Riassumendo…

Da Pontifex:

Il sito dell’odio anticristiano e del pettegolezzo omosex e’ destinato a scomparire

Chi definisce blasfemo e sudicio un altro si converta. Solidarietà a Pontifex, la chiesa non può essere inerte. Al nuovo anno chiedo pace e di guardare a Dio. Vendola? Non strumentalizzi banalità

Ci tenevo ad esprimere alcune considerazioni da parte mia.

Questi articoli denotano il solito vittimismo e la deviazione di questo vittimismo nei propri confronti verso una categoria di appartenenza più grande, così da potere “denunciare” un attacco ad una categoria ben più importante della propria, di ben più scadente e meno importante rilievo.

Mi riferisco al fatto che qui si parli, come al solito, di “attacco verso il cristianesimo da parte di un sito pieno di odio nei confronti dei cristiani”… ma dove?

Il nostro attacco prima di tutto non è carico di sterile odio, sentimento che appartiene solo alle persone psicologicamente molto frustrate e spiritualmente immature, ma di sdegno.

E il nostro sdegno non è rivolto a tutto quel grande contenitore che è il cristianesimo, che a sua volta contiene quel grande contenitore di altre fedi e correnti di pensiero che è il cattolicesimo.

Ma è rivolto contro Pontifex, che fino a prova contraria ha ben poco di cattolico, ancor meno di cristiano.

Contro il cattolicesimo al massimo rivolgo una critica personale, che tra l’altro non è affatto espressione del pensiero di tutti i frequentatori e collaboratori di Pontilex (perchè qui a Pontilex, grazie al Cielo o a chi o cosa per esso, manca il militante pensiero unico mononeuronale), per esempio contro l’ingerenza e la troppa invadenza della Chiesa negli ambiti a lei estranei della politica e della scienza. Ma la mia divergenza di opinioni e pensiero verso il cristianesimo o costantinesimo non mi ha mai portato a pensare “Oh mio Dio! Tutti i cristiani sono malvagi demoni, bisognerebbe cacciarli via o sterminarli tutti!”… prima di tutto perchè riconosco la degenerazione frequente di ciò che osa portare il nome di “cristianesimo”, ma riconosco anche il fatto che il messaggio originario era genuino, così come ci sono ancora persone genuine che vivono veramente questo messaggio.

La mia critica, rivolta anche da molti di noi, è rivolta solo verso quei presunti “cristiani”, che hanno sempre la parola “Cristo” pronta sulle labbra, ma che non dimostrano affatto di essere cristiani nei fatti e nello spirito. Mi riferisco a istituzioni che si sono ricoperte di oro in nome della povertà di Cristo (fatto davvero comico e grottesco!), o a presunti “credenti” che parlano sempre di “amore e perdono di Cristo”, e poi allo stesso tempo promuovono l’odio verso le altre culture, il pregiudizio e la diffidenza verso le altre razze e gli altri popoli come se l’individualità umana non contasse nulla nella formulazione del proprio giudizio verso essi, in cui si arriva persino ad augurare la morte o l’inferno ai “diversi”, a coloro che sono o vivono in un modo che non piace a noi… o ancora si dipinge un Cristo e un Dio legato agli orrori dell’Antico Testamento, al concetto di “convertiti o ti ammazzo, e ti brucio nelle fiamme dell’inferno, schifoso animale peccatore!”

Pontifex in tutto questo costituisce argomento ancora più a parte… perchè Pontifex non ha nemmeno nulla a che vedere con il cattolicesimo. Non ha importanza di quali simboli e onori cerchi di appropriarsi: Pontifex non è cattolico, e ancor meno è un sito in un qualsiasi modo definibile come cristiano.

Pontifex non è più cristiano di qualche appassionato di UFO che predica il ritorno di Cristo su un disco volante, con la differenza che forse quest’ultimo non predica odio e fanatismo.

Fino a prova contraria è Pontifex ad essere contro la Chiesa persino di più di quanto possa esserlo qualcuno di noi.

– Noi non abbiamo mai proclamato “l’eresia” di Giovanni Paolo II o disconosciuto completamente la validità del Concilio Vaticano II e quindi degli ultimi decenni di Chiesa cattolica. A mio parere qualcuno che non riconosce nessuna validità degli ultimi decenni, o forse persino secoli della Chiesa cattolica, è ormai qualcuno che ha preso una strada “genetica” diversa, e appartiene ormai ad un altra “famiglia”… che se ne renda conto o meno, è uno scismatico.

-Ma poichè nel cattolicesimo può dirsi “cattolico” solo chi possiede la “casa base” (volendo rubare questo termine dal baseball) di Roma, allora i pontifessi cosa fanno? Dichiarano eretico chi al Vaticano non la pensa come loro.

Noi di questo sito non ci siamo mai innalzati così in alto da potere persino pretendere di dettare legge all’interno del Vaticano. Chi non è d’accordo con la Chiesa semplicemente decide di non farne parte. Chi invece in questo sito si dichiara cattolico, non pretende certo di prendere decisioni al posto della Chiesa e di dettare morale e legge al posto suo! Si accusa questo sito quasi di essere “vessato dal demonio” e “satanico”, ma se devo dire la mia… non vi è nulla di più “luciferino” (inteso in senso cattolico) dell’ipocrisia e dell’arroganza di fingere ubbidienza e poi di fatto volere comandare cosa devono o non devono dire al Vaticano. Volere predere decisioni al posto del proprio padrone, dichiarandolo “insano di mente” quando non la pensa come noi, non è sufficientemente “luciferino”? Questo non lo si fa in questo sito, ma lo si fa appunto nel sito di Pontifex. Più volte Don Stanzione, Volpe e Carlo Di Pietro hanno enfatizzato l’importanza dell’obbedienza cieca a Dio e alla Chiesa. Tuttavia quando viene comodo a loro sostengono l’importanza di disubbidire per una buona causa. Quindi disubbidire e pensarla diversamente dalla Chiesa è “eresia” solo quando non lo fanno i pontifessi, giusto?

-E in questo proposito devo forse ricordare che Pontifex ha sostenuto in più occasioni il movimento lefebvriano? E che il movimento lefebvriano sostiene che la Chiesa attuale ha torto e si trova in apostasia? Il lefebvriani non sono cattolici, e chi la pensa come i lefebvriani non è definibile cattolico, o comunque si è distaccato dalla realtà attuale del cattolicesimo moderno. Ratzinger ha provato a riabilitare i lefebvriani NON perchè hanno ragione, ma per cercare di far cambiare loro idea, di dare dimostrazione di pentimento e di reintegrazione. Il risultato? Vi invito a leggerlo… i lefebvriani hanno parlato di Ratzinger definendolo NON cattolico, “eretico” e ipocrita.. essi definiscono Ratzinger un “finto conservatore” e cito letteralmente:

<<Allora non si sono convertiti! ma è il Papa che fa la marmellata massonica delle religioni. Ricordiamo, di passaggio, che nella fraternità cattolica c’è unità dottrinale nel Magistero romano “infallibile e irreformabile” (Vaticano I), mentre nella fraternità massonica si dicono fratelli conservando le differenze dottrinali: è il soggettivismo che genera il relativismo e il democratismo.>>

<<Quanto tempo impiegherà la gente a capire che Benedetto XVI si è creato un’apparente immagine di destra per meglio fare le opere della sinistra?>>

Fonte, leggete il documento pubblicato dalla Fraternità San Pio X: http://www.marcel-lefebvre-tam.com/index_ita.htm

Direi che in queste righe è riassunta tutta l’essenza anticattolica di questi scismatici di estrema destra politica e spirituale che altro non sono questi fanfaroni fanatici e bigotti dei lefebvriani, dei pontifessi o di altra gente spesso affine a Forza Nuova  (dicasi pure Neopartito Fascista, cosa che di fatto è) come Tradizione.biz

Ecco i punti chiave:

– l’idea che nessuno debba disubbidire alla infallibile Chiesa, ma che loro siano gli unici a poterlo fare a buon diritto, perchè “loro ne capiscono di più di chi siede sul seggio di Pietro”

-L’idea che non siano loro ad essere in torto, ma che lo sia il Vaticano… quindi è il Papa ed i suoi cardinali che devono “convertirsi” alle idee dei lefebvriani, non il contrario (“Allora non si sono convertiti!” cit.)

-Il solito argomento di estrema destra di demonizzazione del “relativismo” e del “democraticismo”. Il relativismo, questo “orribile demone” che altro non è che la mancanza di disponibilità a tollerare gli altri punti di vista diversi dal proprio. Persino la demonizzazione della libertà e della democrazia, che come la libertà di pensiero viene fatto passare per valore “negativo”, con la definizione dispregiativa di “democratismo”… che schifo il democratismo, molto meglio l’assolutismo!

-Il fatto di vedere MANIACALMENTE massoni, satanisti, comunisti ed eretici ovunque! Si possono dire tante cose contro Benedetto XVI alias Ratzinger, ma dire che sia uno di estrema sinistra e pure massone (oltre al fatto che massoneria moderna e sinistra politica non vanno affatto d’accordo tra loro, ma tutto torna sempre nel malato immaginario di queste persone) è davvero comico! E’ come dare del comunista a Silvio Berlusconi!

E Pontifex? Pontifex sostiene la “cattolicità” dei lefebvriani, e sostiene pure il fatto che hanno ragione. E dare ragione ai lefebvriani equivale a dare torto alla Chiesa, oltra a dare ragione alla tesi che Benedetto XVI sia un massone e quasi un cattocomunista. Se i pontifessi non ne sono informati, leggano cosa scrivono i loro amici dell’attuale Papa. Direi che attaccano più loro la Chiesa di noi.

E non si dica che non è vero… ecco le prove Mons: Lefebvre ed il colpo da maestro di Satana

Quindi riassumendo… in cosa noi attacchiamo i cattolici attaccando Pontifex? Noi attacchiamo Pontifex, non i cattolici.

I presunti sacerdoti cattolici che difendono “l’onorabilità” del sito pontifesso cosa ne pensano dell’accusa di eresia e “pazzia” rivolta da questi a Giovanni Paolo II (  Giovanni Paolo II: il suo pensiero. Beato mai! ; “Nani” e “giullari”, alla corte di un Papa molto malato, seminarono zizzania e provocarono scandali. Giovanni Paolo II baciò il Corano, libro intriso di sentenze di morte. Il sangue dei Martiri e dei “Cruce Signati” è ancora fresco e chiede spiegazioni ), cosa ne pensano dei giudizi rivolti sempre contro i “perfidi” ebrei? Cosa ne pensano dei lefebvriani che dicono che Ratzinger è un massone comunista?

Cosa è davvero contro la Chiesa? I pontifessi abbiano il coraggio di ammettere che noi abbiamo solo sdegno nei loro confronti, e non si nascondano dietro la gonna di una istituzione che loro stessi criticano e demonizzano quando non va bene e comodo a loro. Ancora un pò e crederanno come i lefebvriani di avere il diritto di scomunicare anche il Papa… per fortuna non siamo più in un’ epoca tale da poter trovare sensata anche la nomina di un eventuale antipapa.

Noi abbiamo sdegno e non odio per i pontifessi… perchè abbiamo sdegno per loro?

1. Sono persone ipocrite. Piagnucolano la violazione della privacy e il cattivo gusto di giudicare gli altri. Concetto condivisibilissimo e giusto. Peccato che loro facciano proprio questo quasi ogni giorno, mettendo dito nella vita degli altri con battutine e offese, o con continue offese verso il prossimo, spesso senza nessuna base concreta.

2. Si dicono “cristiani”, ma occupano quasi tutto il loro tempo solo a demonizzare e a predicare disprezzo e diffidenza verso il prossimo in qualunque sua forma: dal presunto “diverso” alla cultura lontana che giudicano contadinamente senza nemmeno preparazione ed essere seriamente informati su quello che vanno dicendo, spesso portando avanti pregiudizi e superstizioni degne da medioevo…

i temi principali sono sempre gli stessi:

– Gli ebrei sono schifosi deicidi, creature perfide che controllano finanza, massoneria e mezzo pianeta

(accusa che infilano e ricordano sempre nei loro articoli e che costituisce argomento di evidente disprezzo nei confronti degli ebrei,

Senza misericordia, se hanno ucciso Cristo. Sono perfidi ;

Da parte della marina israeliana un atto criminale. La potenza di Israele risulta nei mezzi di comunicazione, finanza e politica. Contro la Chiesa cattolica in atto un’aggressione senza pari. L’Inferno? E’ uno solo ;

Papa e Chiesa vittima di falsi e bugiardi. Non prevaranno sulla potenza di Cristo. Le organizzazioni gay, gente squalificata da ignorare. Inutile perdere tempo con gli ebrei, non cambieranno mai. Furono deicidi ;

E infine questo articolo, che fa in qualche modo da “summa” del pensiero pontifesso (NON cattolico o comunque mai espresso in simili maldestri termini dalla Chiesa ufficiale) Scandaloso il potere delle lobbies vuole imbavagliare Pontifex. Roba da Medioevo. Non riuscendo in altri modi costringono il nostro provider a censurarci. Si ravvedano o li citeremo per danni. Auguri al Santo Padre

1) Bertone su pedofilia e omosessualità fa sante e sagge affermazioni. Si chieda l’intervento del Legislatore e si istituisca il reato di crimine contro l’umanità e di attentato alla riproduzione della razza umana

2) Adesso basta: gli omosessuali devono smetterla di discriminare gli eterosessuali. Diffondono idee sbagliate ed inducono i giovani all’errore. Parla la Dottrina, la Medicina e la Cronaca. Vanno denunciati!

3) I gay? Sono disturbati patologici, mi denuncino pure. Il mondo retto da lobbies come quella omosessuale, ebraica o massonica. Ebrei prepotenti, la shoah non é solo loro

4) Massoni ed ebrei contro il Papa. Sbagliato chiedere perdono di che cosa [per l’olocausto, per le leggi contro gli ebrei da parte della Chiesa. NdGG]. Gli ebrei da sempre nemici della Chiesa e deicidi. Omosessuali? Misericordia, ma gli animali sono più ordinati di loro.

5) Un errore rendere pubbliche le debolezze dei preti [meglio nascondere certi casi di pedofilia. NdGG] I disonesti profittano sempre della limpidezza. Gli attacchi al Papa? Il mondo é imbevuto di peccato. Gli ebrei hanno il complesso di deicidi. Preghiamo per la loro conversione e di tutti

parola di Carlo Di Pietro che scrive su Pontifex.Roma

– L’idea che TUTTI i musulmani sono da intedersi come criminali e terroristi e che quindi devono essere cacciati via dalle nostre “sante” terre e che la libertà di culto venga loro negata. Ultimo esempio oggi da parte di Bruno Volpe… un attentato in medioriente da parte dei soliti criminali terroristi. Risultato? Secondo Bruno Volpe tutti i musulmani devono essere cacciati via dall’italia.

Un’autobomba ha ucciso in Egitto 21 cristiani copti e causato molti feriti che celebravano messa a mezzanotte. L’attentato potrebbe essere frutto del un gesto criminale di un suicida con autobomba legato ad Al Quaeda. Resta chiara la persecuzione sanguinosa ai danni dei cristiani in terre islamiche.

Eppure a Torino hanno da poco autorizzato una moschea. Che cosa si aspetta per cacciare dal nostro paese questi feroci sanguinari con i quali ogni dialogo ormai é impossibile? Domandatelo ai fautori del dialogo religioso che si calano le braghe. Il finto dottore. Nessuna risposta. Martiri cristiani

La Cristianità e l’Islam. Fede ed eresia. Bontà e cattiveria a confronto ;

Moschea sì, moschea no: l’Italia dell’Islam? ;

Avvenire: “Europa islamica nel 2050? Previsione non campata in aria.” avverte p. Samil Khalil S.I., “Dobbiamo svegliarci!” ;

Il Corano, un libro satanico? ;

E come ciliagina…

L’Islam é l’anti Cristo. Sono fratelli solo secondo natura, ma nemici della fede cattolica. La salvezza si raggiunge solo attraverso la chiesa e il rispetto della tradizione. Troppa arrendevolezza con questi signori e oggi la paghiamo ;

Gli Islamici, c’è scritto nel Corano, devono uccidere gli infedeli. I Giudei, c’è scritto nel Talmud, ci paragonano a degli animali. Come può il Cristiano dialogare con questi indemoniati? ;

– La demonizzazione di tutte le culture diverse dalla propria, anche di quelle che non hanno mai fatto del male a nessuno… la superstizione che qualsiasi religione diversa dalla propria sia “satanica”

esempio… I culti orientali e il buddismo nel particolare sono pericolosi e satanici. Invitano alla rassegnazione davanti al male. La Chiesa cattolica é la sola depositaria della verità. Non esiste educazione senza punizione o gratificazione ;

Il pericolo della meditazione trascendentale e delle mode orientali ;

-l’idea che il cattolicesimo debba colonizzare il mondo (guai ad un altra religione che cerchi di farlo, però loro devono farlo!)… un esempio? Seguite i ragionamenti “strategici” di questo articolo la cui domanda sostanzialmente è “come può il cristianesimo colonizzare i paesi musulmani? studiamo insieme un piano”… Ovviamente sarebbe scandalo per questi cristiani leggere qualcosa di simile scritto dai musulmani… Lo scandalo dell’Islam

Cito in particolare questa esilarante frase “Socialmente il cristianesimo trova molte più difficoltà a imporsi, poiché porta la libertà dei figli di Dio, che però è una novità troppo forte per la maggioranza dei negri”

Ma di cosa si crede di parlare? Di povere scimmie senza cervello? Eh già! I poveri “negri” sono animaletti così poco abituati a sentirsi liberi, ecco perchè non si convertono al cattolicesimo! Chissà poi chi li ha abituati per secoli a non sentirsi liberi… sicuramente erano musulmani i padroni che li facevano lavorare nei campi di cotone delle Americhe!

– l’idea assolutamente non scientifica che l’omosessualità sia una malattia ed i suoi portatori siano “bestie e animali”, che l’omosessualità sia collegata sempre alla pedofilia (ma anche in questo non hanno nemmeno le idee chiare perchè per esempio in questo articolo il professore Bruno lo smentisce  Il pedofilo compulsivo non ha capacità di intendere e di volere e non é imputabile, la sua volontà non é libera. La pedofilia allo stato ultimo é una patologia grave che annulla ogni scelta. Non é catalogabile come peccato in quelle forme , anche se la finalità dell’articolo era giustificare la pedofilia dei preti) e infine che l’Aids sia una punizione inviata da Dio contro gli omosessuali (ma che poi stranamente colpisce soprattutto i normali e sfortunati eterosessuali dell’Africa, soprattutto donne e bambini), malattia che invece ha avuto origine da un retrovirus di origine animale che poi è stato trasmesso all’uomo, indipendentemente dall’orientamento sessuale.

I cattolici farebbero bene ad occupare la piazza della Cattedrale di Trani per protesta contro Elton John, incredibile che canti davanti ad una Chiesa. Non se ne può più degli omosessuali. Meglio non nascere che vivere certe esistenze ;

Atti omosessuali, siano reato. Omosessualità malattia che ammorba il nostro tempo. Famiglia in crisi a causa di una fede ormai limitata ;

Aids e malattie gravi strumento nelle mani di Dio per convertirci. Lui utilizza strumenti forti per il nostro bene. I gay vivono nelle tenebre. Santa Teresa, esempio di umiltà ;

Il Diavolo e gli omosessuali. L’omosessualità se “vissuta” Cristianamente, se portata come “una Croce” potrebbe essere strumento di Santificazione e strumento con cui cantar vittoria su Satana ;

Il bacio di gruppo omosex dinnanzi al Papa ;

– I toni sempre molto incivili e offensivi nei confronti degli omosessuali (non condividere lo stile di vita di qualcuno è lecito, ma si possono evitare certi toni da scaricatore di porto)

Cattolici, fate sentire la vostra voce per lo scandalo Elton John. In arrivo una blasfemia. E intanto nei cinema la parodia della Passione. L’avessero fatta su Maometto, i cinema sarebbero in fiamme ;

Elton John, strumento di Satana, serve a traviare verso gli anti valori. I Cattolici alzino la voce, si facciano sentire. Bene recitare il rosario in piazza. Islamici? Un pericolo, ci odiano ;

Dio li fece Adamo ed Eva, non Adama ed Evo. Omosessualità grave problema psichico e vessazione demoniaca. Genitori Cattolici vigilate sui vostri figli, fateli curare prima che sia troppo tardi ;

Omofobia: un adattamento sgrammaticato del greco, a cui fanno riferimento tutti coloro i quali prediligono tendenze “anal – gesiche”, per far valere diritti che non esistono ;

– Pontifex pubblica gli articoli di Gianni Toffali, di cui possiamo leggere articoli illuminanti come questo

Le bugie della Unione Europea , in cui Gianni Toffali fa i suoi complimenti di stima nei confronti dei delinquenti che in Serbia hanno preso a SPRANGATE i partecipanti di un Gay Pride, sprangate che sono state date persino alle forze dell’ordine presenti.

Già il solo fatto che un sito come Pontifex pubblichi orgogliosamente un articolo come questo vale forse molto più di tutti gli altri che ho citato finora a titolo di esempio. Questi sarebbero “cristiani”? Ma non fatemi ridere!

Quindi eccoci qui, ed ecco cosa è da prendere in considerazione quando noi “attacchiamo” Pontifex.

Pontifex, non i cattolici.

Ai presunti sacerdoti che difendono Pontifex… io chiedo: si prendano in serio esame tutti questi articoli di cui ho riportato qui la prova materiale (dato che qui si accusa sempre noi di accusare senza prove… ecco le prove) e ci mi si dica cosa hanno di “cattolico”.

Che cosa c’è di cattolico e cristiano in questi articoli di Pontifex? La Chiesa ufficiale ha mai fatto dichiarazioni simili a quelle contenute in questi articoli, e soprattutto con questi toni? O c’entrano molto di più con certe ideologie politiche di estrema destra che oggi amano tanto plagiarsi del simbolo del Cristo, ridotto a vendicatore ultraterreno contro le razze e le culture diverse dalla propria?

Mi si risponda esaminando prima seriamente questi articoli di Pontifex da me citati.

E poi rispondeteci: lo sdegno che denunciamo al mondo nei confronti di siti come Pontifex.Roma , Holywar.org e Tradizione.biz è ingiustificato? Questi siti c’entrano davvero qualcosa con le posizioni ufficiali della Chiesa? Come mai non sentiamo mai nessun Papa fare affermazioni simili? E per fortuna!

Gianfranco Giampietro (che non è un nome inventato)

Se possibile chiedo che questo articolo possa rimanere in evidenza in una categoria a parte, affinchè possa costituire sempre prova dei contenuti del sito di Pontifex che noi critichiamo e che sono la ragione evidente del nostro sdegno verso questo sito tutt’altro che “cattolico” !

Basta fare le vittime! Non siamo noi, ma voi di Pontifex a spalare continuamente letame su tutto e tutti, Chiesa compresa quando quest’ultima non vi fa comodo! Se proprio volete essere “definiti”, il massimo titolo che vi posso dare è quello di lefebvriani, non di cattolici, ancor meno di cristiani!

35 pensieri su “Riassumendo…

  1. adminadmin

    GG prendo nota della richiesta. Vediamo cosa si può fare.

    In questi ultimi giorni tu, Alberto e Simone (giusto per nominare i contributi più significativi) state producendo articoli uno più ficcante dell’altro. Una proficua gara al rialzo che mi mette in seria difficoltà.

    Per ora beccati il mio grazie: articoli come questo dimostrano una volta ancora quanto perversa sia la logica dei nostri amici Pontifessi. Sempre pronti a farsi passare per vittime.

    E consentimi di spendere una parola per Brunello: quando è di buon umore (come oggi) risulta costruttivo e quasi divertente parlarci, anche se richiede uno sforzo incredibile la decodifica di taluni sue richieste. Ma abbiamo visto molta più disponibilità al dialogo da parte sua che da parte di Carletto (permaloso) che mette il broncio, si volta e scappa sbattendo la porta.

    Rispondi
  2. Gianfranco Giampietro Autore articolo

    Mi permetto di dire solo una cosa riguardo Bruno Volpe… personalmente a me non me ne frega niente della sua vita privata. Non ho assolutamente bisogno di cercare del marcio nelle vita privata delle persone, quando c’è già molto da dire sul marcio che esce ogni giorno dalla loro bocca.

    Si cerca il pelo nell’uovo delle persone cui non si può dire niente rispetto alla loro vita pubblica.

    Se per esempio un Gandhi è inattaccabile dal punto di vista pubblico, cosa fai per poterne parlare male? Provi a cercare nella sua vita privata se c’è qualcosa di brutto e sepolto di cui poter parlare male.

    Ma a chi gliene frega invece della vita privata di un Hitler? Non c’è certo bisogno di scavare nelle sua vita privata per trovare il marcio… basta semplicemente ascoltare quello che diceva pubblicamente.

    Per tale ragione non sono interessato alla vita privata di Bruno Volpe, o di Carlo Di Pietro e simili… certo, se simili “credenti” ultratradizionalisti dovessero nella loro vita privata fare il contrario di quello che predicano sarebbe un bello scandalo.

    Ma questa gente cosa predica?

    Che gli ebrei sono gente malvagia che controlla i destini economici del pianeta come pensavano i nazisti?
    Che TUTTI i musulmani sono dei terroristi e che dovrebbero essere messi al bando?
    Che gli omosessuali dovrebbero essere arrestati e messi in carcere per quello che sono? (anche questo pensiero che avevano anche i nazisti)
    Che esiste solo una religione vera, e quindi tutti gli altri culti non dovrebbero essere permessi e messi sullo stesso piano di eguaglianza giuridica, soprattutto islam ed ebraismo?
    Che è meglio non nascere la mondo, piuttosto che essere “eretici” o omosessuali?
    Che i fumetti giapponesi sono satanici?
    Che lo yoga provoca malattie fisiche e possessioni demoniache?
    Che i buddhisti sono socialmente persone pericolose?
    Che Giovanni Paolo II era malato ed eretico?
    Che nessuno può contraddire il pensiero della Chiesa, tranne loro stessi, perchè loro ne sanno più anche della Chiesa?

    Cosa me ne frega di scavare nella vita privata di queste persone… c’è già così tanto marcio in superfice e in bella vista di tutti!

    Rispondi
    1. adminadmin

      Comprendo quello che sostieni. Non lo condivido completamente (ma sappiamo che questo non limita in alcun modo il tuo diritto di esprimerti liberamente qui su Pontilex).

      Non condivido completamente quello che sostieni perchè non si parla di Hitler o di Ghandi, persone cioè la cui fama scavalca la loro morte ed è universale. Si parla di persone che non conosciamo. Si parla di persone che vengono a proporsi come i difensori della fede cattolica. Esattamente come non trovo credibile un Berlusconi che difende i valori della Chiesa (lui essendo pluri-divorziato/separato con figli al di fuori del matrimonio), non trovo credibile un CiDiPi che spara bordate contro le discoteche e poi gestisce i siti di alcune famose discoteche. Il discorso di Brunello è leggermente diverso per i modi in cui si è giunti alla pubblicazione delle informazioni su di lui (ed in questo momento non posso andare oltre). Così come avevamo imparato a conoscere Carletto, restava un grande alone mistero su Brunello. Puoi quindi capire cosa ho provato quando abbiamo avuto la possibilità di pubblicare informazioni sulla sua vita (quindi indirettamente sulla sua credibilità). Abbiamo lavorato nella maniera più seria possibile per potervi offrire notizie sul passato di Foxy. Non per sputtanarlo. Ma per conoscere chi sono i nostri interlocutori. Per capire quanto è credibile Brunello quando ci propone le sue “interviste”, ad esempio.

      Ribadisco: comprendo il tuo punto di vista e lo sposo parzialmente.

      Sono certo che Brunello e Carletto (sopratutto il secondo) sono alla disperata ricerca di informazioni su di me. E li capisco perchè in questo istante io rivesto un ruolo “pubblico”.

      Mi irrita il fatto che cerchino di capire chi io sia non tanto per querelarmi ma piuttosto per sputtanarmi.

      Ammetto di provare un certo egocentrico piacere nel notare quanta asimmetria ci sia tra il modo di CiDiPi di usare Internet ed il mio modo di usare Internet. Ammetto che trovare tracce su Carletto è stato divertente, perchè facile e proficuo. Posso immaginare la sua frustrazione nel non sapere ancora nulla di noi. Ed ammetto che anche questo mi faccia godere immensamente.

      Non avete idea di quanto si possa comprendere di un individuo leggendo le mail che scrive. Ed in questi giorni ho scambiato una grande quantità di messaggi con Bruno. Qualcuno in meno con Carletto. Ma sono stati terribilmente rivelatori 😉

      Concludo ribadendo il mio massimo apprezzamento per le idee che esprimi. E per ribadire il mio stupore quando sono venuto a conoscenza della tua età. Grazie di esistere.

      Rispondi
      1. Gianfranco Giampietro

        Come ben sai questo non è un sito in cui è tollerato e vige il “pensiero unico”, quindi come tu lo hai detto a me, io lo ripeto a te che mi va benissimo la tua opinione.

        Hai ragione rispetto al fatto della “notorietà”… effettivamente quanti sanno chi sia Bruno Volpe o Carlo Di Pietro.

        Spiego brevemente il perchè ho detto quello che ho detto prima.

        A parte un 10% di valori davvero cristiani, il rimanente 90% dei “valori” di cui si fanno portatori e paladini è altamente discutibile…

        Finchè si tratta di valori come il matrimonio, sicuramente è interessante scoprire che chi predica il matrimonio e la famiglia “tradizionale” poi sia divorziato e risposato un grande numero di volte, o abbia l’amante (come mostrano molti politici che blaterano tanto di “famiglia tradizionale”)

        Ma per quanto riguarda il resto? Guarda, a me farebbe davvero piacere scoprire nella loro vita privata qualcosa che contraddica il loro odio verso gli ebrei, il razzismo, l’omofobia, il fanatismo, l’ammirazione per le vie politiche più autocratiche e assolutistiche, la condanna della democrazia vista come “satanico democratismo e relativismo”… Magari ci fosse nella loro vita privata una scandalosa contraddizione a quanto affermano! Magari!

        Quello che intendo dire è che quando ti fai paladino di simili “valori”, il marcio non c’è bisogno di cercarlo… è già in bella mostra nelle loro idee. Non sono persone che predicano amore e rispetto verso tutti e poi di nascosto vanno a prendere a manganellate i gay e gli extracomunitari: no, loro te lo dicono apertamente in faccia che i “froci” e i “beduini” si fa bene a prenderli a sprangate in faccia (vedi Toffali).

        Inoltre non mi piace l’accusa fatta da quelli di Pontifex secondo la quale noi qui ci occupiamo solo di “pettegolezzi” in stile Novella 2000 e rotocalchi giornalistici… noi siamo prima di tutto impegnati nella critica di idee davvero discutibili e soprattutto offensive e false nei confronti di tantissime categorie di persone di culture, fedi e stili di vista diversi tra loro…

        Rispondi
        1. adminadmin

          It’s all about points of view. Per loro le accuse a Brunello sono pettegolezzi. Mentre quello che fa Vendola nella notte, quando viene svegliato da “simpatici” attivisti del PdL, sono argomenti importanti. It’s all about pontis of view. 😉

          A parte questo, concordo con quello che hai appena detto. 🙂

          Rispondi
          1. Gianfranco Giampietro Autore articolo

            Appunto. E loro lo usano sempre a loro vantaggio, molto “oggettivamente”.

  3. diego

    E’ troppo grande l’interesse che Pontifex ha per Pontilex. Se Pontilex è una spina insignificante nel fianco di Pontifex che senso ha dargli tutto questo peso? Se Pontilex è destinato a fallire cosa si continua ad andargli contro? In altri siti tipo uaar e antiuaar non si da tutto sto interesse: è l’antiuaar che punzecchia l’uaar: da mesi campeggia il titolo “esilarante flop dell’uaar si sbattezzano in 456 (??). E l’uaar neanche li guarda, che so almeno un articolo “patetico flop della chiesa: solo il 30% dei battezzati va in chiesa”.

    Rispondi
      1. paopao

        oggi é arrivato il puntuale articolo di solidarietá “vaticana” ai calimeri pontifeSSi..in impeccabile stile “volpastren”!
        ):D

        Rispondi
        1. adminadmin

          Scusa Pao, ma tu hai capito di chi cazzo parla Manlio, il tizio dell’articolo? No perchè io non ho proprio capito di cosa parla. Non un nome, una circostanza, un indizio. Nulla. Una generica e pelosa solidarietià adeguata ad ogni stagione 😀

          Rispondi
          1. paopao

            admin:io non cerco MAI di capirli, semmai posso provare a decifrarli…li prendosemplicemente per come sono..ridicoli! e ne approfitto per farmi due ghignate…
            ghghghghghg!!!

          2. paopao

            appunto non fa nomi ..circostanze, indizi.. in perfetto stile volpastren!
            quando lo leggo lo riconosco!

        2. adminadmin

          Scusa ma se vuoi ridere, corri a leggere i commenti all’articolo apocrifo di Stanzione… Un super-Uras si strappa le vesti, un Lepanto qualsiasi (forse quello che lavora per l’ENI) spara frasi in latinus grossus qui fecit tremare pilastrus e da ultimo italicus definisce il sito Pontifesso “influential” .. Mi rotolo dalle risate! 😀

          Rispondi
          1. paopao

            wow admin…sono corsa a leggere i commenti..e sono scappata subito!

            il commento di Uras (da pauras!)

            “mi associo! tra rabbia pena e tristezza si è superato il limite, oltre l’offesa al signor Volpe ancor più a Cristo Signore; Miserere nostri Domine, Miserere nostri! ” (brrr)

            cioé? chi offende Volpastren offende ancor piú Cristo Signore????..ma chi é?..il nuovo Messia?
            Non é un tantino “blasfemicista” il nostro superUras?

            Per il latino..beh, ha sbagliato a tippare, admin!…voleva scrivere miserere Mostri ..si, si sicuramente é cosí amen, amen, amenoché non sia una lingua in codice…

  4. S_Raffaele

    tornare dopo qualche tempo sulle pagine web di pontifex e ritrovare i soliti toni ha un ché di vagamente nostalgico. Ad aver tempo tenterei una statistica sulla frequenza delle pensate querele. Piuttosto dopo l’articolo del signor Stanzione mi domando perché si continui qui ancora a definirlo don. È una persona come tutti noi e nulla vi è di più civile ed elegante dell’uso del ‘signore’. Quel don suona molto di retaggio d’infanzia. Spogliare delle vesti istituzionali questi loschi figuri è il primo passo.

    Rispondi
  5. Qualsiasi Nome

    Dall’articolo di solidarietà:

    In tempi recenti poi questo atteggiamento lo si coglie in certi siti che si presentano come “cattolici”

    Siccome questo sito non si è presentato come “cattolico”, segue che la lettera non si riferisce a Pontilex.
    E se la lettera fosse iniziata in realtà con “Caro admin,”? 😀

    Rispondi
    1. adminadmin

      Infatti non comprendiamo proprio a chi si riferisca l’autore dell’articolo.
      Poi il titolo è davvero eccessivo secondo il nostro modesto parere: “solidarietà Vaticana”…
      Cavolo io ho ricevuto un mail di una amica dalla Crante Cermania, quindi posso titolare “solidarietà dalla Germania” … 😀

      Rispondi
      1. paopao

        Admin:hmmm si, ma solo se la mail da Crante Cermania te la sei scritta tu, come fa Volpastren…
        Ho un´idea,potremmo introdurre l´usanza delle fantomatiche interviste telefoniche magari a qualche emerito luterano ..gli facciamo dire quello che vogliamo, stile pontifeSSo, tanto non se ne accorge..

        Rispondi
      1. Qualsiasi Nome

        Un poco più su:

        Ritengo che il dialogo Cristianesimo-Islam sia enormemente difficile ma non bisogna desistere perché è oggi una necessità storica inevitabile, per la pace del mondo, che i membri delle due religioni si conoscano e dissipino i reciproci pregiudizi, per porre le basi di una collaborazione islamico-cristiana per la difesa dei valori religiosi dai pericoli del secolarismo e dell’ateismo e per la promozione della giustizia sociale nel mondo.

        Rispondi
        1. adminadmin

          Stanzione non può aver scritto questa frase. Si tratta ovviamente dell’effetto di una demoniaca possessione (aka cannabis).

          Rispondi
        2. Diego

          Anche Frattini aveva espresso un pensiero simile. Ovviamente loro due con “giustizia sociale” e “pace nel mondo” intendono quella che appare nel film 1984.

          Rispondi
  6. francesco t

    un lavoro eccelso, che riassume, e RIPORTA, le prove concrete di quanto si afferma quì su pontilex.
    senza possibilità di appello per i pontifexiani.

    Rispondi

Rispondi