Pontifex. Povera Chiesa.

gli articoli pubblicati su pontifex il lunedi sono i migliori, i piu’ esilaranti, i piu’ border line, i piu’ deliranti. sara’ questo il segno che i nostri amici di pontifex se la spassano durante il fine settimana? se lo facessero non ci sarebbe nulla di male, in fondo. alzare il gomito durante le scampagnate domenicali e’ cosa normale. meno normale e’ scrivere articoli mentre si e’ ancora sotto gli effetti del buon vinello casareccio prodotto dalle parti di Matera.

deve essere accaduto al buon Bruno Volpe mentre scriveva l’articolo Due pesi e due misure. Povera Chiesa. una sequenza di assurdita’ deliranti come quelle esposte in questo articolo non puo’ essere che il frutto di una sonora sbronza. vediamo in dettaglio.

il buon Volpe esordisce riportando il fatto di Genova, dove un sacerdote e’ indagato per pedofilia e spaccio di cocaina. fin qui tutto bene. dopo poche righe pero’ l’articolo prende una piega decisamente volpiana. vediamo. Volpe si chiede “Da che cosa dipende questo proliferare di preti pedofili? Non vi é un nesso diretto tra pedofilia e omosessualità, ma probabilmente nell’entrata in seminario non si é vagliato con attenzione sulle qualità del candidato.“. cerco di tradurre : se all’ingresso in seminario qualcuno si fosse posto il problema di capire se quel tal seminarista fosse omosessuale, ora non avremmo il problema di un prete pedofilo. Volpe fa confusione. lo voglio giustificare perche’ e’ lunedi e puo’ godere dell’attenuante della sbronza. non c’e’ nessun nesso tra omosessualita’ e pedofilia. puo’ accadere che coincidano nello stesso soggetto, ma e’ un puro caso. un omosessuale non e’ un pedofilo, cosi’ come un pedofilo non e’ necessariamente omosessuale. quante volte lo abbiamo gia’ spiegato a Volpe?

passato questo strafalcione ce ne presenta subito un altro. La chiesa secolarizzata ha “volato alto” (un modo pittoresco per dire “sorvolato”?) e, ovviamente, un attacco a testa bassa contro GPII : “La risposta migliore sarebbe stata quella di sospendere la beatificazione di Giovanni Paolo II ed accertare meglio le sue condotte davanti al crimine della pedofilia.“. Bruno Volpe, in perfetto stile pontifex, focalizza la sua attenzione sulla vittima prescelta, dimenticando che anche l’attuale Papa, ai tempi in cui era Cardinale, ha sorvolato e pure parecchio. come il Pastore Tedesco, molti Papi e Cardinali prima di lui hanno sorvolato. se Volpe vuole condannare, allora condanni il 50% del clero, non un solo Papa.

non contento Volpe se la prende con Don Gallo. “a Genova esiste tale don Gallo che scandalizza con teorie stravaganti e fuori della dottrina e del magistero, ma nessuno dalla Curia ha organizzato visite lampo.“. anche qui Volpe manifesta la sua sbornia domenicale facendo confusione. il buon Don Gallo fa il sacerdote. non sta a me dire se Don Gallo dice e fa cose giuste oppure sbagliate ma di una cosa sono sicuro : Don Gallo non ha commesso reati. se la curia non fa visite lampo la ragione, forse, risiedera’ nel fatto che non c’e’ bisogno di visite lampo. mettere Don Gallo sullo stesso piano di un prete pedofilo e spacciatore e’ puro killeraggio mediatico, pure di cattiva qualita’.

in ogni caso il nostro sguardo si posi benevolente su Bruno Volpe, dato che sappiamo che il lunedi e’ il giorno dedicato a smaltire le sbornie. confidiamo nel martedi’, sperando che gli articoli volpiani siano a minore tasso alcolico.

Questo articolo è stato pubblicato in Non meglio categorizzati il da .

Informazioni su sandro.storri

Progettista e sviluppatore di software precario (Sandro, non il software). Tipico prodotto delle periferie della capitale (aho!, che me 'mpresti na' sigaretta?). Appassionato di cinema e letteratura, usa l'italiano come un dialetto alternativo alla sua lingua madre, il romanesco. Sostiene la battaglia per i diritti civili anche se riconosce che spesso tratta la questione con degli incivili. Ha un pessimo senso dello humor e si vede, anche in questa breve biografia.

35 pensieri su “Pontifex. Povera Chiesa.

  1. diegopig

    Ci vorrebbe un bel test alcolemico ed eventuale ritiro della patente di navigatore web.
    L’unico mio timore è: se dal test alcolemico il Volpe risultasse così di suo, al naturale, senza alcoli aggiunti? 🙁

    Rispondi
      1. adminadmin

        Nulla che meriti di ricevere attenzione. Puro e semplice spam. Che ricorda, nei contenuti e nella forma, il Savonarola che ho lasciato “farneticare” in passato. Tutto qui 😀

        Rispondi
        1. Hiram Abif Autore articolo

          scusa, ma non sara’ il caso di dargli una mano? perche’ non indici un concorso tra tutti gli abbonati a pontilex? un bel concorso a scopo benefico dove tutti contribuiscono offrendo le loro migliori battute, che poi saranno girate al trolletto, che potra’ usarle senza neanche dover pagare i diritti d’autore. potresti intitolarlo, che so, una cosa tipo “anche lui ha bisogno di te. donagli una trollata per farlo sopravvivere”. ci guadagneremmo tutti. lui ci guadagnerebbe perche’ sarebbe finalmente un po ‘ originale, noi ci guadagneremmo perche’ potremmo finalmente leggere dello spam serio invece di quella roba noiosa che ci propina ogni giorno. che ne pensi?

          Rispondi
      1. AlbertoBAlbertoB

        Il trolletto è il solito che si aggira , anzi striscia ventre a terra qui intorno… Dato che più o meno abbiamo capito chi è , non posso esimermi dal lasciargli un saluto : mr. T. sei un coglioncello!
        😀

        Rispondi
          1. adminadmin

            Attenzione, gli strumenti poderosi Pontilessi tengono a freno i troll anonimi in autonomia… Senza bisogno di interventi divini o di oboli da pagare… 🙂
            Sono gli strumenti ad essere malvagi… 😆

          2. diegopig

            Allora hanno ragione le cassandre: la tecnologia prenderà il sopravvento!
            Ovvove ovvove! Ed il libevo avbitvio?

  2. pao

    nessun mistero!Gliel´avevo detto io di cambiare droga (naturalmente intendo la “noce moscata”, devo specificarlo ogni volta Volpastren???) ..ma lui fa finta di niente !
    Cmq Hiram, eSSi sono proprio al naturale…non hanno bisogno di prendersi sbronze, sono cosí e basta.

    Rispondi
  3. Davide

    Il signor Volpe è ancora più oltre il signor Di Pietro se mai si possa porre un’asticella per definire un limite.

    “Accanto al pastore generalmente ci sta il cane, pronto a correre dietro le pecore per farle marciare nei ranghi: “vero, oggi la visione buonista esalta solo il pastore Buono e per buono non intende fedele alla Parola, ma indulgente sino al lassismo. Il pastore, quello vero, usa anche il cane, che …”

    A parte grossi problemi di grammatica (“ci sta il cane”: vergogna!), abbiamo anche l’estensione di dominio della figura del Buon Pastore. Nella parobola, il “cane” non esiste, anzi:
    “E quando ha condotto fuori tutte le sue pecore, cammina innanzi a loro, e le pecore lo seguono, perché conoscono la sua voce.” Gv 10, 1-6

    Le pecore, stando al Vangelo, non hanno bisogno del cane perchè ” perché conoscono la sua voce.”

    E’ in arrivo il Vangelo apocrofico secondo Pontifello: il buon pastore col cane, l’adultera lapidata, il buon samaritano ucciso da un gruppo invasati non secolarizzati e la moltiplicazione del grado alcolico del vino della domenica.

    Rispondi
    1. Hiram Abif Autore articolo

      Davide, guarda che questo articolo di Volpe e’ pura arte. non per niente c’e’ di mezzo l’Emerito Babini… quelli mica stanno li a pettinare le bambole!

      Rispondi
    2. diego

      Gesù disse “Va, vendi tutto quello che hai e dai il ricavato a me”
      “Se uno ti percuote fagli querela, se uno ti schiaffeggia mandagli l’avvocato”
      “Padre, non perdonare loro e sterminali tutti perchè sanno quello che fanno”
      “Oggi vi do un comandamento nuovo: amazzatevi gli uni gli altri finchè ne resterà soltanto uno”
      “Non sono venuto a portare la pace, ma la guerra”
      “Odia io prossimo tuo con tutto il cuore e tutta l’anima, altrimenti dio si incazza”

      Rispondi
      1. FSMosconiFSMosconi

        “Due cose porta sempre con te: un saio e un ferro carico”
        “Il lusso più grave è quello altrui espresso. Di quello tuo inespresso fregatene pure”
        “Giudica se vuoi essere giudicato bene, se poi vieni giudicato querelali”
        “Ogni potere viene da Dio, tranne quello che meno ti fa comodo”
        “Rallegrati del nemico caduto, manda a fan’ chi si rallegra delle tue cadute”
        “Il pastore lascia tutte le novantanove pecore per cercare quella smarrita. E per sicurezza si porta appresso pure un canne mozze di precisione”
        “La Mia Ira arderà fortemente… praticamente sempre, non ho preferenze”
        “Grandi sono le Mie schiere. Dovresti poi vedere l’armeria pesante che bei gioiellini”
        “E Dio disse: Al mio tre scatenate l’Inferno
        “E allora Gesù scaraventò il banco dei venditori oltre le mura di cinta, diede un colpo al rabbino, un pugno e un calcio agli stinchi. Poi prese le sue beretta e disse: Questo è il mio piombo, prendetene e mangiatene tutti…”
        “…Allo stesso modo prese il B.A.R. e disse: Questi invece sono i miei Fullmetal Jacket, offerti in sacrificio per voi

        Rispondi
  4. FSMosconiFSMosconi

    Il tiolo è “Due pesi e due misure. Povera Chiesa”… a chi sti sta riferendo Carletto: al fatto o al suo sito? ):D 😉

    Rispondi
  5. giuxGiux

    peccato che il sacerdote in questione non sia indagato per pedofilia…
    ma per aver indotto minorenni alla prostituzione e aver ceduto loro della cocaina.

    Mi pare tanto il motivo per cui è indagato pure Berlusconi.. ma non ho visto su pontifex un articolo in cui si dice che Berlusconi è indagato per pedofilia!

    Rispondi
  6. Ale CrAle Cr

    Il coinvolgimento di Ratzinger nei casi di pedofili coperti e nascosti dalla Chiesa, al tempo in cui era ancora Cardinale, sono ben documentati e noti: tra tutti, il bellissimo (quanto disgustoso) dossier Sex Crimes & Vatican (http://www.bispensiero.it/index.php?option=com_content&task=view&id=201&Itemid=34&limit=1&limitstart=1) che ha aperto il “cassetto degli orrori” su quello accaduto in Irlanda negli ultimi 60 anni.
    Il suo coinvolgimento (e quello di Bertone) è dimostrato dai documenti pubblicati, per i casi americani riguardanti i 200 bambini abusati da padre Lawrence C. Murphy, dal New York Times (http://documents.nytimes.com/reverend-lawrence-c-murphy-abuse-case#document) e girati su vari siti, anche italiani (tra cui l’articolo comparso sul Corriere della Sera: http://www.corriere.it/cronache/10_marzo_25/pedofilia-vaticano-abusi-usa-ratzinger-papa-new-york-times_4a4c6cda-37d7-11df-821f-00144f02aabe.shtml). I documenti riportati mostrano le fire (autografe) di Bertone e Ratzinger in cui impongono alla diocesi di “padre” Murphy di mantenere tutto sotto segreto (pure il processo interno).

    Insomma: chi è senza peccato scagli la prima pietra, per dirla alla Cattolica.

    Rispondi
    1. adminadmin

      Ale il filtro considera automagically “pericolosi” i commenti con due link… Di solito li approvo immediatamente. Ma tu hai “beccato” proprio il momento in cui ero in treno 🙂

      Rispondi
  7. StayRelaxed

    Aggiungo, scusate, che Foxy non è degno di baciare i piedi di don Gallo, un prete che da anni accompagna gli ultimi sulle strade.
    In un suo libro dice che non aveva tempo di fare teologia perché aveva troppo da fare con la sua unità mobile fuori tutta la notte a Genova. E’ uno decisamente eccessivo, sono d’accordo. Come Foxy però. La differenza è che don Gallo lo fa per fare del bene alle persone (in nome di Cristo), Foxy per la dottrina (in nome della Santa Sede)!

    Rispondi

Rispondi