A Bruno Volpe… con tutto il mio disprezzo

Leggo l’articolo di Bruno Volpe (http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/7614-due-pesi-e-due-misure-povera-chiesa) in cui si domanda, pacificamente … da dove derivi tutto questo proliferare di preti pedofili? e ovviamente la risposta è GPII (miiiiiiiiiii se gli rode che l’han fatto beato, miiiiiiiiiiiiiiii). Che poi speigatemi un attimo: GPII è eretico, CdP e Volpe lo credono… poi don Stanzione scrive un libro si GPII e gli angeli… ora o don Stanzione (che sappiamo tutti essere il direttore spirituale di CdP) si è rinbambito, o cerca di mangiare sulla scia della beatificazio di GPII come molti stanno facendo, o GPII non è eretico… Chi sà parli…
Procedo nella lettura:

…ma a Genova comunque, si usano due pesi e due misure. Il parroco presunto pedofilo arrestato, sospeso e giudicato “vergogna”, in base al principio evangelico del non giudicare, complimenti…

Parla proprio chi, nella sua infinita misericordia ha sempre tenuto a mente questa cosa, vero Brunello? Quando dicesti che sarebbe stato meglio per Vendola se sua madre avesse abortito… lì non stavi giudicando vero? quando nella tua infinita ignoranza chiami deicidi gli ebrei, lì non stai giudicando? ma potremmo continuare all’infinito…

Ma la cosa che più rattrista e che evidenzia quanto malata sia la mente di questo poveretto che spara, scusate il termine, cazzate a raffica viene ora:

…Chiediamoci: a Genova esiste tale don Gallo che scandalizza con teorie stravaganti e fuori della dottrina e del magistero, ma nessuno dalla Curia ha organizzato visite lampo. Scandalizza anche lui e forse di più [rispetto al parroco presunto pedofilo arrestato, ndr.], ma il modernismo e il politicamente corretto impongono di far finta di nulla…

Solo un deficiente (nel senso etimologico del termine) può arrivare ad equiparare l’abuso fisico perpetrato su un bambino alla diffusione di false dottrine (dove Brunello tu e il tuo sito mantenete un’ottima posizione – a proposito li hai imparati i sette sacramenti, o ancora non li sai?).
Sai Brunello, ogni volta scopro sempre di più quanto la tua ignoranza, tanto teologica quanto liturgica e scritturale, sia sconfinata e mi rattristo. Ma ora, davanti a queste affermazioni… davvero sei raccapricciante. Davvero sei osceno. Davvero sei immondo.
Dire che la diffusione di false verità di Fede è più grave di un abuso su un bambino è inumano, diabolico, satanico.

Da questo sapranno che siete miei figli… se vi amerete gli uni gli altri come io ho amato voi

Guai a colui che dà scandalo ad uno di questi piccoli, meglio per lui che si attaccasse una macina da mulino al collo e si gettesse nel fiume…

 

Posso dirlo con certezza Brunello: tu sei tutto, fuorchè cattolico.

Con tutto il mio disprezzo

Simone

9 pensieri su “A Bruno Volpe… con tutto il mio disprezzo

  1. FSMosconiFSMosconi

    Che Volpe avrebbe sfruttato la beatificazione era prevedibile, che nel mentre avrebbe detto “nel privato” l’esatto opposto pure.
    Per il resto sono talmente basito e schifato dai PontifeSSi che quasi non ci faccio più caso. 😐

    Rispondi
  2. adminadmin

    Ed un trollone da Trento ha provato a commentare pure qui … Che strano, il suo commento è stato filtrato automagically 😉

    Si è firmato “yuyu” poverello… Davvero disperato il trollone 😀

    Rispondi
  3. StayRelaxed

    Lo sai che puoi essere querelato? Si perché dire “osceno” e “immondo” è gravissimo. Dire ad un omosessuale “vergogna della razza umana” rientra nei limiti della libertà di espressione. L’ha detto Carnevale!
    Sono malati e io ho cominciato a ignorarli, tanto non si cava sangue dal muro. Quando comprenderanno alla fine della loro vita terrena quanto male hanno fatto e quanto poco sia valsa tutta la loro sana aderenza alla dottrina, sarò un gran brutto giorno per loro. E io non riderò, perché sono una persona buona e non ho dentro quella cattiveria da repressi che hanno loro, convinti seriamente che ciò faccia piacere a Dio. Perché sono proprio convinti! Cominciano a farmi pena, che vita di merda, costantemente incazzosi e pieni d’astio.
    C’è tanta gente che merita molto di più il nostro tempo e i nostri sforzi!

    Rispondi
  4. Davide

    Invasamento da verità rivelata, protetto dal muro della “verità che ha sempre tanti nemici”.
    Chiuso, incapace di evolversi, cortocircuitato nelle sue stesse contraddizioni e alla fine svalvolato.
    Eppure la varietà e l’adattamento è cio che rende questo pianeta vivo.

    Rispondi
  5. paopao

    io, nella mia infinita ingenuitá non capisco una cosa:
    perché s´impegnano con una foga incredibile a minimizzare il delitto di pedofilia, il delitto di stupro, le violenze carnali…ma si accaniscono vergognosamente e smisuratamente contro gli omosessuali?

    mboh! proprio vero che sono degli infelici.

    Rispondi
    1. S_Raffaele

      sai è da anni che me lo chiedo. Credo sia un archetipo. Almeno questa è la spiegazione che mi sono dato. Ovviamente legato al maschio eterosessuale non sviluppato sessualmente: da questo si evince anche perché due donne fanno meno scandalo per Strazy…è una questione in questo caso di gente che ha letto, ma non ha capito un bip!

      Rispondi
  6. giuxgiux

    Mi associo nel disprezzare Bruno Volpe… che i suoi articoli sembrano scritti da un invasato demoniaco psicotico!
    Tra l’altro oggi con questo:
    Una pagliacciata di manifestazione. Siamo seri. Omofobia: la stessa parola non ha senso e comunque viene utilizzata in modo improprio Stampa
    Non ha perso occasione di farci vedere quanto è stupido, ignorante e cattivo.
    Buona giornata Volpe! Spero che verrai trattato con la stessa gentilezza con cui tratti gli altri!
    Giuseppe

    Rispondi

Rispondi