foxy e il suo odio nei confronti dell omosessualità e degli omosessuali

Bruno Volpe, da quando ha praticamente la piena visibilità su pontifex(mentre prima apparivano i suoi scritti solo occasionalmente) ha rincarato la dose.

Quelli che definiscono “articoli” sembrano sempre più deliri di onnipotenza e di odio generati da una belva che non sa controllare la propria ira.
Considerata l enorme quantità di odio espresso nei suoi “deliri pontifessi” , e la forma di tale odio, non mi preoccupo di identificarlo appunto come ODIO PATOLOGICO.
Perché già l odio di per sé è un male psicologico, per se stessi e per gli altri.

Ma l odio patologico è ancora più profondo, è un odio che perdura da tempo e nel tempo , un odio senza ragione che lede alla persona stessa(perché odiare fa molto male alla psiche e alla mente della persona) e a chi viene preso di mira dal soggetto in questione, in questo caso bruno volpe, che, sappiamo bene, ogni giorno non spreca tempo per odiare e istigare all odio nei confronti , praticamente, del mondo intero.

Fatta tale premessa, arriverei al punto: l argomento omosessualità, argomento che volpe si garantisce il diritto giornaliero di giudicare, condannare, offendere, umiliare, odiare, disprezzare, ecc.
iI tutto non riferito alla sola omosessualità ovviamente, ma anche agli omosessuali stessi.

Mi accingo quinti a commentare gli articoli più recenti di volpe riguardo l omosessualità.

Del resto, la sostanza non cambia di molto, anche se più il tempo passa più l odio si propone più forte. Quasi rimpiango i tempi in cui gli articoli sull’omosessualità li scriveva cdp. Anche se in varie occasioni cdp stesso ha fatto strafalcioni enormi sull argomento, così come Stanzione per esempio, volpe al confronto è un concentrato di cattiveria, che assolutamente non può identificarsi come atteggiamento cattolico ne tanto meno cristiano, a prescindere che si consideri l ATTO omosessuale un peccato o meno.

http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/7346-padre-cantalamessa-abusivamente-cancella-sodoma-e-gomorra-e-il-diluvio-universale-complimenti–la-deriva-continua-negare-anche-una-sola-verita-di-fede-equivale-a-dare-del-bugiardo-a-dio-intervenga-la-santa-sede

Iniziamo da qui.
l argomento principale NON ERA l omosessualità, eppure, volpe, riesce a infilarcela ugualmente.
Per lui ogni occasione è buona per condannare l omosessuale o l omosessualità.

Se quello che egli afferma fosse vero, significa che in un sol colpo ha detto che la storia di Sodoma e Gomorra annientate per il peccato di sodomia fu una barzelletta

In effetti, si , è una barzelletta, per come la racconti TU, foxy.
Iniziamo partendo da COSA sia la sodomia: il termine sodomia non vuol dire necessariamente solo sesso anale(di certo non vuol dire sesso omosessuale), poiché il termine racchiude OGNI atto “peccaminoso”
che risiedeva in quelle città. sodomia infatti racchiude nel suo significato anche la zoofilia, e la masturbazione, per esempio.
Proseguendo, bisogna per forza aggiungere che Sodoma e Gomorra NON furono distrutte ” a causa dell’omosessualità”, e ciò è sostenuto ormai da tutti i teologi. assolutamente.

Anche perché, papa e catechismo alla mano, l omosessualità in sé non può e non deve esser considerata peccato, poiché non lo è.
Sodoma e Gomorra furono distrutte , a sostengo dei teologi, a causa della mancanza di ospitalità, in primis, e in seguito allo stile di vita generalmente promiscuo(di certo Sodoma e Gomorra non erano famose per la fedeltà e per i rapporti stabili e monogami) , oltre che al gioco d azzardo,all alcool, all’avidità, allingordigia e via dicendo.
Dire che vennero distrutte a causa dell omosessualità è una barzelletta vera e propria, quindi.

San Paolo scherzava e diceva il falso parlando della omosessualità come castigo di Dio

Sicuramente s paolo non scherzava.

Tuttavia, a dire il falso sei proprio tu, foxy, poiché s paolo MAI ha definito l omosessualità come castigo di Dio.
Si ritorna al fatto che l omosessualità non è considerata peccato, nel cattolicesimo.

Essere omosessuali non è quindi un castigo di Dio e non è un peccato.
C è da dire tuttavia che s paolo descrive comunque delle città in cui non vi sono rapporti fedeli, stabili, monogami e tranquilli. Descrive città sessualmente promiscue, in pratica con orgie e sesso fine a se stesso senza alcun tipo di sentimento , amore men che meno.Ciò vale sia per rapporti etero che per rapporti omosessuali.Di fatto, in tutta la bibbia mai viene citato l amore omosessuale, e mai viene citato il rapporto fedele e stabile omosessuale.

Ma si prende come unica ragione di condanna per gli omosessuali una descrizione di rapporti promiscui qua e là.

Quindi come si potrebbe associare tale rappresentazione alla relazione stabile e fedele di due omosessuali? il contesto è totalmente diverso.
La bibbia ovviamente non poteva parlare o citare l omosessualità come orientamento sessuale, e nemmeno l amore omosessuale e i rapporti stabili omosessuali, poiché non erano temi conosciuti(nemmeno la parola omosessualità era conosciuta!) ne socialmente ne scientificamente.
Del resto, si diceva che la terra fosse al centro dell universo e che il sole girasse attorno ad essa. e sappiamo tutti invece come stanno le cose.
Comunque, tralasciando questa mia riflessione sulle contraddizioni paolesche, bisogna anche ricordarsi che s paolo ha fatto curiose affermazioni anche sulla donna:
1-Corinzi
11, 3
Voglio però che sappiate che di ogni uomo il capo è Cristo, e capo della donna è l’uomo, e capo di Cristo è Dio.

(ergo la donna è inferiore all uomo)
1-Corinzi
14, 34
Come in tutte le comunità dei fedeli, le donne nelle assemblee tacciano perché non è loro permesso parlare; stiano invece sottomesse, come dice anche la legge.

(la donna, in quanto inferiore, non ha nemmeno il permesso di parlare in assemblea O.o)

1-Corinzi

11,8

E infatti non l’uomo deriva dalla donna, ma la donna dall’uomo; né l’uomo fu creato per la donna,
ma la donna per l’uomo.

(la donna è inferiore quindi , un oggetto dell uomo)

1-Cor.

14,35

Se vogliono imparare qualche cosa, interroghino a casa i loro mariti, perché è sconveniente per una
donna parlare in assemblea. Forse la parola di Dio è partita da voi? O è giunta soltanto a voi?

(la donna è inferiore e l unico modo per imparare qualcosa è chiedere ai mariti; donne, non vi crederete mica uguali agli uomini eh?)
Efesini
5, 22
Le mogli siano sottomesse ai mariti come al Signore; il marito infatti è capo della moglie, come anche Cristo è capo della Chiesa, lui che è il salvatore del suo corpo. E come la Chiesa sta sottomessa a Cristo, così anche le mogli siano soggette ai loro mariti in tutto.

(la donna è una serva dell uomo, niente di più, niente di meno)

TUTTAVIA, di fronte a tali parole , l ipocrita dice “bisogna interpretarle”, mentre di fronte alle frasi scrause e ambigue sull’ omosessualità, no, QUELLE vanno prese alla lettera. in altre parole, se si prende alla lettera quella parte di s paolo, va presa anche alla lettera la sua visione sulla donna. eppure, la chiesa oggi si discosta TOTALMENTE da tale visione della donna. ergo, abbiamo un problema di incoerenza e ipocrisia. Poiché si segue alla lettera solo ciò che fa comodo, e si interpreta solo ciò che si vuole interpretare.
Ma la constatazione è semplice: TUTTA la bibbia è da interpretare, partendo dal fatto che è stata scritta in un contesto socio culturale totalmente differente dal nostro.
e s paolo non fa eccezione.

Considerando poi che è un uomo, e gli uomini non sono perfetti.

Molti si appigliano al fatto che fosse “ispirato da Dio”, ma ciò rivela un incongruenza: quindi Dio avrebbe ispirato s paolo a scrivere che la donna è un essere inferiore, quasi un oggetto dell uomo e che va trattata come tale? non è quello che ci ha insegnato Gesù.

Quindi chi dice la verità? Gesù? s paolo?è una contraddizione enorme che non può essere ignorata.

comunque, dopo questa mia LUNGA considerazione, continuiamo i “deliri pontifessi”.

Intanto a Roma l’onorevole Concia, nota lesbica dichiarata, é stata insultata da un gruppo di scalmanati.

Gli insulti vanno biasimati, ma Concia come altri gay, con il loro turpe esibizionismo, la loro abominevole esistenza contraria alle decenza e alla morale, questi insulti se li vanno a cercare perché provocano e istigano.

Nella sensibilità umana vedere due uomini che si abbracciano o due donne, può causare ribellione e disgusto.

E allora vogliono capovolgere l’etica normale con quella degerenetata?

Se lo scordino. Preghiamo per la conversione degli omosessuali.

Ahi ahi, qua si cade nell’offesa ignorante , anti cristiana/cattolica e diffamante. partiamo con l affermazione “gli insulti vanno biasimati”. probabilmente, se l offesa fosse stata al papa , o a de Mattei, FORSE, e dico FORSE, avrebbe detto “gli insulti vanno CONDANNATI”.
MA QUESTA è una mia ipotesi personale..un pensiero a voce alta insomma.

ma Concia come altri gay, con il loro turpe esibizionismo,

Esibizionismo?turpe?ora, non vorrei dire, ma non mi sembra che il “tenersi per mano” sia turpe esibizionismo”. O forse foxy vuole togliere il diritto (SOLO AI GAY OVVIAMENTE) di tenersi per mano?
E se a tenersi per mano fossero due fratelli o due sorelle?perché è possibile eh.
A ogni modo, il turpe esibizionismo a cui si appella foxy al massimo può esser “limonare assiduamente”, o “simulare un amplesso sessuale”, o “denudarsi”, o simili. Quello vale anche per gli etero, a cui diresti volentieri (in quei casi)ma trovatevi una stanza!
Ma il tenersi per mano? o “peggio”, un bacetto(che comunque non è il caso della concia)?, no , mio caro foxy. quello non è esibizionismo.

Quello è affetto, semplice e puro.Un affetto chiamato amore, che non può essere rinchiuso in gabbia.
e che foxy lo voglia o no, niente e nessuno può impedire a una coppia gay di  tenersi per mano, di darsi un bacetto.
è un diritto inalienabile, un diritto degli esseri umani e dei cittadini,e tu , foxy caro, non puoi privarlo a nessuno.
Anzi,c è da dire che se una persona si tiene per mano, si abbraccia o da un bacio al compagno, se qualcuno li offende è quest ultimo in torto, non loro.

Ed è inutile che tu, volpe, ti ostini ad affermare il contrario, poiché non solo non puoi cambiare la cosa, ma sei in torto pure tu.

la loro abominevole esistenza contraria alle decenza e alla morale

Ecco, qua foxy casca male.
In una sola riga ha espresso un odio che traspare di omofobia, ma che risulta essere anche contro la dottrina cattolica e contro il credo cristiano.
Considerando infatti che l omosessualità non è un peccato di per sé, e che quindi la persona omosessuale non è un peccatore in quanto omosessuale, la sua affermazione è inesatta quanto offensiva .
Difatti la nostra esistenza(eh si, anch io sono un abominevole essere mostruoso contrario alla decenza e alla morale) è data e voluta da Dio,pertanto considerarla abominevole è un offesa alle creazioni di Dio.
affermare poi che la sola esistenza dei gay è contraria alla decenza e alla morale è un affermazione totalmente sparata a caso.
La sola esistenza dei gay come può esser contraria alla decenza? in che modo?
foxy forse avrebbe voluto dire “la loro abominevole ostentazione è contraria alla decenza e alla morale”.
ma anche qui il problema rimane:

poiché
1- non si tratta di ostentazione, ma di vivere la propria vita affettiva in piena libertà, come sancito dai diritti umani e dalla nostra costituzione.Come già dimostrato.
2- la decenza e la morale è puramente soggettiva; dovrebbe dire “è contraria alla MIA IDEA di decenza e morale”, poiché in Italia e in Europa(ma anche in altri luoghi di eguale civilizzazione) la morale e la decenza comune non esclude un abbraccio, un bacetto o il tenersi per mano di una coppia gay; pertanto, ancora foxy è in torto.

questi insulti se li vanno a cercare perché provocano e istigano.

Perfetto.
Ora sappiamo quindi che tenersi per mano, darsi un bacetto o abbracciarsi tra due persone dello stesso sesso vuol dire “cercarsi gli insulti, provocare le persone e istigarle a molestarci verbalmente offendendoci”.
Ma ciò vale anche per gli etero? perché ci sono ragazze etero che danno la mano all’amica, ci son ragazze etero che danno bacetti all’amica, ci son ragazze etero che si abbracciano tra loro. Ci sono anche ragazzI etero che si abbracciano tra loro.

soprattutto familiari. Vedere quindi due persone dello stesso sesso che fanno uno degli atti sopraelencati mi da il diritto di gridargli “finocchi/ricchioni/lesbiche/ecc di M…a, dovevano bruciarvi nei forni!”.
oppure, anche stavolta, foxy si riferisce SOLO ai gay?
lo so lo so, è una domanda retorica.
mi immagino già il volpone…che va in giro a stanare i gay e le lesbiche in atteggiamenti affettuosi.
“hey voi, mostri abominevoli, smettetela di attentare alla mia idea di decenza e morale!”.

Nella sensibilità umana vedere due uomini che si abbracciano o due donne, può causare ribellione e disgusto.

E allora vogliono capovolgere l’etica normale con quella degerenetata?

cosa cosa cosa?nella sensibilità UMANA?ma, foxy caro…non ti sembra di esser…uhm…TROPPO superficiale?vuoi dire che per tutta l umanità vedere due uomini o due donne che si scambiano affetto può causare disgusto e ribellione??
ma ne siamo sicuri sicuri? a conti fatti, se fosse così, vorrebbe dire che la maggioranza dell’ umanità avrebbe offeso qualunque gay abbia visto in atteggiamenti dolci.
eppure, si riscontra che tale ribellione offensiva, così come il disgusto, parta solo da una stretta minoranza!
del resto, la sensibilità è anch’ essa soggettiva, e nessuno ha la medesima sensibilità di fronte a certe cose.Rimane il fatto che la maggioranza degli esseri umani è assolutamente più tollerante di quanto voglia farci credere il volpone.
del resto, la realtà concreta è decisamente più rappresentativa dei deliri pontifessi.
anche per quanto riguarda l etica, essa varia da soggetto a soggetto, e non si può definire un etica generale in questo contesto.
al massimo, potrebbe corrispondere all’ “etica dei conservatori cattolici”, o alla “sensibilità dei conservatori cattolici”.in quel caso niente da dire.son conservatori cattolici, e pertanto hanno quell’ etica lì.discutibile, ma è la loro personalissima etica.

insomma, in poche righe foxy riesce sempre a sorprenderci. offese, odio, anatemi, istigazione all odio… abbiamo solo l imbarazzo della scelta. ricordo che fino a pochi articoli fa, volpe aveva anche istigato a render REATO l omosessualità. e più di una volta. diciamo che purtroppo la carità cristiana con foxy il 99% delle volte lascia sempre a desiderare… ma forse non so, lui potrebbe esser così conservatore da basarsi sul levitico. perché il tono del suo odio, delle sue parole ricorda abbastanza quelle condanne passate, che sembravano uscite da un film di Quentin Tarantino. insomma, ormai lo conosciamo, ma quando è troppo a me non va di stare in silenzio. per tale motivo voglio sottolineare una cosa: caro foxy, io, francesco, gay con una famiglia splendida e un fidanzato splendido, se voglio uscire con quest ultimo e dargli la mano, baciarlo , o abbracciarlo, LO FACCIO. ciò attirerà insulti?forse.
dipende dal luogo, da chi incontro per strada e dalla personalità di chi mi vede.
ma sai una cosa? ne tu ne nessun altro potrete ingabbiare il mio cuore, non potrete costringermi a chiudere il mio amore in un cassetto, non potrete mai impedirmi di vivere libero il mio amore con chi amo.
non avete alcuna voce in capitolo sulla mai vita, sul mio amore, sul mio essere libero.Nessuna. Ci potete offendere, ci potete picchiare, ma non cambierà nulla. i gay e le lesbiche esistono da sempre e sempre esisteranno, e continueranno a lottare per la propria libertà.

concludo condividendo un link che mostra la storia vera(portata su pellicola) di Mary Griffith, una conservatrice evangelica che,alla scoperta che suo figlio Bobby era gay, cercò di curarlo, di chiedere a Dio di farlo guarire, portandolo a sedute psichiatriche e religiose, ossessionandolo dall’ idea che la sua esistenza come omosessuale fosse abominevole e oscena agli occhi di Dio. il risultato fu, purtroppo, il suicidio del figlio. fu allora che Mary iniziò a leggere il diario di Bobby, ad ascoltare ciò che prima non aveva mai voluto nemmeno provare a capire. fu allora che Mary capì che Bobby non si è suicidato a causa dell’ omosessualità; che non era il volere di Dio che Bobby si suicidasse, ma l ignoranza sua e della chiesa(o meglio, di alcuni esponenti della chiesa) sui gay. questa storia dovrebbe far comprender a persone come foxy che le loro parole sono ciò che hanno causato la morte di giovani ragazzi gay. dovrebbero comprendere che tali parole hanno rovinato e rovinano tutt’ ora gay minorenni e maggiorenni. dovrebbero comprendere che tali parole distruggono l anima delle persone che loro si ergono a condannare e giudicare a priori. eppure, molte di queste persone non si fermano a pensare, non si fermano ad ascoltare. continuano imperterriti a giudicare, a condannare, a puntare il dito , a ledere la loro dignità e a spezzare l anima fragile che queste persone possono avere, fino a romperla del tutto. non siete stanchi, di tutto questo odio?
non siete stanchi di condannare qualcuno che non avete mai visto, ne conosciuto?
non siete stanchi di cercare di spezzare l anima di giovani e non?
prima di giudicare, prima di condannare, vorrei tanto che queste persone avessero impressi nella mente i volti dei bambini,ragazzi e adulti cui potrebbero spezzare l anima. quando io leggo certe offese, certi commenti ,tutto questo odio insensato , non posso fare a meno di pensare ai minorenni gay e lesbiche che esistono e che esisteranno nel nostro mondo. non posso fare a meno di pregare affinché loro non vengano mai colpiti da queste lame di odio, che potrebbero ferirli irrimediabilmente. non posso fare a meno di pensare a Bobby Griffith, morto a causa dell’ignoranza del mondo che lo circondava.

httpv://www.youtube.com/watch?v=oXG9JQFqvcY

“If your word says it’s wrong and sinful to be born with no arms and then a child is born with no arms, what is that child to think?”

“Before you echo ‘Amen’ in your home or place of worship, think and remember…a child is listening.”[cit Mary Griffith]

francesco t.

14 pensieri su “foxy e il suo odio nei confronti dell omosessualità e degli omosessuali

  1. AlbertoBAlbertoB

    Caro Francesco , tutti nella vita hanno bisogno di “nemici”. Io ho Testa d’Asfalto , i cazzari , gli ignoranti , i clericali e i fascistelli. Il povero Brunello sfoga il suo odio idrofobo , che forse in parte prova verso sè stesso , verso omosessuali e comunisti. Non fargliene una colpa e non dar peso a ciò che dice , se non si comportasse così gli verrebbe probabilmente una sincope : ne è dimostrazione anche il fatto che sia Volpe che i suoi compagni di ventura sono completamente presi in questo maelstrom fatto di ripetitività già da tempo oltre il limite del patologico.
    Combatte le sue battaglie per rendere il mondo un posto migliore dove vivere , anche se la sua (loro) visione del mondo è completamente avulsa dalla realtà , senza rispetto e colma di disprezzo.
    Poi non dimentichiamo che il 99.9% di ciò che dice è solo frutto di atteggiamenti da “attention whore”… non si spiegherebbe altrimenti come possa una persona sana di mente continuare a ripetere per anni le stesse cazzate con le stesse parole.

    Rispondi
  2. giuxgiux

    ciao,
    quello di tenersi per mano non lo vuole togliere solo Foxy… ma quasi tutti i cattolici veri anche quelli + aperti…

    alla fine… anche quelli + aperti si appellano a dire che è esibizionismo.. lasciamo stare… scenario culturale penoso…
    avremmo molto da imparare dai nostri antenati dei quali ci crediamo così culturalmente superiori.
    Giux

    Rispondi
  3. pao

    Bell´articolo, grande Francesco!

    I PontifeSSi non cambieranno mai..non possono! …Cioé, non vogliono, questione di sopravvivenza!
    Sarebbe un cammino troppo difficile, significherebbe confrontarsi con sé stessi, con i propri fallimenti, le proprie frustrazioni, i difetti…i peccati.
    I pontifeSSi odiano il confronto, lo temono piú del demonio perché sanno che non hanno chance.
    Insomma sono condannati a ignorare le critiche, a censurare i commenti, a costruirsi “nemici” per sentirsi attaccati e poterli poi “distruggere”..almeno a parole.
    È l´unico modo che hanno per sentirsi forti, per sentirsi “eroi”, ma soprattutto per darsi un senso e darne uno alle loro misere esistenze.
    In realtá sono deboli, hanno mille paure, sono vigliacchi e non si accettano..come dunque potrebbero accettare gli altri?
    Sono costretti a nascondersi dietro dogmi assurdi, in nome di un dio che, cosí come lo vorrebbero loro, non esiste e non é mai esistito…nemmeno nel Cattolicesimo.
    Pensate un po´, paradossalmente non accettano nemmeno Gesú Cristo, il Figlio di Dio (per chi ci crede) ai loro occhi troppo buonista, insomma in teoria, proprio loro servono l Anticristo.
    Amen, amen, amenoché non vogliano solo vendere libri…):D

    l

    Rispondi
    1. Gianfranco Giampietro

      Pao, il confronto per i pontifeSSi E’ il demonio ):D

      Ma ancora più “demoniaco” è senza di dubbio il “buonismo”… basta vedere come le hanno cantate a Cantalamessa (descritto da CdP come nuovo strumento del demonio), che ha semplicemente osservato che terremoti e sciagure non sono punizioni da parte di qualche Dio primitivo (lo stesso che non ti da un buon raccolto nei campi se non lo supplichi e piagnucoli abbastanza).

      Un Dio buono? Vade retro Satana! Il “vero” Dio è un Chuck Norris furibondo che ti da un calcio rotante sulle gengiva se non sei andato a messa questa domenica…

      Rispondi
      1. paopao

        siiiihhh, e il demonio, Giagia, dispone di un considerabile numero di “strumenti malefici” ed aspetta i PontifeSSi dietro gli angoli bui…UI-BUUUUHHH!!!!! ):D

        Rispondi
  4. paolo

    Ciao a tutti. Due considerazioni veloci, senza carità cristiana… (oggi mi girano, vi go di non giudicarmi male).
    Prima considerazione: è troppo facile con due donne, che hanno la costituzione fisica tipica del loro sesso. Se vi piace invitare la gente nei forni, abbiate la decenza di trovarvi, come bersaglio, una coppia di gay uomini grossi e nerboruti, poi mi direte. Sarei felicissimo, domani, di trovare sul giornale un titolo del tipo “insulta due gay chiamandolo froci di m…., ricoverato per frattura del setto nasale”.
    Seconda considerazione, più leggera: io personalmente sono etero, ma sono comunque disposto ad abbracciare francesco, specialmente in presenza di brunello, così gli diamo un pò di scandalo.
    Bacioni a tutti

    Rispondi
    1. paopao

      eeeehiiiiiiiiii Paoloooo!!!Non é giusto!
      Io sono una donna e sono in genere gradevole, pacifica e buonina (anzi ottima!) …ma se vengo aggredita rispondo e in genere… miro basso!
      Con ció sono senz´altro una creaturina da considerare “pericolosissima” almeno quanto due gay maschi nerboruti e palestrati..):D
      Mi sembra incredibile che in un Paese come l´Italia la gente debba sottostare al Diktat di quattro gatti repressi ed allucinati!
      Sono certa che tu e Francesco abbracciati fareste venire l´itterizia al Volpastren!

      Rispondi
  5. Gianfranco Giampietro

    Ognuno ha i suoi demoni… Brunello ha quello dell’omosessualità e dell’ebraicità.

    Mi sono chiesto più volte cosa sia accaduto di così traumatizzante nell’infanzia di Volpe da non riuscire in santa pace a fare un paio di respiri senza scatenarsi in offese e insulti verso omosessuali e/o ebrei… alla fine fa quasi pena, isolato com’è nel suo stato mentale…

    Rispondi
  6. ilgio

    …io non sono spaventato da un Foxy qualunque…sul tema, mi fa moooolta più paura un San Giovanardi da Vattelapesca che si ritiene offeso da un manifesto dell’Ikea che definisce una coppia di gay “una famiglia”… Ecco, gente come lui si, ammetto che mi fanno davvero davvero paura, perchè hanno la stessa intelligenza di Foxy, ma purtroppo sono anche in zona “posti di comando”, giù a Roma

    Rispondi

Rispondi