Pontifex e il “metodo Boffo”

Oggi pongo l’attenzione su un articoletto apparso sul nostro blog di informazione (sic) cattolica preferito a firma di tale S.B. : ci si chiederà chi sia costui ma non è dato saperlo , non faccio supposizioni ma mi limito a notare che le iniziali , essendo le stesse del Dittatore dello Stato Libero di Bananas , già mi fanno sorridere.

So per certo invece che abbiamo di fronte un altro berlusconide , pronto a strisciare ventre a terra per compiacere il Sultano , negare l’innegabile e difendere l’indifendibile.

Entriamo nel merito di questa preziosa testimonianza d’affetto verso il Padrone :

Dall’archivio del Corriere della Sera del 31 Luglio 1997 si ricava a chiare lettere che in quel periodo il figlio della Boccassini, P.M. che attualmente perseguita Silvio Berlusconi solo perché non ne vuol riconoscere la leadership, si cacciò nei guai per una lite dinanzi ad una discoteca di Ischia. Per essere più precisi, il reato che sarebbe dovuto essere imputato al signorino, ricco figlio di madre comunista, era rissa, quindi ben più grave di una comune scazzottata. All’epoca dei fatti, il figlio della Boccassini, in compagnia di 2 prodi compari di bivacco, a spese dei genitori comunisti e “proletari”, dopo aver presumibilmente esagerato, ebbe a da ridire con 2 forzuti fratelli di guardia al Valentino, noto locale di Ischia. I 3 compari, sempre figli di “progressisti” e filo “proletari”, ma ricchi, dopo aver esagerato e, in evidente stato di esuberanza euforia, cercarono villanamente di entrare nel suddetto locale

Fin qui poco da segnalare se ci si limita alla cronaca : questo è l’articolo originale , dal sito del Corriere.

Cominciano però ad apparire i primi segnali che qualificano l’autore dell’articoletto , il quale non si limita a riportare i fatti , ma condisce il tutto con osservazioni personali basate su… già , basate su cosa? Ovviamente sull’amore per il Ducetto di Arcore , il disprezzo per i Comunisti e tanta fantasia.

…e i 2 fratelli Cofano, buttafuori e guardiani del locale, dopo essere stati insultati, perché poveri ed umili, furono coinvolti in una scazzottata.

La fantasia appunto : dall’articolo del Corriere non si evince affatto che i due fratelli Cofano siano stati insultati perchè “poveri ed umili” , se ne può quindi dedurre che tale S.B. sia stato testimone oculare della faccenda oppure che conosca personalmente i fratelli Cofano. Oppure che ci stia semplicemente perculando , pratica tutt’altro che estranea ai Berluscones.

Citando l’articolo originale :

Pare che al momento di entrare nel locale i tre ragazzi siano stati bloccati perche’, secondo quanto hanno raccontato alcuni testimoni, sembravano un po’ troppo su di giri, e i fratelli Cofano devono aver pensato che sulla pista da ballo avrebbero potuto creare problemi. Invece i problemi sono cominciati subito. Perche’ tra i buttafuori e i tre ragazzi sono immediatamente volate parole grosse, e altrettanto in fretta si e’ passati a far volare pugni e calci.

Questo s’intende per “riportare i fatti” , senza decorare il tutto con spazzatura ideologica e strumentale.

Passiamo ora alla parte più interessante :

Ed ecco che viene il bello: stranamente, dopo una telefonata della Boccassini, nulla ha avuto seguito e tutto è finito in una bolla di sapone, fatta eccezione per i due compagni di merende che sono finiti al pronto soccorso, dove sono stati medicati a causa delle ammaccature

Verrebbe da pensare : accidenti questo si che è degno di nota… peccato che la faccenda non sia proprio così limpida come ci viene presentata da questo giornalista.

Innanzitutto partiamo con il sottolineare che tale S.B. non dice nulla di nuovo , in quanto l’episodio è già stato citato dall’educatissimo e piacevolissimo Vittorio Sgarbi durante la trasmissione condotta da Paragone :

Al minuto 2:50 si può ascoltare la dichiarazione di Sgarbi sull’argomento , in tutto il resto del video invece si può notare quanto questi ometti berlusconidi siano caduti in basso. Vi consiglio di non perdere il momento in cui Peter Gomez dà del “cortigiano” all’occhialuto signore , il quale , secondo il suo stile impeccabile , risponde a tono con equilibrio ed argomentando le sue ragioni. Viene anche da pensare che il buon Sgarbi , pregiudicato anch’egli non dimentichiamolo ,  abbia un po’ il dente avvelenato verso la magistratura , rea di avergli tolto la protezione della scorta durante le sue funzioni di sindaco del Comune di Salemi e perciò averne causato le dimissioni.

L’altra fonte da cui S.B. attinge è , manco a dirlo , la macchina del fango per antonomasia con gli ingranaggi ben oliati dal denaro della famglia Berlusconi , ovvero Il Giornale.

In un editoriale , di cui purtroppo non ho trovato l’originale , Sallusti si chiede :“Il pm Boccassini fece pressioni quando suo figlio fu fermato per rissa a Ischia?” e fa riferimento alle dichiarazioni di Amedeo Laboccetta (ex AN , già coinvolto in una indagine per presunti appalti illegali a Napoli e noto per le sue frequentazioni poco chiare riguardo società offshore) il quale afferma che “Si vociferava diffusamente che il figlio del magistrato insieme agli altri compartecipi ai tafferugli fosse stato graziato con una semplice denuncia a piede libero a seguito di interventi esterni”. Qui il riferimento alla notizia.

Illazioni , supposizioni , fatti non confermati con dati oggettivi : il solito meccanismo insomma , niente di nuovo. Sono queste le “verità” che S.B. ci propone come assolute e inopinabili e che ci permettono di capire a fondo il personaggio. Ovvero l’ennesimo indottrinato che scimmiotta la stampa di B. , totalmente privo di spirito critico , pronto a bersi ogni fandonia scritta sui suoi giornali : la perfetta incarnazione del berlusconide , definitivamente e inequivocabilmente i linea con i canoni che ormai conosciamo bene.

Passando alla chiosa finale :

Fino a prova contraria il buon Berlusconi voleva solamente proteggere una sua amica extracomunitaria ed in difficoltà, mentre la Boccassini ben pensò di far scagionare il figlio, reo di essere un molesto e rissoso bamboccio viziato

Ecco la tecnica dei Berluscones nel pieno di una perfetta esecuzione : negare , negare tutto , negare l’evidenza , difendere l’indifendibile e poi mistificare , gettare fumo negli occhi… e ancora negare e negare.

Quando tutta questa nauseante pantomima sarà finita , quando il Banana sarà finito , tanta gente dovrà rendere conto a sè stessa riguardo al fatto di aver calpestato la propria dignità in questo modo , ogni volta che si guarderà allo specchio. Oppure , come ritengo più probabile , sarà già saltata sul carro del prossimo vincitore , pronta a sguazzare in una nuova pozza di melma.

Infine , visto che si parla di fatti accaduti nel napoletano : mai sentita l’espressione chiagni e fotti? E’ esattamente quello che sta accadendo…

9 pensieri su “Pontifex e il “metodo Boffo”

  1. Biotech

    “Quando tutta questa nauseante pantomima sarà finita , quando il Banana sarà finito , tanta gente dovrà rendere conto a sè stessa riguardo al fatto di aver calpestato la propria dignità in questo modo”

    Mai parole furono più azzeccate, verso le “persone” che prostituiscono non il proprio corpo ma la propria mente…

    Rispondi
  2. adminadmin

    Ma è ridicolo … l’autore secondo me è sempre Carletto che si nasconde dietro una sigla improbabile … :D

    Troppi segnali indicano si tratti sempre del Maldestro ;-)

    Rispondi
  3. Carlo Di Pietro

    Il maldestro, come mi definite voi, in questo periodo è molto impegnato per apostolato di varie tipologie.
    Purtroppo non ha tempo di scrivere articoli.
    Vedete, pensate sempre a ……………… maleeeeeeeeeeeeeeeeee !!!!!
    Ma perché siete così? Cosa mai vi sarà accaduto nella vita?
    Boh.!
    Dovreste essere più sereni e meno “viperini”.
    Saluti
    C

    Rispondi
    1. AlbertoBAlbertoB Autore articolo

      Carlo , se ripassi da queste parti e ti capita di leggere , oscura il numero di cellulare di Volpe dal PDF della denuncia… che fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio ;)

      Rispondi
      1. adminadmin

        Ora è di moda mostrare i numeri di telefono… Prima Santoro (ed i documenti trafugati dal Parlamento e, ritengo, scannerizzati da Dagospia) con il numero di Silvietto, poi Libero con il numero di Santoro. Ora Pontifex con il numero di Brunello. Manchiamo soltanto noi! :-)

        Avete visto poi il commento di Carletto all’ideona di Brunello? Quando Stefano ha aderito all’idea di presentare un esposto contro Pontifex abbiamo registrato la levata di scudi, con commenti sarcastici e vaccate varie. Ora hanno avuto la stessa idea anche loro… allora è cosa buona e giusta… Ahahahahahahahahahahahah :D

        http://pontilex.org/category/espeden/

        Rispondi
    2. adminadmin

      Mettiamo i puntini sulle i. Anzi mettiamo le maiuscole al posto giusto. Tu non sei genericamente maldestro. Tu sei detto Maldestro. E beccati la tua maiuscola!

      Scrivi: Vedete, pensate sempre a ……………… maleeeeeeeeeeeeeeeeee
      Ahemmm che cosa significa “pensare a male”?

      Ribalterei la domanda: perchè scrivi così? E non mi riferisco a questo commento.

      Per la cronaca: non so per quale ragione ho dovuto approvare entrambe le tue repliche… Il filtro antispam li ha forse trovati irritanti?

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.