non è stata scritta da dio, nè dettata da lui. E’ stata scritta da uomini che avevano incontrato dio e che volevano tramandare le proprie esperienze. Solo esseri umani.

          Discorso diverso, per esempio, è il Corano, che è stato DETTATO da dio che ha mandato un angelo a guidare la mano di Maometto. Lì sì che nasce il problema della “presa alla lettera”. Nè l’Antico Testamento nè il Nuovo, invece, hanno questa pretesa, motivo per cui sono sempre esistite interpretazioni di questi testi: dai rabbini avanti cristo ai padri della chiesa dopo cristo. Sempre. Negare questa necessità, come fai tu, ti ricaccia nel gruppo di poveracci di cui ho parlato prima. Anche perchè non ti rendi conto che TU stesso interpreti a tuo piacimento le Scritture! Affermare che i sacerdoti egiziani dovevano scrivere in ebraico è assurdo. MA tu lo affermi perchè PER TE Mosè, cresciuto dagli egizi e scrittore del Pentateuco, poteva conoscere solo l’ebraico, e quindi l’ebraico doveva essere la lingua degli egizi, perchè altrimenti Mosè avrebbe scritto i libri dell’Antico Testamento in geroglifico! Se non è questa un’interpretazione che esula le parole della Sacra Scrittura!!!

          In soldoni: sei ridicolo, ma abbastanza intelligente da saperlo (non crederò mai che tu ci sia davvero). Difendi con estremismo le tue credenze estremiste proprio perchè conscio della loro indifendibilità attraverso dialoghi costruttivi e confronti con chi ne sa più di te.
          Patetico.

          Rispondi
  4. affusaffus

    Quello che interessa a un gruppo come il nostro è l’origine dei divieti, l’origine della morale .
    Perciò bisogna imparare a memoria i quattro articoli dal sottoscritto svilluppati che possiamo trovare nel forum .
    La prima cosa da dire è che è impossibile che i primi dievieti l’uomo se li sia imposti da solo . Lo sviluppo della religione va di pari passo alla sua morale .

    Rispondi
    1. adminadmin

      Hai notato che quando scrivi senza capslock attivo, senza citare lingue straniere, senza insultare gli astanti, i tuoi commenti magicamente rimangono visibili? 😉

      Rispondi
          1. FSMosconiFSMosconi Autore articolo

            Ecco: anche questo non è proprio il massimo…
            ma liberissimo di farlo, per pietà. Anche se sappi che non me ne frega una ceppa.

    2. FSMosconiFSMosconi Autore articolo

      Sviluppati da te? Grande umiltà non c’è che dire! 🙂

      La prima cosa da dire è che è impossibile che i primi dievieti l’uomo se li sia imposti da solo . Lo sviluppo della religione va di pari passo alla sua morale .

      Sbagliato: è un sistema ancestrale uomo più forte-uomo più debole. Probabilmente in origine i primi divieti furono istituiti dagli Shamani, il cui unico scopo probabilmente era l’occuparsi del fuoco, o dei cacciatori. O di qualunque categoria essenziale allo sviluppo delle prime società la cui aura s’era cristallizzata in una figura di tutto rispetto. Questo sicuramente creò i primi divieti per mantenere il quieto vivere, divieti che in realtà erano già ben conosciuti dalla società ma che avevano bisogno di un Casus Actoritatis per evitare sovvertimenti dannosi al gruppo. Divieti che poi divennero da una parte modificabili solo per il resto della società (leggi secolari) mentre le versioni più antiche confluirono nei Mos Maiorum (leggi religiose)…

      Rispondi
      1. affusaffus

        Le prime autorità non sono stati gli shamani perchè per arrivare ad essi, già ci dovevano essere nuclei sociali abbastanza numerosi, le prime autorità furono i patres , gli anziani , i capostipiti che figliavano e imponevano l’obbedienza alla prole ,delle regole ferree.
        E siccole erano fratelli e parenti ; la prima norma fu : non uccidere ,non rubare a tuo fratello .

        Rispondi
        1. FSMosconiFSMosconi Autore articolo

          Non proprio: alcune tribù del Nord America accettano il furto come aiuto traverso verso chi non ha. Inoltre ricordo che anticamente era frequentissimo il fratricidio e il patricidio. I nuclei familiari non erano certo una appiglio sicuro, tanto più che anche nei nuclei più piccoli questo si allargava anche ad estranei (vedi comportamenti di alcuni popoli Africani e Centro-Americani…).

          Rispondi
          1. FSMosconiFSMosconi Autore articolo

            Tra le altre: i Popoli Mongoli non sarebbero diventati potenti guerrieri se avessero accettato globalmente il furto. Difatti anticamente il furto dei bestiami era cosa infamante nel rapporto tra Ulus (tribù) ma non tra i grandi capi (che d’altronde guidavano anch’essi alcune spedizioni). Ciò portava spesso a diatribe che finivano spesso o in un nulla di fatto, o in una fusione tra le due Ulus a favore del vincitore o la distruzione dello sconfitto. Quest’ultima opzione poco utilizzata perché non permetteva il rimpinguarsi delle forze perse dal vincitore.

          2. affusaffus

            Infatti la tribù dei cherokee sostiene di consevare dei framementi primitivi di cose riguardante la loro origine . Pare che abbiano una fac- simile delle tavole della legge mosaiche ritrovate recentemente , scritte su in pezzo di legno e lettere ebraiche .
            Comunque il fatto che abbiano il naso aquilino lascia molto a pensare.

          3. FSMosconiFSMosconi Autore articolo

            E io sono Maria de Filippi…
            ma lo sai che l’Ebraico s’è sviluppato come scrittura dal Fenicio!? Lo sai che non ha niente a che fare con l’aggluttinazione e la fonetica dei Cherokee!? Ma dove le trovi ‘ste idiozie: su topolino?!!!

          4. affusaffus

            son tutti reperti archeologici da valutare, anche quelli che vanno contro le nostre aspettative , inforamati bene .
            io sono Napoleone Buonaparte !

          5. FSMosconiFSMosconi Autore articolo

            @Affus

            Come non detto, Napo’: ho controllato la panzana. Tutti i siti che mi davano erano sulla falsariga di Voyager e Mistero. 😆 🙄

            Vedi che non sbaglio quando ti del paranoico?…

          6. affusaffus

            l’ebraico era la lingua di corte dei sacerdoti e dei nobili alla corte del faraone per comunicare tra loro senza usare i geroglifici. Una forma piu veloce di comunicazione che rendeva piu impenetrabile la loro conoscenza. Quindi è molto probabile che i geroglifici sono influenzati dalla scrittura fenicia, che non sono altro se non i famosi cananei , attuali abitanti del libano . Mosè infatti , principe egiziano , vissuto alla corte del faraone , scrisse i primi libri della bibbia nella lingua di corte , almeno le parti essenziali. Come si trasferi Giacobbe in egitto perchè c’era da mangiare , cosi si trasferirono i primi nuclei di cananei …..

          7. FSMosconiFSMosconi Autore articolo

            @Affus

            No: era il Ieratico, forma alta del Demotico. Fonetica simile ma non uguale all’ebraico. Termini pressoché distanti sia per formazione che come suono. Il semplice fatto che l’egiziano non sia tri-consonantico ti smentisce in una botta sola.

            Poi: ma che c’entra questo con i Cherokee?

    3. Gianfranco Giampietro

      Quello che interessa a un gruppo come il nostro è l’origine dei divieti, l’origine della morale .
      Perciò bisogna imparare a memoria i quattro articoli dal sottoscritto svilluppati che possiamo trovare nel forum .

      ma di chi stai parlando ? E noi dovremmo studiare anche a memoria i tuoi articoli ? Alla faccia delle manie di grandezza…

      La prima cosa da dire è che è impossibile che i primi dievieti l’uomo se li sia imposti da solo .

      Perchè è impossibile ? riesci a dare una spiegazione logica a questa tua affermazione ? Reputi l’uomo incapace di darsi da solo una disciplina ? A seguire questo ragionamento l’uomo non avrebbe nemmeno mai inventato la ruota perchè magari gli doveva prima essere mostrata da qualche “essere superiore”…

      Rispondi
    4. diego

      si è imposto da solo i divieti?? è la nascita di tutte le civiltà, ma da cui a dire che è l’origine della morale ce ne vuole!!

      Rispondi
  5. Caffe

    Scusa ma “a grandi linee” ci hai già pensato tu a spiegare a questo povero idiota del sottoscritto che noi umani non abbiamo l’esclusiva dell’intelligenza, e se penso a Gasparri avresti anche ragione a pensare che un gibbone possa sfidare l’intelligenza un essere umano: per il volo, e, per quanto riguarda l’incapacità degli umani di volare, e di sapersi orientarei volando,hai ragione tu : lo sanno tutti che il Jumbo jet si chiama così perché è stato progettato da un valente team di elefanti ingegneri nativi del Kenia.
    Non è spocchia la mia, è che le lezioni le accetto da chi può darmele.

    Rispondi
    1. FSMosconiFSMosconi Autore articolo

      Intendo dire che l’uomo anche se avesse le ali all’atto pratico fallirebbe miseramente perché la sua intelligenza non è quella di un piccione o di un’aquila.
      Per inciso: non siamo gli unici primati a saper usare gli oggetti: alcune specie di scimmie antropomorfe sanno cavarsela con sistemi rudimentali. Il resto che per l’homo sapiens sapiens è venuto poi dipende solo, appunto, dall’effetto delle proteine in un essere non specializzato, in origine, per metabolizzarle.

      Rispondi
      1. Caffe

        Scusa FSM . il punto è proprio questo, miliardi di anni di evoluzione, hanno fatto degli animali dei perfetti specialisti: nel volo, nella corsa, nella caccia eccetera ma lì si sono fermati.
        Ma in noi umani, a parte affus, c’è una scintilla di origine controversa che ci distingue, che supplisce ai nostri inevitabili limiti fisici, per cui voliamo, corriamo e cacciamo mille volte meglio di qualsiasi animale, questa scintilla, nel bene o nel male si chiama intelligenza, un canarino è perfettamente adattato al volo, rispetto a me, essere implume e pesante, ma lui non legge Proust, non frequenta teatri e ristoranti e sulle macchine ci fa popò da sopra gli alberi, a me, se mi va di volare, compro un biglietto faccio il check in e mi godo il viaggio a nove Km di altezza senza muovere un muscolo.

        Rispondi
        1. FSMosconiFSMosconi Autore articolo

          compro un biglietto faccio il check in e mi godo il viaggio a nove Km di altezza senza muovere un muscolo.

          A scapito della natura stessa però. Che Natura poco lungimirante… 🙄

          Rispondi
          1. Caffe

            FSM, chi è senza peccato, eccetera: tu comincia a disfarti della tua macchina, spostati solo con mezzi di trasporto a propulsione muscolare, indossa solo scarpe e vestiti ricavati da fibre vegetali e nutriti di soia e alghe giapponesi, e, solo allora ti prenderò sul serio.
            Buona notte.

          1. FSMosconiFSMosconi Autore articolo

            C’hai dato la dimostrazione che per te Bibbia ➡ vero. Il che dimostra per l’ennesima volta la tua ignoranza sul metodo scientifico…

    2. affusaffus

      L’uomo ha sviluppato la scienza per risolvere i suoi problemi di sopravvivenza e organizzione sociale , come l’uomo primitivo scoprì l ‘arco e la freccia per procurarsi del cibo con la caccia .
      Oggi l’uomo con la sua scienza può produrre cento quintali di grano da un ettaro, mentre un tempo ne ricavava dieci .Un domani ne ricavera mille perchè non ci sono limiti alla scienza……
      Poi per comunicare a ditanza e ricordarsi di date e fatti avvenuti inventò la scrittura . Questa storia non ha nulla a che fare con le ossa porco datate milleni fa r i romanzi che hanno scritto per gli idioti . Questa è storia molto recente !!! L ‘eta del ferro e del bronzo è di eri , nessun millennio !!!!!!

      Rispondi
      1. FSMosconiFSMosconi Autore articolo

        Non dirmic he sei uno di quei beoti che considera solo la Storia e non la Preistoria nell’arco dell’esistenza dell’Umanità solo per dar a bere a zappe ancor più ignoranti le tue storielle dell’Eta (queste sì) del Bronzo?! 😯 😆

        Rispondi
        1. affusaffus

          Se la conosci la storia della preistoria e hai qualche elemento certo, sono tutto orecchie .Io so che riguarda sopratutitto la formazione della terra che puo avere milioni di anni, ma non cambia nulla riguardo alla comparsa dell ‘uomo sulla terra .

          Rispondi
          1. FSMosconiFSMosconi Autore articolo

            Ok, confermo la mia ipotesi cui sopra. Fammi un favore: riprendi qualche libro di storia e di biologia. Rileggitelo, e non limitarti alle immagini. Quando saprai qualcosa ne riparliamo, altrimenti è tutto inutile… 🙄 🙄 🙄

          2. Gianfranco Giampietro

            affus, tu hai qualche elemento certo e probante sul fatto che l’uomo sia nato da Adamo ed Eva e che campasse migliaia di anni prima della caduta ? Qualcosa di più concreto di un semplice “è così perchè sta scritto così” ?

          3. diego

            ?????????????????????????????????????????????????????????????????????????????

            Affus contraddice la bibbia?????????????????????????????????????????

            O.O O.O O.O

    3. federicoB

      @Caffè
      Beh tu parti dal presupposto che l’intelligenza sia il “fine” dell’evoluzione, in realtà la natura non ha un fine e l’evoluzione è solo un effetto di meccanismi molto complessi.
      Gli animali non sono intelligenti come gli uomini perchè evidentemente riescono a garantirsi la sopravvivenza molto bene essendo specializzati in altri ambiti.
      Oltretutto il neandertal sembra fosse intelligente al livello del sapiens però si è estinto…

      Rispondi
      1. Caffe

        federicoB, mi sono spiegato male io, non dirò mai che avete capito male voi, non partivo da nessun presupposto, esprimevo il mio disagio di fronte al fatto che la scienza non spiega tutto e, in questo varco aperto dalle lacune della scienza, si infilano i creazionisti e tutti quelli che hanno in dispregio la scienza e aggiungevo che, di tutte le obiezioni che fanno, qualcuna appare molto sensata.
        Il fine della natura? E chi può dire o meglio, provare, se esiste o meno una entità regolatrice oppure, al contrario, che tutto sia affidato solo al caso? Come vedi non tentavo di spacciare certezze, meno che una: i neandertaliani non si sono estinti, sono stati soppiantati da un genere più evoluto di uomini e si sono assimilati ad essi, in poche parole, tutt’ora abbiamo parte del loro sangue nelle vene, se guardi Gasparri e Buttiglione, l’evidenza salta agli occhi.

        Rispondi
        1. affusaffus

          piatto riccco mi ci ficco ! i neandertaliani sono una crezione romanzesca . Un direttore del museo di berlino è stato arrestato per questo. Manipolava le ossa ! Quelle ossa, se erano di un comune mortale , erano del periodo biblico ! poi ti metto il link ! Sono stati truffati generazioni di scolari !

          Rispondi
  6. AlbertoBAlbertoB

    Perdonami , ma l’imparare a memoria lo lascio a te e alla tua visione acritica del tutto.
    Personalmente preferisco , nel limite delle mie possibilità e facoltà , comprendere e valutare… sai com’è , ci va una certa predisposizione e una particolare forma mentis per accettare il dogmatismo…

    Rispondi
      1. FSMosconiFSMosconi Autore articolo

        Ripetere piccole parti alla volta fa imparare.
        Capire i concetti fondamentali fa imparare.
        Ripetere a memoria (aka “imparare a memoria”) fa solo auto-convincimento dogmatico. O ti fa imparare a memoria una cosa inutile.

        Esperienza vissuta.

        Rispondi
      2. Gianfranco Giampietro

        quando andavo a scuola ero circondato da compagni di classe che imparavano a memoria. Io ho una pessima memoria e a scuola usavo solo la logica ed il ragionamento… posso assicurare che quelli che studiavano a memoria venivano immediatamente smontati dai professori quando questi ultimi chiedevano “ok, va bene… ora per favore poi spiegarmi a parole tue quello che hai appena detto a memoria?”

        imparare a memoria è come recitare un mantra… ci riesce anche un minorato mentale: non hai bisogno di tenere il cervello acceso quando impari a memoria…

        Rispondi
        1. diego

          infatti prova a domandare ai tuoi ex compagni come si fa a calcolare il volume di una piramide… o anche un triangolo facendo il ragionamento opportuno

          Rispondi
      3. diego

        sai a memoria la tabellina del 7??

        dovresti allora dirmi mettendoci anche un po’ la tabellina del 12,20 fino alla trentesima volta

        Rispondi
  7. AlbertoBAlbertoB

    Se vogliamo fare un po’ di psico/sociologia spicciola : abbiamo davanti a noi due approcci classici ad un problema.

    C’è chi segue una via “illuministica” , basata sul ragionamento e l’esperienza. Tipico modo di fare “laico”.
    C’è chi invece “manda a memoria” (come si fa con le preghiere) e si basa sull’ipse dixit. Tipico modo di fare “religioso/clericale”.

    La differenza? Il solito proselitismo , tanto per cambiare.
    Non mi vedrete mai , da ateo laicista e liberale , cercare di convincere qualcuno che dio non esiste. Se una persona vuole credere , francamente me ne batto la ciolla.
    Prendete invece un attivista clericale a caso e vi rompere l’anima fino allo sfinimento.
    D’altronde costoro sono in missione per conto di dio.

    Rispondi
  8. affusaffus

    Cè chi che crede alla storia di Lucy ,vita , morte e miracoli di un osso di maiale che diventa un romanzo in virtù di paranoie psicoscientifiche di persone intelligenti e illuminate, una storia tipica che bisogna dare per scientifica perchè “loro dicono “, e c’è che dice che bisogna mettere da parte certi dogmatismi e finalmente ragionare seriamente sulla storia umana senza ideologismi e fanatismi illuministici.

    Rispondi
      1. Gianfranco Giampietro

        E’ appunto questo il punto (lol, che gioco di parole) … va benissimo contestare una teoria, fare la predica sulla mancanza di scientificità e denunciare il dogmatismo di presunto “scientismo”… però una volta sollevato il polverone devi essere anche in grado di proporre qualcosa di migliore, di più scientifico.

        E’ davvero comico denunciare il “dogmatismo” scientifico, salvo poi invitare la gente ad abbracciare ciecamente i dogmatismi e gli articoli di fede del proprio ideologismo religioso.

        Nemmeno io baso tutte le mie convinzioni sull’esistenza di un unico fossile… ma ancor meno farei mai affidamento su quello che c’è scritto sulla Bibbia soltanto perchè “Ipse dixit”…

        Rispondi
    1. AlbertoBAlbertoB

      Vedi Affus , quello che hai appena detto non fa che confermare quello che ho scritto prima : tu , come tutti gli attivisti religiosi/clericali , non riesci a concepire una metodologia di apprendere informazioni che non sia basata sulla fede cieca , sugli atti di fede.

      Premesso che non ho la minima idea di che cosa tratti questo “romanzo” di Lucy di cui parli , se avessi letto che , secondo alcuni scienziati , l’ominide Lucy andava a dormire tutti i giorni alle 9 di sera e si alzava alle 7 di mattina oltre al fatto che le piacessero i fiori di gelsomino e che amasse osservare le stelle due giorni alla settimana , deducendo il tutto da un femore fossile… avrei automaticamente derubricato il tutto nella categoria “cazzate”.

      Tu , abituato a prendere per oro colato ciò che dice la Bibbia , non prendi nemmeno in considerazione il fatto che possa esistere un metodo differente dal tuo , sei inquadrato nei tuoi schemi dogmatici.

      Rispondi
  9. diegopig

    Qui Michael Behe dimostra che la complessità irriducibile è falsa: http://scienceblogs.com/dispatches/2011/08/behe_disproves_irreducible_com_1.php

    Piccolo background: Michael Behe è un “IDiot”, cioè un proponente dell’Intelligent Design, una forma di creazionismo creata per tentare di evitare i problemi dati dalla sentenza “Edwards vs. Aguillar”, del 1987, che vieta l’insegnamento del creazionismo perchè viola il primo emendamento della costituzione americana.

    Così i creazionisti si misero a tavolino e partorirono l’Intelligent Design, cioè creazionismo a cui è stato rimosso ogni riferimento esplicito al creatore, sostituendolo con “progettista intelligente”.

    (Cercate “cdesign proponentist” per farvi quattro risate).

    Nel 2005 l’intelligent design arrivò nei tribunali perchè veniva indicato, da una scuola pubblica, come “possibile alternativa all’evoluzione darwiniana”.

    Il link che ho postato è un pezzo di interrogatorio in cui Michael Behe viene portato a mostrare che la complessità irriducibile (uno dei cavalli di battaglia dell’Intelligent Design) è una vaccata.

    Questo tanto per dire che sono 150 anni che i creazionisti continuano a dire che la ToE è sull’orlo del collasso.

    Rispondi
    1. Gianfranco Giampietro

      Se siete stufi di andare sempre a Gardaland, vi propongo un giro divertente in qualche “museo della creazione”…. troppo divertente, puoi persino vedere Adamo ed Eva che pascolano felicemente insieme con i velociraptor 😆

      Rispondi
        1. Gianfranco Giampietro

          ah ah ah ah…. incredibile !

          è interessante notare che… più sono moralizzatori, e più si scopre che hanno singolari occupazioni e hobby (ed il pensiero mi torna di nuovo a Volpe)

          il mondo ha una strana ironia… spesso i lupi sono travestiti da pecore, spesso quelli che credevamo essere lupi sono poco più che agnellini 😆

          Rispondi
          1. diego

            e mettiamo in mezzo anche Sokarides, concorde con Nicolosi sul fatto che l’omosessualità derivi dall’assenza del padre fino a che scoprì che… suo figlio era gay: da allora Sokarides ha dato colpa sempre alla madre!!!

          2. diegopig

            Perchè è noto che sono le madri troppo affettuose che rendono gay i figli (oltre agli ormoni nella carne d’allevamento)….

    1. diegopig

      Veramente il creazionismo esiste fin da quando esiste la ToE.
      Oltre a questo, il processo Scopes è del 1925.

      Quindi direi che no, non è appena una decina d’anni che “lo fanno seriamente”.
      (http://en.wikipedia.org/wiki/Scopes_Trial)

      La sentenza “Edwards vs. Aguillar”, che tratta appunto l’insegnamento del creazionismo, è del 1987 (24 anni fa, secondo calculator :D).

      Quindi direi che no, non è appena una decina d’anni che “lo fanno seriamente”.
      Semplicemente è che continuano a fare figure da cioccolataio (come, appunto, in Dover vs. Kitzmiller).

      Rispondi
  10. Ale Cr

    Mia nonna, donna di grande fede, cattolica e focolarina, mi ha sempre spiegato che l’evoluzione non è in alcun modo in conflitto con l’esistenza di un dio creatore… non potrebbe essere stato, infatti, questo dio a impostare il “big bang” in modo tale che l’universo venisse fuori com’è oggi, compreso l’uomo?
    Per quanto atea, ho sempre trovato degno di rispetto un pensiero come questo, che non nega niente alla scienza ma la integra con una profonda fede…
    Trovo assurde, invece, le posizioni che negano la scienza e le sue scoperte, a priori, perchè a priori si è scelto di credere a una storia scritta da essi umani 2600 anni fa. Questo sì che è da idioti.

    Rispondi
    1. diegopig

      C’è da dire, però, che il creazionismo nasce negli Stati Uniti (e non in Italia) per un motivo ben preciso: in Italia avevamo una sola religione, quindi non c’era nessun problema di “autorità” (cioè di decidere, fra molte religioni, quale fosse quella autorevole).

      Negli Stati Uniti, invece, la chiesa cattolica deve vedersela con i protestanti, gli evangelici, i mormoni, i testimoni di geova, gli sbroccotronici del martedì, etc. etc. etc.

      Quindi è ovvio che, di fronte a tutto questo mercato teologico, al fedele della religione X si presenti il problema di dover fondare la propria fede su un’autorità indiscutibile.

      Da qui la tendenza ad usare la bibbia come autorità letterale e non ambigua.

      Questo, ovviamente, non cambia il fatto che i creazionisti siano idioti. 😀

      Rispondi
    2. Gianfranco Giampietro

      Un pensiero “teologico” che ho sempre avanzato come ipotesi è… anche immaginando che ci sia un Dio, anche questo Dio per costruire un televisore o un computer (un oggetto complesso a caso) dovrebbe mettere insieme i pezzi uno alla volta, forse persino portare avanti un progetto lungo milioni di anni. I creazionisti sono simili a bambini che vogliono immaginare Dio come una specie di “superman”, un mago che fa comparire tutto dal nulla come in un cartone animato.
      Cercano di spiegare tutto con la teoria dell’onnipotenza (“se Dio è Dio, allora può fare tutto quello che vuole quando vuole”), ma se non fosse così ? L’esistenza di una cosa solitamente la pone all’interno di un certo numero di leggi naturali da rispettare. Io per esempio come essere umano non posso volare, perchè esiste la legge di gravità e non ho le ali. Dio potrebbe essere meno vincolato di me, ma -esistendo- egli stesso dovrà avere una sua “natura” entro la quale gli è concesso di agire. Solo le cose inesistenti hanno il potere di fare “tutto” senza vincolo alcuno.
      I “pagani” hanno di solito una concezione più “naturale” della divinità: anche Dio è sottomesso ad alcune leggi di esistenza. Per esempio in quasi tutte le religioni politeiste o panteiste (spesso anche coincidenti) le divinità devono sottostare al potere del Fato o Destino, al quale nemmeno Dio può sottrarsi.

      I monoteismi hanno semplificato il tutto dicendo “il mio Papi è figo, e quindi può fare tutto”.

      Magari è anche così, però anche quel “fare tutto” è sottomesso a delle leggi di procedura alla quale nemmeno l’ipotetico “Dio” può sottrarsi… magari Dio può creare l’universo, ma per farlo deve seguire una determinata procedura, è costretto ad agire sul binario del tempo.

      Nessuno scienziato ha mai affermato che l’universo nato dal big bang non possa essere “pilotato” da qualche intelligenza superiore… chi volesse credervi non può certo essere preso in giro… lo stesso geniale Einstein vi credeva per esempio.

      Però il compito della scienza è trattare solo ciò che può osservare e dimostrare. La scienza studia la struttura del cosmo… il “perchè” di tale cosmo, e se vi sia dietro una volontà superiore o almeno intelligente è cosa che la scienza non può dimostrare nè in senso negativo, nè in senso positivo (infatti io sono dell’idea che l’unico vero atteggiamento scientifico imparziale e veramente onesto sia l’agnosticismo), quindi è cosa di cui non deve occuparsi.

      Però chi crede ancora nel mondo creato in una settimana e nell’uomo creato dal fango… è ridicolo per chi non crede, ma è anche ridicolo per chi crede ma con buon senso.

      Io personalmente ho sempre pensato che, se c’è una intelligenza creatrice latente nel multiverso, questa intelligenza non sia “onnipotente”, ma che cerchi con molta fatica di manifestare il proprio impulso, il proprio spirito… ironicamente, forse l’unico “Dio” in grado di pensare e comunicare all’uomo è proprio l’uomo (inteso come… qualunque forma di vita senziente capace di pensare e provare sentimenti, indipendentemente dal fatto che possa avere l’aspetto di un piccione o di una caffettiera… questo è “l’uomo” secondo la mia definizione) quando riesce a diventare “canale” ricettore di questa “intelligenza creatrice” del multiverso…

      Rispondi
      1. diegopig

        Io, invece, da bravo ateo bastardo sbattezzato non ho mai “sentito” che dietro alla realtà ci fosse “qualcuno”.

        E finora non c’è segno di questo “qualcuno”, soprattutto in quest’epoca in cui riusciamo a vedere “dentro le cose” come mai prima d’ora.

        Rispondi
      2. Gianfranco Giampietro

        Diegopig… io sono per l’astensione del giudizio davanti all’ignoto (tutto può essere, sebbene con gradi di plausibilità diversi a seconda dell’ipotesi)… anche se rimane più razionale supporre l’assenza di qualcosa che non si vede, piuttosto che supporre la presenza di qualcosa di puramente teorizzato… Insomma, sono a favore del rasoio di Ockham e della replica che Laplace, si dice, fece a Napoleone ( http://it.wikipedia.org/wiki/Rasoio_di_Occam )

        La mia infatti rimane l’ipotesi che tendo ad avere SE DEVO PRENDERE IN CONSIDERAZIONE L’IPOTESI DEL TRASCENDENTALE…

        Ovviamente nessuno mi obbliga a prendere in considerazione l’ipotesi del trascendentale…

        Però cerco di avere la mente aperta a qualsiasi possibilità, nel limite sempre del plausibile.

        Altra specificazione… la possibilità di una “intelligenza” nel cosmo non presuppone, a mio avviso, necessariamente la presenza di “qualcuno”… non a caso in molte religioni Dio è “impersonale”…

        Ci sono molti tipi di “intelligenza” … noi come esseri senzienti siamo abituati a pensare subito al tipo di intelligenza associato ad una persona pensante, che però non è l’unico caso di “intelligenza” possibile. Allo stesso modo molti monoteismi hanno fatto scadere l’idea dell’esistenza di Dio nell’idea di un vecchio con la barba bianca seduto da qualche parte nel cielo che prende decisioni. Ci troviamo ovviamente davanti a casi di semplificazione infantile e di “antropomorfizzazione” (l’ho scritto giusto?).

        Anche un computer per esempio è una forma di “intelligenza”, ma non è nè senziente nè “pensante”… o comunque non è “pensante” nel senso comune della parola (che spesso confonde pensante con senziente)… La vita delle cellule, i comportamenti di massa degli animali, alcune leggi della natura… sembrano dimostrare la presenza di un’intelligenza, che può anche semplicemente essere meccanica e non per forza senziente.

        Secondo me il problema del nostro attuale secolo è ancora questo: si pensa che ci sia soltanto O il materialismo più riduttivo possibile, o le ipotesi più favolistiche e mitologiche delle religioni…

        Io prenderei in considerazione anche la possibilità che la realtà segua delle “vie di mezzo”.

        Non parlo di strani “minestroni” come lo è per esempio “l’intelligent design”…

        Parlo della possibilità che possano esistere anche realtà meno materialistiche che sfuggono alle nostre attuali conoscenze, e che oggi vengono goffamente spiegate dalla religione e dalla spiritualità… un domani potrebbero essere spiegate in termini più concreti.

        Ovviamente crederci ciecamente senza averne la prova è semplicemente ridicolo.
        Però secondo me sarebbe sempre molto saggio rimanere aperti alla possibilità di nuove scoperte… ovviamente non è qualcosa che riguarda la nostra epoca… ma chissà tra mille anni cosa potrebbero scoprire di nuovo i nostri discendenti… a volte leggendo le nuove frontiere della fisica quantistica ho decisamente questa impressione.

        Cazzarola, si vede proprio che sono stato molto influenzato dalla lettura di Lovecraft xD

        Rispondi
        1. diegopig

          La mia non era una critica alla tua posizione, ma semplicemente l’espressione del fatto che per me non è mai esistita nemmeno l’idea che “ci fosse qualcuno” e che, per quanto possiamo vedere ora, ad esclusione degli interventi umani non c’è alcuna traccia di intervento artificiale sulla realtà.

          Rispondi
          1. Gianfranco Giampietro

            Sì, lo avevo capito che stavi parlando della tua posizione in proposito… io d’altra parte mi sono espresso per chiarire che la posizione “metafisica” non è necessariamente la mia, ma è una delle ipotesi che sono pronto a considerare… La mia unica posizione rimane l’ignoranza, cioè il sapere di non sapere mai abbastanza 🙂

  11. affusaffus

    il ieratico non è altro se non il cosiddetto ebraico come alfabeto,ma è chiaro che gli ebrei avevano la loro lingua ed usarono il ieratico ma con la loro fonetica .

    comunque si nota nell ‘organizzazione della materia una mano estremente intelligente , anche se è invisibile e molto sottile .
    se poi il “caso” è così intelligente allora è lui stesso la mano intelligente che organizza la materia .
    , cioè è Dio egli stesso.

    Rispondi
    1. diegopig

      Il caso non è che una parte (molto piccola) del processo che ha portato alla biodiversità attuale.
      Chissà perchè i creazionisti dimenticano sempre la “selezione naturale”.
      Eppure la ToE si chiama “Teoria dell’evoluzione per selezione naturale”.
      Che sia perchè è alla fine della frase? Boh…..

      Rispondi
    2. FSMosconiFSMosconi Autore articolo

      La materia intelligente? I buchi neri, compattatori di materia e annullatori di tempo, sarebbero intelligenti? 😯

      Per il resto: no. L’egiziano come lingua, al di là di tutte le sue forme di scrittura, ha una filogenesi totalmente differenza rispetto all’ebraico, oltre che diversi sistemi verbali e agluttinazione… 🙄

      Rispondi
        1. Ale CrAle Cr

          Io conosco il geroglifico: l’ho studiato e tradotto per anni, sempre a livello accademico, ma pur sempre più di te.
          Ieratico, demotico, ebraico, geroglifico sono tutte cose diverse, benchè alcune legate tra loro.
          Il geroglifico è la scrittura classica egiziana, che si può vedere su ogni palazzo, tempio o statua egizia, dalla prima dinastia in poi (fino al 700 a.C. circa).
          Lo ieratico è un geroglifico semplificato, per agevolare la scrittura e l’uso.
          Geroglifico E ierativo sono due scritture diverse della STESSA lingua, con identici vocaboli, grammatica, sintassi ecc…
          Il demotico è l’evoluzione del geroglifico-ieratico prima che diventasse copto, però, e copre un arco temporale che va dal 700 a.C. al 450 d.C.circa. Benchè derivante dallo ieratico, presenta segni grafici e costrutti grammaticali (come anche vocaboli) molto diversi dal primo (di cui è, per l’appunto, l’evoluzione).
          L’ebraico fa parte di un altro ceppo linguistico (NON HA NIENTE A CHE VEDERE CON IL GEROGLIFICO), vale a dire al gruppo semitico delle lingue umane (come l’arabo e l’aramaico). Esiste la scrittura ebraica solo dal III a.C., prima veniva usato l’alfabeto aramaico (che non forniva però alcuna grammatica o vocabolo). Tale alfabeto aramaico si era sviluppato da quelo fenicio, che però non ha mai avuto alcun contatto con quello egiziano, che fa parte dei sistemi di scrittura come il miceneo e il babilonese.

          Per fare un esempio di egiziano: nb.t n pr (lettura: nebet ne per) = la signora della casa (pr =casa; n=particella genitiva; nb=signore + .t femminile).
          LA stessa frase in ebraico è: gbrt shl hbyt (gbrt = signora; shl = particella genitica; hbyt = abitazione, casa –> pure la costruzione logica è differente!).

          Rispondi
      1. affus

        Abbi piu fede nella stessa scienza ,ma devi sapere che la colpa non è mai del coltello che uccide ma di chi lo tiene in mano . Prima viene il male e il bene e poi la scienza ……
        ora siamo appena al medioevo dell’ umanità ,la terra ha risorse infinite …….non devi disperarti ,il problema è la pazzia che può colpire gli abitanti della terra ,non la mancanza di risorse .

        Rispondi
    3. Gianfranco Giampietro

      No affus… LO ieratico ed il demotico nascono dalla stilizzazione dei geroglifici, e si tratta di scritture molto complesse, una specie di “stenografia” (del resto i poveri egizi non potevano fare complicati disegni ogni volta, anche per annotare le cose più banali)… La scrittura ebraica invece deriva dall’alfabeto, invenzione dei fenici. Confronta l’alfabeto fenicio e quello ebraico e vedrai che sono quasi identici.

      Il caso è limitatamente intelligente (sebbene lo sia indubbiamente), perchè può fare affidamento su un numero incalcolabile di tentativi e fallimenti… se la teoria del multiverso dovesse affermarsi (ed io ho già sposato questa teoria tanti anni fa, infatti non uso più la parola UNIverso, tranne quando mi riferisco specificatamente a questo), cadrebbe anche la pretesa che questo universo sia l’unico esistente (e quindi questo universo è ordinato semplicemente perchè è un risultato riuscito tra un numero pari a “infinito” di tentativi)

      Rispondi
      1. affus

        stai parlando con uno che sostiene ,fino a prova contraria , che la terra è al centro dell ‘universo . Uno che dà torto marcio a galileo ,perchè la sua teoria va applicata innanzitutto a quello che ha detto . Cioè dimostrami che la terra non è al centro dell ‘universo e poi parliamo di tutto il resto. Mi devi dire dove vedi i punti di riferimento per stabilire l’inizio e la fine dello spazio che ci circonda ,fino a che non fornirai le prove , io rimango tolemaico !!!!

        Rispondi
          1. diegopig

            Io aggiungere anche una frase attribuita ad Einstein (ma che alcuni ritengono apocrifa):

            La natura fa anal, e tu sei la sua puttana.

            Alcuni filosofi della scienza ritengono che Einstein, con questa frase, intendesse dire che la natura non si preoccupa delle opinioni delle persone e che continua, indifferente, ad agire secondo le sue leggi, leggi che noi umani (così come ogni altra entità in questa realtà) subiamo senza poterle modificare.

            Ma, ripeto, alcuni avanzano dubbi sulla paternità di tale aforisma. 😀

        1. Gianfranco Giampietro

          No, io non ti dico niente finchè non ti togli l’abitudine di passare a sparare altre fesserie su un altro argomento quando sei con le spalle al muro con quello precedente (evidentemente sul demotico e sullo ieratico hai esaurito gli argomenti) 😀

          La Terra al centro dell’universo… è magari anche piatta… ma per favore… che altre prove vuoi oltre a quelle offerte al tuo occhio (ah, già… viaggi nello spazio e foto dai satelliti sono ovviamente una congiura giudaico-spartano-massonica, non è vero ? … per non parlare delle demoniache allucinazioni prodotte da qualsiasi telescopio !!!!!! ) ?

          Senza contare che se l’intero universo è stato creato soltanto per farci girare questo minuscolo pianetucolo, farei una bella denuncia al tuo “Dio” per immani sprechi edilizi 😆

          Rispondi
  12. Caffe

    Io non affermo che Dio esiste e questo è fatto che non si discute,: così ragionano quelli come te, affus, ma io, almeno, ho l’onesta di ammettere di non potere provare e, tanto meno costringere gli altri a pensare il contrario.
    I danni più grossi li fanno quelli che pensano di avere in tasca la verità e, per questo, si sentono in dovere di imporla al resto del genere umano: se tu non mi facessi già schifo, direi che mi fai pure pena.

    Rispondi
  13. diego

    Ma se la storiella della creazione è vera, perchè il mio cane è nato, cresciuto e si è sviluppato invece di comparirmi d’improvviso adulto davanti a me quando lo desideravo??????

    Ma se la storiella del disegno intelligente è vera perchè ci sono le malattie genetiche rare???????

    Ma se la storiella dela creazione è vera e i primi uomini vivevano quasi mille anni ed essendo la terra creata 6000 anni fa… perchè i conti non mi tornano?? Dov’è Matusalemme?? Il diluvio universale è finito ieri?? Gesù verrà crocefisso oggi alle 3???

    Ma se la storiella della genesi è vera, e posto che i primi uomini commettevano incesto, che erano tutti geneticamente perfetti e per questo non propagavano geni malati nella loro progenie come ai giorni odierni, e che da genitori perfetti nascono figli perfetti, perchè oggi l’incesto è pericoloso nel caso di figliazione??????????

    Se la storiella della prima coppia creata è vera e l’evoluzione fantasia e presumibilmente il colore della pelle era chiaro, perchè oggi esistono gli uomini neri????

    Rispondi
  14. diego

    ma se la storiella della dimostrazione che dio esiste attraverso il seguente ragionamento:

    una strada c’è perchè qualcuno la fatta
    un orologio c’è perchè c’è l’orologiaio
    una persona c’è perchè ci sono i suoi genitori
    il mondo c’è perchè dio l’ha creato (chissà perchè poi dev’essere per forza il dio cristiano cattolico)

    dio c’è perchè l’ha creato … chi???

    Rispondi
  15. affusaffus

    Un altro bluff evoluzionistico…
    False prove sulle origini dell’uomo. Smascherato il super
    antropologo

    Scoprì il legame con Neanderthal. L’Università di Francoforte
    sospende Reiner Protsch: per trent’anni ha manipolato i dati…

    BERLINO – Contrordine, forse non discendiamo dall’uomo di
    Neanderthal. O quantomeno, non esiste più la prova decisiva
    dell’assunto, il mitico anello mancante che sembrava collegare le
    origini della nostra specie a quelle dei villosi preistorici. Non
    datava a 36 mila anni fa, non apparteneva quindi al tedesco più
    antico del mondo, il cranio trovato in una torbiera non lontano da
    Amburgo. Più normalmente, giusta l’analisi della datazione al
    carbonio, eseguita dall’Università di Oxford, aveva «solo» 7.500
    anni: un bambino, rispetto all’ipotesi originale e fin qui
    considerata vera.
    Così è caduta la stella del professor Reiner Protsch von Zieten, 66
    anni, antropologo emerito e celebrità mondiale della disciplina. Non
    uno scienziato, ma un magliaro. Un bugiardone disonesto, che per più
    di tre decenni ha raccontato una montagna di balle, gabbando la
    comunità degli studiosi e spacciando per buone un’incredibile serie
    di patacche, che hanno influenzato e portato a conclusioni fallaci
    le teorie sull’evoluzione umana.
    Venerdì scorso, facendo seguito ai primi risultati dell’indagine di
    un gruppo di esperti, iniziata nell’agosto 2004, l’Università di
    Francoforte ha sospeso l’accademico da ogni attività. «Siamo giunti
    alla conclusione – recita il rapporto della commissione d’inchiesta –
    che il professor Protsch abbia ripetutamente manipolato e
    falsificato fatti scientifici nel corso degli ultimi trent’anni».
    Le conseguenze per la disciplina sono devastanti. «L’antropologia –
    ha detto ieri l’archeologo Thomas Terberger, l’uomo che per primo,
    già nel 2001, espresse dubbi sul lavoro di Protsch – dovrà rivedere
    completamente la sua immagine dell’uomo moderno, nel periodo
    compreso fra 40 mila e 10 mila anni fa». L’antropologo tedesco aveva
    in apparenza provato, con i suoi ritrovamenti, che umani moderni ed
    esseri di Neanderthal avevano vissuto nella stessa era e che, forse,
    avevano anche generato figli insieme: «Ora è chiaro che si tratta
    solo di spazzatura», ha spiegato Terberger.
    Oltre alla falsa datazione del teschio dell’uomo di Hahnhoefersand,
    così ribattezzato dal luogo del ritrovamento, la commissione ha
    smascherato altre truffe di Protsch. Come la «sensazionale» scoperta
    della donna di Binshof-Speyer, che l’antropologo sosteneva essere
    vissuta oltre 21 mila anni fa e invece risaliva appena a 1300 anni
    prima della nascita di cristo. In un altro caso, quello di resti
    umani ritrovati a Paderborn, Protsch l’aveva sparata ancora più
    grossa, datando i frammenti ossei a più di 27 mila anni avanti
    Cristo, quando invece il proprietario era quasi un nostro
    contemporaneo, relativamente s’intende, essendo morto nel 1750. Gli
    esperti hanno accertato anche bugie, per così dire minori, come
    l’aver localizzato il ritrovamento di alcuni fossili in Svizzera,
    invece che in Francia.
    Ma la disonestà di Protsch non sarebbe solo intellettuale. Grande
    amante di orologi d’oro, automobili Porsche e sigari cubani, il
    nostro è infatti indagato per frode dalla Procura di Francoforte,
    che lo sospetta di aver tentato di vendere per 70 mila dollari, a un
    trafficante americano, l’intera collezione di teschi di scimmie,
    oltre 270 esemplari, del Dipartimento d’antropologia. «Per
    l’università è molto imbarazzante, avremmo dovuto scoprire le sue
    falsificazioni molto tempo prima», ha detto il professor Ulrich
    Brandt, che ha guidato la commissione scientifica d’inchiesta.
    Brandt ha invocato come giustificazione la quasi impossibilità, nel
    sistema tedesco, di licenziare un funzionario pubblico e,
    soprattutto, la diabolica abilità di Protsch a evitare sempre di
    essere messo nell’angolo: «Era perfetto nel dare risposte evasive».
    La vicenda ha anche un risvolto oscuro, legato alle radici familiari
    di Protsch, il quale, una fra le tante leggende messe in giro sul
    proprio conto, ha sempre detto di discendere da un generale degli
    Ussari. In realtà, come ha rivelato Der Spiegel , è figlio di un ex
    deputato nazista. Un filone dell’inchiesta interna, ancora in corso,
    riguarda infatti la distruzione, probabilmente eseguita su ordine di
    Protsch, di centinaia di documenti dell’archivio del Dipartimento
    d’antropologia francofortese, relativi agli esperimenti scientifici
    su cavie umane compiuti dai nazional-socialisti.
    Il magliaro al momento non parla. L’ultima sua esternazione
    conosciuta risale al 14 gennaio scorso, quando avrebbe dichiarato al
    Frankfurter Neue Presse : «Questo è un Tribunale dell’Inquisizione,
    contro di me non hanno alcuna prova concreta». C’era da
    scommetterci.

    di Paolo Valentino, Corriere della Sera

    Rispondi
      1. Caffe

        L’ottimo gianfranco hai dimenticato di citare l’homo Manzotin, feroce concorrente del Simmenthal sapiens, finché non è apparso il subdolo Riomare erectus che, alla fine, li ha fregati entrambi.

        Rispondi
      2. diego

        nonono voi non capite niente:

        all’inizio vi era l’homo herectus che si riproduceva in massa, ma questi attirava l’attenzione dell’homo sexuale e vi è stato un breve periodo di convivenza finchè è comparso l’homo phobo che ha sterminato l’homo sexuale trattenendo per se ALCUNE caratteristiche dell’ homo semper herectus.

        Rispondi
    1. Andrea Laforgia

      ROTFL! … E chi ha mai detto che discendiamo dall’uomo di Neanderthal? AH AH AH AH… mi fanno ridere sia i giornalisti del Corriere che i creazionisti: si danno man forte essendo entrambe le categorie costituite da ignoranti in materia.

      Rispondi
  16. Caffe

    affus, i sorci come te amano le fogne, se tu fossi meno ignorante sapresti che la pratica di falsificare i risultati di esperimenti per adattarli alle proprie convinzioni personali o convenienze materiali, è frequente, nel mondo scientifico, cioè alcuni scienziati, da sempre, agiscono esattamente come voi clericali ottusi: hanno una loro teoria su un dato fenomeno e così evidenziano, o addirittura falsificano gli esperimenti che darebbero loro ragione minimizzando o nascondendo quello che darebbero loro torto.
    Poi ci si mette pure il sistema: le ricerche vanno finanziate da qualcuno, ma governi e privati, sganciano la grana solo se le ricerche promettono un ritorno dell’investimento, e allora bisogna pubblicare, pubblicare, pubblicare, non importa, a volte, quello che si pubblica, uno scienziato troppe volte è giudicato dalla quantità di quello che pubblica, cioè a peso, come dal pizzicagnolo: tutto fa brodo, basta dare l’impressione di essere sulla buona strada.
    Nonostante questo, io continuo ad avere fiducia nella scienza e negli scienziati onesti, se parliamo di mele marce, voi continuate ad avere il monopolio.

    Rispondi
    1. affusaffus

      ahh, solo adesso lo dici che è tutta na truffa l’evoluzione ?

      e i polli ,come tanti quissopra, ci cascano sempre !
      ti invito ad uscire dalla tua fogna e dire la verità subito !

      Rispondi
          1. diegopig

            Sì, come no: sono 150 anni che continuate a ripeterlo (gli stessi 150 anni, tra l’altro, in cui continuate a fare figure da cioccolataio).

            Tra l’altro non mi pare di aver visto scritto da nessuna parte che tipo di creazionista sei.
            Sei un creazionista della terra giovane o della terra vecchia?

          2. Ale CrAle Cr

            Scommetto che segue la Genesi alla LETTERA: il mondo è nato nel 4003 a.C., il 25 dicembre (ricostruzione delle generazioni fino ad Adamo ed Eva basato perfettamente sulle genialogie riportate nell’A.T.). Dio ha impiegato 6 giorni per creare il monndo e ha creato Adamo il sesto, vale a dire il 1° gennaio 4004 a.C.
            Il Diluvio Universale invece è avvenuto nel 2348 a.C. (sempre basandosi sulle date e le età che riporta la Bibbia, prese alla lettera senza alcuna interpretazione) e nulla (niente di niente, nemmeno un coccio) è giunto fino a noi: TUTTO è stato distrutto. Questo significa che OGNI civiltà umana DEVE essersi sviluppata DOPO il 2248 a.C., vale a dire dopo la distruzione della torre di babele che avvenne 100 anni dopo il diluvio, con buona pace delle piramidi, costruite nel 2500 a.C.
            Se volete ridere, un paio di link al riguardo (spiegano anche come sono stati calcolati gli anni ecc…):
            http://deusnondatur.wordpress.com/2008/07/28/creazionismo-e-storia/

            http://deusnondatur.wordpress.com/2008/10/01/revisione-cronologica-di-tutta-la-storia-per-i-creazionisti/

            Ad affus che continua ad “accusarmi” di non aver mai letto la Bibbia, consiglio questo link:
            http://deusnondatur.wordpress.com/2009/06/20/genesi-11-5-italiano-latino-greco-ebraico/

            E’ un confronto linguistico del testo di Gen 1,1-5 preso in latino, greco antico ed ebraico biblico e da me tradotti… mi chiedo se LUI ha mai letto la bibbia in tutte e tre queste lingue antiche, visto che si permette di dar lezioni a chi l’ha fatto, invece.

          3. affusaffus

            Ale la Genesi ci parla di una umanità vissuta circa 8 mila anni a.C. e l’ autore biblico non conosceva i mesi romani (46a.C.Giulio Cesare )e il 25 dicembre una data resa celebre nel calendario Greagoriano del 1582 ! Io a questi miracoli non ci credo . Mi fai dubitare dei tuoi studi e di chi ti ha messo in mano il pezzo di carta che hai . La giornata biblica,la settimana,l’anno biblico ha tutta un altra funzione diversa dal nostro calendari . Csi anche la conta delle ore , ha una funzione diversa dalla tua . Ecco che devi capire il contegio del tempo che fa la bibbia per capire la bibbia . Quindi dovresti leggerti prima Daniele, ad esempio, prima di venire qui a raccontare barzellette sui sei giorni biblici da prendere alla lettera solo se conosci le datazioni bibliche e non facendoci credere che conosci la bibbia. Daniele che nomina 1200 sere e mattine , un tempo , due tempi, metà di un tempo nelle sue profezie ha in mente una viione del tempo diversa dalla tua che è sssssscientifica .

            Daniele 9….. , un esempio .

            Fin dall’inizio delle tue suppliche è uscita una parola e io sono venuto per annunziartela, poiché tu sei un uomo prediletto. Ora sta’ attento alla parola e comprendi la visione:
            24 Settanta settimane sono fissate
            per il tuo popolo e per la tua santa città
            per mettere fine all’empietà,
            mettere i sigilli ai peccati, espiare l’iniquità,
            portare una giustizia eterna,
            suggellare visione e profezia e ungere il Santo dei
            santi.
            25 Sappi e intendi bene,
            da quando uscì la parola
            sul ritorno e la ricostruzione di Gerusalemme
            fino a un principe consacrato,
            vi saranno sette settimane.
            Durante sessantadue settimane
            saranno restaurati, riedificati piazze e fossati,
            e ciò in tempi angosciosi.
            26 Dopo sessantadue settimane,
            un consacrato sarà soppresso senza colpa in lui;
            il popolo di un principe che verrà
            distruggerà la città e il santuario;
            la sua fine sarà un’inondazione e, fino alla fine,
            guerra e desolazioni decretate.
            27 Egli stringerà una forte alleanza con molti
            per una settimana e, nello spazio di metà settimana,
            farà cessare il sacrificio e l’offerta;
            sull’ala del tempio porrà l’abominio della
            desolazione
            e ciò sarà sino alla fine,
            fino al termine segnato sul devastatore».

          4. diego

            E fu sera e fu mattina: primo giorno
            E fu sera e fu mattina: secondo giorno.
            E fu sera e fu mattina: terzo giorno
            Ci siano luci nel firmamento del cielo, per distinguere il giorno dalla notte; servano da segni per le stagioni, per i giorni e per gli anni e servano da luci nel firmamento del cielo per illuminare la terra”. E così avvenne: Dio fece le due luci grandi, la luce maggiore per regolare il giorno e la luce minore per regolare la notte, e le stelle
            E fu sera e fu mattina: quarto giorno
            E fu sera e fu mattina: quinto giorno
            E fu sera e fu mattina: sesto giorno

            niente mi fa pensare che i giorni biblici siano intesi diversamente da come si intendano normalmente.

          5. Gianluigi Loi

            ciao i tuoi articoli sono davvero interessanti e completi … ovviamente è impossibile entrare nel merito se non con una competenza analoga alla tua… Affus non può che cambiare discorso … è uno che parla di cose che non conosce … oppure uno che ci prende tutti per il culo postando parole a casaccio … francamente la mia fiducia nella razionalità dell’uomo mi fa preferire la seconda ipotesi

          1. diegopig

            L’avevo detto, io, che ti piace perdere facile.
            Oh, niente da dire su questo: ognuno può scegliersi gli hobby che preferisce.

    2. giuxgiux

      caffe ma non dimenticare che le riviviste su cui si pubblica hanno un determinato if ed inoltre gli articoli vengono cmq prima controllati da ricercatore di altri enti anche di differenti nazioni che non sono ,egati alla rivista che pubblica. quindi il numero di articoli in considerazione pure dell impact factor degli atessi nonmi pare un criterio poi così malvagio per valutare la produttività diun gruppo di lavoro

      Rispondi
  17. Caffe

    giux, a parte affus che non ha capito un tubero di quel cercavo di dire e ha reagito alla maniera di certi suini abituati a sguazzare nei liquami del loro trogolo e felicissimi di farlo, preciso, per quelli che non hanno i paraocchi, che parte della scienza, purtroppo, non è fatta da cavalieri senza macchia, ma condivide le stesse patologie del mondo contemporaneo.
    Pensa ai baroni della medicina, a carriere pilotate e sottoposte ai ricatti delle varie mafie accademiche; quanto alla pubblicazione di ricerche nel settore scientifico, esse appaiono su riviste prestigiose ma dall’infima diffusione, di fatto, sono ad uso e consumo degli addetti ai lavori, non le trovi dai barbieri: gli addetti ai lavori, sanno come a volte vanno le cose e raramente piantano grane, tengono famiglia pure loro, chi controlla i lavori comunque fa parte dello stesso mondo dei controllati perché la scienza, oggigiorno è un fenomeno su scala planetaria, pubblicare molto, tradizionalmente, aiuta nella carriera e nelle sovvenzioni: così può succedere che qualche sciagurato ceda alla tentazione di prendere qualche scorciatoia, di aiutarsi con qualche trucco e guardarsi dal citare fedelmente tutti gli aspetti di una data ricerca. Queste degenerazioni, non nascondiamocelo, esistono, ma, doverosamente premesso ciò, non salto alla conclusione di affus che, per uno scienziato disonesto, beccato col sorcio in bocca, tutta la scienza sia una bufala, gli piacerebbe a quel trombone da strapazzo: mi sono limitato a descrivere alcuni aspetti deteriori ma, tutto sommato, marginali del mondo scientifico, che come è normale, non è completamente immune ed impermeabile ai guasti della nostra società: La scienza è un mondo vasto e complesso, quindi, nelle sue pieghe, è quasi inevitabile che possano annidarsi di queste vipere; ma possiede, allo stesso tempo, gli anticorpi necessari per limitare al minimo questo fenomeno.
    La scienza rimane cosa seria e gli dobbiamo molto, fonda la sua credibilità sui fatti studiati, provati e riproducibili, ha le sue lacune, ma è il meglio che abbiamo a disposizione per riuscire, un passo per volta, a capire il senso di tutto quello che ci circonda e, più prosaicamente, attraverso le sue scoperte e le relative applicazioni pratiche, a migliorare la vita di tutto il genere umano. Per i dogmi religiosi è diverso: partendo dalla ovvia considerazione che tutti dovrebbero essere liberi di interpretare il mondo circostante secondo le proprie convinzioni personali e regolare vita e azioni di conseguenza, a condizione di non recare danno ad altri, non è accettabile che taluni pretendano di imporre al prossimo determinate idee e comportamenti solo perché convinti che le vaccate riportate su antichi libri polverosi siano semplicemente la verità, solo la verità, tutta la verità. I disonesti in campo scientifico compromettono relativamente i destini dell’umanità e sono spesso smascherati ed espulsi dal loro mondo, i fanatici religiosi, da millenni prosperano ci opprimono con la loro lucida follia; sono loro quelli che fanno danni.

    Rispondi
    1. giuxgiux

      si sono d accordo con te. poi la mia fiducia nella “scienza” mi viene anche dal fatto di aver avuto una preparazione scientifica (ho studiato chimica) e dal fattocdi lavorare in un ambiente di ricerca. certo ci sono varie contraddizioni, varie “storture”, sopratutto certi fatti che accadono altrove, ma permettimi di non fare nomi, lasciano alquanto basiti. cmq vedo il modo di lavorare dei ricercatori e anche la serietà con cui affrontano il lavoro di referaggio. per non parlare dell’integrità dal punto di vista umano.

      Rispondi
    2. Gianluigi Loi

      ciao l’argomento che porti è molto interessante. Io personalmente non ho idea e non metterei le mani sul fuoco rispetto a una prospettiva evoluzionista. Mi pare semplicemente argomentata bene e, per quanto mi riguarda falsificabile. Qualità che non trovo in altre teorie. Tu dici che le pubblicazioni sono lette da addetti ai lavori e che fra loro esiste una mafia. Mah forse hai prove di quello che dici. Ma anche se fosse, se tutti gli scienziati del mondo fossero d’accordo e non si pestassero i piedi (cosa abbastanza assurda visto che continuamente escono ricerche che confutano gli esiti di ricerche precedenti o che rileggono esperimenti fatti da altri) mi chiedo come dovremmo fare. Io ho una conoscenza scadente di analisi matematica e credo che farei fatica a capire gli effetti e le distorsioni della evoluzione della teoria quantistica e il tempo che passo dal barbiere non è sufficiente a approfondire l’argomento 🙂 dovrei studiare cose che non conosco o dire sono tutte stronzate perchè siete una mafia? preferisco dire che non posso esprimermi sul merito, ma sulla forma della teoria mi pare che sia consentito a un altro scienziato di confutare l’esperimento. Va bene ma le ricerche costano e i governi non le sovvenzionano tutte. Va bene, come lo risolviamo? sono sbagliate perchè c’è gente che ci fa su i soldi e siccome vuole vendere benzina non ti sovvenziona le ricerche sulle energie alternativa? o non pubblica gli studi sulla guarigione del cancro? perchè? nessuno fa i soldi sulle alternative o sulla guarigione del cancro? il nostro mondo è complesso e pieno di dinamiche. é impossibile che ci sia una regia sulle ricerche o una lobby articolata. Ci sono infiniti disonesti e ladri e imbroglioni. Ci sono complici, lobby e mafie, ma il metodo verifcazionista è quello che consente di andare avanti per logica e sensate esperienza. Sul merito. Perchè è strano che solo l’uomo abbia raggiunto questi livelli di evoluzione? A me non sembra per niente strano. perchè si è verificato il big bang? perchè quella impossibile coincidenza di fattori che hanno generato la vita si è verificata? perchè solo la terra è animata? strano vero? semplicemente non lo sappiamo, possiamo solo cercare con metodo.

      Rispondi
  18. affus

    il tema era l’evoluzionismo e le sue balle megagalattiche da sostenere a tutti i costi ,non era se la scienza è buona o cattiva , dire a chi critica l’evoluzione che è per la lampada al petrolio, significa dire una menzogna .
    nessuno vuole mettere in dicussione la scienza ma la si vuole salvare dai dogmatismi e dalle credenze o filosofie che si basano sul mito e sulla magia . Significa salvarla dalle favole basate su semplici associazioni di idee , quando noi sappiamo che le specie umane hanno una base genetica estremamente complessa e differenziata . significa non scegliere scorciatoie comode.

    Rispondi
    1. diegopig

      Tutto ciò è molto bello, ma io non ho ancora visto, da parte dei creazionisti, una sola teoria scientifica alternativa alla ToE.

      Fino a che non avremo qualcosa di meglio, la ToE è la migliore teoria disponibile che abbiamo sull’origine della biodiversità.

      Rispondi
      1. affusaffus

        carissimo non è che non vedi : NON VUOI VEDERE !!!!! TI RIFIUTI DI VEDERE ! Il malato si rifiuta di guarire !
        ti ho messo 20 articoli di Scienziati NEL FORUM che dimostrano quanto sia falsa la barzelletta evoluzionista : leggi,leggi.
        E quelli son scienziati che rischiano il posto, non è gente che ha venduto il cervello alla massoneria baronale delle univerita .

        Rispondi
  19. affus

    chi mi sa dimostrare che la terra non è al centro dell universo ? avanti fatevi sotto !!!
    LA TERRA è AL CENTRO DELL UNIVERSO PERCHE’ SULLA TERRA VIVE L’UOMO !!!!
    SE AVETE ALTRE IPOTESI , IO HO UN’ ENCICLOPEDIA ,MA NESSUNA PROVA CERTA DELLE VOSTRE IPOTESI .
    L’UNICA PROVA CERTA E’ CHE LA TERRA è AL CENTRO !!!
    MI SPIACE , A ME PIACE ESSERE SCIENTIFICO E PER QUANTO AFFASCINANTI, LE FAVOLE LE RITENGO FAVOLE .
    mani in alto !

    Rispondi
    1. diegopig

      chi mi sa dimostrare che la terra non è al centro dell universo ?

      Io: la terra gira intorno al sole, quindi la terra non può essere al centro dell’universo, non essendo nemmeno al centro del sistema solare.

      MI SPIACE , A ME PIACE ESSERE SCIENTIFICO E PER QUANTO AFFASCINANTI, LE FAVOLE LE RITENGO FAVOLE

      Ma sicuro che ti piace essere scientifico: non a caso sei un creazionista.
      Sai che anche a me, quando facevo il pornoattore, piaceva essere casto?

      Rispondi
          1. affusaffus

            ok ,affidiamoci al “si dice ”
            ho piu fiducia io nell’uomo a sto punto che voi che lo rilegate ad un puntino qualsiasi di uno dei miriadi di angoli dell’ universo sperduto e senza senso !!! Per me l’uomo è al centro !!

          2. francesco t

            io affus non vedo prove in ciò che affermi. dici che è “certo ” che la terra sia al centro dell universo, ma con quli fatti? se la terra è al centro dell universo, presupponi di conoscere e di avere le prove del fatto che l universo è finito e NON infinito come attualmente viene considerato.ergo, tu conosci quali sono i punti in cui finisce l universo, poichè senza tali punti , non sapresti se la terra si trova effettivamente al centro.
            ergo tu affus conosci anche la forma dell universo.
            aspetto chiarimenti affus. e non con un “lo dice la bibbia”. ma con prove evidenti, scientifiche, in cui mi si mostrino i confini dell universo e un calcolo esatto da cui derivi che la terra si trova al centro esatto.

          3. affusaffus

            Lo so,lo so, ma non vi vedo preparati a un messaggio del genere , aspetto a rivelarlo ,non lo dico al primo pingo pallino che incontro. come dice il vangelo ? non date le perle ai porci…..

            non dico che sei un porco,ma bisogna andare cauti prima di mostrare un tesoro a qualcuno.

        1. giuxgiux

          “ogni uomo per sé è il centro dell’universo” lo disse un tale, ma era un umanista, cioè si occupava di scienze umane come storia religione letteratura. questo articolo tratta di scienze naturali. tu vuoi affrontare l’argomento in modo subdolamente off topic. affus non sei tu che decidi di cosa e su che termini si commenta. cè un articolo non uscirne dallo spirito. così non appari sagace ma bensì stupido
          ps scusate ma con la tastiera touch screen scrivere è un bordello

          Rispondi
        2. diego

          se la terra fosse al centro dell’universo dovrebbe perlomeno essere al centro di molte altre cose. Il sistema solare dovrebbe essere al centro dell’universo e la terra al centro del sistema solare. La terra ha una forza di gravità da far girare attorno a se il sole? La via lattea dovrebbe essere al centro dell’universo, la terra al centro della nostra galassia. Al centro della galassia le condizioni meteo sono… diverse, quindi la terra non è al centro della galassia.

          Rispondi
          1. affusaffus

            PRIMA LEGGE DELL ‘UNIVERSO E DELLA MECCANICA CELESTE :
            SE LE CONDIZIONI METEO NON SONO BUONE ,LA TERRA NON PUO’ ESSSERE AL CENTRO DELL’ UNIVERSO .
            OK, PRENDO NOTA E LA PUBBLICO SU UNA RIVISTA SCIENTIFICA STA LEGGE .

          2. diego

            gli antichi greci che dimostrarono che la terra è sferica postularono che un corpo piccolo come la terra non aveva una forza sufficiente per trattenere tutto l’universo attorno ad essa. Quasi due secoli più tardi, poco prima della conquista romana in tarda età ellenistica, i greci inventarono la macchina a vapore e la macchina di Antitera. A quei tempi venne dimostrato ciò che gli antichi greci credevano, che il sole sta al centro del sistema solare. Mosè conosceva per caso la macchina a vapore??

            Tutta la tecnologia greca è scomparsa al tempo delle guerre civili romane, ma avrebbe potuto essere ripresa nell’epoca d’oro dell’impero romano se le smanie di conquista dei primi cristiani non lo avessero distrutto provovando gravi danni all’evoluzione tecnologica dell’uomo.

        3. Gianfranco Giampietro

          La presunzione dell’uomo… credere di essere sempre al centro di tutto.

          Dove sta il centro? Presumibilmente dove ha avuto luogo il big bang…

          …ed a quanto pare la possibile risposta potrebbe essere ancor più complessa:

          http://ulisse.sissa.it/chiediAUlisse/domanda/2004/Ucau040829d001

          affus, è meglio che rinunci… il mondo è molto più complicato e complesso di come lo immaginano le tue favole per menti ingenue e semplici…

          Rispondi
          1. Gianfranco Giampietro

            guarda che l’essere “scientifici” consiste proprio nel non fare mai affermazioni assolute… cosa che tu fai continuamente… il metodo scientifico consiste appunto nell’osservare e TEORIZZARE, non nel fare sermoni nei quali si proclama di conoscere l’unica vera-infallibile-immutabile-verità-oggettiva (atteggiamento fideistico e propagandistico tipicamente “religioso”, ma che è l’esatto contrario del metodo “scientifico”)

      1. affusaffus

        mi spiace , non hai dimostrato una cippa !
        che c’entra il giro della terra, il giro del sole , la rotondità della terra , col centro dell universo ?
        ti invito a non fare discorsi da topolino per aggirare i problemi ed essere sintetico e preciso.

        Rispondi
    2. Gianfranco Giampietro

      L’UNICA PROVA CERTA E’ CHE LA TERRA è AL CENTRO !!!

      fammi capire… l’unica prova certa che la Terra è al centro consiste… nel dire semplicemente che è al centro ? Wow

      Rispondi
      1. affusaffus

        ragazzi molte vostre idee non reggono alla logica e alla prova dei fatti e vanno avanti solo grazie una ignoranza generale del mondo scientifico.

        Rispondi
        1. adminadmin

          Affus l’unico ignorante qui sembri essere tu. Parli di logica e prova dei fatti: ma sei solo a sostenere queste idee… Rifletti. Ed usa il rasoio di Occam.

          Rispondi
          1. AlbertoBAlbertoB

            Regà , ma gli date ancora corda? Come fate a chiedere spiegazioni “scientifiche” a uno che va in giro a dire che all’inizio dei tempo gli uomini vivevano migliaia di anni? Che la mena col complotto massonico-sionista anche quando gli viene la diarrea?

            Le idee di Affus sono puri atti di fede , non c’è niente da discutere , se ne prende atto e tanti saluti , viviamo tutti felici.
            Senza considerare il fatto che secondo me il suo è puro oltranzismo di facciata , ovvero più uno ribatte le sue verità più lui si incazza e si incaponisce… come i bambini , li si lasciano fare i capricci finchè non si stancano e poi la smettono.
            Tutto qui.

  20. affus

    caffè ,ma quali dogmi religiosi ? dei dogmi religiosi stai parlando tu e solo tu , non fare della scienza un dogma ,ci sono cose che non puo affrontare ……….lo sai . La pace ,ad esempio, non c è la da la scienza e se non c’è la pace sulla terra , della scienza me ne sbatto . Se non c’è la pace in una nazione , la scienza te la metti nel……
    io non voglio convincere nessuno sulla Santa Trinita’ o sulla resurrezione ,io sto parlando di come è comparso l’uomo sulla terra !!! non puoi dare un compito alla scienza che non ha mai avuto !!!
    la scienza ci serve per vivere ,per far scoprire nuove cose per aiutarmi a vivevre ,non a darmi i significati della vita ,non a parlarmi della morale !!!

    Rispondi
    1. diegopig

      io sto parlando di come è comparso l’uomo sulla terra !!! non puoi dare un compito alla scienza che non ha mai avuto !!!
      la scienza ci serve per vivere ,per far scoprire nuove cose per aiutarmi a vivevre ,non a darmi i significati della vita ,non a parlarmi della morale !!!

      Appunto: ecco perchè il come è apparso l’uomo sulla terra è materia di scienza e non di religione (o morale).

      Rispondi
    2. Caffe

      La scienza è un affare così grosso che se proprio deve ficcarsi da qualche parte, è solo nel tuo deretano che potrebbe trovare abbastanza spazio.

      Rispondi
    1. diegopig

      Vedo che non hai molto da dire.
      Qualche tempo fa, commentando sul forum dell’UAAR, produssi questo schema che descriveva il comportamento degli sbroccotronici (e di quelli che, solitamente, sono incapaci di ammettere di avere torto).

      Quando si arriva, durante una discussione, al punto 12 di questo schema si sa che la discussione è finita e probabilmente si trascinerà in battute di nessun valore.

      Lo schema è il seguente:

      1) Il soggetto fa un’affermazione “piuttosto curiosa”;
      2) L’affermazione viene analizzata e trovata fallata. Tali fallacie vengono evidenziate al soggetto;
      3) Il soggetto tenta di giustificare le fallacie con altre affermazioni, sempre più “curiose”;
      4) Tali giustificazioni vengono analizzate e trovate fallate. Le fallacie vengono evidenziate;
      5) I passi da 2) a 4) si ripetono finchè non è palese perfino allo stesso soggetto che l’affermazione iniziale è fallata;
      6) Il soggetto tenta di difendere il suo punto di vista con il classico argomento “è una mia opinione”.
      7) L’argomento “è una mia opinione” viene smontato con un esempio del tipo “salta dal trentesimo piano e vediamo se la tua opinione sulla gravità conta qualcosa”
      8) Il soggetto mette in atto il comportamento di attacco ad-hominem per cui tenta di far passare per “carente di comprensione l’interlocutore” (implicando, così, che l’argomento è solido ma non viene compreso).
      9) Tale comportamento viene smontato con il classico esempio “salta dal trentesimo piano e vediamo se la tua opinione sulla gravità conta qualcosa”
      10) Il soggetto mette in atto il comportamento di evitazione di tipo “ciecità cognitiva”, che consiste nel fingere che i post che rimarcano il suo errore non esistano.
      11) I post “invisibili” diventano troppo numerosi perchè possano essere ignorati, cioè perchè un osservatore casuale abbia l’impressione che il soggetto ha risposto in modo soddisfacente ad ogni domanda
      12) Il soggetto mette in atto il comportamento “mandiamo tutto in vacca”, postando battutine che hanno la pretesa di essere sagaci ma che, a chiunque, appaiono patetiche.

      Indovina a che punto dello schema si colloca il tuo commento?

      Rispondi
      1. affusaffus

        prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr.prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr
        tu te le canti e tu te la suoni ,per forza che vete sempre ragione cosi !!

        Rispondi
        1. Holtjar

          prrrr, prrrr? Affus quando smetti con la bibbia cominci con “topolino mese”?

          Ciao ragazzi sono stato via qualche giorno e mi sa che mi sono perso un po’ di cose. Recupererò.

          Rispondi
          1. adminadmin

            Perso qualche cosa? A parte il fatto che Brunello è quasi certamente detenuto presso la casa circondariale di Bari, Carletto è in Italia anche se fa finta di stare in Thailandia, il sito Pontifesso è fermo da giorni e giorni… Non ti sei perso nulla 😉

          2. Holtjar

            Ciao bello, mi era parso di leggere qualcosa di un certo B.V. che fa lo Stalker a tempo perso, ma non ho capito bene cosa sia successo.

      2. affusaffus

        il punto 8 è stato usato molto spesso da lei nei miei confronti !!!
        si rilassi !!
        al punto 2 ho da dire questo .
        “da chi cazzo viene trovata fallata la mia affermazione ? Da Piero Angela ?
        quale gesu cristo sa dimotrarmi che ho torto ,avanti !!
        evidenziate poi da chi ? da quale deficente ?
        e qui mi fermo …..sennò posso essere censurato per le troppe parolacce.

        Rispondi
    2. Caffe

      Vedi che tutto torna? Sgancia i dollari amico, il centro dell’universo, ormai è chiaro, il buon Dio lo ha collocato in corrispondenza del tuo buco del culo, ma la vicinanza con quella che in altri esseri umani è la zona che ospita il cervello, ha finito per friggere i pochi neuroni che ti restavano: fai causa al Padreterno e spera che Berlusconi vari la riforma della giustizia, quando prendi i soldi del risarcimento, ricordati della scommessa.

      Rispondi
          1. affusaffus

            Proverbi 8
            22 Il Signore mi ha creato all’inizio della sua attività,
            prima di ogni sua opera, fin d’allora.
            23 Dall’eternità sono stata costituita,
            fin dal principio, dagli inizi della terra.
            24 Quando non esistevano gli abissi, io fui generata;
            quando ancora non vi erano le sorgenti cariche d’acqua;
            25 prima che fossero fissate le basi dei monti,
            prima delle colline, io sono stata generata.
            26 Quando ancora non aveva fatto la terra e i campi,
            né le prime zolle del mondo;
            27 quando egli fissava i cieli, io ero là;
            quando tracciava un cerchio sull’abisso;
            28 quando condensava le nubi in alto,
            quando fissava le sorgenti dell’abisso;
            29 quando stabiliva al mare i suoi limiti,
            sicché le acque non ne oltrepassassero la spiaggia;
            quando disponeva le fondamenta della terra,
            30 allora io ero con lui come architetto
            ed ero la sua delizia ogni giorno,
            dilettandomi davanti a lui in ogni istante;
            31 dilettandomi sul globo terrestre,
            ponendo le mie delizie tra i figli dell’uomo.
            32 Ora, figli, ascoltatemi:
            beati quelli che seguono le mie vie!
            33 Ascoltate l’esortazione e siate saggi,
            non trascuratela!
            34 Beato l’uomo che mi ascolta,
            vegliando ogni giorno alle mie porte,
            per custodire attentamente la soglia.
            35 Infatti, chi trova me trova la vita,
            e ottiene favore dal Signore;

          2. diego

            Posso spostare gli oggetti senza toccarli, far fare delle cose agli animali senza addestrarli, far capitare brutte cose a quelli cattivi con me, farli soffrire… se voglio… Parlo anche con i serpenti, loro mi trovano, sussurrano cose, è normale? Per uno come me? (Tom Riddle)

            Combatti! Codardo, combatti! (Harry Potter a Piton)

            Ginny Weasley: Cos’è un gorgosprizzo?
            Luna Lovegood: Sono creature invisibili, ti entrano nelle orecchie e ti confondono il cervello.

            Avete combattuto con valore, ma invano! Io non desidero questo: ogni goccia di sangue magico versata è un terribile spreco. Pertanto ordino alle mie forze di ritirarsi. In loro assenza, disponete dei vostri morti con dignità. (Lord Voldemort ai difensori di Hogwarts)

            Stanotte, hai consentito che i tuoi amici morissero per te, piuttosto che affrontarmi di persona: non c’è disonore più grande. Raggiungimi nella Foresta Proibita e affronta il tuo destino! Se tu non lo farai, io ucciderò fino all’ultimo uomo, donna o bambino che cercherà di nasconderti a me! (Lord Voldemort a Harry Potter)

            Non provare pietà per i morti, Harry. Prova pietà per i vivi, e soprattutto per coloro che vivono senza amore (Albus Silente a Harry Potter)

  21. affusaffus

    RAGAZZI,MI SPIACE ,VE LO DICO A STAMPATELLO , MA ….NATURA NON FECIT SALTUS ……,NON POTETE VENIRE QUI A TRUFFARE CON PROVE INESISTENTI E DICENDO “PROBABILMENTE”, LE PROBABILITA’ RESTANO IPOTESI E PROBABILITA’ ,LE MIE PROBABILITA’ ,POI, VOI NON LE ACCCETTATE,SONO UN MODO PER PROCEDERE NEL CAMMINO SCIENTIFICO,MA NON SONO LA VERITA’ STESSA . LA PROBABILITA’ MI DEVE CONDURRE A UNA PROVA CERTA ,VERIFICABILE DA TUTTI, NON A UNA FILOSOFIA ROMANZATA !!! AHHHHHHH ….

    O UNA SPECIE DERIVA DA UN ALTRA, COME DITE VOI,OPPURE E’ VERO QUELLO CHE DICE LA BIBBIA : LI CREO’ OGNUNO SECONDO LA SUA SPECIE “….

    -NATURA NON FECIT SALTUNS-

    Rispondi
    1. diego

      Produca la terra esseri viventi secondo la loro specie: bestiame, rettili e fiere della terra, secondo la loro specie

      Qui si dice chiaramente che non è dio a creare gli animali ma il mondo. Mondo che fu creato prima del sole, che fu a sua volta creato prima della luce.

      Rispondi
      1. affusaffus

        no caro ,si dice che creò tutto con la semplice PAROLA !!!

        Con un VERBO creò tutto !!!! Disse e tutto fu creato !!! La PAROLA seguiva uno schema …….ed era mossa da una forza misteriosa ………

        E sai in quele parte dell ‘universo poi il VERBO trovò dimora ?

        Rispondi
        1. Gianfranco Giampietro

          Parola… parola… parola… parola… di tutti i significati metafisici che ha la parola greca “logos”, ovviamente voi cristiani dovevate prendere quello meno significativo e sensato da un punto di vista metafisico… sì, certo, Dio creo tutto grazie alla “parola” o al “verbo”, e la parola era “abracadabra”…

          altri significati della parola “logos” non te ne vengono ?

          Rispondi
          1. diego

            tutto è stato fatto per mezzo di lui
            e senza di lui nulla è stato fatto di ciò che esiste.

            sì, contraddizioni di un libro che non dovrebbe averne… bah, come si fa a considerarlo alla base della propria vita non si sa… dev’essere il gorgosprizzo!!

    2. Oscar Wilde

      io ancora mi stupisco che ci sia gente che ti risponda a tono senza coprirti di insulti.
      Ormai non si tratta più di essere tolleranti o meno, si tratta di portare rispetto a chi, in passato per difendere la CONOSCENZA ci ha rimesso la pelle andando contro la Chiesa Cattolica che ha messo al rogo, torturato gente solo per dire “ho ragione io voi state zitti”, e tu affus che credi ancora alla teoria Geocentrica e a tutte le cazzate propinate dalla bibbia e dal suo fanclub, sei da condannare come loro. E questo non perchè potresti fare del danno, ma perchè ormai, nè tu nè la chiesa cattolica contate più un cazzo per il semplice fatto che nessuno vi si fila più.
      Ti dirò di più, io non ce l’ho contro dio, ma contro il suo fanclub come disse un saggio una volta.
      Quindi, sulle tue teorie e su quelle della chiesa e di chi predica il “ho ragione io, voi non capite niente state zitti e credete ciecamente in me” io ci PISCIO sopra accertandomi di non aver bevuto troppi liquidi, in modo quindi che la mia urina sia di quel bel color paglierino, odorosa.
      E questo lo faccio Allegramente.
      Allegramente perchè mi dà gioia insultare le credenze di poveri mentecatti che 411 anni fa, hanno torturato e messo al rogo gente come Giordano Bruno. Per me ogni voltache qualcuno piscia su tutte le stronzate religiose è un pò come se giustizia fosse fatta per tutti i poverretti che NELLA STORIA hanno subito ingiustizie, torture e abusi da parte di questa o quella chiesa(parlo in generale non importa se cattolica o meno, anche se la cattolica ha le mani sporchissime di sangue). Un premio di consolazione ecco 😀

      Rispondi
      1. affusaffus

        Eih , il mitico Giordano Bruno era una spia al servizio della corte di inghilterra e fece condannare a morte , impiccare ,centinaia di persone per motivi religiosi .
        Chi poteva aiutare meglio i puritani inglesi se non uno spretato e spia ? Shakespire che era un nobile di Messina dovette nascodersi e non far capire che era italiano e cattolico, altrimenti Giordano Bruno lo faceva impiccare .
        Il motivo poi per cui fu incarcerato era l’ adulterio,anzi i disonore di un nobile veneziano che lo trovò nel suo letto con la moglie . In Sicilia sarebbe morto sul posto con 10 coltellate , a Venezia preferirono consegnarlo all Inquisizione e mandarlo a Roma .

        Rispondi
        1. Oscar Wilde

          Non me ne frega una ceppa, poteva anche aver stuprato vecchiette e dato fuoco ad orfanotrofi, e COMUNQUE la chiesa lo ha torturato e bruciato vivo, e non ne aveva il diritto.
          La stessa chiesa che tu segui, basata sulle stesse favole scritte sul quel libro fantasy chiamato bibbia. Cristo non ha mai detto: “punite, torturate e uccidete il prossimo” cristo non ha mai detto “occhio per occhio”. Quindi il fatto che lui potesse essere un malfattore, non dava il diritto alla chiesa di fargli quel che gli ha fatto.
          Senza contare che non hai portato uno straccio di prova (ancora una volta) di quel che dici.
          Ma tranquillo, anche se lo avessi fatto non mi sarei dato la pena di andare a leggere, perchè di quel che dici, non me ne può fregare di meno.
          Ergo ribadisco, se avete bisogno di me mi trovate sempre intento a pisciare allegramente sulle tue teorie e su tutte quelle della chiesa medievale. 😀

          Rispondi
          1. Oscar Wilde

            Ti dirò di più, ti tocca subirtela tutta questa gente dogmatica e faziosa, dato che:
            – siamo in tanti
            – voi siete rimasti 4 gatti
            – non potete fermarci

            quindi fossi in te mi farei un bel Mojito in riva al mare e direi a me stesso “ah bè pazienza: i bei tempi in cui dettavamo legge con gli Ipse dixit sono finiti, peccato è stato bello finchè è durato”.
            Goditela tutta 😀

          2. Oscar Wilde

            voi non avete nè numero, nè futuro nè tantomeno ragioni.
            e l’unica cosa che suscitate è compassione.
            Lo dimostra soprattutto il fatto che il numero di cariche ecclesiastiche (a partire dai ranghi più bassi ovvero preti e frati ma anche solo chierichetti) diminuisce paurosamente di anno in anno.
            Siete alla frutta e di questo, mi rallegro perchè è sintomo del fatto che la specie umana non si sta del tutto rincoglienonendo, ma c’è ancora speranza…

          3. adminadmin

            Affus pensando a te anche noi ci stupiamo di quanta gente dogmatica e faziosa ci sia nel 2011… 😉

    3. Gianfranco Giampietro

      “LA PROBABILITA’ MI DEVE CONDURRE A UNA PROVA CERTA ,VERIFICABILE DA TUTTI”…

      appunto, quello che dici tu è verificabile da tutti ? gente che vive migliaia di anni, Terra al centro dell’universo, il Sole che si muove (beh, il nostro sole si muove, ma non si muove attorno alla Terra), mondo non più vecchio di qualche migliaio di anni… dove sono le tue prove verificabili da tutti

      risposta prevista: “ma voi non avete prove di quello che sono soltanto vostre teorie romanzate, io vi parlo della vera scienza e voi invece siete dogmaticamente fissati con le vostre teorie prive di dimostrazione”

      al che io o qualcuno risponderà: “molto bene, comincia tu a fornire qualche prova concreta e sperimentabile da tutti di ciò che dici”

      al che la risposta prevista sarà sempre l’inconcludente risposta di prima e… via, in un loop infinito…

      Rispondi
  22. affusaffus

    sentite , sono pronto a convertirmi a tutti i vostri deliri scientifici e da psicopatici illuministi , a patto che mi troviate il centro dell’ universo ! Se mi trovate il centro dell’universo, sono pronto a castrarmi o a fare come Muzio Scevola .
    Io so con certezza dove sia, ma aspetto la vostra risposta scientifica in merito .

    Rispondi
    1. Gianfranco Giampietro

      “Io so con certezza dove sia” … posso indovinare… per te è la Terra il centro dell’universo… anzi, probabilmente il centro dell’universo è Gerusalemme, come nelle svitate teorie di qualche tuo collega geocentrista di cui ho perso il nome…

      Io sono pronto a farmi frate francescano se mi dimostri, telescopio in mano, che la Terra non gira attorno al Sole e che tutti i pianeti di questo sistema solare fanno lo stesso, invece di girare attorno al Sole…

      Ah, e già che ci siamo spiegami questa cosa… se la Terra è al centro dell’universo e tutto ciò che è al di fuori di questo sistema solare è “inutile”, mi spieghi a cosa cavolo serviva riempire tutto l’universo di altri soli come il nostro ? Manie per gli sprechi edilizi da parte del tuo Dio ? O magari per te le stelle sono minuscole lampadine incollate sul soffitto solido della volta celeste ?

      Rispondi
    2. adminadmin

      Affus un paio di domande: ma la nostra piccola Terra, oltre che essere il centro dell’universo, ruota su se stessa oppure è immobile? Inoltre: quale è la forma della nostra Terra?

      Suggerisco di spostare questa discussione all’interno dei Forum visto che l’argomento di questo articolo non è certo l’eliocentrismo oppure il geocentrismo.

      Rispondi
        1. adminadmin

          Ecco, lo sapevo. Non sai rispondere a semplici domande. E non sai leggere. Visto che ti ho invitato a spostare questa discussione interessante (ma off topic) nei forum, dove un thread opportuno ti attende.

          Rispondi
      1. adminadmin

        ARGH! Questi fanno sul serio! 😀 Carini questi forum… anche se serve una buona preparazione per affrontare certi argomenti… E poi Affus non ha costruito e messo in orbita Hubble, quindi ovviamente non può fidarsi di Hubble. Così come non può fidarsi della velocità della luce che non è in grado di misurare. Quindi non può fidarsi delle dicerie raccontate da quei 4 cialtroni che scrivono nei forum che hai suggerito 😉

        Rispondi
    1. adminadmin

      Epico brano! 🙂
      Ho anche un CD (regolarmente acquistato!) che contiene pure questa canzone… I due erano veramente pionieri del genere demenziale… Il loro erede spirituale è ovviamente Francesco Salvi. E poi basta! 😉

      Rispondi
          1. affusaffus

            Il soggetto mette in atto il comportamento “mandiamo tutto in vacca”, postando battutine che hanno la pretesa di essere sagaci ma che, a chiunque, appaiono patetiche.

          2. Caffe

            affus, a te te serve sempre un decalogo, fosse scritto pure dar demonio, pé dì la tua,
            ma, tra le due orecchie, ce l’hai una parvenza de sistema nervoso, che negli animali superiori, viene nomato cervello? Sta poi a vedè se tu te poi considerà un’animale superiore. Scusa l’accento romanesco, ma ‘ppe mannà affanculo qualcuno è la lingua ideale.
            Fatte nà camomilla e cerca de dormì se li tuoi diavoli te lasceno’n pace!

          3. affusaffus

            Il soggetto mette in atto il comportamento di attacco ad-hominem per cui tenta di far passare per “carente di comprensione l’interlocutore” (implicando, così, che l’argomento è solido ma non viene compreso).
            punto 7 oppure 8 dell schema zioping

          4. Gianfranco Giampietro

            Affus si è innamorato dello schemino di diegopig… finalmente qualcosa che non viene per forza dalla Bibbia…

          1. affusaffus

            ) Il soggetto mette in atto il comportamento di evitazione di tipo “ciecità cognitiva”, che consiste nel fingere che i post che rimarcano il suo errore non esistano

  23. affusaffus

    Nuovo argomento nel forum .

    Sembra che la terra non sia al centro dell’universo, infatti gli scienziati dell’ UUAAR abbaiano che, siccome la terra gira attorno al sole , non può essere al centro dell universo . Poi è anche piu piccola di tanti pianeti e stelle , quindi non può essere al centro dell universo .

    …di contro dovremmo allora dire che Rieti non è l’ombellico d ‘Italia perchè è più piccola e non è la capitale di italia . Rieti non essendo la capitalia di italia ed essendo piccola rispetto a Roma ,non può essere al centro fisico dell’ Italia geografica .
    Ora siccome un ragionamento del genere è palesemente da ebeti , Rieti è al centro dell Italia cosi come la terra è al cetro dell’ Universo perchè è abitato dagli uomini che la governano .

    Rispondi
          1. affusaffus

            n 2 del regolamento !!!!

            scusate ma voi non osservate proprio un c**** ?
            e dovrei essere solo io ad osservarlo ?

    1. Oscar Wilde

      vedi Affus, il tuo problema è che fai esempi stupidi.
      Il fatto che la terra sia più piccola significa che possiede meno massa rispetto agli altri pianeti quindi esercita meno forza di attrazione quindi ne subisce di più dai pianeti o stelle di massa più grandi, ERGO non può essere al centro.
      Mentre l’ombelico per quanto piccolo non esercita alcuna forza di attrazione, è al centro el corpo perchè è a metà strada fa i piedi e la testa, ovvero i due limiti del corpo umano in altezza e contemporaneamente nel mezzo tra i due fianchi.
      Proprio come Rieti è nel mezzo dell’Italia e lo si può affermare perchè abbiamo una visuale completa dell’Italia tale da darci la possibilitò di misurarne il centro e i suoi estremi.
      Ma data la grandezza dell’Universo (in continua espansione fra l’altro), si sa già che la terra non è al centro, perchè al centro ci stanno altro. E sopratuttio non avendo una mappa completa della grandezza dell’universo, non possiamo stabilire quale siano gli estremi e quali il centro.
      E tutto questo a dispetto delle cazzate religiose in cui credi.

      Ora, mi rendo conto che non meriteresti una risposta così pacata e ragionata come la mia, ma oggi sono di buon umore e quindi… 😀

      Rispondi
      1. giuxgiux

        un universo in espansione ed isotropico non ha centro… immaginalo come un palloncino di gomma dove disegni dei punti corrispondenti alle galassie.. e lo stai gonfiando.
        Ovviamente non ha un centro no? Oppure ogni punto può considerarsi il centro…
        In ogni caso puoi pensare di essere il centro perchè ogni “punto” si allontanerà da te a velocità crescente maggiore è la sua distanza.. esattamente quanto accade.

        Rispondi
        1. adminadmin

          Giux ed Oscar, le vostre osservazioni si integrano a vicenda… L’immagine del palloncino è quanto di più adeguato siamo in grado di proporre per dare una vaga idea di come si sviluppa il nostro universo. Questa teoria si basa ovviamente sulle misurazioni empiriche (velocità relativa dei corpi che possiamo vedere) ed è limitata dalla velocità stessa della luce che non ci consente di “vedere” eventi oltre un certo tempo/distanza. In questo senso, come afferma Oscar, non abbiamo (e non potremo forse mai avere) una mappa dell’universo. 🙂

          Rispondi
      2. affusaffus

        ma hai capito i termini del problema ?
        Ho i miei dubbi .
        In pratica tu dici : “la terra è piccola non può essere al centro” . Un ragionamento che sfiora l assurdità . E io dico che proprio perchè non conosciamo i punti di riferimento, abbiamo una sola certezza !!!!!! LA TERRA E’ AL CENTRO PERCHè è QUEL PUNTO IN CUI PASSANO INFINITE RETTE PERCHè SIAMO NOI CHE DA QUI LE FACCIAMO PARTIRE .

        Rispondi
        1. AlbertoBAlbertoB

          Ma a che pro continuare questa discussione? La Terra è il centro dell’universo. Punto.
          Il tizio qua sopra ha ragione e siamo tutti contenti , lui perchè finalmente ha dimostrato le sue teorie e noialtri perchè magari così la finisce di rompere il cazzo con ‘sta solfa.
          Tanto con costui non si arriva da nessuna parte , lasciatelo andare a sgranocchiare qualche particola e a bere un goccio di vin santo che gli fa solo del gran bene.

          Rispondi
          1. diego

            QUEL PUNTO IN CUI PASSANO INFINITE RETTE PERCHè SIAMO NOI CHE DA QUI LE FACCIAMO PARTIRE

            a parte che questa è una castroneria geometrica enorme, che senso ha chiedersi la cosa?? fosse anche vero che dobbiamo fare?? proclamarci imperatori dell’universo???

          2. adminadmin

            Concordo. Affus è – d 0… non perdiamo altro tempo con lui. Lasciamo che sfoghi la sua frustrazione senza dare corda. Come all’improvviso è comparso dal nulla ed ha iniziato ad ammorbare questo sito con i suoi racconti fantastici (o con i suoi deliri, se preferisci), probabilmente all’improvviso ci lascerà liberi dalla sua fastidiosa presenza. Un poco come ha fatto B.V. 😉

        2. Ale Cr

          Diciamo allora che è un “centro relativo”… anche da Giove, se ce le faccio passare, passano infinite rette… pure da Vega o Antares… la questione scientifica invece si riduce a due punti: se l’Universo è infinito, ogni suo punto è il centro e nessuno dei suoi punti lo è; se l’Universo è finito, la Terra non ha una forza gravitazionale tale da esserne il centro.

          Rispondi
    2. Gianfranco Giampietro

      Tecnica retorica dell’accostare un argomento in cui si ha ragione ad uno solo apparentemente simile per accostarvi lo stesso ragionamento per dare l’illusione che il ragionamento giusto nel primo caso sia giusto anche nel secondo.

      In realtà l’esempio di Rieti descrive perfettamente il perchè il tuo ragionamento sulla Terra al centro dell’universo sia solo una tua rappresentazione mentale e non una realtà oggettiva.

      Nello stesso identico modo in cui Roma è il “centro” simbolico d’Italia (essendo la capitale) scelto SOGGETTIVAMENTE dal suo popolo (in tal senso il “centro” d’Italia poteva benissimo essere Torino o Firenze, come effettivamente lo furono davvero per breve periodo), la tua Terra è il centro dell’universo per te semplicemente perchè tu in qualche modo ritiene la Terra un luogo più speciale e importante nell’universo (ma il cieco o semicieco universo se ne sbatte allegramente le palle di cosa sia per te importante o meno)… mentre il Sole rimane al centro per una questione di misurazione reale e di dati indiscutibilmente oggettivi e verificabili da tutti… e se non per forza al centro dell’universo, sicuramente è al centro del sistema solare in cui ci troviamo.

      Inoltre l’accostamento tra Rieti e la tua presunta Terra al centro dell’universo è annullato da un altro dato di fatto: un centro che non rimane immobile rispetto al resto del “corpo” di cui fa parte è impossibile da definire “centro”, così come non si può parlare di “centro” nel caso di un toro messo dentro una corrida che continua a correre di qua e di là invece di rimanere fermo nel centro matematico dell’arena.

      Rieti non si sposta, quindi può rimanere costantemente e tranquillamente al centro dell’Italia…
      Rieti quindi è più simile al Sole che rimane fermo e non si sposta. La tua Terra in questo esempio è più simile ad un autobus che va in giro per tutta l’Italia: può anche trovarsi a passare “dal centro”, ma non rimanendo immobile rispetto a questo centro, è ovvio che spesso se ne trova al di fuori. Altro esempio è quello di un area circolare estesa al cui centro ci sia un punto che continua a muoversi: chiaramente quel punto non sarà mai veramente il centro MATEMATICO di qualcosa. Se proprio lo si vuole potrà essere il “centro simbolico” di qualcosa, ma resterà comunque un centro “simbolico”, cioè tale soltanto per chi vuole crederci.

      Bravo affus, mi hai offerto un ottimo esempio che confuta il tuo ragionamento

      Rispondi
      1. affusaffus

        Ma lo sai che il tuo sole non rimane immobile ma ruota come un pazzo e corre verso un’ altra costellazione ? Non è mai fermo come vorresti ? Quindi il tuo sole non sarà mai il tuo centro matematico ,nè il centro ideale dei tuoi sogni . Vediamo che ti inventi adesso .Aspetto.

        Rispondi
        1. Caffe

          Alt, affus ti dico cosa è stato accertato scientificamente, poi, se vuoi, riprendi i tuoi vaneggiamenti.
          Il Sole non è altro che una media stella di caratteristiche molto comuni nell’Universo (dimensioni, tipo spettrale et similia) e sono proprio queste caratteristiche di stabilità che permettono, l’esistenza di forme di vita, in uno o più dei suoi pianeti; e qui puoi scordarti l’esclusiva riguardo le presunte preferenze del Padreterno per gli abitanti del pianeta terra. Si calcola che riducendo al minimo le possibilità che su tante stelle simili al sole si sviluppi la vita, rimangano comunque molti miliardi di mondi in cui è ragionevolmente sicuro che questo si sia realmente verificato. Il fatto che non si siano scoperte altre civiltà dipende solo dalle mostruose distanze in gioco ed alle leggi della fisica:
          Un viaggio alla ricerca di ET sarebbe improponibile, c’è il limite teorico della velocità della luce (questo è un effetto, verificato sperimentalmente, della teoria della relatività) più si va veloci e più si aumenta di massa, più si aumenta di massa e più aumenta l’energia necessaria per un ulteriore aumento della velocità, (la luce va alla velocità della luce perché il fotone, la particella che la trasporta, ha massa zero) e così via fino ad una velocità limite, che non si avvicina nemmeno a quella della luce; per cui anche per raggiungere le stelle più vicine, con una astronave, ci vorrebbero milioni di anni. Gli ufo dipendono poco da ET, secondo me, scolarsi mezza damigiana di lambrusco spiega molto meglio molti di questi avvistamenti.
          Comunicare con le onde radio allora: Si, a quali frequenze, quali direzioni, con quali modulazioni, con quale dei miliardi di standard trasmissivi possibili? Per quanto rumorosa elettromagneticamente poi, una civiltà, non può competere in numero e potenza con le mostruose emissioni di radiazioni di tutti i tipi provenienti da stelle, galassie o interi ammassi di galassie; affus, se vai oltre Plutone Radio Maria te la puoi scordare!
          Fattene una ragione, noi non siamo niente di speciale, probabilmente nessun Dio si è mai occupato di noi, e, se lo facesse, noi saremmo in condominio con una spaventosa quantità di altre creature e non abiteremmo certo all’attico. Tu, affus, nel tuo disperato tentativo di crederti unico e superiore per decreto divino, mi ricordi quelle pulci che litigano per stabilire chi di loro sia il proprietario del cane che infestano, ma questo è un problema tuo.

          Rispondi
          1. adminadmin

            Fantastico! Fuffas si era quasi illuso di poter contare sul tuo supporto… Ed invece scopre (lui solo ora, noi da sempre) che non aveva capito una mazza… 😉

          2. Caffe

            affus, liberissimo di crederlo, il punto è che non puoi affermarlo in maniera così categorica con la sola certezza della tua fede, come io non posso affermare il contrario, perché la scienza, allo stato attuale, non può confutare in maniera definitiva l’ipotesi dell’esistenza di un’entità regolatrice che tu chiameresti Dio.
            Non ho nulla contro chi ha fede, temo il fanatismo di quelli, che accettata come verità rivelata, un cumulo di sciocchezze lette su libri polverosi, al grido “Dio è con noi, per questo abbiamo ragione” hanno mosso guerre ad infedeli, massacrato atei e streghe o, meno cruentemente, rotto comunque i coglioni a tutto il resto del genere umano.

          3. affusaffus

            se lo dico su questo blog di atei che si è incarnato sulla terra , significa che c’è qualche base storica ,non è la sola fede che me lo dice ,basta la ragione . Non voglio proporre la fede a nessuno io ,ma memmeno che me la propongano altri a me . Io temo il fanatismo degli atei , non quello dei fondamentalisti , perchè gli atei dimostrano totale dipsrezzo per la ragione e la logica umana .

          4. adminadmin

            Uffas finiscila di fare affermazioni a casaccio. Dici: “significa che c’è qualche base storica”. Una “base storica” non è un ragionamento. Se a te basta il ragionamento, a noi no. Noi vogliamo prove storiche, non i tuoi ragionamenti!

          5. adminadmin

            Dai tempo a Fuffas e vedrai che ti proporrà nuovamente le teorie proposte in passato da Carletto sul suo bel sito Pontifesso secondo cui il tribunale dell’Inquisizione era privo di poteri, non ha condannato nessuno a morte e non usava la tortura… Sob!

          6. giuxgiux

            ma … mi chiedo come si permette questo qui di venire a dire quello in cui credono o non credono i frequentatori di questo blog.
            Admin può ben affermare che questo blog non richiede di essere “atei”.

          7. adminadmin

            Ma tu ritieni che Uffas l’ottuso possa comprendere queste semplici considerazioni? Lui viene, lancia la sua accusa e poi non si cura delle risposte. E non si cura evidentemente di leggere i contributi di Simone (tanto per fare un nome a caso). Uffas ha il dono dell’onniscenza e conosce la fede di ogni persona che partecipa a questo blog. O forse è onnivoro, come i porci.

          8. giuxgiux

            no… lo ho scritto a beneficio di chi legge.. affinché sia chiaro che pontilex non è l’uarr 😀

          9. adminadmin

            E tu ne hai ovviamente le prove. Che stanno nella Bibbia. Cioè nel libro scritto su ispirazione di quello che si sarebbe incarnato su questa Terra. E sempre sullo stesso libro c’è scritto che si è incarnato solo qui, non su qualche altro pianeta che non conosciamo. Certo, certo… Ora prendi le tue pastigliette di serenase e fatti un riposino.

          10. Caffe

            Admin, è pure peggio, questa manica di ipocriti dell’inquisizione non eseguivano sentenze, il lavoro sporco lo facevano fare al cosiddetto “braccio secolare” che provvedeva ad abbrustolire i poveretti condannati dai tribunali ecclesiastici: che schifo!

            BRACCIO SECOLARE:
            Intervento della giurisdizione statale su un atto della giurisdizione ecclesiastica, in particolare nel senso che lo stato riconosca ed esegua sentenze di tribunali della Chiesa. Fu pienamente attivo dall’Inquisizione fino all’età moderna, agendo a fianco alla Chiesa cattolica nei processi, per rendere esecutive le sentenze e le ordinanze e dare materialmente le pene di cui l’autorità ecclesiastica non poteva farsi carico (Ecclesia abhorret a sanguine: la Chiesa aborre il sangue). Fu abolito in Italia nel 1871.

          11. adminadmin

            Beh certo, se vogliamo distinguere la sentenza dalla sua esecuzione, allora l’Inquisizione non ha ucciso nessuno… Ha solo condannato altri alla sofferenza oppure alla morte. Ineccepibile. Ed anche discretamente capzioso.

          12. Caffe

            Davvero hai trovato capzioso il mio intervento, admin? Al contrario, preciso con tutta la chiarezza e onestà di cui sono capace, che considero un aggravante morale la pratica dell’inquisizione di stabilire di torturare e condannare a morte l’inquisito e poi dare l’incarico di eseguire questi compiti all’utile idiota dello stato laico, perché “la chiesa aborre il sangue”; ma li mortacci loro, dico io! Esteso ai discendenti moderni di questi figli di mignotta. Con tutto il rispetto per la mignotta.
            Questo per puntualizzare, caro admin.

          13. adminadmin

            Scusami non sono stato chiaro. Capzioso è chi riesce a distinguere la condanna dall’esecuzione della stessa, affermando che l’Inquisizione non ha ucciso nessuno.

          14. affusaffus

            quando frequentavo la terza elementare la maestra ci disse che con la caduta dell impero romano , non c ‘era piu un codice civile comune , non c’era la legge civile , c’erano i borghi, le contee, i castelli dei signori che facevano la legge e la aapicavano .
            Quando c’era un omicidio ,un furto , i briganti, le fattucchiere che avvelenavano uomini e animali, con che cosa giudicarli ? Non cerano tribunali civili , c’erano solo i Singori ,i cavalieri e i marchesi. Ma chi cazzo era sto braccio secolare ? Che codice aveva per poter giudicare ? Non c’era un codice amico ! Non c’erano trobunali civili e qualcuno doveva pure fare dei regolari processi con accusa e difesa . Fu la CHIESA che si preoccupò di stabilire delle leggi e i tribunali ,la nevessita degli ospedali, delle scuole altrimenti i signori la legge la facevano loro !!! Madonna come era ignorante la mia maestra !!! Roba da pazzi !!!!!! E’ chiaro che solo col tempo si è formato un codice civile , copiato da quelllo canonico e ci si è resi conto che bisognava essere autonomi. ZERO IN STORIA A TUTTI QUANTI.

          15. affusaffus

            prima di sapere se si è incarnato sugli altri pianeti, cercate di capire quello che ha fatto quaggiu, perchè sarebbe da presuntuosi andare a contestare anche lassù . Ma vergognatevi, siete senza ritegno.

          16. adminadmin

            Quello che si deve vergognare sei tu, smidollato privo di spina dorsale. Tu che conosci la Bibbia, puoi citare i passi in cui Dio (per tramite dei suoi scribacchini) afferma che si è incarnato solo su QUESTO pianeta? Se lo puoi fare, bene. Altrimenti stai solo dando inutilmente fiato ai tuoi polmoni.

          17. Ale Cr

            E tu sai che non si è incarnato in nessuno degli altri pianeti con vita dell’intero Universo?! Quale passo della Bibbia lo dice?!

          18. affusaffus

            una esperta di lingua dovrebbe saperlo dove sta scritto, magari anche dove si trovano di preciso gli altri pianeti .

          19. Ale Cr

            La tua incapacità di dare riposte precise alle continue domande che ti vengono poste dimostra la tua superficialità nello studiare e trattare certi argomenti.
            Sei un interlocutore inutile e incapace.

          20. adminadmin

            Affus è – d 0
            Credo che questi pochi simboli siano già troppi rispetto alla pochezza intellettuale dell’individuo.

          21. affusaffus

            metto la mano sul fuoco tanto son certo che tu non hai letto nemmeno una volta per intero la bibbia , ma solo commenti di tuoi soci che la negano in toto.
            dimmi tu chi è l’ignorante . un testo per contestarlo bisogna leggerlo per intero almeno una volta!

          22. adminadmin

            Ahahahahahahahahaha preparati ad essere chiamato Caio Affus Scevola… 😀
            Povero prila, non hai idea di quale cantonata tu stia prendendo… 😆

            Tu non sei solo ignorante perchè ignori. Sei anche pirla!
            Altro che “seppia”. La seppia ha un sistema nervoso funzionante. Tu sei un mononeurone 🙂

            Pubblica il tuo indirizzo: io ed AleCr veniamo con il braciere e ti amputiamo la tua manina. Anzi tutte e due, così la smetterai di massacrarti di seghe (non solo mentali)!

          23. Ale Cr

            “un testo per contestarlo bisogna leggerlo per intero almeno una”.

            In realtà per contestare un testo bisogna leggerlo più e più volte, nella sua forma originale, con un buon testo di confronto linguistico per comprendere gli errori e imprecisioni di traduzione dall’ebraico sacerdotale al greco ellenistico, e poi ancora da questo al tardo latino fino al primo italiano.

            Poi bisogna studiare la storia che ha circondato la nascita di tale testo e confrontare le informazioni storiche del testo con altre fonti scritte, per poi immergersi nei confronti con le fonti materiali residue.

            Bisogna poi addentrarsi nel lavoro di analisi dei contenuti spirituali, comprendendo innanzi tutto i vocaboli usati nei contesti dell’epoca e le sfumature acquisite dopo la nascita del movimento che ha dato vita al testo; poi bisogna rifarsi, sopratutto se si lavora su testi non in lingua originale, ai commentarii, come quelli del Talmud o dei Padri della Chiesa.

            Infine, bisogna integrare le informazioni del testo antico e sacro con le conoscenze sviluppatesi nel corso dei secoli.

            TU non hai mai fatto nulla di tutto questo.
            TU sei l’ignorante, l’inetto e l’incapace, ed è palese a tutti.
            Non conosci NULLA della Bibbia, nemmeno la sua lingua originale.
            Vergognati.

            PS: Admin: faccio un salto al museo e prendo un bel braciere dell’epoca… ce ne sono di deliziosi con sbalzi in ottone!

          24. adminadmin

            Cara, aspetto con ansia che Affus, il gladiatore, ci comunichi il suo indirizzo di casa. Tu ci metti il braciere, io la carbonella, i biglietti dell’aereo oppure la macchina. Andiamo da Affus, accendiamo il braciere e lasciamo che scelga quale mano bruciare. Il nostro novello Muzio Affus Scevola 🙂

        2. Gianfranco Giampietro

          Non m’invento niente perchè il ragionamento rimane lo stesso.

          Sì, il Sole si muove, ma rimane comunque il centro del sistema solare in cui abitiamo. Quindi per noi è in un certo senso “fermo”, allo stesso modo di come ci sembrano fermi e immobili i posti a sedere su un treno, nonostante il treno sia in movimento. Anche la nostra casa sembra “ferma” nonostante il fatto che sia in movimento.

          La tua osservazione non fa che confermare sempre di più quello che ti ho detto, perchè se questo ragionamento lo puoi fare per il Sole, ancora di più lo puoi fare per la Terra, che gira intorno ad una stella che a sua volta si muove intorno al centro della galassia che a sua volta si muove ecc.

          Qualsiasi cosa tu dica è un mordersi la coda… perchè qualsiasi argomento tu tiri fuori per dimostrare il movimento del Sole, e che quest’ultimo non sia il centro dell’universo,dimostra a sua volta quanto sia ancora più ridicolo dirlo del pianeta Terra.

          Confutando la centralità del Sole nell’universo (che infatti non sussiste) non fai altro che confermare la ancor meno probabile centralità della Terra.

          Vediamo che ti inventi adesso .Aspetto.

          Rispondi
          1. adminadmin

            Semplici rudimenti di fisica confermano e supportano le tue parole. Fin dalle scuole superiori si studia il moto relativo.

            E l’esemio del treno (o di un aereo) è banale e comprensibile a tutti. Chi di noi ha viaggiato in aereo sa benissimo che, anche se l’aereomobile si trova a 29mila piedi di altezza e viaggia a 0,75 Mach, è tranquillamente possibile camminare tra i sedili, senza sforzi sovraumani. Questo perchè il nostro moto all’interno dell’aereo avviene appunto in maniera relativa ad un sistema di riferimento (l’aereo stesso) che possiamo approssimare ad un sistema inerziale.
            Allo stesso modo, sempre un semplice viaggio in aereo ci mostra la differenza tra un sistema inerziale ed uno non inerziale. Quando l’aereo subisce una variazione della velocità (intesa come variazione del vettore che descrive la velocità dello stesso) l’inerzialità va a farsi benedire ed i vassoi con la cena svolazzano allegramente a mezz’aria 😉

            Sembra proprio che qui, tra noi, l’unico inventore sia Fuffas… 🙂

          2. affusaffus

            semplici rudimenti di fisica supportano il fatto che esista l’errore, ora questo errore prima che sul piano scientifico della teoria errata che si tradice nei fatti, esiste sul piano morale, anzi nasce da li e ha effetti devastanti , non noti alla scienza che si basa sulle capacità spazio- temporali dell ‘uomo . Questi errori riguardano la vita e il comportamento dell’uomo verso altri esseri. C’è l ‘errore nel comporatamento dell uomo e la scienza non puo mettere becco perchè dice solo cavolate e stronzate tirando a indovinare . Questo errore iniaziale ha portato ad accorciare di molto la vita dell ‘uomo perchè ha a ache fare con la stessa vita e non sul suo nutrimento o sulla progenie direttamente. La vita , l’errore viene punito dala giustizia .Non possiamo capire cosa sia la giustizia senza l’ errore.

          3. adminadmin

            Caio Affus Scevola, l’errore esiste. E tu ne sei la dimostrazione. Ora attendiamo che la giustizia provveda a punirti. Ed ora basta con i tuoi vaneggiamenti senza capo ne coda!

          4. affus

            admin gli atei debbono cominciare a convincersi finalmente che i problemi di convivenza umana , non li risolve la scienza ,non li risolve la psicologia,ma li risolve solo e soltanto l’etica ,ovvero la morale . La giustizia può essere misurata,anche se per approssimazione , e questa misura è la legge . Ora legge umana e legge divina si intersecano come due rette che si interesecano in un punto solo.

          5. Gianfranco Giampietro

            Il povero affus è convinto che maggiore è l’uso di “paroloni” importanti (soprattutto dei termini “scientifico”, “logico”, “morale” e “giusto”) e maggiore è l’autorevolezza delle affermazioni, anche se i cosiddetti “paroloni” vengono messi insieme a formare concetti a casaccio.

            Insomma, caro Admin, basta dire che una cosa è “logica”, “giusta”, “vera” e “scientifica”, ed ecco che siamo riusciti a fare una clamorosa “scoperta scientifica”.

            semplici rudimenti di fisica supportano il fatto che esista l’errore, ora questo errore prima che sul piano scientifico della teoria errata che si tradice nei fatti, esiste sul piano morale, anzi nasce da li e ha effetti devastanti , non noti alla scienza che si basa sulle capacità spazio- temporali dell ‘uomo . Questi errori riguardano la vita e il comportamento dell’uomo verso altri esseri. C’è l ‘errore nel comporatamento dell uomo e la scienza non puo mettere becco perchè dice solo cavolate e stronzate tirando a indovinare . Questo errore iniaziale ha portato ad accorciare di molto la vita dell ‘uomo perchè ha a ache fare con la stessa vita e non sul suo nutrimento o sulla progenie direttamente. La vita , l’errore viene punito dala giustizia .Non possiamo capire cosa sia la giustizia senza l’ errore.

            Ecco un classico esempio di discorso in cui NESSUNA frase che lo compongono ha la minima traccia di senso compiuto.

            Insomma, essere grandi “scienziati” è molto facile se basta parlare a caso…

            Ci riesco anche io…

            La legge morale è la misura scientifica del comportamento dell’uomo. Essa viene direttamente da Dio, ed è dimostrato dal fatto che tutti gli esseri viventi hanno bisogno di nutrirsi per sopravvivere, allo stesso modo di come hanno bisogno di dormire e riprodursi tra maschi e femmine, esattamente come dice la Bibbia.
            Il fatto che l’uomo non cerchi mai di dormire sul pane imburrato, non cerchi di mangiare le gambe del tavolo o non non sia in grado di riprodursi con animali di altre specie o con i mobili di casa propria, è la dimostrazione scientifica e logica del fatto che la Bibbia dice la verità, come dimostrato anche dal fatto che da un punto possono passare infinite rette.

            Non ho la minima idea di cosa ho scritto, però fa figo…

          6. Caffe

            Avevo un vicino di casa come te, un tempo, finì che una sera prese a picconate il water perché convinto che dal buco di scarico, i vicini del piano di sotto, istigati dal demonio, lo spiassero. Man mano che il suo delirio progrediva, cercò di aggredire a coltellate altri vicini , beccandosi una denuncia e un ricovero al pronto soccorso per naso rotto e urgente somministrazione di robusta dose di psicofarmaco sedativo.
            In seguito si diede fuoco perché sentiva le “voci” nella sua testa che gli dicevano che così avrebbe fatto un dispetto a tutti i demoni che, così, non lo avrebbero mai preso: questo posso riferirlo con certezza perché, ad ogni crisi che aveva, stava ore ad urlare queste cose alla finestra. Morì dei postumi del rogo: affus questo si chiama schizofrenia dissociativa con elementi di paranoia religiosa, tu ne stai cominciando ad avvertire i primi sintomi, fatti curare, finché sei in tempo.

          7. Caffe

            affus, c’hai già la capa dissociata, prova pure la dieta dissociata: dai da mangiare il tuo cibo al tuo gatto e fai finta che l’hai mangiato tu, questo ti riuscirebbe facile, visto come stai messo , e poi qualche kilo in meno non ti farebbe male.
            Speriamo bene per il gatto.

  24. AlbertoBAlbertoB

    Ciò di cui non si rende conto certa gente ( l’onorevole dott. Affus alias Gladiator67 alias Carlo Eugenio , l’esimio avv. Lalli , il preg.mo avv. Volpe Bruno , l’ill.mo webmaster Di Pietro Carlo passando poi agli Introvigne , ai Socci , ai Castagna , ai Deotto e in generale tutta la marmaglia attivista clericale ) è il fatto di essere i peggiori nemici della Chiesa.

    Ogni parola pronunciata dalle persone di tal schiatta pesa come un macigno sulla reputazione e sulla credibilità del cattolicesimo : le parole di quelli come me , piccoli anticlericali e bastardi senza dio , son ben poca cosa in quanto la nostra ideologia ci porta ad essere quello che siamo e da noi non ci si aspetta niente di diverso.

    Basta invece leggere le sparate degli individui di cui sopra , tirare le somme e realizzare che a ben vedere la loro fiumana di idiozie e di cieco oltranzismo non fa che allontanare le persone dall’ ideologia clericale , chiaramente sto parlando di persone dotate almeno di un minimo di raziocinio , forse anche solo di un pollice opponibile.

    Per cui dico : grazie a tutti voi , la nostra battaglia sarebbe enormemente più difficile senza la vostra preziosa azione di supporto.

    Rispondi
    1. affusaffus

      Prego fratello !! mi hai commosso nell’intimo, sono felice di esserti utile in questo tuo gravoso apostolato di salvare l ‘umanita dalle tenebre dell ‘errore e dall ignoranza.

      Rispondi
      1. adminadmin

        Fuffas 6 – d 0 … E la tua mano attende il nostro braciere. Comunica pubblicamente il tuo indirizzo di casa. Siamo certi che un gladiatore come te non teme certo un admin sfigato ed una graziosa fanciulla che pretende di spiegarti cosa ci sia scritto nella Bibbia, che invece conosci perfettamente.

        Rispondi
      2. AlbertoBAlbertoB

        E’ uno sporco lavoro ma qualcuno lo deve pur fare. Un po’ mi spiace per gli irrecuperabili cialtroni e ciarlatani come te , ma ogni guerra ha le sue vittime. War casualties le chiamano.

        Rispondi
  25. affusaffus

    admin ,non posso l’indirizzo, sono un senza fissa dimora dato il mio stato precario,ho tentato di sistemarmii ma invano , non ho mai avuto un amico mafioso che ami aiutasse , qualcuno da ringraziare e dare il voto. mai un mafioso nella curia dove c ‘è sempre anche lì un bel business.

    Rispondi
    1. adminadmin

      Fuffas: l’indirizzo. Così possiamo portarti il braciere. E potrai bruciare spontaneamente le tue inutili mani. Muzio Affus Scevola.

      Rispondi
    2. Ale CrAle Cr

      Prendo per “vero” (hahahahaha) quello che hai scritto: riportami i termini in ebraico, greco e latino e vediamo in realtà cosa scrisse la “Bibbia” visto che il temrine “ruminante” per te fino al 1200 d.C. non è mai esistito.

      Rispondi
  26. Lili

    Giuro che mi leggo tutta la trafila di commenti, prima o poi.. per ora, volevo rispondere ai creazionisti.
    E che altre teorie avete a riguardo, me lo spiegate?
    Perché le vostre NON è che siano molto autorevoli..

    http://ilblogdilili.blogspot.com/2011/11/domanda-riservata-ai-creazionisti.html
    http://ilblogdilili.blogspot.com/2011/11/domanda-riservata-ai-neocreazionisti.html

    Un’altra prova dell’evoluzione, se riuscite a negarla, è questa:
    http://riflessionisullafede.wordpress.com/2010/02/13/i-retrovirus-dimostrano-che-luomo-ha-un-antenato-comune-con-gli-scimpanze/

    Ma se proprio volete parlare di anelli mancanti.. mi spiegate perché NON esiste l’Anello Mancante del Cristianesimo?
    http://ilblogdilili.blogspot.com/search/label/storicit%C3%A0%20di%20ges%C3%B9%20cristo

    @Admin: dimmi se ho postato troppi link 😛

    Ora dò un’occhiata ai commenti..

    Rispondi
    1. adminadmin

      Guarda, per me puoi inserire tutti i link che vuoi. Si tratta solo di un piccolo stratagemma per limitare lo spam… Ed i tuoi commenti NON sono spam. 😀

      Rispondi
  27. yahoo

    Hi there! I realize this is somewhat off-topic however I had to ask.
    Does running a well-established blog like yours require a large amount of work?
    I’m brand new to operating a blog but I do write in my diary daily.
    I’d like to start a blog so I can share my own experience
    and thoughts online. Please let me know if you have any suggestions or tips for brand
    new aspiring blog owners. Thankyou!

    Rispondi
    1. Caffe

      Admin, ho l’impressione che codesto/a Yahoo, come altri suoi cloni che ogni tanto ricicciano da queste parti, ci stia prendendo amabilmente in giro se consideriamo la produzione, invero, scarsina, negli ultimi mesi, di articoli e post su questo blog: ma perché farlo in inglese? Forse, non usa la sua (vera) lingua matrigna , perché teme la mia analisi grammaticale? Sei in grado, Admin, partendo dall’IP, individuare il luogo da dove il simpatico trolletto ci delizia, in questa estate afosa? Solo per curiosità, ci tengo a precisarlo.

      Rispondi

Rispondi