Danilo Restivo , uno di noi

Interessante la nota biografica del pregiudicato Danilo Restivo , fresco di condanna all’ergastolo da parte di un tribunale inglese per aver ucciso una sua vicina di casa e in attesa del giudizio di un tribunale italiano per il caso Claps.

Apprendiamo notizie davvero utili che danno più di uno spunto per riflettere sulla figura di questa povera vittima delle circostanze : Restivo è uno di noi , uno come tanti. Su questo non v’è ombra di dubbio.

Chi di noi non ha mai passato il suo tempo libero arrampicandosi sui pali della luce , da quegli arzilli ed agili scoiattoli che siamo?

Chi di noi non ha mai tagliato i capelli alle ragazze sugli autobus , per far pratica prima dell’esame da shampeuse?

Chi di noi non ha mai sequestrato una coppia di adolescenti e ferito uno dei due , così per vedere l’effetto che fa?

Poi , con calma , riflettiamo su chi usa parole come “abominio” , “malato di mente” , “meglio se fosse morto” , “killer della natività” verso persone che , senza infrangere nessuna legge nè far del male ad alcuno , amano altre persone del proprio stesso sesso e nel contempo dimostra una grande pacatezza ed ampiezza di vedute verso un assassino , già condannato all’ergastolo , che ad ammazzare la gente evidentemente ci ha preso gusto.

 

 

4 pensieri su “Danilo Restivo , uno di noi

  1. FSMosconiFSMosconi

    ‘N c’è niente da fa’: tra gruppi di fanatici, prim’o poi, si finisce per agire come una Lobby.
    “Sei dei miei? Allora non puoi essere giudicato…” “Sei diverso? Allora sei un indemoniato/invertito/pervertito/senza morale…”

    :roll: :roll:

    Rispondi
  2. Michele Ferro

    Ho letto anche io questo articolo, non senza un certo interesse…Davvero notevole come venga ritratto il Sig. Restivo, persona già riconosciuta colpevole di un omicidio e sospettata di un altro…Avessimo parlato di semplici sospettati sarebbe stato anche comprensibile, ma qui si parla di una persona riconosciuta colpevole, la quale a quanto pare mostrava segni di squilibrio già da tempo.
    Ovviamente non credo sia un indemoniato o simili cose, penso semplicemente sia un pazzo che ha ucciso una persona e che per questo deve essere incarcerato, questo è quanto.
    Ha commesso un delitto atroce e per questo merita una punizione(legale, nessun linciaggio o simili cose)…
    Però come hai detto anche tu, sarebbe interessante che si adoperasse il medesimo parametro anche per gli omosessuali, i divorziati e chi altro “offende la chiesa”, sicuramente anche una simile descrizione costituirebbe un progresso.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.