L’inganno di Volpastren.

L’intervista di Volpastren a Scilipotens, quella che per ora consideriamo vera, si divide graficamente in tre parti: la prima, con una foto a sinistra, in cui non si distingue facilmente la domanda dalla risposta. La seconda, sotto la foto, in cui, dopo diversi suggerimenti miei, si distingue la domanda dalla risposta, e la terza, eventuale, una breve conclusione di Volpastren. Di seguito potete vederla ben evidenziata.

Ringrazio Alberto per la segnalazione, perché mi ha aperto gli occhi. Volpastren ha ordito un imbroglio niente male. Ma come tutte le cose pontifeSSe tutti i nudi … ehm i nodi vengono al pettine. Dunque sopra avete visto l’intervista a Silipotens che per ora possiamo definire originale per totale assenza di prove che sia falsa.

Da questa matrice, compreso quello di oggi, sono nati altri 17 post (dal n° 1 al 16 dal più recente al più vecchio, il 17 è quello di oggi: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17) in cui Volpastren scopiazza all’insaputa dell’emerito statista dal suo sito. Già perchè forse Scilipotens non ne sa nulla: se vedete la sezione News del sito scilipotiano, vedrete alcuni comunicati dallo stesso titolo e testo. Nessuno dei comunicati sul sito di Scilipoti è spezzettato … ma su Pontifex sì. Vediamo bene come fa.

Qualcosa avevo già intuito allorquando ho parlato della foto di Scilipoti anche quando non parlava Scilipoti. In realtà l’inganno  più diffuso di quello che credevo, in quanto avviene anche in pressoché quasi tutti i post riguardanti lo statista di Barcellona Pozzo di Gotto.

 

Se avete appena visto l’articolo di cui sopra (quello appena successivo alla matrice, l’articolo numero 16 per intenderci) vedete che la prima parte è graficamente uguale. Ad indicare le parti del discorso nessuna distinzione grafica di intuitiva comprensione, se non le virgolette. E nella seconda parte la divisione tra domande e risposte che io stesso gli ho suggerito. Solo che al posto della domanda c’è “Prosegue l’On. Scilipoti” e con tanto di pubblicità. Ergo finge che è un’intervista, ma in realtà sono solo frasi che spezzettano un po’ il discorso. Tant’è che in calce appare il nome di Scilipoti e quello dell’addetto stampa, non di Volpastren.

Casomai vi fossero dubbi sulla sezione cui è inserito quest’articolo, toh, beccatevi anche questo:

Senza contare che tutti i 17 interventi di Scilipoti (la matrice più le 16 pseudo interviste) sono tutte inserite nella sezione: “interviste”. Potrebbe essere nelle “News”, o nelle “Opinioni”, magari aggiungendo “Sacri” “Laici” e “Scilipoti”. Se lo eccita sessualmente, nessuno vieta a Volpastren di scopiazzare passivamente da altri siti, purchè inserisca i link (guarda caso solo con Scilipotens lo fa, a differenza di quando deve supportare le accuse più idiote). Il fatto grave è che voglia spacciarle per interviste quando non lo sono. Fanno eccezione solo pochi articoli che evidentemente solo sono scarni comunicati che servono solo ad appesantire inutilmente il blog, ma che pur sempre sono nella sezione “interviste”.

Per esempio in quest’altro suo post, qui lo screen shot intero, Volpastren sfrutta la domanda retorica di Scilipotens per farla sembrare una propria domanda:

 

Cosa che fa anche nel post di oggi:

 

 

Ovviamente ho gli screen shot di tutte le pseudo interviste (e relativi dettagli) a Scilipoten liberamente consultabili. In tempi futuri potrebbero sparire o essere modificati. Al di là, comunque, di alcuni comunicati tra i più scarni, pure inseriti nell’album oltre che nella sezione interviste pontifessa, e che mal si prestano ad essere spezzettati, i 2/3 dei post viene spezzettato nel modo che vi ho fatto vedere per farlo passare come intervista. Se darete un’occhiata agli screen shot, vedrete quali ho segnalato come papabili inganni.

Perdonate la lunghezza, ma tutto questo mostra come Volpastren voglia, senza esserlo, solo atteggiarsi a grande giornalista e a grande intervistatore di personaggi famosi (cioè che vanno per la maggiore). Ma non per confezionare pregievoli interviste o per forgiare chissà quale pensiero, perché abbiamo visto che ha torto anche con i pensieri che esprime da sè; ma solo ed esclusivamente per raggiungere visibilità che porta soldi che incassa di pubblicità. Tutto questo col cattolicesimo non c’entra un kaiser.

Il suo essere subdolo è nella volontà di ingannare il prossimo. La sua scarsa furbizia è nel fatto che non gli riesce (o comunque non per molto); ma poi i suoi mezzi per attrarre visitatori gli si ritorcono contro. Come il già citato caso dell’ira di Dio contro Crozza.

Anzi, a proposito: nel commentare la tragedia di Barcellona Pozzo di Gotto e dintorni, Volpastren si guarda bene sia dal citare proprio Barcellona Pozzo di Gotto, nel post. Parla genericamete di Messinese. E si guarda bene dal parlare di castigo di Dio a causa di qualcuno in particolare, il Crozza della situazione qui è Scilipotens l’omofobo. Ma Dio si adirerebbe per la corruzione, per lo scempio alla natura eccetera eccetera.

E anche il comunicato di Scilipoti, che ieri sul suo blog dava massima solidarietà alle popolazioni colpite da alluvione, parlando solo di questo, su Pontifex invece parla del ministro Clini e del nucleare con solo un accenno all’alluvione, e, guarda caso stranamente senza link. E, guarda caso, sebbene diviso come un’intervista pontifessa, senza foto di Scilipoti a richiamare l’attenzione.

Apparentemente senza senso, se non fosse volto a far dimenticare che Scilipoti è natio di Barcellona Pozzo di Gotto, fortemente colpito dall’alluvione. Volpastren è di Bari pure colpita dal maltempo. Scilipoti, recentemente, ha compiuto esternazioni omofobe. Volpastren l’ha appoggiato. Seguendo lo squallido sillogismo Volpastreniano, quindi: Dio ha voluto punire Scilipoti per le sue esternazioni omofobe e Volpastren per l’appoggio. Anche i ragionamenti più squallidi e beceri si ritorcono conto Volpastren.

EPIC FAIL EPIC FAIL EPIC FAIL EPIC FAIL VOLPASTREN.

15 pensieri su “L’inganno di Volpastren.

    1. SandroSandro Autore articolo

      Intanto perché sono curioso di sapere come reagisce a questi colpi che gli stiamo dando, una prima reazione appunto è evitare l’argomento Scilipoti/Barcellona Pozzo di Gotto, poi vedremo se gli articoli scopiazzati dal sito di Scilipoti continueranno (e nel caso io continuerò ad aggiornare l’album con gli screen shot, quindi non perdetevelo).

      Poi chissà che non spunti un elemento interessante domani o dopodomani che può far capire meglio l’interesse di Volpastren per Scilipoti.

      Come diceva il mitico Corrado: e non finisce qui …. 😀

      Rispondi
  1. diego

    E’ possibile che Scillioso abbia copiato da Bambrone:

    “La sacralità della vita e della famiglia innanzitutto” sono parole tipiche dell’emerito.

    Rispondi
  2. Gianfranco Giampietro

    Copio e incollo un commento che condivido molto su Pontifex:

    Faccio solo notare che Scilipoti è di Barcellona Pozzo di Gotto, una delle cittadine più colpite dal nubifragio oltre che città natia di Scilipoti. Su questo blog non solo l’accostamento si è accuratamente evitato, non copiando il comunicato stampa di solidarietà di Scilipoti ma un altro che non c’entra niente, ma anche cambiando artificiosament e il discorso, molto poco condivisibile, di ira divina.

    Nella logica di Volpe, quindi, e solo nella logica di Volpe, Dio si adirerebbe mandando l’alluvione a Genova se Crozza bestemmia (ma l’espressione usata da Crozza può non piacere ma non è una bestemmia), ma ciò non vale su Barcellona Pozzo di Gotto (e anche un po’ su Bari) nel momento in cui Scilipoti caccia espressioni assai offensive nei confronti dei gay.

    Espressioni riprese e divulgate, come da mesi e mesi avviene, qui su Pontifex.

    p.s. Volpe sei tu lo stalker residente a Murat arrestato in flagrante? Quando pensi di darci le spiegazioni che tutti aspettiamo? So già che censurerete il commento, ma lo riproporrò fino al vostro sfinimento e finché Volpe non risponderà. [Alex]

    http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/9581-ambiente-e-disastri-la-natura-si-ribella-alluomo

    Rispondi

Rispondi