Una querela in pieno stile pontifeSSo: piena di incongruenze. [AGGIORNATO]

Nell’articolo in cui Volpastren annuncia la querela a Fiorello, qui il testo della querela, si parla delle pseudodenunce:

Anche in questo caso, qualche malpensante (colui che mi dileggia quando gli “gira” ed al quale nulla più sarà passato), ha dubitato della querela al signor Fiorello, diffamandoci mezzo stampa. Non solo, ma questi dubitò della querela a Nanni Moretti, accusandoci addirittura di aver prodotto falsi documenti e di aver falsificato il timbro della Polizia; si premurò (perché è affettuoso) di diffondere la notizia a tutti i principali network web e mezzo stampa.

Io pongo delle domande. Analogamente a quello che fa Volpastren con Fiorello. Che non se lo caga di pezza, peraltro. Come hai pubblicato la querela a Fiorello, potevi pubblicare anche quella a Santoro, a Nanni Moretti e a Pier 91. Perché non è stato fatto? Se si ritiene che la denuncia sia vera e così il timbro, perché non querelare chi dice il contrario e depositare agli atti la denuncia fatta?

Ma facciamo un po’ le pulci alla denuncia: intanto cos’è la denuncia-querela?

Sul sito dei carabinieri la differenza è esplicita. E’ quanto meno strano che un Maresciallo dei carabinieri utilizzi una forma così impropria, o che accetti un testo scritto in questo modo.

In secondo luogo sappiamo data ed ora della denuncia: 15 dicembre alle 18:03. Quindi, nel momento in cui il 15 dicembre mattina Volpastren conferiva l’ultimatum di 48 ore a Fiorello per scusarsi, ha aspettato mezza giornata e l’ha querelato. Molto sleale. Ammettendo, peraltro, di averlo fatto il 16 mattina, ma poi correggendosi dicendo: oggi pomeriggio. Perchè mai non dire direttamente: Ieri alle ore 18 ho querelato Fiorello?

Andiamo oltre: la scritta GIOVANOTTI al posto di Jovanotti. Volpastren si giustifica così:

NB: in querela Jovanotti è indicato come Giovanotti (non funzionava la J sulla tastiera della macchina da scrivere, noi siamo antichi e medievali, abbiamo il computer a carbonella).

Macchina da scrivere?!?!?!? Alt! Mi si vuol far credere che in tutta la caserma dei carabinieri di Bari dove Volpastren ha depositato la denuncia non c’è una macchina da scrivere funzionante? E nemmeno un pc? Bah. E poi cosa ci voleva a scrivere Iovanotti e poi correggere a penna la I in J (come hanno corretto dopo “fan page”?).O meglio utilizzare il nome vero di Jovanotti, ossia Lorenzo Cherubini con tanto di data di nascita? Peraltro, non penso che Volpastren abbia una conoscenza tale di Fiorello da ricordare il suo secondo nome (Tindaro) e la sua data di nascita. Informazioni, quindi, prese da internet presumo. Perché non fare la stessa cosa per Jovanotti? Volpastren scrive, poi, come se avesse lui la macchina da scrivere difettosa, ma in realtà la querela inizia con la dicitura “VERBALE di ricezione di querela orale”. Ergo Volpastren s’è fatto gli 800 metri che passano tra casa sua e la caserma, forse s’è preso un caffè al suo bar sotto casa e poi avrà raggiungo la caserma e sporto querela.

E poi c’è qualcosa che non quadra:

Classica dicitura (in alto a destra) tipica di quando si scarica qualcosa da internet e, in coda, un link. Perché mai scrivere un link con la macchina da scrivere? Peraltro ho provato vanamente a capire dove conduca, ma sia con Opera sia con Mozilla non riesco ad aprirlo. Cliccate sul link (qui) e ditemi se siete fortunati.

Interessante, poi, vedere come sia stato scritto nella querela “fan page”:

Ipotesi papabile: fen paige. Si nota, difatti, sotto la correzione a penna dell’apertura della e, oltre che del puntino sulla i. Che poi quale fan page sia stata allegata non è dato saperlo. Avrei capito se avesse allegato il video incriminato, di cui non si fa menzione se non per riportare le parole di Fiore, ma non tutta la fan page di non si sa quale social network.

Altra incongruenza: per dare maggior rilievo alla querela, sarebbe stato utile indicare quali e quanti giornali avessero dato risalto alla notizia diffamante. Una ricerchina su internet tornava utile … domanda: puoi usare internet?

Ulteriore manchevolezza: quali sono i gravi danni che ti ha procurato Fiorello? Il malore dimostrato da referto? Perché il referto non l’hai allegato? Peggio: perché non se ne fa proprio riferimento nella querela? O forse possiamo allegare noi come gongolavi per le visite? Insomma la solita sciatteria pontifeSSa senza alcuna indicazione seria a dimostrare le proprie tesi.

Passiamo oltre: guardate l’immagine di seguito e ditemi se non sembra anche a voi che da un resoconto della situazione non vi pare si passi ad un vero e proprio formulario scaricato da internet:

Se fosse stato scritto al momento, indipendentemente se al pc o con macchina da scrivere di sicuro si sarebbe mantenuta la stessa formulazione discorsiva.

Ergo: nessuna macchina da scrivere, ma una sana connessione internet, e diverse incongruenze su questa denuncia, la quale, ammesso e non concesso sia vera (e potrebbe anche essere vera) si risolverà con un nulla di fatto che si ritorcerà  contro Volpastren, in pieno stile pontifeSSo.

Volpastren, visto che pretendi risposte da Rosario Tindaro Fiorello, perché non ci chiarisci un po’ le idee su tutte le incongruenze qui enunciate? Perché, giacché ti trovi, non ci dici se sei tu o meno lo stalker di Murat?

 

p.s. Fiorello sul profilo Twitter non commenta la denuncia, pur essendogli stata anticipata da alcuni suoi follwer. Sono curioso di sapere se nei prossimi giorni confermerà o smentirà.

p.p.s. Per chi vuole, c’è ora anche il profilo su OKNOtizie di Pontifex. Occhio a votare i NO e a chiedere educatamente se Volpastren è lo stalker di Murat.

 

AGGIORNAMENTO.

20:05.

Fresco fresco dal profilo Twiter di Pontifex l’annuncio che vogliono denunciare Crozza per offesa a capo di Stato estero. Domani si preannunciano altre grasse risate.

 

20:44.

Ah Volpastren, che non ti venga in mente di querelarmi, perché ho posto solo delle domande e delle osservazioni e mi sono guardato bene dall’affermare con certezza che la querela è falsa. Anzi, grazie al confronto con gli utenti, pare proprio che il documento provenga da una caserma. E che forse non ho ben capito il tuo humor sulla macchina da scrivere. Era humor, giusto?

Ma rimangono tutta una serie cose che non tornano. Tipo un’altra domandina: perché non mostri tutte le denunce che hai minacciato di fare a destra e a manca? Grazie.

11 pensieri su “Una querela in pieno stile pontifeSSo: piena di incongruenze. [AGGIORNATO]

  1. adminadmin

    I diversi comandi dei CC sono collegati tra di loro in una rete interna, con una numerazione “privata” (10.x.y.z) non accessibile dal resto di Internet. Ritengo credibile che quanto mostrato provenga realmente da una caserma dei carabinieri. Il fatto che non funzioni un tasto è altrettanto possibile: i nostri CC sono abituati ormai da anni ad usare uno strumento fondamentale, la loro buona volontà. Infatti tutti gli altri strumenti sono inutilizzabili, guasti o rotti.

    Mettiamo anche il caso che tutta la querela-denuncia sia vera, rimangono altre domande: cosa succederà della denuncia? Ed ancora, cosa è stato della denuncia a Santoro? Perchè le varie denunce al nostro sito Pontilesso non sono mai state mostrate? Se qualcuno ha altre domande da aggiungere, lo faccia pure… 😀

    Rispondi
    1. adminadmin

      Anzi, aggiungo che la rete 10.x.y.z insieme con le varie 192.168.x.y e le reti che vanno da 172.16.x.y a 172.31.x.y vengono selettivamente ignorate dai router in modo che ogni pacchetto eventualmente “sfuggito” ad una rete privata, non possa generare confusione in Internet… 😀

      Rispondi
      1. SandroSandro Autore articolo

        Rimane il fatto che anche se la querela fosse vera, è assolutamente priva di ogni straccio di prova fornita dal querelante, e priva di ogni documentazione relativa ad un danno anche solo lontanamente plausibile.

        Rispondi
  2. Gianfranco Giampietro

    “pagina 1 di 1” con la macchina da scrivere è la cosa più divertente e grossolana… a carbonella è il cervello di Volpe che va…

    Rispondi
    1. paopao

      Cervello? Ah, perché ne ha uno? Hmm per quel che ne sappiamo ha del fegato … da appendere ai citofoni, per esempio, ma cervello… hmmm ):D

      Rispondi

Rispondi a Sandro Annulla risposta