Padre perdonalo perchè non sa quello che dice

CdP santo subito… vediamo di capirci: ragiono nell’ottica del promeveatur un amoveatur.

Dopo un po’ di assenza rieccomi a scrivervi.

Leggo con grande rammarico che il buon CdP non si stanca mai di rendersi ridicolo a destra e a manca.

Scrive l’illustre CdP: …Il gay è l’essere più perverso che esiste sul pianeta Terra ed è anche il maggior egoista, in quanto per il suo proprio “orgoglio da deretano” e desiderio di becera sodomia, non si cura di nessuno ed in primis dei sentimenti dei propri famigliari.

Tralasciando gli errori grammaticali e di sintassi veniamo agli errori dottrinali.
Si ritorna con la solita solfa del confondere il peccato con il peccatore, l’errante con l’errore che, per la millesima volta torno a ripetere, è da una vita che la distinzione è stata identificata e definita.
Il gay è l’essere più perverso che esista… CdP: il gay E’ FIGLIO DI DIO come te, come me. Null’altro! Il fatto che tu non arrivi a capire questa cosa elementare la dice ben lunga sulla tua ignoranza e la tua tristissima concezione che hai della vita e della Fede.

Leggo: a tutti i genitori Cattolici che hanno la sciagura di avere un figlio od una figlia omosessuale…

Io direi piuttosto: a tutti i genitori Cattolici che hanno la sciagura di avere un figlio come te CdP, ateo, senza Dio, che non ha capito assolutamente nulla del Vangelo, che ha travisato nel modo più becero l’annuncio di Cristo, che condanna, quando Cristo perdona, che caccia, quando Cristo accoglie, che percuote, quando Cristo abbraccia, che lancia parole di condanna eterna, quando Cristo dà speranza. Questa sì CdP è una disgrazia per un genitore cattolico, questa sì CdP è una sofferenza immane per chi ha scoperto la bellezza del messaggio evangelico.

Mi permetto di tralasciare ogni commento sulla descrizione che CdP dà all’autore dell’articolo su nonciclopedia perchè mi permetto di non scendere ad un simile livello che è già nell’infimo.

In Isaia leggiamo:

chi oserà dire ad un padre cosa generi
o ad una madre che cosa partorisci,
dice il Signore il santo di Israele che ti ha plasmato?
Vuoi dunque interrogarmi sul futuro dei miei figlio
o darmi ordini sull’operato delle mie mani?

Sei sempre più pietoso CdP, mi metti una tristezza infinita, mi piange davvero il cuore a vedere la tua cecità, la tua arroganza. Sei pari pari al fariseo di quanche domenica fa… e non sai quanto questo mi dolga.
Davvero è il caso di dire: Padre perdonalo perchè non sa quello che dice…

simone

qui trovate l’empietà: http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/5950-chi-vive-di-orgoglio-omosessuale-non-avra-mai-pace-perche-e-vessato-da-satana-alla-stupidita-non-ce-limite-ignoti-che-saranno-querelati-continuano-a-denigrare-pubblicamente-pontifexroma

9 pensieri su “Padre perdonalo perchè non sa quello che dice

  1. Litigi Vacui

    Mi rivolgo al sig. Di Pietro: dal momento che il forum di Pontifex non funziona bene, e automaticamente cestina i miei messaggi, spero che il sig. Di Pietro possa leggere qui il mio pensiero.

    Su Pontifex si dice che il gay è l’essere più perverso che esiste.

    È proprio sicuro sig. Di Pietro che si tratti dell’essere più perverso? Il più perverso in assoluto? Più perverso anche di un prete pedofilo che ruba a un bambino o a una bambina la sua innocenza? Più perverso di un monsignore che difende i preti pedofili? Più perverso di un violentatore di strada? Più perverso di un assassino qualsiasi?

    Suvvia, sig. Di Pietro, così offende l’intelligenza umana. Ma come mai questo accanimento così acceso verso gli omosessuali? Qualcuno di loro l’ha forse infastidita con un tentativo di approccio? O teme che possano contagiarLa e che Lei, nonostante le preghiere, possa diventare come loro?

    Infine: è proprio sicuro che per tutti i genitori avere un figlio gay sia una sventura di tale portata? In ogni caso, dovere di un genitore dovrebbe essere anzitutto quello di accettare il proprio figlio così com’è, e poi affrontare qualsiasi altro discorso. Ma evidentemente Lei non ha ancora avuto figli… Le consiglio di pensarci prima di farne uno, perché se Suo figlio dovesse venire fuori diverso da Lei (non necessariamente gay, magari solo ateo, oppure donnaiolo incontenibile e utilizzatore di profilattici) potrebbe provocargli qualche trauma volendolo necessariamente curare. Vede, non è facile essere genitori, e a volte bisogna mettere da parte anche la propria rigidità, se si desidera che il proprio figlio cresca psicologicamente sano. Pensi ad esempio a un vegetariano che cerca di imporre le bistecchine di soia al figlio grande che vorrebbe cucinarsi da solo la carne, o per lo meno mangiarla quando è con gli amici… sarebbe una bella forzatura no?

    Mi perdoni, stavolta pubblicherò il commento anche dai Suoi amici dirimpettai, perché ho il sospetto che il motore del forum di Pontifex non funzioni più. Le credo, sa, quando dice che non mi censura; ma andrebbe rivisto il software.

    Grazie, come sempre, per il tempo che vorrà dedicarmi.

    Rispondi
    1. adminadmin

      La nostra bacheca è sempre aperta a tutti. Anche a chi la pensa diversamente da noi. Abbiamo ospitato le risposte di Carletto, ospitiamo volentieri le risposte di chiunque voglia contribuire costruttivamente. Grazie Litigi Vacui 🙂

      Rispondi
  2. diegopig

    Io direi piuttosto: a tutti i genitori Cattolici che hanno la sciagura di avere un figlio come te CdP, ateo, senza Dio, che non ha capito assolutamente nulla del Vangelo, che ha travisato nel modo più becero l’annuncio di Cristo, che condanna, quando Cristo perdona, che caccia, quando Cristo accoglie, che percuote, quando Cristo abbraccia, che lancia parole di condanna eterna, quando Cristo dà speranza. Questa sì CdP è una disgrazia per un genitore cattolico, questa sì CdP è una sofferenza immane per chi ha scoperto la bellezza del messaggio evangelico.

    Adoro gli articoli di Simone, perchè dimostrano proprio come i signori di Pontifex (e CDP in particolare, in questo caso) non abbiano capito una beata fava del messaggio di Cristo.

    Rispondi
  3. adminadmin

    Simone abbiamo chiesto a Stefano di contattarti solo per sapere se è tutto ok, non per stimolarti a scrivere un nuovo articolo 🙂

    Ben tornato… Ed ogni tanto scrivici… 🙂

    Rispondi
    1. adminadmin

      Fides allora è vivo ed usa ancora Internet! E noi che ci preoccupavamo per lui …
      Speriamo che decida di venirci a trovare e che posti i suoi insulti all’intelletto umano anche qui da noi 😉

      Rispondi
      1. paopao

        quello c´ha sette vite come i gatti..e secondo me anche qualche disturbino in piú di 7 gatti.
        Tremo solo all´idea che tu possa trovare in rete il suo sito web personale, o admin!

        Rispondi

Rispondi