Arancia Meccanica

Del concetto della minaccia.

Arancia Meccanica

L'utente tipico di Pontilex secondo CdP

Come ormai ben sappiamo i nostri amici Pontifessi hanno modificato l’estetica del loro sito, inserendo ulteriori tre annunci pubblicitari nella loro pagina. L’episodio è stato già documentato da Simone (http://pontilex.org/2010/10/pubblicita-a-piu-non-posso/) quindi non ci sembra necessario tornare sull’argomento.

Questa ultima novità del sito Pontifesso ha spinto alcune persone (tra cui probabilmente anche qualche utente di Pontilex) a contattare gli inserzionisti, memori delle precedenti “sponsorizzazioni” che decoravano le pagine Pontifesse (e scomparse dopo poche ore dal momento in cui gli “inserzionisti” si erano resi conto di essere inconsapevolemnte testimonial di Pontifex).

Abbiamo letto la reazione di Carletto il geniale webmaster. Abbiamo commentato le sue parole in almeno due diversi nostri articoli (http://pontilex.org/2010/10/cdp-ci-riprova-e-come-sempre-succede-esagera-e-sbaglia/ e http://pontilex.org/2010/10/il-calunniatore-calunniato/). Dall’articolo originale di Carletto estraiamo ed incolliamo di seguito le parole che più ci hanno colpito. Parlando dei nuovi “sponsor” (sempre tutto ovviamente a titolo gratuito, ovviamente) ha dichiarato:

si sono visti minacciare e disturbare da email (provenienti dai soliti 4 squilibrati), dopo averci fatto pubblicare dei loro banner pubblicitari.

Ieri abbiamo espresso il desiderio di poter leggere queste mail di minaccia. Ad ora ci è arrivata una sola mail. La pubblichiamo di seguito. Il messaggio è stato inviato da un nostro lettore ad una sola delle due aziende che prima comparivano tra gli “sponsor”. Ed è stato inviato una sola volta.

Leggiamo dunque le minacce ed il gran disturbo:

Abbiamo notato che sul controverso e discusso sito pontifex.roma.it è
comparsa la pubblicità dei vostri prodotti.
Siamo con la presente a chiedervi se siete consapevoli di questa “novità”.

Che dire… Meglio non dire altro, altrimenti rischiamo di essere volgari come Carletto!

27 pensieri su “Del concetto della minaccia.

  1. Gianfranco Giampietro

    Che dire? Una e-mail davvero minacciosa, da veri mafiosi 😉

    Io quasi quasi proporrei l’invio di un’altra e-mail a queste persone chiedendo loro se per caso si sono sentiti in qualche modo “minacciati” dall’invio di questa e-mail, come asserisce invece Pontifex nella persona di Carlo Di Pietro. Chiedendo cortesemente il permesso di potere pubblicare sul nostro blog la loro risposta.

    Rispondi
    1. diegopig

      Che dire? Una e-mail davvero minacciosa, da veri mafiosi

      L’ho pensato anche io.
      Probabilmente era qualcosa del tipo:

      “Gentilissa signoria vostha,
      ci gradiremmo comunacare che su chisto onorabolissimo sito pontiffex è compassa una pubblicità della vostha onorabolissima ditta.
      Don Caloggero chiede rispettosamente se vossiggnoria è a conoscenza di chisto fatto.

      Baciamo le mani con rispetto.”

      Rispondi
  2. Diego

    io mi chiederei che cosa intenda quando dice che lo aspettano dietro l’angolo perchè a lui gli piace la vagina (chissà se gli piace veramente e se ci affonda ognitanto)

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Abbiamo già avuto modo di evidenziare che alcune parole di Bruno e Meluzzi dovrebbero indurre Carletto a profondissime riflessioni sulla sua vita. Speriamo che Carletto si ravveda e torni a suonare come un bronzo o tintinnare come un cembalo. Perchè a 33 anni ormai inizia il declino. Si deve sbrigare a mettere su famiglia.

      Dice Meluzzi (la TV-Star):

      L’omosessualità non é una malattia in senso stretto, tanto meno é patologica.
      Qualcuno tenga fermo Carletto mentre rilegge questa affermazione fatta dal suo mito Meluzzi!

      Ma per quale ragione allora i genitori nella maggior parte dei casi si rattristano? “mi pare ovvio: la stessa cosa accade anche quando, non sempre, un figlio annuncia che vuole farsi prete o una figlia suora. E’ la reazione anche giustificata sul piano emotivo, di chi vede sfumare un sogno”.
      Quindi l’omosessualità (una condizione) così come la libera scelta di diventare prete o suora sono per Meluzzi una cosa che rende tristi i genitori perchè fanno sfumare un sogno. Quale sogno dunque?

      Qual é il sogno? “il diventare nonno e in una maniera la procreazione della specie.
      Beh ma allora anche il nostro geniale webmaster (che non risulta sposato, quindi non può essersi riprodotto secondo la sana dottrina) infligge ogni giorno costanti colpi al cuore del padre con il suo comportamento che mina alla radice la procreazione della specie!

      http://www.pontifex.roma.it/index.php/interviste/varie/5802-un-figlio-gay-in-famiglia-e-visto-come-una-diminuzione-ed-ostacolo-alla-riproduzione-della-stirpe-gli-islamici-confidare-sempre-nella-forza-del-dialogo-cercando-quello-che-unisce

      Rispondi
      1. diegopig

        Beh ma allora anche il nostro geniale webmaster (che non risulta sposato, quindi non può essersi riprodotto secondo la sana dottrina) infligge ogni giorno costanti colpi al cuore del padre con il suo comportamento che mina alla radice la procreazione della specie!

        Povero, mica è colpa sua se le donne che gli piacciono c’hanno la sorpresa. 😀

        Rispondi
    2. diegopig

      io mi chiederei che cosa intenda quando dice che lo aspettano dietro l’angolo perchè a lui gli piace la vagina

      Probabilmente intende qualcosa del tipo la lobby omosessualista non accetta il fatto che io sia normale e mi piaccia la vag**** (anche quando la vag*** non c’è, come nel caso dei trans), quindi mi aspettano dietro l’angolo per buttarmelo ‘ar**** tanto tanto…

      Ma magari mi sbaglio 😀

      [noi nel dubbio modifichiamo lievemente il messaggio, censurando alcune parole. Tanto per non dare appiglio alcuno a nessuno]

      Rispondi
      1. paopao

        maltrattarlo?? nooooo, giammai…l´admin non si tocca!
        come ” individuo non ben specificato” potrebbe essere pericolosissimo farlo..;)

        Rispondi

Rispondi