E adesso prendetevela nel Quorum

Dedicato a tutti quelli che “il referendum non ha connotazione politica” : questa affermazione viene da asini che ragliano riguardo argomenti che non riescono a comprendere oppure da cialtroni palesemente in malafede. Questo voto ha un chiaro significato politico , è l’estensione naturale del risultato elettorale delle recenti Amministrative. D’altronde la spinta verso il nucleare è stato il cavallo di battaglia di un partito che sicuramente non è quello di Vendola e il quesito sul legittimo impedimento non riguarda sicuramente Pannella e i Radicali.

Poco importa se , annusata l’aria , l’attuale Governicchio sia già sceso da tempo dal cavallo atomico che sarebbe risultato comunque non un Ribot ma un comune ronzino. E poco importa se la Corte Costituzionale abbia già falcidiato la porcata ad personam del legittimo impedimento. Gli Italiani (questa volta con l’iniziale maiuscola) hanno dimostrato il Dissenso , di nuovo.

Dedicato a tutti quelli che “speriamo che gli italiani non vadano a votare” : i rozzi politicanti leghisti abituati a bofonchiare e spernacchiare e gli imbroglioni nelle loro ville in Sardegna. Hanno finalmente avuto paura : nell’ordine naturale delle cose è il Governo che deve temere il cittadino , non l’opposto. Finalmente è accaduto.

Dedicato a tutti quelli che “lasciamo i nostri elettori liberi di votare secondo la loro coscienza” : pusillanimi , senza l’ombra di una spina dorsale , non hanno nemmeno tentato di ingaggiare battaglia per leggi e iniziative che loro stessi avevano proposto , dimostrando , per l’ennesima volta , che in cima alla lista dei loro interessi c’è solamente la poltrona ed il potere fine a sè stesso. Il bene comune e l’ideologia in questa lista non sono contemplati.

Dedicato a tutte le televisioni di regime : hanno nascosto informazioni , hanno mentito sulle date , hanno consigliato di andare al mare piuttosto che alle urne. Impresentabili personaggi immersi in un mare di miseria deontologica ed etica , ma che , purtroppo per loro , non hanno calcolato la Rete con l’impegno dei blog e dei social network e noi piccoli attivisti e militanti , ultime ruote del carro ma (importantissimo!) a stretto contatto con la gente. Questa vittoria , la vittoria degli Italiani , è in parte merito nostro. Di questo sono sicuro.

 

 

 

16 pensieri su “E adesso prendetevela nel Quorum

  1. Holtjar

    Ora però vogliamo vedere i promotori dei referendum al lavoro per migliorare il sistema idrico senza applicare aumenti alle tariffe e per la produzione di energia pulita che soddisfi il nostro fabbisogno.
    Siete d’accordo vero?
    Io ho votato sì, sì, sì, sì e adesso mi aspetto quanto sopra.

    Rispondi
  2. Caffe

    Dopo le amministrative l’esito dei referendum conferma che finalmente in Italia c’è una rivolta in atto che si esprime in maniera democratica e non violenta, ma pur sempre di rivolta si tratta!
    Rivolta contro chi concepisce il potere esclusivamente in funzione del proprio tornaconto personale, contro chi è indulgente con i furbi e ossequioso ai diktat vaticani, contro chi è prodigo solo di promesse mai mantenute ed allegramente indifferente all’interesse generale.
    Incuranti delle bordate propagandiste degli scribacchini al soldo di Berlusconi, gli italiani si ribellano a chi vuole trasformare, con la scusa della crisi, il nostro in un paese di merda, feroce con gli ultimi, rinchiuso in se stesso e in preda alle fobie tipiche dei paranoici fascistoidi alla Le Pen.
    L’esito dei referendum va al di la dell’importanza pur rilevante dei temi trattati dagli stessi, dimostra che milioni di cittadini già sostenitori dell’arrapato di Arcore si sono svegliati e, unendosi alla rivolta di cui sopra, glielo hanno detto forte e chiaro.
    La strada è lunga ma finalmente l’abbiamo imboccata, speriamo che a sinistra non mandino tutto in vacca quando sarà il loro momento, e verrà presto, di governare.

    Rispondi
    1. adminadmin

      Non vorrei sembrare troppo pessimista, ma già troppe volte in passato abbiamo verificato le tendenze autolesioniste di chi, a sinistra, è stato chiamato a governare… Servono esempi? 😉

      Rispondi
  3. Oscar Wilde

    Dedicato a tutte le televisioni di regime : hanno nascosto informazioni , hanno mentito sulle date , hanno consigliato di andare al mare piuttosto che alle urne. Impresentabili personaggi immersi in un mare di miseria deontologica ed etica , ma che , purtroppo per loro , non hanno calcolato la Rete con l’impegno dei blog e dei social network e noi piccoli attivisti e militanti , ultime ruote del carro ma (importantissimo!) a stretto contatto con la gente. Questa vittoria , la vittoria degli Italiani , è in parte merito nostro. Di questo sono sicuro.

    Sono d’accordo. é la vittoria di Internet, qualcosa che non è possibile controllare!
    Brindo alla vittoria e alla rete!
    Hasta la victoria Siempre!

    Rispondi
  4. sono culattone come voi

    cari culattoni (ma non è un’offesa) , noto con piacere che usate persino i referendum per diffondere le delizie del culo. Ebbene si, lo confesso sono un frocio conclamato come voi…e voglio farvi i complimenti per le porcate (che a me piacciono tanto!!) che diffondete. se andate avanti così, noi culattoni riusciremo a dominare questa becera società tradizionale e clericale!!! che i piaceri del culo siano con voi…
    grazie ancora e buona fortuna

    Nota di AlbertoB : caro imbecille , pubblico il tuo commento perchè rappresenti tutto ciò per cui provo repulsione. L’ignoranza , perchè da come scrivi è palese che sei una capra. La volgarità , perchè ciò che scrivi ritengo sia lo specchio della tua persona , brutta e volgare. Il clericalismo , perchè è ovvio che sei uno dei soliti cialtroni clericali e baciapile , sabato sera a puttane (che solitamente sono tutt’altro che “donne”) e domenica mattina a messa. Detto questo ti saluto e mi auguro che tornerai presto a farti sentire.

    Rispondi
  5. adminadmin

    Il solito trolletto da 4 soldi (quest’oggi in roaming sulla rete di questi signori: http://www.e4a.it/wireless.html) è venuto ed ha lasciato la sua cacatina… prontamente filtrata dal nostro motore che impedisce ai troll di infestare il nostro blog 😉

    E dire che ci vuole poco: basta registrarsi con un indirizzo email vero invece che usare sempre indirizzi farlocchi… Significa che il suo intento è solo spammare, quindi merita il fuoco del nostro filtro antispam! 😆

    Rispondi
  6. Caffe

    Culattone come voi, intanto complimenti per il nickname che hai scelto, riflette alla perfezione il tuo pensiero; quelli come te sono la dimostrazione vivente che Dio ha il senso dell’umorismo, solo all’Onnipotente poteva venire in mente di creare un’ ibrido tra un leghista e un paguro bernardo: presi da soli fanno solo un po’ schifo, fusi nello stesso individuo fanno anche schiattare dalle risate. Non ti dirò se sono gay, se lo fossi sarei comunque in ottima compagnia, da Leonardo da Vinci ad Oscar Wilde; una compagnia migliore senz’altro di quella dei vermi come te. Fino all’avvento del Cristianesimo e di altre religioni “rivelate”, l’avere gusti sessuali “originali” era considerato pressoché normale, tra le lenzuola ciascuno/una si faceva i fatti suoi e nessuno si sognava di sindacare i comportamenti altrui. Poi hanno preso il sopravvento gli “illuminati”: mussulmani, ebrei, i cristiani nelle varianti ortodossa cattolica o protestante, i fanatici di ciascuna di queste religioni, indifferentemente dalla variante praticata, una cosa in comune ce l’hanno: devono rompere i coglioni al prossimo, se non la faccia: si privano per il bene della loro anima del sesso e per questo ne sono ossessionati, conformano le loro esistenze ai dettami dei loro libri sacri e pretendono che gli altri facciano altrettanto; nel nostro paese, politicanti baciapile istigati dalle cornacchie vaticane, cercano spesso di mettere mano addirittura alle leggi dello Stato e qualche volta ci sono pure riusciti, in altri paesi, quelli “teocratici”, comandano loro con le conseguenze che conosciamo tutti. Uno dei frutti degenerati di questa secolare aberrazione culturale lo puoi contemplare ogni mattina quando ti fai la barba: sei tu, fattene una ragione. Contrariamente ai luridi come te, un gay non pretenderà mai che gli altri vivano alla sua maniera e quelli di loro che hanno un Dio non cercheranno mai di imporlo al prossimo, né con le buone né, tantomeno, con le cattive o magari per legge. Per questo, di fronte a merde come te io sono uno di quelli che griderebbero: sono frocio anch’io! Embè?

    Rispondi

Rispondi