Occhio alla pubblicità Volpastren …

Se sei donna non devi indurre in tentazione, peraltro la sua funzione biologica è quella di madre e di donna, non certo di lavoratrice. Se sei gay puoi esserlo a casa tua, ma cerca di non dare scandalo in pubblico e men che meno non hai diritto a ricoprire cariche pubbliche. Come quando Volpastren disse di Vendola che era meglio che morisse per non accumulare peccati dinanzi a Dio.

Adesso Foxi attacca coi rom. I quali questa volta non hanno fatto niente, ma è giusto che paghino per tutte le volte che hanno fatto qualcosa. Alcuni torinesi, quindi italiani, hanno tentato di appiccare il fuoco e di fare una strage, ma nella testa bacata di Volpastren, sono giustificati per essere stati infastiditi dai rom ubriachi di Tavernello in mezzo alla strada. Sono i gay, piuttosto, nella sua mentalità distorta, che dovrebbero essere sbattuti in galera (1, 2, 3, 4) non chi ha tentato una strage in un campo rom. Secondo Brunello da Montalcino è spontaneo che insorga la violenza se le forze dell’ordine non ci vanno pesanti. Foxi hai dimenticato di dire che è spontaneo in posti incivili dove forse sei abituato tu, non qui in Italia. Qua la violenza e la sua istigazione è un crimine. Mentre donne e gay sono liberi e meritevoli di rispetto. Se non ti piace come funziona qui, facci la cortesia di emigrare in Vaticano, sempre che ti vogliano avendoti cacciato dalla sala stampa (figurati se ti vogliono come connazionale). Poi il top:

Ovviamente, le cattive azioni non hanno il monopolio dei rom, ma in tanti casi, sono loro gli autori.
Basti pensare, per esempio, alle ultime statistiche circa i furti negli appartamenti e gli episodi di ricettazione.

Chi ha prodotto queste statistiche? Vai a sapere. Ho consultato il rapporto del Ministero dell’Interno del 2010 ed in 450 pagine non mi pare di aver letto che vi sia questa emergenza rom per i furti o per le violenze sessuali. Magari mi è sfuggito. Se Volpastren indicasse meglio le fonti, possiamo discuterne. In mancanza ha detto una solenne sciocchezza, conformemente alla solita superficialità pontifeSSa. Parole senza senso da te Foxi. Partorisci sciocchezze colossali, ma soprattutto riesci a violare perennemente e in quasi tutti i tuoi scritti la sentenza decalogo. E tu che sei un giornalista pubblicista serio dovresti conoscerla a memoria, ma io la linko ugualmente guarda un po’, a beneficio di chi non la conoscesse.

Parentesi su Scilipoti. Evidentemente il post di ieri ha colto nel segno (chissà se ha letto anche questo). Comunque sia, Volpastren non ci sta che si tocchi il suo amichetto omofobo come lui, anche perché al momento è una buona fonte di guadagno, ma ancora per poco. Se Scilipotens prende l’abitudine a concedere interviste succulente a Klaus Davi, vedrete che presto sarà soppiantato. Avete notato che già da qualche tempo i comunicati stampa che prima erano quotidiani a volte sono assenti?

Occhio Volpastren, che sono state sicuramente segnalate le tue violazioni contrattuali a due piattaforme che ti forniscono pubblicità con tanto di link a supporto delle violazioni. Chissà se cosa decideranno di fare.

18 pensieri su “Occhio alla pubblicità Volpastren …

  1. Groucho

    ….Se gente pacifica e laboriosa, ha “sbroccato” in quel modo, un motivo ci deve anche essere.
    la gente pacifica e laboriosa (sinonimo di buonsenso) non va a incendiare abitazioni, caro Volpe sei un cane, un servo di un potere gretto e perdente, la tua è una vita insignificante che infastidisce anche il tuo dio….ti giro il consiglio che dai a tanti: ravvediti, fai mea culpa o perlomeno votati all’astinenza (dallo scrivere)… e fattelo un succo di frutta che almeno ti passano le brutte idee!!!!

    Rispondi
    1. Andrea Laforgia

      Al solito, il volpastro ha dato sfogo alle sue bestialità. Ma è mai possibile che quando si trova davanti al bivio, se dire una cosa intelligente o una stronzata, lui propenda per la seconda strada?
      Parla di “gruppo di torinesi esasperati” e come faccia a stabilire che siano “esasperati”, è un mistero. Altro mistero è come faccia a stabilire che coloro che hanno assaltato il campo nomadi siano gente “pacifica e laboriosa” (dai giornali di oggi si apprende che non è affatto così). Come sempre, imbastisce i suoi articoli su dei luoghi comuni (rom = delinquenti), quando sono proprio quei luoghi comuni che hanno portato questa stronzetta ad inventarsi una denuncia credibile: “se dico che sono stati i rom, tutti mi crederanno”. Noi italiani ci vantiamo d’essere migliori degli altri, ma quando afferma: “non cercano, nella maggioranza dei casi, occupazioni normali e dignitose, ma razzolano per le strade con strumenti musicali o ponendo bimbi a chiedere l’elemosina”, non fa altro che descrivere i nostri connazionali emigrati a cavallo del secolo scorso (vedi “L’orda” di Gian Antonio Stella), che vivevano in condizioni forse anche peggiori di quelle degli zingari.
      Curiose, effettivamente, sono le statistiche che il volpastro tira fuori: “le cattive azioni non hanno il monopolio dei rom, ma in tanti casi/b>, sono loro gli autori.”… che non vuol dire niente: sono tanti anche i casi in cui sono gli italiani a delinquere.
      “Basti pensare, per esempio, alle ultime statistiche circa i furti negli appartamenti e gli episodi di ricettazione.”
      Quali statistiche? Ovviamente si guarda bene dal tirarle fuori, considerato che è letto da gente allineata, che mai andrà a chiedergli uno straccio di supporto alle sue affermazioni.
      Andrebbe veramente rinchiuso in galera.

      Rispondi
  2. Groucho

    Caro Volpe, tu hai perso di vista quello che è il messaggio di Cristo: Tolleranza e Amore e facendo ciò sei a tutti gli effetti un eretico, sei fuori dalla cristianità che stai corteggiando…sono più vicini a Cristo molti atei con la loro etica che tu con i tuoi dogmi da medioevo.

    Rispondi
  3. francesco t

    volpe è probabilmente il caso più spregevole,conturbante,confuso,ambiguo, e tuttavia interessante cui potrebbe incappare uno psichiatra.

    Rispondi
  4. francesco t

    ot:
    qualcuno mi vuole spiegare questo ?

    A 5.267 persone piace questo elemento. Di’ che piace anche a te, prima di tutti i tuoi amici.

    (è l iconcina in alto prima dell elenco degli articoli nella home page).

    su facebook pontifex non ha nemmeno 1000 persone, quindi quellla cifra da dove salta fuori? sono curioso perchè non porta a nessun gruppo o altro.

    Rispondi
      1. francesco t

        non ho ben capito … una jpeg non cambia il valore in crescendo , in genere
        io non clicco “mi piace” perchè lungi da me dal farlo, chissà che potrebbe accadere..però mi chiedo come funzioni.

        Rispondi
        1. adminadmin

          Ho verificato. Usano il codice di Facebook. Ora cerco di capire cosa piace ad oltre 5000 persone… 😉

          BTW io non vedo quel numero. Anzi non vedo proprio alcun numero… 😆

          Rispondi
        2. adminadmin

          Dunque il bottoncino “like” di Facebook è una strana arma che, pare, consenta di far cliccare “mi piace” a tradimento. Infatti il codice del bottone contiene l’indicazione della URL che “piace” ma questa non è visualizzata all’interno della pagina. Pertanto possiamo anche immaginare che qualche bizzarro webmaster Pontifesso abbia deciso di annegare all’interno di altri siti un “mi piace” farlocco che fa incrementare il contatore dei “mi piace” del sito Pontifesso. Diciamo che questo “mi piace” è più simile al “+1” di Google… Ora cerco di capire se possiamo individuare chi ha fatto “mi piace” sul bottoncino del sito Pontifesso… 😉

          Per la cronaca, stando a Facebook ci sono già oltre 170 persone che hanno fatto “mi piace” sul nostro piccolo Pontilex… Senza che neppure me ne rendessi conto 😉

          Rispondi
          1. Gianfranco Giampietro

            Gli “stratagemmi” maldestri di Volpe per sembrare più “politically correct” (ergo meno xenofobo, paranoico, misogino, omofobo, razzista, ecc.) sono davvero divertenti… ogni volta gioca a dire una cosa, salvo subito dopo affermare quello che pensa veramente…

            “Ovviamente, le cattive azioni non hanno il monopolio dei rom, ma in tanti casi, sono loro gli autori

            sempre per la serie di altre affermazioni del tipo:

            “non è giusto picchiare degli omosessuali, però il fatto che qualcuno li picchi è la dimostrazione che la società sana si sente provocata alla violenza dai comportamenti degli omosessuali

            “orribile azione la violenza sessuale contro le donne, però se una determinata donna viene stuprata ci sarà pure una ragione a monte… se la sarà un pò cercata

            “non sono fascista, ma anche se lo fossi il fascismo in realtà non è stato veramente cattivo fino in fondo

            “Dio non manda l’alluvione o il terremoto come castighi divini, però li permette come tali

            che ipocrita e falsa retorica del piffero !!

  5. Groucho

    Non credo Francesco, perchè dubito che il furbastro sia sincero, secondo me fa tutto per monetizzare, quello che preoccupa, e che dovrebbe interessare gli psichiatri, sono certi commenti di pseudo cristiani che non solo plaudono ma esaltano ciò che Volpe spara senza crederci….

    Rispondi
  6. Gianfranco Giampietro

    Gli “stratagemmi” maldestri di Volpe per sembrare più “politically correct” (ergo meno xenofobo, paranoico, misogino, omofobo, razzista, ecc.) sono davvero divertenti… ogni volta gioca a dire una cosa, salvo subito dopo affermare quello che pensa veramente…

    “Ovviamente, le cattive azioni non hanno il monopolio dei rom, ma in tanti casi, sono loro gli autori”

    sempre per la serie di altre affermazioni del tipo:

    “non è giusto picchiare degli omosessuali, però il fatto che qualcuno li picchi è la dimostrazione che la società sana si sente provocata alla violenza dai comportamenti degli omosessuali

    “orribile azione la violenza sessuale contro le donne, però se una determinata donna viene stuprata ci sarà pure una ragione a monte… se la sarà un pò cercata

    “non sono fascista, ma anche se lo fossi il fascismo in realtà non è stato veramente cattivo fino in fondo

    “Dio non manda l’alluvione o il terremoto come castighi divini, però li permette come tali

    che ipocrita e falsa retorica del piffero !!

    Rispondi

Rispondi