Pontifex: la Volpe, l’alter-ego e l’organo…

 

AAAAH! Una chitarra secolarizzata! vade retro Satana!...

La musica tradizionale è basata su esagrammi. Proviene dalle bibbie, da epidemie e carestie, e gira intorno alla morte

Bob Dylan

Bruno oggi ci informa dei suoi gusti musicali. Elevandoli a quel-che-sarebbe-meglio-fosse-Dottrina. Niente di così tremendo in fondo: la musica è musica, a ognuno i suoi gusti. Epperò c’è un però: che titolo ha Volpe di pontificare della Dottrina attuale? Da esterno alla questione (a partire dal fatto che mi pare una discussione del tutto frivola) mi incuriosisce. Sarà l’ennesimo caso della fedeltà a tratti alterni?

E allora vediamo un po’ che dice il nostro:

Sabato sera, in compagnia di una cara amica polacca (definita volgarmente badante da chi forse svolge mestiere prezzolato con vendita al pubblico) e di un altrettanto caro amico Vescovo emerito toscano, mio ospite a Bari, abbiamo assistito, dopo la Messa celebrata dal Prelato, ad un concerto di musica sacra.

Sorvoliamo su quel mestiere prezzolato (quale lavoro è per sua natura gratis?) e passiamo al dunque: va be’, il Nostro ci informa con non si sa quanta attinenza al resto degli articoli della giornata che è andato ad un concerto di musica sacra. Presumibilmente in qualche parrocchia. E fin qui ci sta.

La Chiesa era immersa nella bellezza e nella celeste armonia che solo l’organo sa e può dare alla musica sacra ed anche alla liturgica.

Commento poetico e del tutto personale… va be’: è un mezzo editoriale. Può starci.

Cenando del buon pesce, il Vescovo mi confidava: quanti errori ha fatto il Vaticano II, quante aperture al banale e che scarsa attenzione alla liturgia.

Aspe-aspe-aspe’?! Time Out! Fermi tutti: perché il vescovo in questione ha le stesse identiche spiccicate opinioni di Volpastren? Mi sa di bufala. Tanto più che non ha nominato il nome del vescovo in questione. Vien da pensar male sì…

Diceva anche: la Chiesa soffre perché ha tollerato troppo.

Va bene: è lapalissimamente un alter-ego creato ad hoc, come presumibilmente anche la visita. Sempre che tale personaggio non abbia una connessione mentale stile Na’vi… 🙄

Non rivelo il cognome dell’anziano vescovo per non sottoporlo a vessazioni, ma è uno che sa dire le cose con esattezza e senza troppe ambiguità. Un saggio uomo di Chiesa, spesso accusato di ogni male, compreso il razzismo, omofobia e antisemitismo.

Ecco appunto: sta parlando di sé stesso.

Finzione letteraria: zero. Riesce a fallire anche questo. Ma vediamo un po’ quali sono le sue teorie in merito…

Torniamo alla musica. Davanti alla rotondità e al senso del verticale che l’organo sa dare, una domanda: perché la Chiesa modernista ha parzialmente messo in disparte questo strumento a scapito della chitarra?

Non comprendo quel rotondità messo a bella posta, ma forse sono io, detto ciò ipotizzo due semplici cause:

  1. Spazio
  2. Costo

Anche ammettendo che l’organo sia universalmente sacro, bello e tutte quelle robe lì, non mi sembra difficile capire che forse forse i tempi sono leggermente cambiati e anche volendo sarebbe un po’ difficile procurarsi e soprattutto sistemare un organo in ogni benedetta chiesa. Figurarsi poi pagarlo.

ma passiamo avanti:

La chitarra, specie classica, è un nobilissimo strumento, ma va bene in altre circostanze.

Come vuole, de gustibus. Ma… in un’organizzazione fortemente gerarchica come quella ecclesiastica che voce ha Bruno in capitolo?

L’organo assicura maggiormente la rincorsa verso il trascendente, verso le vette della gioia.

Ecco, sarebbe opportuno che questa centralità dell’organo, anche nella liturgia, venisse ripristinata e rinforzata, perché la liturgia sia davvero pura e divina come una volta.

Ecco appunto: che ho detto all’inizio?

ma oggi son buono e accontenterò Brunello: ecco un paio di musichette che a Bruno certo dispiacerebbe sentire in Chiesa. han sempre l’organo tra gli strumenti no?

 

In breve: Brunello ha al solito dimostrato di guardare più alla forma che alla sostanza. Classico.

 

Fonte: http://www.pontifex.roma.it/index.php/opinioni/laici/9841-lorgano-imperatore-della-musica-sacra-le-chitarre-si-usino-nelle-scampagnate

15 pensieri su “Pontifex: la Volpe, l’alter-ego e l’organo…

  1. Uffa

    Ma sapete una cosa? Non so se qualcuno di voi anni fa (tanti) guardava Mai dire Gol. La Gialappa ogni tanto prendeva per i fondelli un tizio pelato, completamente matto, vagamente somigliante a Mussolini e nativo anche lui della Romagna, famoso per sparare immani caxxate su praticamente ogni argomento e sentenziante su ogni aspetto della vita quotidiana (come quando voleva che tutti i cittadini del suo ‘Impero’ si nutrissero a piadine, ribattezzate per l’occasione “Piadine Imperiali” )… Mi pare che si chiamasse Pierino Brunello.

    Beh, a volte quando il Foxy se ne esce con titoli tipo “L’organo imperatore della musica sacra, le chitarre si usino nelle scampagnate” mi ricorda proprio quel Pierino Brunello lì 😀

    Rispondi
  2. Agnostico

    Mi scuso per l’OT. Ora quando apro il sito Pontilex gli articoli non compaiono piu’ in ordine cronologico (i piu’ recenti in cima) ma sono sparsi: cio’ non facilita la lettura. Perdonatemi (ma non assolvetemi) per l’intervento fuori tema.

    Rispondi
    1. adminadmin

      Il tuo intervento non è affatto “fuori luogo”. Abbiamo deciso di portare in evidenza un paio di contributi che, indipendentemente dalla produzione di nuovi contributi, resteranno in cima alla lista. Almeno per qualche altro giorno riteniamo sia utile lasciare “in evidenza” l’articolo di presentazione della petizione e l’articolo sull’intervista a Brunello… Scusaci per non aver dato sufficiente risalto alla scelta.

      Rispondi
  3. KamjayKamjay (Fool In The Rain per Volpastren)

    Fra le varie canzoni in cui si usa l’organo si può mettere anche “Your Time is gonna Come” dei Led Zeppelin per far vedere a Volpastren che l’imperatore della musica sacra lo usava pure questa band demoniaca? Muhahahaha!!! ):-D Comunque ottima scelta: Kingdom Hearts!

    Rispondi
  4. paopao

    ma che pesanteee, che pesanteeeee…Ma per una volta che una amica polacca lo va a trovare la porta a messa e a cena col vescovo?
    È ufficiale, resterá zitellone per il resto della sua vita! ):D

    Rispondi

Rispondi