Bruno Volpe tira il sasso…

… e poi nasconde la mano.

nell’articolo Si baciano per strada, ma nessuno interviene, articolo peraltro non commentabile per il suo contenuto omofobo, Bruno Volpe risponde alla mia proposta di discussione pubblica su temi come l’omofobia, l’antisemitismo, il razzismo.

una proposta, tra l’altro partita da lui, dato che in tempi passati aveva espresso il desiderio di incontrarmi e dibattere con me. ora sembra che il buon Volpe abbia cambiato idea, come fanno alcuni bambini che prima tirano i sassi e poi nascondono la mano.

il buon Volpe scrive :
…un amico massone mi invita a dibattere con lui.
Ben lieto, ma come si fa davanti a certi pezzi di tal Simone che mi insultano e dileggiano senza alcun ritegno e senza nemmeno scusarsi?

caro Bruno Volpe, si, ti invito a dibattere i temi che ti ho indicato, pubblicamente, davanti ad una telecamera, civilmente. come ti ho gia’ detto discuteremo di questi temi e non di cose personali.

e poi, chi ti ha insultato? io? per cosa? per aver espresso la mia opinione? per aver detto la verita’? da quando in qua esprimere una opinione e’ un insulto? vuoi usare due pesi e due misure? se per te dire che gli omosessuali sono degli animali che andrebbero arrestati, magari dopo essere stati bastonati, e’ una opinione, perche’ per me dire che la visione pontifexiana della religione cattolica e’ una visione malata e blasfema non puo’ esserlo?

perche’ il tuo sodale Carlo Di Pietro puo’ tranquillamente insultare la mia compagna dicendo fa “il mestiere piu’ antico del mondo” sui viali ed io non posso dire che voi siete degli omofobi antisemiti razzisti?

io non ho insultato nessuno, tantomeno te. di cosa dovrei chiederti scusa? semmai tu dovresti fare un esame di coscienza e renderti finalmente conto che le idee che proponi e sostieni sono idee di intolleranza, odio e divisione. dovresti essere tu a chiedere scusa alla tua coscienza.

in ogni caso la mia offerta e’ sempre valida. ti propongo un incontro pubblico, davanti ad una telecamera, per dibattere argomenti come omosessualita ed omofobia, antisemitismo e razzismo. il video sara’ pubblicato su youtube in modo che tutti possano farsi la loro opinione, liberamente.

hai il coraggio delle tue idee? dimostralo.

a proposito… io mi chiamo Sandro, non Simone.

Questo articolo è stato pubblicato in Non meglio categorizzati il da .

Informazioni su sandro.storri

Progettista e sviluppatore di software precario (Sandro, non il software). Tipico prodotto delle periferie della capitale (aho!, che me 'mpresti na' sigaretta?). Appassionato di cinema e letteratura, usa l'italiano come un dialetto alternativo alla sua lingua madre, il romanesco. Sostiene la battaglia per i diritti civili anche se riconosce che spesso tratta la questione con degli incivili. Ha un pessimo senso dello humor e si vede, anche in questa breve biografia.

24 pensieri su “Bruno Volpe tira il sasso…

  1. S_Raffaele

    ma cosa si può pretendere da uno che si definisce di religione cattolica e mette nella bocca di un ex prete rincoglionito dall’età parole come pedofilia= dio che permette il male per il bene? Cosa si può pretendere da un “vero” cattolico che sa strumentalizzare la sua “religione” solo per secondi fini politici? Cosa si può pretendere da qualcuno che legge pezzi di una conversazione riportata da terzi e per di più stralciata? Io so che pretenderei da lui: che se ne vada all’inferno ( uso parole da cattolicuccio bravo) portando con sè tutta la sua risma di don fascista e pseudo-giornalista omosessuale represso!

    Rispondi
  2. paopao

    oh, non preoccuparti Hiram é un classico pontifeSSo quello di essere perennemente offesi! Non é che devi insultarli, prenderli a male parole..a volte basta che tu non sia daccordo con i loro deliri e manie di grandezza che giá si sentono feriti a morte….Sono narcisissime creaturine permalose!

    Volpastren, pregheró per la tua brunissima animuccia, ma solo un pochino..mika che mi diventi rosso… e io poi come faccio darti del nazi?Zig-ail neh?
    ):D

    Rispondi
    1. AlbertoBAlbertoB

      Devo dire che questa volta concordo , bisogna valutare caso per caso.
      Ad esempio qualche volta i rei di pedofilia li si potrebbe mettere in un’ospedale psichiatrico , all’interno di una cella imbottita di 2 metri x 2 e lasciati lì vita natural durante. Altre volte li si potrebbe legare con una corda ad un razzo e mandarli nello spazio a respirare aria buona. Magari li si potrebbe portare al Polo Nord e lasciarli in mezzo alla neve in bermuda e infradito con una bella birretta fresca in mano. Oppure li si potrebbe depositare in mezzo all’oceano con pinne fucile ed occhiali a afre amicizia con gli squali.
      Bisogna valutare , caso per caso.

      Rispondi
  3. diego

    poveri pedofili… come si fa a mandarli in carcere, un ambiente non adatto a loro?? poveri ed indifesi pedofili… come si fa a costringerli in uno spazio ristretto con altre persone che vorrebbero farli a pezzi?? in fondo non hanno fatto nulla di male…!!!
    Poveri poveri stupratori di bambini… Però, sti bambini, piccoli indemoniati al servizio di Satana incapaci di non provocare gli adulti!!!! non potrebbero essere arrestati loro??? o messi in orfanatrofi rigorosamente cattolici con tanti preti che si prendono cura di loro?? Povero pedofilo che viene linciato se per strada palpeggia una bambina… e per gli omosessuali che si scambiano effusioni non fa niente nessuno!! Come si fa a soppravvivere ad una simile ingiustizia?? Un modo ci sarebbe: potrebbero comprarsi un vibratore a forma di crocefisso e farsi chiavare da Gesù.

    Rispondi
    1. diegopig

      Come si fa a soppravvivere ad una simile ingiustizia?? Un modo ci sarebbe: potrebbero comprarsi un vibratore a forma di crocefisso e farsi chiavare da Gesù.

      Ma fare così sarebbe satanico.
      Trombarsi un chirichetto, invece, è approvato dalla chiesa.

      Eh, anche tu, scivolarmi su queste ovvietà! 😀

      Rispondi
      1. diego

        oh… mi ero confuso dal fatto dei vibratori di qualche giorno fa!!! Ma daltronde nella bibbia non c’è scritto che non si piò infilarsi un vibratore dietro

        Rispondi
          1. petrus

            Mi raccomando, che sia scritto chiaramente sull’etichetta del concilio: D-O-G-M-A-T-I-C-O! (Anzi, facciamo “dommatico” che fa più Ottocento!)

          2. diego

            tanto poi se la girano come vogliono: se non sono d’accordo diranno che era un concilio pastorale.

        1. diegopig

          Ma daltronde nella bibbia non c’è scritto che non si piò infilarsi un vibratore dietro

          Come no? Era l’undicesimo comandamento: “Non avrai altro orifizio se non la babigia”.

          Poi si sa com’è la storia, Mosè stava scendendo con ‘ste tre tavole di comandamenti che pesavano un disastro, ha inciampiato e una (la terza, con i comandamenti dall’11 al 15) è caduta e sè spaccata.
          Mosè ha bestemmiato. Dio lo ha sentito e lo ha preso a schiaffazzi per un paio d’ore.

          Ecco perchè era così incazzato quando è sceso e ha visto il vitello d’oro.

          Rispondi
          1. diego

            oh… ma allora abbiamo dei comandamenti che non si sono mai diffusi. E poi per quel che ne so, Mosè si incazzo col popolo perchè lo avevano eslcuso dal Rave.

          2. diegopig

            Certo che ci sono dei comandamenti sconosciuti.
            L’undicesimo te l’ho riferito.
            Probabilmente c’è qualcosa anche a proposito del concilio, ma vallo a sapere. 😀

  4. giuxgiux

    ha detto anche che i gay provocano e se ci scappa una bastonata è normale.. io in faccia a lui la darei la bastonata… provoca… se ci scappa… spero di centrarlo 😀

    Rispondi
  5. diego

    Come ben noto, il peccato per essere tale, necessità della volontà di scegliere il male. Se il pedofilo non agisce deliberatamente per offendere Dio e il prossimo, ma spinto da un impulso patologico, non vedo il fatto peccaminoso, con ogni umana comprensione per la vittima

    Ma a sto punto mi chiedo chi sia la vittima! E anche il peccatore.

    Rispondi
  6. francesco t

    volpe troverà mille e cento scuse pur di non parlare dal vivo. e francamente, l unica nota positiva è che mettendo il video su youtube certa gente si accorgerebbe dell odio assurdo e irrazionale , patologico, che contraddistingue lui e pontifess.
    ma quanto all utilità del dibattito…non so. sarebbe come dialogare con …un animale privo della capacità di comprendere ciò che gli viene detto. l animale abbaierà,miagolerà, ruggirà,ecc, ma non capirà ciò che gli viene detto e risponderà dicendo tutt altro.
    ma dimostrare le porcherie pontifesse , e quanto siano in contrasto con il cattolicesimo e con la stessa cristianità, per non citare i contrasti scientifici, beh, quello proprio non avrebbe prezzo.

    Rispondi
    1. Hiram Abif Autore articolo

      non c’e’ problema! purche’ dica la sua. io di certo non gli impediro’ di dire quello che pensa. poi se ne dovra’ anche assumere la responsabilita’.

      Rispondi

Rispondi