Cosa mi sono perso ?

Scrivo questo post per salutare un pò tutti. Sono tornato dopo un mese di salutare “disintossicazione” da Pontifex. Ebbene sì, perchè ogni tanto ci vuole 🙂

Mi dispiace se sono sparito per un pò senza avvertire (del resto non lo avevo nemmeno progettato, mi si è solo presentata l’occasione), ho una percezione del tempo molto sbandata (per me il tempo passa sempre troppo velocemente, quindi posso anche non accorgermi del fatto di mancare da troppo tempo, è una cosa che mi rimproverano spesso in molti, mentre a me non sembra mai di essere stato troppo assente).

Ho passato un mese tra un solito lavoretto precario di turno e facendo altri vari colloqui di lavoro (sempre alla ricerca di qualcosa di più duratoro), e vi dirò: quando si torna stanchi alla sera viene proprio voglia di rilassarsi un poco… che per il sottoscritto si traduce in attività di poco conto come leggere un libro, vedere un film o semplicemente cazzeggiare davanti al computer.

Ultimamente ero un pò saturo della lettura di Pontifex e… dico la verità: tornare a casa stanchi, mettersi davanti al monitor con un piatto di spaghetti o di risotto e fartelo andare di traverso per l’ennesima pontifeSSeria non è il massimo. Anche perchè poi mi conosco… finisce che a certe castronerie devo rispondere dicendo la mia, e finisce che faccio notte a scrivere, senza che nemmeno mi sia rilassato un poco vedendo qualche film o leggendo qualcosa di meno… deprimente.

Anche per questo motivo questo mese me ne sono rimasto tranquillo, anche nei pomeriggi in cui rimanevo a casa.

Mi sono insomma concesso un bel mese “sabbatico” (per quelli di Pontifex: no, non nel senso che ho partecipato al sabba delle streghe) di totale riposo e lontananza da ogni argomento malato della serie “Giovanni Paolo II è Satana in persona”, “gli ebrei cospirano per la conquista del mondo”, “Elton John è l’anticristo”, “la comunione data nella mano del credente è un gesto diabolico”, “meglio essere eterosessualmente sposati e cornificare la moglie andando a troie o ragazzine, piuttosto che essere omosessuali”, “non si giudica lo stupratore, perchè come qualsiasi peccatore ha diritto al perdono… ma allo stesso tempo la donna che veste costumi provocanti rischia di bruciare all’inferno”, “il fascismo è stato una dittatura leggera e soltanto un pò birichina”, “la libertà di culto è un diritto all’apostasia che lo Stato non dovrebbe concedere”, bla bla bla… bang! (scusate, mi sono virtualmente sparato alla tempia)

Ma nel frattempo cosa mi sono perso ?

Che cosa è accaduto ultimamente ? Beh, è accaduto proprio ciò che per un mese mi ha portato a staccare la spina… ovvero il fatto che i pontifeSSi sono ormai arrivati davvero alla frutta.

Cioè, avete notato la definitiva deriva di queste povere menti nell’ultimo periodo ? Parlo di peggioramento tangibile, ancor più deprimente del solito. Dico sul serio! O solo io ho questa impressione ?

Lo avevo scritto diverse settimane fa, “la maschera di Pontifex è caduta”. E una volta persa la maschera e la necessità di fingere o di essere ambigui e poco espliciti, cade ogni brandello rimasto di decenza e sobrietà.

Mi riferisco al fatto che questa gente almeno qualche mese fa doveva ancora giocare con la necessità di mostrare una parvenza di obbedienza alla Chiesa di Roma. E questa necessità si traduceva nell’esigenza di un minimo di “diplomazia” (ipocrisia) e di giocare e girare intorno alle parole. Questo per evitare un contrasto diretto ed evidente con la Chiesa ufficiale. Insomma, è finito il periodo in cui Carletto e Brunello se la tiravano dicendo di avere ricevuto il “sostegno” e l’approvazione da parte del Vaticano. E’ finito anche il loro tentativo di conciliare l’inconciliabile, ovvero di essere contemporaneamente lefebvriani e di dire di “obbedire” a Roma.

Adesso non c’è nemmeno più da dimostrare con la forza della ragione quanto Pontifex sia lontano dal vero cattolicesimo, smascherando i loro giochi di parole ed i loro trucchetti… ormai è una cosa evidente e alla luce del sole che queste persone sono quattro gatti isolazionisti che predicano un “cattolicesimo” tutto loro. E nessuno può discutere su una evidenza tale come il fatto che sia giorno o notte.

Certo, ovviamente i pontifeSSi possono ancora inventarsi le loro storielle, ma ormai è come sentire qualcuno che dice di essere Napoleone… non gli dai nemmeno più peso, gli fai pat pat sulla testolina dicendo “ceeeerto Napoleone !”

Non si parla più di lupi travestiti da pecore, ma di lupi che vanno apertamente in giro portando in mano un cartello luminoso che ci informa della loro vera natura deprimente e assai triste.

Basti pensare che fino a qualche mese fa il massimo che i pontifeSSi si sbilanciavano a dire sul conto di Giovanni Paolo II era che forse era ci stava poco con la testa e che era un eccessivo “modernista”.

Ora invece sul sito di Pontifex manca davvero poco dal dire persino che Giovanni Paolo II sia Satana in persona come Elton John. Hanno ormai scritto qualsiasi cosa su di lui: hanno scritto che poteva essere un agente comunista, un massone (e per i pontifeSSi i massoni sono tutti satanisti, quindi di fatto sostengono l’idea che Wojtyla fosse satanista), hanno rimproverato il suo modo di vestire, lo hanno definito pagliaccio e “showman”. Gli hanno rimproverato lo “scandalo” dell’avere avuto dialogo e nutrito rispetto nei confronti  delle altre religioni “false e sataniche”.

Credo basti dire che questa gente è arrivata al punto persino di contestare la beatificazione di Wojtyla perchè forse sua nonna era ebrea. Il semplice fatto che questa gente consideri “una macchia” sul passato e sull’onorabilità di un Papa il fatto di avere parenti ebrei (che poi io riferisco la notizia così come la dicono loro, senza nemmeno sapere se è vero… lascio immaginare quanto ci si possa fidare dei macabri “pettegolezzi” di questa gente assurda) penso dica tutto di quanto questa gente sia ormai completamente sprofondata nel proprio assurdo delirio mentale.

Questi “cattolici” pontifeSSi sono quasi al punto di contestare persino l’attuale Papa Benedetto XVI ( vedasi Benedetto XVI, così dicono, con metodo ingannatore vuole riabilitare la figura degli Ebrei deicidi e immorali. Leggete cosa c’è scritto nel Talmud circa i Cristiani ; Benedetto XVI “avrebbe scritto” che non sono stati gli Ebrei del tempo ad uccidere Cristo … allora fu Al Quaeda? ), e non ho dubbi che, se beatificheranno Giovanni Paolo II, inizieranno “ufficialmente” a denigrare e a “scomunicare” anche Benedetto XVI come un “modernista” o un “apostata”, magari persino come un massone ( i loro amici di “Agerecontra” già lo fanno, quindi immagino che presto lo faranno anche i pontifeSSi ).

Insomma, la loro definizione di “cattolici” ormai fa davvero acqua da tutte le parti. Cattolici che rifiutano l’autorità della Chiesa e che scomunicano di testa loro cardinali e pontefici … più fedeli “cattolici” di così non si può, vi pare ?

Un altro verso nella quale i pontifessi stanno sprofondando sempre più in basso, è il loro ridicolo “berlusconismo messianico”.

Sia chiara una cosa, io non stimo affatto Berlusconi, e anche lui ormai è uno che sembra aver perso ogni contatto razionale con la realtà, perchè le spara sempre più grosse.

Però dico una cosa… io non considero di certo “matto” chi su Berlusconi la pensa diversamente da me. E non considero di certo matto nemmeno chi vede in Berlusconi l’uomo giusto da avere al governo. Semplicemente la pensiamo diversamente sulla stessa cosa, e immagino che entrambi potremmo offrire valide ragioni in merito alla nostra opinione personale e divergente sul “cavaliere”.

Per esempio c’è chi sostiene che Berlusconi rappresenti al momento l’unica scelta obbligata in un panorama politico italiano che non può che offrire di peggio. E’ un punto di vista condivisibile o meno, ma è pur sempre un ragionamento, un contatto con la realtà, sebbene da una differente prospettiva e con giudizi finali assai diversi.

Ma per i pontifeSSi è diverso. La loro adorazione e venerazione di Berlusconi è diventata davvero di tipo illogico e priva di qualsiasi contatto con la realtà. A quanto pare chi è irragionevolmente fanatico di qualcosa tende ad esserlo in qualsiasi altra cosa.

E’ davvero incredibile leggere un articolo firmato da Don Stanzione intitolato “ Lunga vita di governo a Berlusconi” , anche questo mi ha mostrato come i pontifeSSi abbiano toccato il fondo anche da questo punto di vista. In questo articolo Berlusconi viene presentato quasi come il “messia” che ci deve liberare dal “comunismo”. Ah, beh…

Fino a qualche mese fa persino qualche collaboratore o commentatore pontifeSSo commentava negativamente Berlusconi e le sue “marachelle”, e ancor meno riconosceva in lui un saldo esempio di difensore dei “valori cristiani”.

Ma a quanto pare basta che Berlusconi faccia le solite dichiarazioni opportune per riguadagnarsi la simpatica degli elettori cattolici, e subito i pontifeSSi tornano a giurare amore eterno per il loro “salvatore”. Persino un bambino capirebbe che le recenti dichiarazioni di Berlusconi sono soltanto una manovra “pubblicitaria” di comodo per guadagnare simpatie perse tra i cattolici, ma a quanto pare i pontifeSSi si comprano con poche caramelle.

E credo che anche molti vecchi lettori e sostenitori di Pontifex si siano accorti di come questo sito di “libera informazione cattolica” si stia sempre più allontanando verso una direzione degenerata e triste.

Insomma, al peggio non c’è davvero limite. Ormai questi pontifeSSi sono completamente senza freno.

Sono contento di avere staccato quasi per un mese la mia vista da simili articoli 😀

Gianfranco Giampietro

17 pensieri su “Cosa mi sono perso ?

    1. AlbertoBAlbertoB

      Bentornato 😀

      “vi dirò: quando si torna stanchi alla sera viene proprio voglia di rilassarsi un poco… che per il sottoscritto si traduce in attività di poco conto come leggere un libro, vedere un film o semplicemente cazzeggiare davanti al computer.”

      Non dirlo a me , periodaccio anche da queste parti , pressione lavorativa alle stelle e testicoli vorticanti a gogò 😉

      Rispondi
    2. adminadmin

      Ben ritrovato GG… Avrei voluto postare questa risposta ieri sera … Ma la mia linea ha cominciato a fare i capricci appena ho scritto il tuo nome… Boh! 😉

      Conosci le regole di Pontilex: nessun impegno. Sei liberi di andare e venire quando vuoi. Senza avvisare. 😀

      Rispondi
    3. paopao

      cavolo Giagia, ti hanno dedicato ben due articoli! Strazy e Cidippino ti tengono d´occhio, complimenti!!!

      Carini i pontinazis che non possono fare a meno di leggere questo sito “di 4 gatti”.
      Don Strazy/Cidippino, in psicologia si chiama “proiezione” ed é un meccanismo di difesa … brutta cosa l´ invidia, neh?!!

      ):D

      Rispondi
      1. adminadmin

        Oh mammasaura! Nome e cognome di GG nel titolo dell’articolo… Ma secondo voi se mi lamento e chiedo un articolo anche su di me, il caro CiDiPi (ormai molto simile ad un ghost writer) mi accontenta e mi dedica qualche citazione edotta?

        🙂

        Rispondi
      2. adminadmin

        Povero Strazione! Proprio non riesce a capacitarsi del fatto che qui su Pontilex non abbiamo regole. E quindi GG è libero di usare il suo nome e cognome mentre altri scelgono pseudonimi… 🙂

        E chissà che frustrazione per il povero Carletto: ore ed ore a cercare immagini ridicole di GG … ed alla fine cosa ha trovato?? Una bicicletta (ispirato dalle parole di Strazy) e dei sandali (per la polvere)… Ghghghghghgh 😉

        Rispondi
      3. adminadmin

        Fantasmagorico Carletto … Riesce a dire tutto ed il contrario di tutto da solo … 🙂

        Noi i suoi comandamenti pensiamo di rispettarli. E tu?

        … Altre risposte non le meriti …

        E poi va avanti a citare citazioni …

        Rispondi
        1. OscarWilde

          PontifeSSi come sono ridicoli!
          Ma come dice il nome CdP = “C’è Di Peggio”, la vera risata la fornisce Strazy, quando cerca di usare con malizia il sarcasmo sperando di provocare l’ira funesta di cui sostiene aver visto nei nostri articoli! ahahah
          Forse non ha capito: non cc’è nessuna ira funesta, c’è solo ilarità manifesta, causata dai loro articoli sgrammaticati, frutto di una cultura che lascia molto a desiderare e di un odio (comune a tutti i pontifeSSi) verso tutto ciò che non è come la loro ridicola FANTASIA vorrebbe che fosse.
          Ma dopotutto chi siamo noi “4 gatti” per criticare i MILIONI di visitatori che ogni giorno leggono le put, volevo dire le streeeerrr le frasi sconnesse che vengono pubblicate sul loro blog?
          Loro NON leggono il nostro blog (sì certo e poi c’era la marmotta che confezionava la cioccolata ) bensì gli articoli arrivano alle loro menti per osmosi.
          Che risate.

          Rispondi
  1. Andrea

    Sono un cristiano ortodosso (o tento di esserlo, dato che siamo tutti peccatori). Anche se a volte mi danno fastidio le immagini sul vostro sito, sono dalla vostra parte quando parlate di pontifex roma: ormai si è persa anche quel briciolo di “cattolicità” rimasta con le critiche di eresia anche al Papa attuale. I cardinali ed i vescovi di Santa Romana Chiesa farebbero molto meglio a non concedere interviste a quel sito, dato che ci troviamo in un vero e proprio sito che inneggia alla rivolta contro la presunta eresia papale (da notare, comunque, che le posizioni di Monsignor Babini sono state sconfessate più e più volte dalla Curia): come si fa a non essere ipocriti ripetendo “bisogna seguire il Papa sulla questione dei gay e sulla morale sessuale” quando la stessa persona viene accusata di eresia?

    Rispondi
    1. adminadmin

      Ciao Andrea, ben trovato. Mi incuriosisce un passaggio del tuo post. Mi interessa capire meglio (magari con qualche esempio) quali immagini da noi usate ti diano fastidio. E non per pura curiosità ma per comprendere e magari evitare in futuro di offendere la tua sensibilità. Ti sarei grato quindi se tu volessi spiegare meglio questo dettaglio.

      Per il resto: grazie per il tuo appoggio. Ma ti prego di notare che sono rarissimi i vescovi “in carica” che si concedono alle interviste Pontifesse. Spesso vedi riportare gli sproloqui di “emeriti”, cioè di anziani che sono ormai alla pensione. Anziani che magari hanno bisogno di cure. Ed invece di aiutarli ed accudirli, i nostri amici Pontifessi li vessano e li torturano. Con i risultati che ben puoi vedere. 🙂

      Su Babini meglio stendere un velo pietoso. Anzi un piumino pietoso. 😉

      Rispondi
      1. Andrea

        Mi riferivo alle immagini che a volte compaiono a corredo degli articoli, come ad esempio quella che vagamente accenna alla Pietà. Dico anche che non mi scandalizzano, sebbene mi creino qualche fastidio, ma aggiungo anche che per studio e per curiosità leggo polemisti anticristiani feroci antichi e moderni, quindi non soffro di bigottismo. La mia era sono un’affermazione legata alla mia sensibilità di credente, non impongo né la rimozione né mi aspetto che altri condividano la mia sensazione.
        Comunque, a parte questo, volevo mettere in luce due aspetti del sito pontifex

        1)le posizioni politiche: se all’ indomani della bestemmia berlusconiana il sito (giustamente) si è indignato, piano piano è ritornato il “comune sentire” berlusconiano, caro a tanti altri siti cattolici (cattoliciromani.com, ad esempio) fino all’affermazione ridicola: “ogni cattolico spera che il governo Berlusconi resti in carica il più a lungo possibile”

        2)La moralità dell’uomo politico: Vendola è un gay e quindi un essere aberrante, da non votare… Berlusconi può avere dei difetti, ma bisogna tracciare una linea di confine tra politica e vita privata

        3)La beatificazione di Giovanni Paolo II. Dunque, andiamo per ordine: il processo canonico ha dato il via libera alla beatificazione di un eretico, ergo tutti coloro che hanno dato il via libera alla beatificazione sono in errore, anche il Papa stesso. Non vi fate ingannare dalla storia del “la beatificazione si può contestare”: se entrate nei siti cattolici più oltranzisti e dichiarate la vostra contrarietà ad alcuni atti non ex cathedra (e quindi l’atto in sé non è infallibile) verrete omaggiati di dolci epiteti quali “cattolico fai-da-te, protestante, falso cattolico”.
        Non parliamo nemmeno di quando si confessa il proprio credo ortodosso, è meglio! 🙂

        Rispondi
        1. adminadmin

          Grazie per la precisazione, Andrea 🙂

          Le immagini: le abbiamo scelte perchè ci sembrano ironiche ed anche un poco irriverenti senza essere volgari. Si tratta di fotografie realizzate da una giovane che da poco si è trasferita all’estero per lavoro. Ci ha concesso la possibilità di usare le sue immagini. Le persone ritratte sono tutti parenti della fotografa 😉

          Per la tua analisi… Ineccepibile! 😀

          Rispondi

Rispondi