Faxato direttamente a Pontifex il “segretissimo” progetto della Massoneria

Un progetto segreto. Un progetto segretissimo. Oh, talmente segreto che è già arrivato direttamente alle orecchie della redazione di Pontifex. E meno male che era “segreto”!

Leggiamo la lista della spesa della Massoneria…

“Circolare Segreta della Massoneria:  (1905) Cfr Chiesa Viva n° 109, p 5

– 1)I Cristiani si sciupino prima del Matrimonio (immoralita’ Sessuale)

– 2)Non Giungano al Matrimonio (non sentano il Bisogno)

– 3)Se vi giungano lo Frantumino (divorzio Facile)

– 4)Non Faccino Figli (contraccetivi)

– 5)Se i Figli Arrivano li ammazzino (aborto Facile , Gratuito)

– 6)Se li Fanno, non possano allevarli (sfavorire le famiglie)

– 7)Se li Allevino , non li educhino Cristianamente –  (guerra agli Isituti Religiosi)

– 8)Se Qualcuno Scampa, non Arrivi all’Universita’

– 9)Comunque, Venga escluso dalla Direzione Sociale! – La Chiesa non crollera’ sotto il pungolo della Persecuzione,  ma sotto una coltre di Immoralita’! “Corrompere, Corrompere, Corrompere”!!! – Secondo una Direttiva del 1838 il Capo Universale della Massoneria diceva: Popolarizziamo il Vizio nelle Moltitudini!Fino a Saturarsi! – Le Parole d’ordine della massoneria: Liberta’, Eguaglianza, Fraternita’ – Liberta’:Distruzione di ogni autorita’:Civile, Ecclesiastica e Domestica – Eguaglianza:Distruzione di Ogni Dignita’ (anche Ecclesiastica) – Fratellanza:Implica Ogni Distruzione dei Vincoli della Patria, Famiglia, Proprieta’.

Meditate, meditate, meditate.!!!

Pontifex.Roma”

Intanto mi chiedo se questi cosiddetti “massoni” siano antenati di qualcuno che scrive a Pontifex (visti certi errori grammaticali). In secondo luogo mi chiedo come tali “massoni” possano realizzare questo “ambizioso” (e utile come un fico secco. Aggiungerei anche l’obiettivo di eliminare le strisce dalle zebre, giusto per dispetto) progetto… per esempio… come si fa a realizzare il punto 1 ? Intervengono personalmente? Anche nel punto 2? Della serie che si legano con una catena al portone della chiesa per impedire il matrimonio? Sarei proprio curioso di sapere come si possa impedire alla gente di fare quello che vuole. Io quindi aggiungerei alla lista anche l’obiettivo “impedire ai cristiani di comprare latte parzialmente scremato”, giusto per aggiungere qualche altro obiettivo inutile nella sua realizzazione e anche impossibile da concretizzare…

Non dico a quelli di Pontifex che se la sono inventata loro questa circolare “segreta” (segreta quanto i piercing di Christina Aguilera), ma chissà dove l’hanno pescata… Nella rete sicuramente, perchè è solo nella rete che gira, come le famose foto di cinesi che mangiano i bambini (anche quella una leggenda metropolitana), e ovviamente solo all’interno di siti religiosi (quelli che parlano anche di incredibili complotti da parte di malefici rabbini che vogliono conquistare il mondo, o che vedono messaggi sessuali subliminari nei cartoni animati Disney) o complottisti (sì, tipo quei siti che parlano degli uomini lucertola o di Elvis  Presley ancora vivo).

Punto primo… quando una setta o un gruppo iniziatico vuole mantenere il segreto su qualcosa, RIESCONO A MANTENERE IL SEGRETO. Una possibile “circolare segreta” della massoneria non va a farsi un viaggio di piacere sulle pagine del web, tra l’altro solo nei siti cattolici (coincidenza, no?).

Punto secondo… questa “circolare segreta” nasce proprio dalle mani di religiosi o di complottisti che “costruiscono il nemico al tavolino”. Il concetto è “la massoneria è il nostro nemico. La massoneria deve apparire orribile. Ma la massoneria non dice niente di orribile. Bene, allora lo inventiamo noi”. Di questa “circolare segreta” esistono un sacco di versioni diverse… c’è chi dice che è del 1905… c’è chi dice che è del 1953… c’è persino chi la fa risalire ridicolamente a Voltaire! Alla fine tant’è che la famosa circolare viene dalla rivista “Chiesa Viva”… sarei invece curioso di tentare di risalire alla fonte originale, se ne esiste una!

Terzo… questo presunto “progetto” è terribilmente… inutile. Non produce vantaggi concreti, e i massoni sono persone terribilmente concrete. Se due fidanzati decidono di convivere invece di sposarsi, il massone non ci guadagna un fico secco e non gliene può fregar di meno. Oggi esiste un tipo di massoneria decadente, di destra, di ricchi capitalisti uniti insieme dal desiderio di potere e controllo, ma i suoi fini sono tutti volti… al riempirsi le tasche. Ad una loggia come la P2, o come i Skull and Bones , cosa gliene frega di queste cose? Inoltre questo tipo di massoneria non è affatto interessata alla distruzione della religione, che viene vista come altro strumento di controllo delle masse. Si prenda Berlusconi… lui ci tiene persino a fare bella figura con i credenti, suoi potenziali elettori, soprattutto in una terra di bigotti come l’Italia. Lui alla preservazione della religione ci tiene, come strumento politico, anche se non gliene frega nulla dal punto di vista pratico (si dia un’occhiata al suo mausoleo… come mai un così pio cattolico ha fatto costruire un luogo di sepoltura senza nemmeno un solo simbolo cristiano, ma pieno zeppo di simbolismi massonici? http://www.youtube.com/watch?v=aF5IiA7qVN0 )

Il fatto è che credo che la gente di Pontifex ragioni come descritto qui

“Il genere umano, dopo che – per l’invidia di Lucifero – si ribellò sventuratamente a Dio creatore e largitore dè doni soprananturali, si divise come in due campi diversi e nemici tra loro; l’uno dei quali combatte senza posa per il trionfo della verità e del bene, l’altro per il trionfo del male e dell’errore. Il primo è regno di Dio sulla terra, cioè la vera Chiesa di Gesù Cristo; e chi vuole appartenervi con sincero affetto e come conviene a salute, deve servire con tutta la mente e con tutto il cuore a Dio e all’Unigenito Figlio di Lui. Il secondo è il regno di Satana, e sudditi ne sono quanti, seguendo i funesti esempi del loro capo e dei comuni progenitori, ricusano di obbedire all’eterna e divina legge, e molte cose imprendono senza curarsi di Dio, molte contro Dio. Questi due regni, simili a due città che con leggi opposte vanno ad opposti fini, con grande acume di mente vide e descrisse Agostino, e risalì al principio generatore di entrambi con queste brevi e profonde parole: “Due città nacquero da due amori; la terra dall’amore di sè fino al disprezzo di Dio, la celeste dall’amore di Dio fino al disprezzo di sè (De Civit. Dei, lib. XIV, c. 17).

E’ la classica idea stereotipata e da “fiaba”: il mondo è diviso in due (e poi si va a rimproverare di “manicheismo” i manichei!) , da una parte i “buoni”, la Chiesa… dall’altra parte i “cattivi”, tutti gli altri (ovviamente TUTTI vessati dal Diavolo e roba simile). Chi è il massone cattivo quindi? E’ uno ovviamente cattivo: fin dalla culla si divertiva a strappare le ali alle mosche e a dare fuoco ai capelli delle bambine, sognando fin da piccolo di distruggere tutto il mondo. Per il cattolico radicale è evidente: esistono da sempre i buoni (loro), ed esistono da sempre i cattivi che non hanno niente di meglio da fare che essere cattivi, per puro gusto. Con una simile visione della realtà (al mondo solo loro sono buoni, tutti gli altri sono indemoniati cattivi) diventa facile comprendere persino come fa questa gente a trovare giusto un Dio che stermina chiunque non sia cattolico. Come disse una volta l’utente Hacnos: se uno non è cristiano per libera scelta, c’è sicuramente del diabolico in lui. Quindi per questa gente è normale immaginare il loro prossimo, se differente da loro, come un “malvagio” da abbattere.

La storia invece, la realtà, cosa ci insegna? Ci insegna che la maggior parte della gente sogna di fare il bene, e non il male. Il fatto, la realtà, è che ci sono modi diversi di pensare di perseguirlo (il bene), e ciò che è “bene” per uno, è “male” secondo l’opinione di qualcun’altro (la politica è un esempio di questo tutti i giorni: tanta gente che litiga e discute perchè hanno un opinione diversa di ciò che sia il “bene” da farsi e il come farlo). Persino le peggiori dittature nascono con le migliori intenzioni di fare del bene (in una visione molto distorta e perversa)… Il caro Carlo Di Pietro può per esempio testimoniarci le “buone” intenzioni iniziali del Fascismo in Italia. E’ molto difficile che si costituisca un movimento con l’obiettivo finale della “distruzione del mondo” o del “facciamo del male al prossimo”. Questi movimenti esistono solo nelle fiabe, o nei fumetti dell’Uomo Ragno o di Batman. Esistono solo nei miti e nella fantasia, in cui la narrazione viene semplificata (e secondo me ridicolizzata) nell’idea che ci sono un bene e un male che sono chiari, distinti, archetipici, l’idea stessa del puro bene e del puro male.

Nella realtà, per quelle poche persone che sono cresciute e diventate adulte (no Volpe e Di Pietro, non voi),  invece il bene e il male sono concetti astratti che si sa benissimo che non conoscono incarnazione perfetta nella realtà concreta e quotidiana… Non esiste il malvagio totale, e non esiste buono perfetto (perfino Gesù rifiutò umilmente questa estremizzazione della propria figura in qualcosa di perfetto e infallibile), o comunque sono casi rari, molto rari, quasi sempre di soggetti che si sono identificati a tal punto con questi principi e ideali da esserne diventati esempi viventi.

Nella realtà possiamo distinguere due casi:

-coloro che perseguono il proprio concetto di bene (compresi quelli che hanno una idea di “bene” completamente diversa dalla nostra… anche i leghisti, i fascisti o i sostenitori delle teocrazie dittatoriali come i talebani o Carlo Di Pietro perseguono il “bene”, o comunque ciò che loro ritengono tale. Ricordate una cosa: il cattivo più letale è un uomo convinto di agire per il “bene”… è il cattivo peggiore di tutti perchè non avrà mai scrupoli della coscienza… come il kamikaze o il cavaliere crociato che ammazzano gli altri convinti di fare la giusta volontà del proprio “Dio”)

-coloro che agiscono per il proprio tornaconto personale… Non sono propriamente cattivi, nel senso che provano piacere nel volere il male del prossimo, ma semplicemente a loro frega solo di se stessi, e si realizzano a scapito di tutto e tutti (il loro motto potrebbe essere “mi dispiace, nulla di personale, ma gli affari sono affari”)

Faccio un esempio per chiarire: lo spacciatore di droga. Lo spacciatore di droga non vuole che la gente si droghi perchè gli fa sadisticamente piacere vederla stare male e soffrire. A lui interessa solo fare soldi, e lui ha scelto un modo di fare soldi che danneggia gli altri. Ma che Tizio o Caio si droghino non importa nulla allo spacciatore… A lui interessa solo vendere questo prodotto così facilmente redditizio, non gli importa se chi compra la droga la butta nel cassonetto dietro l’angolo.

Questo sembra un discorso banale, ma non lo è. Allo stesso modo in cui io non cerco di giustificare il fascista o lo spacciatore di droga. Ma cerco di spiegare qualcosa che sfugge a quelli di Pontifex e ad un sacco di complottisti e bigotti: la realtà è diversa dal mito (con scontri epici di nobili cavalieri contro orribili mostri e demoni), nella realtà chi può essere definito “cattivo” è solo un povero disgraziato convinto in qualche strano modo deviato di “fare il bene”, oppure gente egoista che afferma se stessa fregandosene delle conseguenze verso il prossimo. Ci sarebbero da aggiungere anche i casi dei malati di mente, ma quelli sono fortunatamente casi isolati e deviati, tendenti ad aumentare solo in momenti di guerra o di disordine sociale, quando la sicurezza delle leggi viene meno.

Il “Male puro”, il male fatto solo per il gusto di farlo, è quasi assente nella società. E quei pochi che ci sono, sono davvero troppo pochi per riuscire a mettere in piedi una società, una “setta” o un movimento della serie “picchiamo le nonnine al parco perchè  è divertente essere cattivi”.

Per questo questa “circolare segreta” dei massoni è una bufala. I bigotti cattotalebani proiettano continuamente l’immagine diabolica sopra le cose che non capiscono, non comprendono o che semplicemente non gli piacciono. Una proiezione diabolica da cartone animato: l’idea che esista una associazione (anche decisamente vasta) di persone umane che hanno come scopo il divertimento dell’essere malvagi (per il cattolico radicale esistono davvero: ebrei, musulmani, comunisti, massoni… secondo il cattolico questa gente esiste solo per un motivo… vogliono battere il Guinness dei Primati della malvagità a tutti i costi!)… gente che probabilmente si diverte a investire le vecchiette con la macchina soltanto per il gusto di fare qualcosa di cattivo. E magari sono guidati dalla strega cattiva della Bella Addormentata nel Bosco. Queste invece sono favole.

Ci sono due tipi di massoneria…

Il primo è quello di stampo classico, illuminista, razionalista, ma con lo sguardo sognante verso il desiderio di costruire una civiltà della ragione, dove tutti siamo uguali e  individuali, ma soprattutto liberi e tollerati per quello che sono. Questa massoneria, con i suoi riti oscuri è semplicemente una scuola iniziatica di vita, come lo erano nello stesso modo i riti pagani dei Misteri. I suoi simbolismi, il teschio, le tre fasi alchemiche, la squadratura della pietra grezza e tanti altri particolari… sono appunto soltanto simboli iniziatici. L’obiettivo è la conoscenza di Sè, come in tutte le associazioni mistiche.

Il secondo nasce in seguito all’apertura sconsiderata verso il mondo esterno e soprattutto con l’ingresso di personaggi importanti, ricchi, ma non seguaci dell’ideale iniziale, egualitario e appunto framassonico. Questa gente circa due secoli fa iniziò ad entrare nelle sette o nella massoneria semplicemente per “moda”, e alcune “logge” diventarono presto solo un ritrovo per vecchi miliardari annoiati. Quando persino le cariche più alte poterono cominciare ad essere comprate con denaro, ai vertici cominciarono presto a salire questi vecchi miliardari annoiati, privi sia di anelito che di conoscenza verso lo spirituale o il semplice miglioramento di sè. In queste “logge” ben presto lo scopo principale di un tempo venne presto perso (trattandosi di roba che da soli nemmeno capivano), e venne sostituito dall’interesse comune per il potere, il controllo e il denaro. Alcune logge divennero così il luogo di ritrovo tra propri “simili” per stringere tra loro alleanze politiche ed economiche per garantirsi reciprocamente sostegno nella conquista del potere e dei mercati. Questo secondo tipo di massoneria è quella alla base di tutti i miti sul “Nuovo Ordine Mondiale” per la “conquista del pianeta” o sui complotti con gli uomini lucertola o con i Puffi (sì, anche i Puffi… capirete nelle ultime righe)

Questo è tutto. Nessun complotto per la “distruzione della Chiesa cattolica” o per rubare i lecca-lecca ai bambini per il gusto di essere “cattivi”. Al contrario la massoneria di questo tipo va molto d’accordo con il potere religioso. Perchè il potere religioso aiuta a tener tranquille le masse, e perchè questa gente è al potere, quindi auspica l’esatto contrario delle revoluzioni: spera in un perenne, eterno, status quo. Non a caso questo tipo di massoneria è di destra, è conservatrice, spara discorsi e comizi moralistici, tira in ballo la religione ogni volta che fa loro comodo per benedire le loro iniziative belliche di conquista o “diplomatiche”. Questa gente fa discorsi sull’importanza della famiglia (sebbene loro stessi siano i primi  ad avere almeno un divorzio alle spalle), va alle messe pubbliche in televisione ecc. In realtà non gliene frega niente a questo genere di massoni di queste cose, ma sono proprio loro i primi a sostenere la Chiesa, se questo li aiuta a migliorare il loro volto pubblico.

Forse la redazione di Pontifex dovrebbe “svegliarsi un pò”, e documentarsi un pò meglio, invece di pubblicare “circolari segrete” da giornaletto scandalistico.

Riguardo invece la massoneria delle origini, se si vuole davvero leggere qualcosa di “veramente massonico” di quel periodo “d’oro” della massoneria, allora si leggano la Dichiarazione Di Indipendenza e la Costituzione americana, autentici manifesti del pensiero massonico di una volta. Oppure si leggano gli scritti di Voltaire.

La massoneria delle origini coincide con l’illuminismo, perciò potremmo definire come suo possibile “manifesto” tardivo questa precisa definizione di Kant:

« L’illuminismo è l’uscita dell’uomo dallo stato di minorità che egli deve imputare a se stesso. Minorità è l’incapacità di valersi del proprio intelletto senza la guida di un altro. Imputabile a sé stessi è questa minorità se la causa di essa non dipende da difetto di intelligenza, ma dalla mancanza di decisione e del coraggio di servirsi del proprio intelletto senza essere guidati da un altro. Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza! – è dunque il motto dell’illuminismo. Sennonché a questo illuminismo non occorre altro che la libertà, e la più inoffensiva di tutte le libertà, quella cioè di fare pubblico uso della propria ragione in tutti i campi. Ma io odo da tutte le parti gridare: — Non ragionate! — L’ufficiale dice: — Non ragionate, ma fate esercitazioni militari. — L’impiegato di finanza: — Non ragionate, ma pagate! — L’uomo di chiesa: — Non ragionate, ma credete. »

(Immanuel Kant, Risposta alla domanda: che cos’è l’Illuminismo?)

Si ricerchi quindi soprattutto nell’illuminismo la ragion d’essere della massoneria… Potremmo in un certo senso definire la prima massoneria come una forma di “mistica” dell’illuminismo (a cui quindi si mescola anche il simbolismo alchemico ed esoterico), con tutti i suoi pregi e difetti più o meno condivisibili.

Questa presunta “circolare segreta” dei pontifessi è solo l’ennesima mistificazione, l’ennesimo tentativo di trasformare il falso mito in realtà…. Allo stesso modo dei pettegolezzi sul conto degli ebrei (della serie “gli ebrei rapiscono i bambini cristiani”), sul conto degli gnostici, dei protestanti, dei culti orientali, dei musulmani, ecc ecc ecc. Come al solito.

Se vogliono farsi una idea dei reali contenuti e obiettivi della massoneria (quella vera, dei tempi di Voltaire, Mozart e Bacone)… un libro che potrei consigliare loro è ARS REGIA di A. Moscato.

Quelli di Pontifex chiedano lumi in merito anche al loro amico Massimo Introvigne. Egli potrebbe dare loro qualche dritta riguardo al tema della “Massoneria oltre il mito” (io più volgarmente aggiungerei anche un bel “oltre le cazzate”). In proposito mi viene da citare un suo articolo nel quale presenta l’ardita tesi di Antonio Soro secondo il quale i Puffi (sì, parliamo del famoso cartone animato!) sono addirittura una metafora dei massoni (e Gargamella sarebbe persino l’immagine del classico cattivo rabbino ebreo!)… Introvigne in proposito commenta

“Soro pattina sul ghiaccio sottile – rischiando che qualcuno dei talebani nostrani, che tuonano contro Streghe o la serie di romanzi che hanno come protagonista Harry Potter, vieti agli incolpevoli figlioletti anche i Puffi – quando presenta gli ometti blu come esponenti di un satanismo “buono”, un luciferismo pienamente giustificato da una prospettiva coerentemente gnostica.”

Badino molto bene i “talebani nostrani” a non cadere troppo nel ridicolo con certi loro miti un pò comici e ridicoli da “al lupo! al lupo!”…

O di questo passo si finirà con il dire che anche i marocchini sono tutti satanisti perchè sulla bandiera del Marocco c’è una stella a cinque punte.

In fondo su Pontifex c’è già chi ha detto che la stella della Repubblica Italiana è una stella massonica, ergo satanica… I Pontifessi credono ancora nell’uomo nero… e ci fanno pure sopra degli articoli “seri” di “giornalismo”.

Gianfranco Giampietro.

12 thoughts on “Faxato direttamente a Pontifex il “segretissimo” progetto della Massoneria

  1. Andrea ☮ il giullare matto Speaks

    Diciamo che qualora ‘sto documento fosse vero, i primi due punti potrebbero difondersi attraverso i mass media, con palinsesti ben congegnati e autori di parte. Oltre che col compiacimento della politica.

    Rispondi
  2. AlbertoBAlbertoB

    Bravo GG , bel pezzo.
    Ad ogni modo , trattata come la trattano su Pontifecs , la questione Massoneria è il solito minestrone senza fonti attendibili , molto superficiale , strumentalizzato e con basi fascistoidi (come sempre quando non si parla di religione in senso stretto).

    Rispondi
  3. francesco t

    ciao, scusate, non c entra con l articolo in questione, ma ho letto l intervista a francesco bruno sul fatto del “dare la colpa agli altri”.

    allora ho letto un affermazione che mi ha colpito particolarmente:

    Che cosa pensa dell’intento di censori? “una cosa ingiusta. Ognuno ha diritto lealmente e senza ipocrisie di esprimere le sue idee, anche se impopolari, ma guai a chi si erga a moralista o fustigatore di costumi. Questo non va bene, dimostra un’altra tendenza immatura, il fanatismo, il credere che solo in casa sua ci sia la verità”.

    sottolineo :

    guai a chi si erga a moralista o fustigatore di costumi. Questo non va bene, dimostra un’altra tendenza immatura, il fanatismo, il credere che solo in casa sua ci sia la verità”.

    NON VI RICORDA QUALCUNO???? vi prego fateci un articolo XD

    Rispondi
    1. Gianfranco Giampietro

      Ma questo lo dicono anche quelli di Pontifex… Ovviamente solo quando e nel contesto che fa comodo a loro… in tutti gli altri casi sono i primi a starnazzare “censurateli! tagliateli! bannateli!”

      Rispondi
      1. francesco

        il fattoè che loro rientrano perfettamente nell analisi che ha fatto meluzzi e non se ne son nemmeno resi conto XD
        loro si ergono a moralisti
        si ergono anche a fustigatori di costumi
        credono che la verità sia solo in casa propria

        ergo, son dei fanatici immaturi.

        e diamine, lo dice meluzzi che loro tanto adorano! quindi o gli danno ascolto, o lo negano e pertanto sminuiscono meluzzi(com è giusto che sia) . in ogni caso, inciampano comunque XD

        Rispondi
          1. matyt

            Inutile…
            Credo che il volume cranico medio dell’utonto pontifesso sia affine a quello di una lattina di coca cola…
            Siamo sui 33 cc di cervello, liberamente sostituibile con birra o altri liquidi frizzanti…

  4. diego

    ahah da sconquassarsi!!! e invitano pure a meditare!!! meditesse… meditrebb… meditatt… mediti… meditassero loro !!

    mi scusino, l’italiano è una lingua terribile

    Rispondi
  5. Peter

    CITAZIONE: “Punto primo… quando una setta o un gruppo iniziatico vuole mantenere il segreto su qualcosa, RIESCONO A MANTENERE IL SEGRETO.”

    Al Qaeda, una dei più impressionanti e pericolosi gruppi terroristici infatti ha saputo tenere il segreto di dove era Bin Laden, visto com’è andata a finire. Non pensi che sia un po’ ingenuo dire che “se vogliono, riescono”?? Almeno non a priori… ;)

    Rispondi
    1. adminadmin

      Al Qaeda, una dei più impressionanti e pericolosi gruppi terroristici infatti ha saputo tenere il segreto di dove era Bin Laden, visto com’è andata a finire
      Beh tecnicamente parlando ci sono riusciti parecchio bene. Certo, dopo 10 anni di continui spostamenti e trasferimenti, magari qualcuno ha “ceduto” (anche grazie a pratiche come il waterboarding). Per essere dei volgari pastori, direi che sono riusciti a tenere un segreto perfetto per 10 anni… Estigrandissimiquarzi! :D

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.