evoluzione

La creazione dell’uomo (parte I di IV)

La creazione dell’uomo

evoluzioneTutte le tappe più importanti dell’evoluzione umana si sono probabilmente svolte nell’Africa orientale a non più di 800km dal punto in cui l’Equatore attraversa il continente.

  • Circa 6 milioni di anni fa, una popolazione di scimmie antropomorfe africane si è divisa in due specie distinte. Una di queste specie avrebbe portato, attraverso numerose specie intermedia, all’uomo; l’latra avrebbe portato, con un diverso insieme di specie intermedie, agli attuali scimpanzé
  • Più du 4 milioni di anni fa una delle specie nella linea evolutiva dell’uomo ha cominciato ad assumere per la maggor parte del tempo la postura bipede. La stazione eretta sembra aver messo in moto una tenendenza evolutiva profonda. Questa nuova specie ha potuto usare le mani in modo nuovo, per manipolare oggetti, ad esempio, o per scagliare pietre ai predatori e tenerli lontani; ha potuto guardare al di sopra della bassa boscaglia e emditare su ciò che vedeva. Nessuno sa con certezza che cosa abbia dato origine al cervello enoermemente più grande nelle specie che portano all’uomo, ma l’andatura bipede può essere stata un fattore chiave. Questa transizione verso una disposizione verticale dell’asse corporeo è risultata così importante da indurre i paleoantropologi  a inserire queste scimmie antropomorfe in una categoria tassonomica distinta. Nel sistema di nomeclatura usato per definire le specie le antropomorfe che hanno postura eretta sono inseritenel genere Australopithecus.
  • Circa 2 milioni di anni fa una specie bipede con il cervello particolarmente grande ha incominciato a modificare oggetti naturali per usarli come strumenti. I membri di questa specie battevano i ciottoli uno contro l’altro per scheggiarli, in modo da ottenere bordi taglienti e usarli poi per macellare gli animali uccisi da altri carnivori; usavano inoltre le ossa come martelli e incudini per rompere altre ossa. La transizione verso la produzione Australopithecus afarensisdi strumenti rappresenta u’altra pietra miliare nella nostra storia. Questa specie è la prima ad aver meritato il nome generico Homo
  • Infine, All’incirca tra 100 000 e 200 000 anni fa è comparso un nuovo gruippo all’interno del genere Homo. Si tratta di una forma diversa da quelle di ogni altro gruppo di ominidi precedente, con una struttura meno massiccia, più mobile e con una flessibilità nelle capacità cognitive fino a quel momento sconosciuta. Da questo gruppo discendiamo tutti noi.

Questa cronologia sembra lasciare intende l’esistenza di una linea evolutiva quasi diretta che porta dagli australopitechi ai primi Homo e all’uomo anatomicamente moderno. Una simile via è, ad esempio, rappresentata dalla sfilata di antenati illustrata in calce. La serie di dimmagini sembra suggerire che noi siamo il risultato finale di un processo preordinato, l’inevitabile traguardo dell’evoluzione: si rinforza così la nostra convinzione di costituire l’apice di una grande piramide della vita, con tutti gli altri organismi viventi ed estinti schierati sotto di noi.

Ma uns simile immagine dell’evoluzione umana è sbagliata o, almeno, così incompoleta da risultare davvero ingannevole. L’evoluzione dell’uomo non è stato un duro lavoro diretta dal basso all’alto, ma un intrico di vicoli ciechi, deviazioni inaspettate e improvvisi cambiamenti di direzione. Molti dei fossili che noi pensiamo appartengano ai nostri antenati costituiscono probabilmente esperimenti evolutivi falliti, linee evolutive di ominidi diversi che non sono sopravvissuti. In conclusione noi rappresentiamo il prodotto di un’inesorabile operazione di “spulatura”, una selezione ottenuta per mezzo di estinzioni

Oggi sulla Terra vive una sola specie umana, ma per buona parte della storia di Home e di Australopithecus sono esistite sul pianeta varie specie anatomicamente distinte di ominidi, spesso nella stessa area. Circa 1,8 milioni di anni fa almeno qauttro ghruppi distinti di Home e Australopithecus, interpretabili come altrettante specie, hanno probabilmente condiviso la stessa area dell’Africa orientale. Una di queste specie, comprendente individui dal corpo massicio, è indicata come Australopithecus boisei, le altre tre erano rappresentate da popolazioni distente del genere Home. Soltanto una di queste popolazione è stata l’antenata dell’uomo anatomicamente moderno e, in assenza di testimonianze fossili particolareggiate, dobbiamo ammettere che non sappiamo quale fosse.

Le specie non cambiano in massa da una forma a un’altra, ma tendono piuttosto a mantenersi in larga misura inalterate per lunghi intervalli di tempo. Poi, quando all’improvviso, un piccolo gruppo di animali con caratteristiche abbastanza diversa da costituire una nuova specie spunta dal gruppo pià vasto. Se la nuova specie presenta qualche caratteristica vantaggiosa rispetto al gruppo originario, può prendere il controllo delle aree che esso occupava; se il vantaggio è molto grande, la specie precedente può di fatto avviarsi all’estinzione, ponendo le premesse perchè il processo si ripeta di nuovo.

Questo è esattamente ciò che si vede nelle testimonianze fossili degli ominidi. Per approndire questo dettagli si rimanda a Genetics and speciation di Jerry A. Coyne in cui è descritto come e perchè la speciazione avviene. Inoltre la speciazione avviene al centro dell’area di diffusione ove le risorse sono più abbondanti, la densità di popolazione più alta e quindi un’ampia riserva genetica.

Le savane dell’Africa orientale sono dei veri paradisi dal punto di vista biologico: i mammiferi che vino in quest’area sono più grandi di quelli di ogni altra parte della Terra. Un angolo di mondo traboccante di vita.

Nel prossimo articolo scriverò del genere Homo, dell’eva mitocondriale.

Questo articolo è stato pubblicato in Non meglio categorizzati il da .
giux

Informazioni su giux

ciao, non so che scrivere.... vivo a Ossona nel bel parco del ticino:) Mi piacciono gli sport sopratutto quelli che mi permettono di stare all'aria aperta, il mio preferito mtb nei boschi:-) Qui mi iscrivo xkè cè gente simpatica che sa farmi ridere delle schifezze di pontifex che sanno solo farmi arrabbiare!

124 pensieri su “La creazione dell’uomo (parte I di IV)

    1. affusaffus

      Secondo me con gli uomini Dio ha copiato dagli angeli, extraterrestri che sono puri spiriti , ma negli uomini ha messo la variante della materia , li ha legati alla logica della materia .
      Tutta la materia ha una intelligenza e una logica grandissima ,però c’è il grande interrogativo della libertà umana , capace di deviare dalla conoscenza reale . L’uomo se non capisce tutta l ‘intelligenza che lo circonda, si autodistrugge con la sua stessa libertà . La logica non ammette libertà ma solo adesione a ciò che è vero.

      Rispondi
      1. FSMosconiFSMosconi

        L’ordine è solo una proiezione dell’umano nel non-umano. Un piccolo espediente di antica origine usato (e abusato) per allontanare da noi ciò che è diverso dai nostri schemi. Cioè tutto il resto.

        Rispondi
          1. FSMosconiFSMosconi

            Tratta i temi più importanti con leggerezza e quelli meno importanti con serierà
            -Hagakure

            Perché dovrei voler oppormi all’ordine naturale delle cose? Perché dovrei volere l’immortalità?

      1. Biotech

        Si dice biotecnologo! Comunque mi riferisco al nostro sito specchio, quello non secolarizzato… parlano di magia e stregoneria in puro stile medievale… insomma, aria fritta…

        Rispondi
  1. giuxgiux Autore articolo

    purtroppo non ho accesso ai pdf di Nature antecedenti il 97 o posteriori al 1875 .. altrimenti avrei linkato il pdf dell’articolo relativo alla speciazione. Magari se qualcuno lo ha me lo può mandare e lo linko.

    Rispondi
  2. FSMosconi

    Bello, te lo dico da patito della Scienza. 😀
    Se la mia Sand’ funzionasse (-_-‘) farei un articolo d’introduzione al PSVismo, giusto per scimmiottare tutto il ciarpame PontifeSSo di nullo interesse generale … 😉

    Rispondi
      1. affusaffus

        Buona idea Giux manca qualcosa su Galileo nel forum ,ma anche su Giordano Bruno l’ ex domenicano al servizio della regina, ci sarebbe da dire la vera storia .
        A proposito mi sai dire che condanne ebbe Galileo ? Se fu torturato davvero ?
        E’ vero che fu accecato e pronunziò la famosa frase di Alessandro Volta “eppur si muove ” ?

        Rispondi
        1. giuxgiux Autore articolo

          non fu torturato assolutamente, gli fecere vedere gli strumenti di tortura e abiurò. Poi fu “incarcerato” in una villa in centro italia.
          Ma la sua opera (non certo per il suo sostegno alle teorie copernicane ma per ben altro) ha cambiato il mondo.
          Infatti il suo modo di fare ricerca e di ragionare è alla base della ricerca moderna.
          Non so nulla di quella frase. Ti consiglio di leggere il libro e di scoprire cosè la scienza.
          Per capire in modo semplice il metodo galileiano e cosè una teoria scientifica ti consiglio di studiarti lo studio e lo sviluppo della teoria elettromagnetica.. io da ragazzino l’ho fatto e mi ha fatto crescere parecchio:) E’ l’unica teoria abbastanza semplice da poter essere studiata in un tempo ragionevole e poter essere appresa da chi ha scarse basi visto che usa una matematica facile facile. Dopo che l’avrai fatto vedrai che sparerai molto meno stronzate.

          Rispondi
          1. adminadmin

            Io faccio tesoro di tutto quello che leggo. Della Bibbia con gli alieni, dei consigli di Affus… Tutto. 😉

  3. AlbertoBAlbertoB

    Senza entrare troppo nel merito della questione : dato per assunto che le forme di vita , generalmente parlando , si evolvono è sufficiente un minimo di intuizione per arrivare a comprendere le teorie evoluzionistiche.
    La dottrina creazionista necessita invece di un atto di fede , c’è chi ci crede perchè crede in dio , punto e stop. Ergo detta dottrina può essere tranquillamente inclusa nel grosso , grande , copioso e variegato insieme delle CAZZATE.

    Rispondi
        1. giuxgiux Autore articolo

          e quando apri la fogna e fai uscire quello che contiene di solito… ricordati che non ti sto cancellando solo per due motivi:
          1) sei la componente comica del blog … un pò come lo scemo del paese
          2) Admin è troppo buono

          Rispondi
          1. adminadmin

            Descrive ottimamente l’operato di taluni. Allo stesso tempo mi piacerebbe capire quale tipo di forum sia il nostro visto che Affus, oltre a non essere bannato, ha ottenuto addirittura una piccola isola dove sfogarsi in libertà. 😉

    1. giuxgiux Autore articolo

      in realtà la confusione è ideologicamente create ad arte da affus e complici.
      Infatti la Chiesa Cattolica si esprime in modo ufficiale con ben altri toni, mi permetto di citare alcuni passaggi che ritengo significativi:

      Il Catechismo della Chiesa Cattolica osserva che “la creazione non è uscita dalle mani del Creatore interamente compiuta” (n. 302). Dio ha creato un mondo non perfetto, ma “in stato di via verso la sua perfezione ultima. Questo divenire nel disegno di Dio comporta con la comparsa di certi esseri la scomparsa di altri, con il più perfetto anche il meno perfetto, con le costruzioni della natura, anche le distruzioni” (n. 310).

      e poi:

      Giovanni Paolo II nel messaggio dell’ottobre 1996 alla Pontificia Accademia delle Scienze ha riconosciuto alla evoluzione il carattere di teoria scientifica, in ragione della sua coerenza con le vedute e le scoperte di varie branche della scienza. Nello stesso tempo rilevava che esistono diverse teorie esplicative del processo evolutivo, tra cui anche alcune che per l’ideologia materialista cui si ispirano non sono accettabili per un credente. Ma in questo caso non è in gioco la scienza, ma una ideologia.

      consiglio la lettura qui:
      http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/77264
      ed il pdf qui: Creazione od evoluzione? La Chiesa di Roma risponde così
      Forse non condivederemo i contenuti.. ma di sicuro si riconosce un apertura e una voglia di ragionare.

      Rispondi
    2. diego

      la dottrina creazionista non necessita di un atto di fede, ma necessita dell’inesistenza di altre spiegazioni scientifiche: ad esempio la creazione dell’universo da parte di Flying Spaghetti Monster non può in alcun modo essere contraddetta.

      Rispondi
  4. affusaffus

    MA VENiAMO ALL’ARTICOLO .:

    Tutte le tappe più importanti dell’evoluzione umana si sono PROBABILMENTE svolte nell’Africa orientale a non più di 800km dal punto in cui l’Equatore attraversa il continente…….

    1 • Circa 6 milioni di anni fa, una popolazione di scimmie antropomorfe africane si è divisa in due specie distinte. Una di queste specie avrebbe portato, attraverso numerose specie intermedia, all’uomo; l’latra avrebbe portato, con un diverso insieme di specie intermedie, agli attuali scimpanzé … PROBABILMANTE …. USANDO MOLTA FANTASIA !!

    2. • Più du 4 milioni di anni fa una delle specie nella linea evolutiva dell’uomo ha cominciato ad assumere per la maggor parte del tempo la postura bipede. La stazione eretta sembra aver messo in moto una tenendenza evolutiva profonda. Questa nuova specie ha potuto usare le mani in modo nuovo, per manipolare
    PROBABILMENTE Tra una sega e l’altra ……….

    3 • Circa 2 milioni di anni fa una specie bipede con il cervello particolarmente grande ha incominciato a modificare oggetti naturali per usarli come strumenti. I membri di questa specie battevano i ciottoli uno contro l’altro per scheggiarli, in modo da ottenere bordi taglienti e usarli poi per macellare gli animali uccisi da altri carnivori; usavano inoltre le ossa come martelli e incudini per rompere altre ossa. La ……

    PROBABILMENTE !!! dopo una sniffatina alla discoteca …Ma dico io prima di modificare gli strumenti, non cominicavano tra loro ? Non ci sono testimonianze di questa comunicazione , solo di 2,700 anni fa si anno i primi segni di alfabeto pittorico …….o scrittura .

    Questa cronologia SEMBRA lasciare intende l’esistenza di una linea evolutiva quasi diretta che porta dagli australopitechi ai primi Homo e all’uomo anatomicamente moderno. Una ….
    cazzate !! A me non sembra !!!!!! Mi spiace non ho una gede cosi grade io, NON CI CREDO !! SCUSATE LA MIA POCA FEDE IN QUESTA SCIENZA BASATA SUL ……… SEMBRA !!!!!!

    andiamo avanti :::
    Molti dei fossili che noi pensiamo appartengano ai nostri antenati costituiscono PROBABILMENTE ( EKKECCAZZO !! MA QUESTA SAREBBE LA TUA SCIENZA ? ) esperimenti evolutivi falliti, linee evolutive di ominidi diversi che non sono sopravvissuti.

    e mi fermo qui .

    Rispondi
    1. adminadmin

      Vedi, Affus, tu hai un concetto della scienza che risale al paleolitico. Se tu avessi studiato un pochino, conosceresti le teorie di Popper ed eviteresti di fare lo sbruffone coprendoti invece di ridicolo.

      Rispondi
    2. AlbertoBAlbertoB

      Oibò , uomini plurimillenari , gente comparsa dal nulla , cespugli che parlano , gente che muore e poi risorge , moltiplicazione di pane e pesce che neanche all’ipercoop… questo si che è plausibile.
      Già…

      Rispondi
    3. giuxgiux Autore articolo

      si vede che proprio che non capisci nulla… sei proprio scemo… ma probabilmente non è colpa tua.
      Devi aver preso una botta in testa da piccolo… che so tua madre era distratta e sei caduto.
      Oppure ti hanno fatto del male… ti molestavano ???

      A differenza dei venditori di fumo amici tuoi quando si espone una teoria scentifica non si sta esponendo una verità assoluta. Quindi si usa il termine probabile… però tutte le indicazioni sia genetiche che fossili etc portano a quel probabile, quasi sicuramente molto vicino alla realtà.
      Sai ci si avvicina per gradi… a volte si sbaglia.. magari si sbaglia di poco.
      Il tuo sarcasmo indica solo che non hai capito nulla.
      Mmmmh interessante poi questa tua frase:
      “Ma dico io prima di modificare gli strumenti, non cominicavano tra loro ? Non ci sono testimonianze di questa comunicazione , solo di 2,700 anni fa si anno i primi segni di alfabeto pittorico …….o scrittura .”
      Questa frase denota un ignoranza talmente profonda e totale che è incontestabile 🙂 🙂
      Vai pure avanti… la fiera degli imbecilli è aperta e tu sei l’ospite d’onore 😀 😀

      Rispondi
      1. diego

        Ma dico io prima di modificare gli strumenti, non cominicavano tra loro ? Non ci sono testimonianze di questa comunicazione , solo di 2,700 anni fa si anno i primi segni di alfabeto pittorico …….o scrittura

        Cioè nel 700 ac è stata inventata la scrittura!!!

        buon dio, questa è negazione della realtà!!! Noi sniffiamo a ma te ce l’hai nel sangue… anzi, il sangue è il corpo estraneo nel tuo corpo.

        Rispondi
    4. Biotech

      Ma perchè esisti?? io sono genetista, e sapete com’è, ci sono delle prove MOLECOLARI incise sul nostro dna che ci danno tutte le prove che servono per l’evoluzione da una specie all’altra… insomma, cose troppo intelligenti per te…

      Rispondi
    5. Gianfranco Giampietro

      affus, non so perchè… ma sono sempre portato a dare ragione a chi dimostra di avere dubbi su qualcosa…

      Quindi tu ci vieni a dire che non dovremmo dare per scontata la storia così come la ipotizza l’attuale paleontologia, archeologia e l’evoluzionismo ?

      Ok, il dubbio è sempre sinonimo di intelligenza e saggezza…

      Perchè dovremmo dare per scontato che l’uomo discenda dalle “scimmie” ?
      Perchè dovremmo dare per scontato che il mondo sia nato miliardi di anni fa?

      Sono d’accordissimo con chi afferma che l’evoluzionismo non è scientifico quando diventa articolo di fede dogmatico.

      Ma il tuo problema resta sempre lo stesso…

      Sostieni che l’evoluzionismo è una favola e che lo studio attuale della storia e preistoria dell’uomo non è scientifica?

      Molto bene… sono tutte obiezioni che si possono fare legittimamente e con molto buon senso…

      Il problema è che in cambio devi proporre qualcosa di più plausibile, scientifico e dimostrabile.

      E mi sembra che dire che l’uomo sia nato da Adamo (in ebraico comunque “adam” significa “uomo”, inteso come “genere umano” in senso generico, creato “maschio e femmina”) ed Eva circa 7000 o 8000 anni fa soltanto perchè lo dice un libro non mi sembra affatto scientifico, nè meno favolistico di quelle teorie sull’evoluzione che deridi tanto.

      Ovviamente non cerco di convincerti… una volta che un determinato schema mentale si è impadronito da anni di una mente tendente alla fissazione, è quasi impossibile da estirpare… non saresti in grado di cambiare nemmeno davanti all’evidenza…

      Del resto… una mente che trova “scientifico” parlare di persone dalla vita “millenaria”, gente che risorge dalla morte o la possibilità di moltiplicare il pane all’infinito… e poi trova che sia una “favola” che l’uomo e gli ominidi abbiano parenti in comune… si può ben capire che il danno è irreparabile… Sarei affascinato dal potere conoscere il genere di formazione ed educazione che ti ha rovinato in questo terribile modo….

      Rispondi
      1. AlbertoBAlbertoB

        Io sintetizzerei così : vuoi credere che l’uomo è apparso così dal nulla , facendo un suono tipo “puf!” oppure “pop!”?
        Vuoi credere che i cespugli parlino , che siano esistite persone che hanno vissuto per mille e più anni , che un uomo sia morto e poi risorto , che dietro ogni accadimento ci sia un complotto sionista e/o massonico?
        Bene , fallo e vai in pace.
        Però , cortesemente , NON DEVI ROMPERE I COGLIONI AL TUO PROSSIMO SE QUEST’ULTIMO NON VUOLE CREDERE A TUTTO CIO’.
        Tutto si riconduce al solito discorso del proselitismo , questi soggetti sono tutti uguali , fatti con lo stampino. Loro e la loro “missione evangelizzatrice”… oggi il vangelo , domani gli ebrei , dopodomani il creazionismo , il giorno dopo gli omosessuali e per finire gli atei. Poi via che si ricomincia , in un loop senza fine.

        Rispondi
        1. affusaffus

          prima vennero a prendere i comunisti …. e io non ero comunista … poi vennero a prendere gli zingari e io non ero zingaro …poi vennero a prendere gli handicappati e io non ero handicappato … poi vennero a predere gli efebi ……. e io ero tra loro ……..
          ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh

          Rispondi
          1. giuxgiux Autore articolo

            secondo i Cattolici il popolo la coscienza del popolo va educata attraverso un’autorità che impone delle regole “giuste” e “morali”.
            Quindi probabilmente il giusto Catto-trattamento per Affus sarebbe rimuovere i suoi commenti off-topic (tutti?) 🙂
            Daltronde un altro motivo per eliminarli sarebbe che li scrive con la mano sinistra, che è appunto la mano del demonio, quindi sono di ispirazione malvagia.
            E non mi va di speculare su cosa fa nel frattempo con la mano destra… la serie di immagini che mi si presentano alla mente sono un pò nauseabonde …..

      2. affusaffus

        Gianfrà un’ autorità come la mia non ha mai dato per scontato che l’uomo discenda dalla scimmia ; mai ! Se poi non ti sembra scientifico,addirittura , che l ‘uomo discenda da un maschio e una femmina (madre fattrice ) , mi lascia molto perplesso sulla tua onestà intellettuale , sai io a Virgilio non ci credo . NOn ho una fede cosi grande come la tua , mi manca sai .
        Del Resto con persone che si vantano di fare un discorso scietifico e poi se ne vengono con le barzellette e non diomostrano un bel niente perchè bisogna accettare la loro fede ,perchè il professor tale dei tali la pensa cosi ( ipse dixit ) , bhe , mi lascia ancora piu perplesso .
        Sappi che la stessa autorità che non ha mai creduto alle scimmie, nè al serpente saettone …. , ha fornito nel forum idoneo , alternative valide basate su discorsi razionali e scientifici e non sui racconti della maestra elementare .

        Rispondi
        1. Gianfranco Giampietro

          azz… adesso sei pure un’autorità… me cojoni (nel senso di “accipicchia”).

          Se poi non ti sembra scientifico,addirittura , che l ‘uomo discenda da un maschio e una femmina (madre fattrice )

          Non fare il furbetto… lo sai benissimo che TUTTI ci credono (anzi, non è che ci credono: è un fatto di logica) al fatto che l’uomo discenda da un maschio e una femmina (tutti sono nati da un maschio e una femmina)… la cosa favolistica è credere che l’intero genere umano sia nato da una sola donna di nome Peppina e da un solo uomo di nome Genoveffo creati dal fango in un venerdì assolato da parte di una divinità che quel giorno non sapeva come sfogare al meglio la propria creatività (non avevano ancora inventato i Lego)

          Poi in realtà tutto è possibile al mondo (con livelli di plausibilità differenti), il problema è che qualsiasi cosa priva di dimostrazione rimane TEORIA per definizione…

          E, sempre parlando di teorie, la tua rimane la meno scientifica e plausibile di tutte…

          Esistono anche la TEORIA dell’evoluzione e la TEORIA della relatività (e non vengono insegnate nelle scuole diversamente che come teorie, alla faccia del tuo complottismo che cerca di dire che nelle scuole si cerca di inculcare certe idee), che sono pur sempre teorie, ma che si fondano in ogni caso su un minimo di OSSERVAZIONE (nel caso della teoria dell’evoluzione) e di calcolo matematico (come nel caso della teoria di Einstein)…

          Cioè alla fine quasi tutto è spesso soltanto una teoria… ma rimane in fatto che tra chi teorizza un buco bianco (cioè un ipotetico negativo dei buchi neri) e chi teorizza draghi e unicorni… il primo ha molte più probabilità di avere i piedi per terra…

          Tu continui ad accusare le persone di non avere prove delle loro teorie… il problema è che tu continui a non fornire prove delle tue.

          I tuoi unici argomenti sono

          – la Bibbia, che se permetti per molti rimane soltanto un collage di testi tra l’altro spesso in contraddizione tra loro… Io non mi convinco del fatto che il Sole si muove soltanto perchè è scritto che Dio l’abbia fermato per favorire l’ennesimo massacro di innocenti da parte di Giosuè…

          – miriadi di copia & incolla di testi scritti da “studiosi” che a mala pena vengono definiti tali in ambito accademico, e che trovano consenso solo su siti dove se la suonano e se la cantano come te, cioè dove la gente non è interessata a conoscere i fatti per estrapolarne la verità, ma dove si ha in testa la verità che si vuole avere e si va quindi a caccia soltanto dei fatti che, opportunamente manipolati, diano ragione alla verità che volete voi…

          Non capisco come fai ad avere da ridire su certi “ipse dixit” che a te non fanno piacere, salvo poi propinarci gli “ipse dixit” che piacciono a te…

          Se sono tutti degli “ipse dixit”, ne convengo che a te interessa preservare solo quelli che piacciono a te. Perchè i tuoi “studiosi” a parte “ipsedixare” non sembrano fare dimostrazioni più concrete dell’evoluzionista o dell’archeologo che a te assolutamente non piace.

          Ah, specifico una cosa… non ti rispondo perchè credo in un dialogo con te, semplicemente ne approfitto per tenermi in esercizio dialettico… però complimenti per l’avatar, è l’unica cosa di te che stimo (forse perchè mi sembra un’ottima idea per il mio pranzo)…

          Rispondi
          1. giuxgiux Autore articolo

            A me sembra che l’atteggiamento di Affus è tipico di chi non conosce una cosa ma, essendo molto pieno di se, non può ammettere che ci sia nel mondo qualcosa che può sfuggire alla sua capacità di comprensione e quindi non esiste.
            Per farsi una minima idea di come e perché funziona la ricerca scientifica ci vogliono molti anni di studi scientifici, più facile negare tutto!
            Purtroppo gli affus-atteggiamenti sono molto diffusi… tra i presuntuosi… e sicuramente piacciono a Dio perchè ne ha riempito il mondo.
            Però Affus Dio ci ha dato anche il cervello per ragionare sulle cose, per impegnarci a capire il mondo e attraverso il mondo capire noi stessi.
            Se sei cattolico sai dalle parabole che dovrai rendere conto di come hai usato i tuoi talenti.

          2. diego

            testi scritti da “studiosi” che a mala pena vengono definiti tali in ambito accademico…

            studiosi che dicono tra l’altro che in Nabucco di Verdi è dedicato agli ebrei lontani dalla palestina.

    6. Caffe

      ,affus, l’evoluzione ha solide basi scientifiche e, nei secoli, ha fatto di noi, ex scimmie golose di pulci, esseri senzienti e civili, (escludendo, per manifesta sindrome regressiva, Gasparri e molti leghisti), fattene una ragione e tira un sospiro di sollievo, se così non fosse, quelli idioti come te, se fossero nati nel Pleistocene o a Sparta, non sarebbero sopravvissuti a lungo: l’evoluzione ci ha regalato l’inps, le asl e i democristiani; regalato fino ad un certo punto, visto che poi, a pagare siamo sempre gli stessi, però evviva! E’ un prezzo che pago volentieri alla civiltà e sono persino contento che gli individui inutili come te non abbiano fatto la stessa fine del Pitecantropo.

      Rispondi
  5. affusaffus

    le prime testimonianza di scrittura risalgono al 2,700 a. C. . queste testimoninze dimostrano in maniera eccelsa che ci troviamo davvero davanti a un essere intelligente e non davanti alle ossa di maiale limate e fatte diventare mascelle umane come hanno fatto finora in certi musei dove era vietato fare domande sui reperti . La bibbia va oltre , dice che l ‘uomo compare molto prima .

    Rispondi
    1. giuxgiux Autore articolo

      A parte che dici stronzate perchè si ritiene che probabilmente i sumeri abbiano “inventato” la scrittura… e i primi resti sono del 3800 a.C.
      Poi ancor + dici stronzate perchè è probabile che la scrittura esistesse già altrove ( non saprei trovarlo ora ma ho letto qualche anno alcuni articoli)
      Per di più dici stronzate perchè il fatto di comunicare ha poco a vedere con il fatto di scrivere.
      Ma sopratutto la tua abissale ignoranza è dimostrata dal fatto che l’Homo neanderthalensis ha lasciato tracce persino di riti religiosi risalenti a + di 50 000 anni fa.

      La bibbia? Quel testo che è un sunto delle antiche tavole sumere e babilonesi? Ma fammi il piacere! Va in mona…

      Ci credo che ti hanno vietato di fare domande… io ti vieterei di parlare proprio:) 🙂

      Rispondi
      1. Gianfranco Giampietro

        In proposito io credo che non finiremo mai di apprendere e di perfezionare ciò che sappiamo del nostro passato… La novità delle Tavolette di Tǎrtǎria appartanenti alla cultura Vinča (nei Balcani) potrebbero fare risalire l’origine della scrittura persino al 5500 a.C.

        Ovviamente quando le scoperte sono recenti, le datazioni sono tutte ancora da definire concretamente… ma questo dimostra come la Vera Conoscenza non sia mai qualcosa di fisso e immutabile, ma qualcosa che deve cedere sempre il passo a nuove scoperte…

        Rispondi
      2. diego

        veramente la bibbia ha copiato la genesi da altre mitologie, la creazione dell’uomo a immagine e somiglianza di dio era sumera se non sbaglio.

        Rispondi
          1. giuxgiux Autore articolo

            Se non ricordo male l’antico testamento è quasi un sunto di antiche tavole sumere oggi ritrovate solo in parte. Credo lo si derivi anche da studi linguistici.
            Ale Cr ti va di illuminarci visto che sicuramente tu ne sai di queste cose? Mi piacerebbe leggere qualche cosa al riguardo !

          2. Ale CrAle Cr

            L’Antico Testamento non è di certo un riassunto di tavole sumeriche, visto che sotto “Antico Testamento” raccogliamo 46 libri, di cui 41 dedicati alla storia del popolo ebraico. Per esempio il libro di Giosuè, scritto dopo il 622 a.C., narra dell’occupazione della Palestina da parte di Babilonia (avvenuta tra il 1250 e il 1200 a.C.); il libro dei Giudici delle lotte degli ebrei per la riconquista dei territori occupati (scritto dopo il 622 a.C. e narrante il cinquantennio tra il 1200 e il 1150 a.C.) ecc…
            Il Pentateuco, cioè i primi 5 libri dell’Antico Testamento (Genesi, Esodo, Levitico, Numeri e Deuteronomio) è dedicato alle origini mitologiche del popolo ebraico e mischia eventi storici (gli ebrei in Egitto) a leggende (la Genesi) commutate dalle popolazioni attigue alla Palestina. Se prendiamo per esempio la storia di Mosè, contenuta nell’Esodo, ritroviamo modelli mitologici che si rifanno a tradizioni mesopotamiche (un bambino abbandonato in cesto) ed egiziane (le acque che si aprono sono narrate in leggende legate al farone Keope, per esempio). Più famoso è il legame tra i 10 Comandamenti e le Regole di Maat.
            Questi processi sono comuni a tutti i popoli della Terra e non stupiscono nessuno.

          3. Ale CrAle Cr

            I 10 comandamenti, tradizionalmente, sono stati dati da Dio a Mosè nel deserto dopo la fuga dall’Egitto.
            Questo mito spiega abbastanza bene, nella realtà, l’origine del Decalogo: i gruppetti di ebrei finiti in Egitto nel 1600 a.C., durante la dominazione Ittita, entrarono ovviamente in contatto con la legislazione egiziana, che si basava su un lungo elenco di regole dettate dalla dea Maat (Non uccidere, non desiderare la roba degli altri ecc…). Mosè, come dice la leggenda, fu addirittura istruito dai componenti della casa reale, il cui potere era garantito non solo dalla discendenza col dio Horus, ma, sopratutto, dal loro ruolo di detentori dell’equilibrio di Maat: tale dea era l’ordine che governava l’universo e il faraone doveva rappresentarne l’equilibrio in terra.

            Per venire alla questione della lingue in cui scrisse Mosè, sollevata da Affus: Mosè fu allevato dalla famiglia egizia, che ovviamente conosceva le sue origini ebraiche (era infatti regolarmente circonciso, pratica non in uso tra gli egiziani). L’archeologia ha dimostrato che gli ebrei non vivevano come schiavi (non c’era la schiavitù in Egitto: mai esistita), ma, alcuni gruppi, si erano guadagnati rispetto e ricchezze, tanto da essere autorizzati a costruire una sinagoga sull’Isola Elefantina, nella Città di Tebe e sede del palazzo reale del faraone. Tale sinagoga ebbe una continuità di uso che smentisce, altresì, la leggenda biblica (secondo cui tutti gli ebrei uscirono dall’Egitto guidati da Mosè). Fatto sta che Mosè, probabilmente, fu comunque educato agli usi e costumi (compresa la lingua) della sua gente proprio in quella sinagoga (sempre che sia mai esistito… e la storia dice un sonoro “ni”!).

          4. Ale CrAle Cr

            Mosconi (ho letto il commento in moderazione e ti rispondo subito): hai ragione. Mi sono andata a informare: la circoncisione nell’Antico e Intermedio regno era praticata, ma non obbligatorio, ed era operata dai 14 anni in su. Dal Tardo Regno in poi solo i sacerdoti di Ra avevano il diritto di circoncidersi.
            Tra gli ebrei la circoncisione doveva però avvenire entro 8 giorni dalla nascita. Mosè quindi era circonciso ben prima dei 14 anni e questo lo attribuiva al popolo ebraico e non a quello egizio.

          5. adminadmin

            Cavolo è da un giorno che i commenti di FSMosconi sono finiti nel posto sbagliato e non mi sono accorto 🙁 … chiedo venia!

  6. Gianluigi Loi

    questo sito è sempre più bello … buon cinema, discussioni interessanti, un pò di umorismo demenziale alla Monty phyton … ed ora anche un pò di sana scienza … ahhhh pagherei per farne parte 🙂

    Rispondi
        1. AlbertoBAlbertoB

          Caro Gianluigi , se vuoi parlare di soldi rivolgiti pure a me e lascia stare l’admin… è bravo e buono come il pane ma con i soldi non ci sa fare , lui vive con un tozzo di pane e una ciotola di riso , figurati.
          Io , che oltre ad essere il Direttore Marketing di Pontilex sono anche il Direttore della Sezione Amministrazione e/o Donazioni , ho ben altre esigenze.
          Dunque , fammi un offerta che non posso rifiutare… e sarai accontentato.

          😀 😀

          Rispondi
          1. Gianluigi Loi

            Io sono d’accordo con l’admin … pensa quanto lo fa ricco affus con diecimila commenti al giorno 🙂 pensavo che potremmo chiedere il cinque per mille … nella qualifica di sede staccata della chiesa pastafariana … o farci riconoscere il lavoro svolto con Affus come assistenti personali

          2. adminadmin

            Beh in un certo senso anche Affus ci dona ricchezza. Ricchezza di idee. Condivisibili o meno. Ma idee. Idee di cui eventualmente discutere. 🙂
            Certo, in alcuni momenti risulta difficile comprendere il “valore” di certe idee… Ma noi cerchiamo sempre di sforzarci.

          3. affusaffus

            Bravo admin, ti devi sforzare di condividerle le mie idee perchè son buone e son vere, anzi spesso sono originali .

          4. adminadmin

            Sono originali? Abbastanza. Sono buone? La tua parola ha diritto di ospitalità, ma questo non la rende “buona”. Stanti questi presupposti non si pone neppure il problema della “verità”… 🙂

    1. adminadmin

      Affus non lasciare sguarnito il tuo fianco: un gladiatore non lo farebbe mai. Tu così hai chiamato su di te millemila battute ed allusioni di cui, sinceramente, non sentiamo il bisogno. 🙂

      Rispondi
    1. giuxgiux Autore articolo

      sono le cazzate che hanno permesso di costruire il computer cn cui spari le tue cazzate, che hanno portato l’uomo sulla luna, hanno portato a un tenore di vita decente e aiutano a conoscere meglio noi stessi e il mondo che ci circonda.
      Le tue cazzate sono buone per un romanzo fantasy

      Rispondi
          1. Gianfranco Giampietro

            Ovvio, ogni volta che parliamo di lui parte persino la colonna sonora dell’omonimo film

  7. affusaffus

    L’ ebraico sapete chi lo scriveva e lo parlava ?
    L’ ebraico era la lingua che usavano solo i sacerdoti e i funzionari di corte del faraone per comunicare velocemete tra loro. Ai segni cominciarono a legare i suoni ed era una evoluzione dei segni pittorici usati nella lingua ufficiale e popolare.
    Infatti Mosè fu allevato alla corte del faraone, quindi scrisse i primi capitoli del pentateuco nell ‘antica lingua sacerdotale egiziana .

    Rispondi
    1. Ale CrAle Cr

      Ebraico usato dalla corte dei faraoni?!
      ” Mosè fu allevato alla corte del faraone, quindi scrisse i primi capitoli del pentateuco nell ‘antica lingua sacerdotale egiziana”?!
      Una fonte qualsiasi?!

      Rispondi
    2. Gianfranco Giampietro

      Ma dove sta scritto che i faraoni scrivessero in ebraico ????

      Non c’è nemmeno una sola testimonianza di ciò?

      “per comunicare velocemete tra loro….”

      Non è che per caso ti stai confondendo con il demotico e soprattutto con lo ieratico, ammesso che tu sappia cosa sono?

      Riguardo a Moshé, se fu allevato alla corte del faraone, è quasi sicuro che apprese la scrittura egiziana… questo ovviamente non dà per scontato che scrisse lo Sepher Bereshit in “lingua sacerdotale egiziana”…

      Rispondi
      1. Ale CrAle Cr

        Ma no… ha ragione affus! Pensa: ho studiato per 4 anni geroglifico e non mi sono accorta che stavo semplicemente ristudiando l’ebraico biblico studiato anni prima! Pure la scrittura era la stessa, ma Satana mi impediva di accorgermene!
        Affus è infuso di omniscienza direttamente dallo Spirito Santo: legge la Bibbia da solo (in greco antico, tra l’altro, visto che dice di leggerne direttamente l’originale dei Settanta) e la capisce tutta (non come i TdG che la leggono da soli ma non ne capiscono un accidenti); non ha mai studiato storia ma la sa a priori; sputa su ogni testo di esegesi e di critica perchè provengono da idioti (che insegnano pure all’Accademia Pontificia!) che in realtà non hanno mai aperto una Bibbia; insegna scienze per conto suo, perchè sa che i conigli ruminano; non si degna di dare alcuna fonte perchè “LUI SA”… “In principio era il Logos e il Logos era Affus”.

        Rispondi
        1. adminadmin

          In principio era il Logos e il Logos era Affus
          Credo che Pao potrebbe trasformare questa tua in una gustosa e sagace vignetta… Tempo permettendo 😉

          Rispondi
      1. adminadmin

        Pensa: Affus nella sua bontà viene ad insegnarci queste cose. E non ha bisogno di documentare quello che afferma perchè, se lo dice lui, allora l’ipse dixit è legittimo. 😉

        Rispondi
      2. Gianfranco Giampietro

        In realtà è una tradizione ebraica non accreditata (in pratica è come il mito di Lilith: non è un “dogma”, è una semplice tradizione a cui qualcuno crede e qualcuno no, come le numerose storie su Salomone che addomestica i demoni… ) secondo la quale Moshè fu l’autore del Sepher Bereshit (il testo da noi conosciuto come Genesi)… alcuni ebrei credono che sia così, altri no… come ho detto è una tradizione, non un dogma alla quale deve credere qualsiasi ebreo ortodosso…

        Rispondi
      3. Ale CrAle Cr

        LA tradizione attribuisce il Pentateuco a Mosè, che lo avrebbe scritto durante i 40 anni passati nel deserto (si annoiava… tutta quella sabbia…).
        In realtà la Bibbia stessa afferma che i primi documenti scritti di quelle vicende furono rinvenuti nel 622 a.C. sotto al Tempio durante una “ristrutturazione”. Tali frammenti di testi, risalenti al regno di Ezechia (VIII a.C.), furono riorganizzati sotto il regno di Giosa e raccolti nel 580 a.C. nei volumi tramandatici.
        E’ ovvio che i frammenti del 622 a.C. fossero la stesura di una tradizione orale molto più antica (Mosè uscì dall’Egitto attorno al 1250 a.C., sotto il regno di Ramesse II).

        Rispondi
        1. Ale CrAle Cr

          fonti: La Bibbia di Gerusalemme, CEI, 1971; La Bibbia, una biografia, di Armstrong, 2007; Apocrifi dell’Antico Testamento, della UTET, 2006; Atlante Storico, della Garzanti, 2000; Come la Bibbia divenne un libro, di Schneidewind, 2008; L’Antico Egitto, di Bresciani, 2005; Dizionario Enciclopedico della Bibbia e del Mondo Biblico, della Massimo, 1994; Archeologia e Bibbia, delle Edizioni Paoline, 1988.

          Rispondi
        2. Gianluigi Loi

          allora … grazie a dio non mi occupo di queste cose da almeno vent’anni. Avrai sicuramente fonti più aggiornate … ricordo che in ambiente cattolico l’attribuzione del pentateuco a Mosè è decisamente ritenuta una favola. la mia bibba Cei del 1971 (modernista e massonica) riporta diverse ricerche che mostrano la compresenza di frammenti di testi compilati insieme ad altri e di diverse stesure e interpretazioni di testi orali. Questo lavoro ha messo insieme testi discordanti per lingua e struttura, posizionando la scrittura del pentateuco in età più tarda rispetto alla presenta uscita di Mosè dall’Egitto. tutto qui, non mi tornavano le date 🙂

          Rispondi
          1. Ale CrAle Cr

            Per “tradizione” intendevo: “tradizionalmente” nel senso che era normale crederlo scritto da Mosè, ma che oggi non era più così… scusa, sono stata imprecisa.

      1. giuxgiux Autore articolo

        … c’era un film su mosè… non ricordo il titolo… mosè veniva abbandonato nel fiume … e una delle figlie del faraone lo trovava e allevava.
        Ecco le fonti culturali di Carlo Eugenio… i fuffas film rai.

        Rispondi
  8. gabriele

    come collega di biotech non posso che dire bravi…aggiungiamo il particolare a favore dell’evoluzionismo dato dal fatto che abbiamo Pezzi di DNA di specie evolute prima di noi. ( questo mai spiegato bene dai creazionisti).

    Rispondi
  9. Gan

    Beh, che i sacerdoti egiziani all’epoca di Ramesse II parlassero e scrivessero in ebraico lo sanno anche i bambini. Inventarono i geroglifici perché non pensarono d’ inventare prima il traduttore simultaneo; e siccome erano un po’ tonti se non facevano un disegnino non capivano niente.
    Meno noto è invece che l’ebraico faraonico fosse derivato dal Tuscolano antico. Lo dimostra senza ombra di dubbio la celebre stele di Giacometta, quella che comincia con la frase:
    AFFU. SMAV. EDID.
    ANN. ATTE. NE.

    Rispondi

Rispondi