I cattolici “uccrociati” ci ricascano e legittimano incesto e poligamia.

Si pongono un quesito molto interessante i cattolici integralisti dell’associazione Unione Cristiani Cattolici Razionali: “Le coppie infertili minano le basi del matrimonio?”.
Un quesito a cui gli uccrociati hanno pronta la (loro) risposta: «Il matrimonio, di cui parla l’articolo 29 della nostra Costituzione, non può essere assimilato ad un cosiddetto “matrimonio omosessuale”, perché manca in maniera intrinseca l’orientamento alla fecondazione e alla procreazione, che rimane un fine fondamentale della società naturale chiamata famiglia e fondata sul matrimonio». Forse gli uccrociati dovrebbero ripassare il nostro codice civile (titolo VI) secondo cui possono accedere al matrimonio i maggiorenni (art. 84), coloro che sono capaci di intendere e di volere (art. 85), coloro che non sono legati da un altro matrimonio (art. 86) e tra cui non vi sia un vincolo di parentela (art. 87): nessun accenno viene fatto alla possibilità di procreare come condizione necessaria per contrarre matrimonio.

Hanno comunque le idee molto chiare gli uccreazionari: «Gli epigoni dell’Arcigay e di Franco Grillini vorrebbero modificare la Costituzione per estendere anche a loro il matrimonio, così come vorrebbero fare le comunità poligamiche, numerosi praticanti dell’incesto e diverse coppie minorenni». Non sappiamo chi frequentino i membri dell’Unione Cristiani Cattolici Reazionari ma non pare che ci siano in Italia «comunità poligamiche, numerosi praticanti dell’incesto e diverse coppie minorenni» che richiedano di accedere al matrimonio (inoltre i minorenni di 18 anni ma maggiorenni di 16 possono già sposarsi in circostanze particolari e con autorizzazione del tribunale dopo aver ascoltato i genitori o il tutore). Inoltre gli uccreazionari commettono lo stesso errore commesso da papa Francesco: come previsto dalla sentenza della Corte Costituzionale 138/2010 non è necessario modificare la Costituzione per introdurre il matrimonio per le coppie dello stesso sesso.

Alla fine gli uccrociati vanno al centro della loro argomentazione: «Chi vuole violentare la Costituzione per introdurre i propri desideri, frequentemente usa un argomento apparentemente efficace per smentire che il matrimonio implica l’orientamento alla procreazione (…). Questo argomento è la questione della sterilità: se le coppie eterosessuali infertili possono sposarsi, allora la capacità di procreare non è un prerequisito essenziale per il matrimonio. Pertanto, dicono, anche agli omosessuali dovrebbe essere consentito di sposarsi, esattamente come le coppie sterili eterosessuali. Queste affermazioni sono ragionevoli soltanto se non vi è alcuna distinzione tra la sterilità delle relazioni omosessuali e la sterilità di una coppia eterosessuale sterile». Francamente è difficile sostenere che chi è favorevole al matrimonio omosessuale usi l’argomento dell’infertilità di alcune coppie eterosessuali. I sostenitori del matrimonio omosessuale sostengono (e non è la stessa cosa) che la procreazione non sia un elemento indispensabile del matrimonio e si richiamano a quanto prescrive il nostro ordinamento giuridico. Come già affrontato più approfonditamente, se si ritiene che il matrimonio per essere riconosciuto giuridicamente debba essere per forza di cosa “procreativo” per quale motivo bisognerebbe impedire il riconoscimento giuridico della poligamia (un uomo sposato con più donne), della poliandria (una donna sposata a più uomini) o – peggio ancora – dell’incesto? Un ennesimo scivolone per Uccr che già una volta inconsapevolmente aveva legittimato la pedofilia e l’incesto.

Comunque gli uccreazionari sferrano la loro “carta vincente”: «Le coppie eterosessuali infertili rimangono sempre potenzialmente procreative, mentre le coppie omosessuali non possiedono e non possiederanno mai alcuna potenzialità procreativa. L’amore omosessuale è essenzialmente sterile, mentre l’amore eterosessuale sarà sempre potenzialmente procreativo, anche per le coppie che hanno superato una certa età». Forse ci vuole un po’ di fantasia a pensare che una coppia di ottantenni che decida di sposarsi sia «potenzialmente procreativa» ed il loro amore sia «sempre potenzialmente procreativo».

I nostri amici cattolici si avviano a concludere: «La famiglia è la cellula della società perché è il luogo del ricambio generazionale, della conservazione della società stessa. Il matrimonio allora è un bene non solo importante, ma essenziale per la sussistenza della società stessa e dunque è antecedente ad essa, immodificabile dalla legge». Forse ai nostri uccrociati è sfuggito che il rapporto tra matrimonio e procreazione sta diventando sempre meno stretto visto che sempre più bambini nascono da coppie non sposate. Ci vuole inoltre un po’ di fantasia a sostenere che il matrimonio sia «immodificabile dalla legge»: evidentemente i nostri amici non sanno che in Italia il matrimonio è stato modificato radicalmente dalla legge sul divorzio del 1970, dalla riforma del diritto di famiglia del 1975 e – recentissimamente – dalla legge che equipara del tutto i figli nati all’interno del matrimonio a quelli nati da coppie non sposate.
Ignorano tutto questo gli uccreazionari ma d’altronde sono molto cristiani e cattolici ma poco razionali.

www.contecagliostro.com
https://twitter.com/Cagliostro1743
http://www.facebook.com/CagliostroBlog

6 pensieri su “I cattolici “uccrociati” ci ricascano e legittimano incesto e poligamia.

  1. Gaber

    “sono ragionevoli soltanto se non vi è alcuna distinzione tra la sterilità delle relazioni omosessuali e la sterilità di una coppia eterosessuale sterile”

    Sono dei perfetti ignoranti,non si passa da una descrizione a una prescrizione in maniera necessaria,ovvero il passagio non giustificato,da un “è” a un “dover essere”,forse perchè gli uomini nello stato di natura uccidono allora è legale o etico dover uccidere?

    Cosi come in una coppia non si passa dalla procreare al dover necessariamente farlo,e se qualora non lo si facesse non si sarebbe sposati?Beati indottrinati incivili non si discostano molto da “l’etica del primitivo.”

    http://viverestphilosophari.wordpress.com/2010/09/22/la-fallacia-naturalistica/

    Replica
  2. Paolo

    Il loro enorme problema è che confondono i dettami della loro ideologia confessionale con le leggi naturali e il diritto di uno Stato Laico.
    E anche quando gli viene sbattuta in faccia la realtà continuano imperterriti.

    Replica
    1. Gaber

      Fra l’altro affermano e se c’è la sterilità?Ovviamente non ce’ntra solo la sterilità,vale sempre il motivo di cui sopra,anche in coppie fertili non significa che bisogni necessariamente avere 50 figli per potersi dichiarare una coppia di coniugi ,o forse reputano nella loro profonda conoscenza da marketing che,un qualsiasi coppia quando non procrea per un peridodo di tempo non è più una coppia o non è più riconosciuta come tale?.Motivo ovvio per il quale la legge non inferisce come ha detto l’articolista: termini sulla “procreazione” in maniera logica e razionale.E quindi la legge è chiara precisa senza fanatismi ideologici e perfettamente logica.

      Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif