Oppsalá ESD(?)C…!

Ho sentito dire che  ……

previo controllo a tappeto  nelle librerie spirituali (cioé? Quelle nella stratosfera?) di Milano, verificherete la presenza del prezioso libro  „Tutto sui diavoli “e che  se non ne saranno presenti copie, sporgerete regolare querela per razzismo.

Bene. Mi sembra una causa nobile!

Dunque, se suddette librerie, OSANO boicottare la vendita del prezioso, indimenticabile nonché assolutamente  indispensabile libro „Tutto sui Diavoli“ é sicuramente perché sono sataniche, guarda, ne sono convinta, non ci piove!

Non per spettegolare eeeh, per caritá , ma secondo me sono anche un tantino omosessualistichesadicomassoniche.

Trovo BRILLANTE l´idea di querelarle per RAZZISMO!

Ecchediamine!Vogliamo discriminare i signori Diavoli?

Anche loro dopotutto  sono creaturine di Dio, saranno sataniche, ma hanno anche loro il diritto di avere un libro dedicato alle loro marachelle!!

Chiederó a Satana di sostenerti in questa tua giusta crociata…sono certa che contribuirá

con qualche  appoggio legale, magari ti presta qualche avvocato, un bel advocato diabolis perché quello li marinaio che hai, mi sa che non serve…lo vedo un pochettino …svogliato ecco!

Anzi, visto ci sei e che non  hai mai risparmiato sulle regolari querele, perché contenersi proprio adesso?

Fossi in te li denuncerei anche per :

-assenteismo aggravato (del libro)

-maltrattamento animali,

-schiamazzi notturni,

-associazione a delinquere,

-cospirazione ai danni dei crociati

-guida pericolosa e mancato uso delle cinture di sicurezza !

Che c´entra? Assolutamente nulla…ma perché il razzismo invece?

Amen, amen amenoché le copie del suddetto libro siano andate a ruba..ma lo dubito!

Pregheró per la tua animuccia esaltata….

):D

59 pensieri su “Oppsalá ESD(?)C…!

  1. Carlo Di Pietro

    scusa se uno mi scrive, mi dice di essere omosessuale e di lavorare per un gruppo di 3 librerie di milano e, testualmente, mi dice che dato che io e don stanzione scriviamo articoli sull’omosessualità, restituirà le copie dei miei libri all’editore e mi farà oltranzismo nel gruppo di librerie che stanno aprendo in tutta italia, come definiresti l’accaduto?

    a casa mia si chiama razzismo cattofobico o addirittura mafia.!

    Rispondi
    1. paopao Autore articolo

      ma daaaai, non per essere pignola eeeh, ma semmai si chiama discriminazione..
      Il razzismo ha a che vedere con le razze e ti pare che i diavoli facciano parte di una razza?
      Semmai una razza non umana ma se fai denuncia per razzismo sembra che li vuoi difendere.
      Altra zappata sui piedi..ma perché non chiedi a me prima di scrivere certe cose???

      Rispondi
      1. Carlo Di Pietro

        non bisogna minimizzare su certi comportamenti ..
        … a casa mia, la mail che ho ricevuto, con il relativo contenuto … si chiama mafia !
        sarà, ma in meridione chi si comporta così è un mafioso.!

        Rispondi
        1. paopao Autore articolo

          La mafia mica esiste solo in meridione…non generalizziamo…poi, da quel che ho letto finora, in “intimidazioni”non te la cavi male nemmeno tu eh?
          Vabbeh, soprassediamo…

          Rispondi
          1. Carlo Di Pietro

            se uno dice che sono squilibrato, sono legittimato a dire che denuncio.! mica faccio intimidazione !

          2. giuxGiux

            ma se nel post precedente tu stesso hai scritto di avere problemi di depressione e molto altro in quelli prima.

          3. Carlo Di Pietro

            depresso non è uguale a squilibrato! e poi ti sto parlando di post precedenti alla depressione.! è da tempo che si ricevono insulti.!

          4. paopao Autore articolo

            se denunci perché uno ti dice “squilibrato” non te la cavi piú! Eppoi, se tutti facessero come te, viste le cose brutte che scrivete sul prossimo, non ti salveresti piu´dal mare di denunce.
            Comunque, lasciatelo dire, quando ti girano i 5 minuti diventi insopportabile, entri qui da noi e dai ordini a tutti e minacci pure …daaai!

          5. Carlo Di Pietro

            scusami ma se per 5 mesi leggo che sono un giornalista millantatore, dopo che mi sono fatto un mazzo quadrato per prendere l’iscrizione all’ordine … e continuo per mesi a leggere che millanto e che sono un bugiardo, è normale che mi vengono i 5 minuti. Bastava fare una telefonata all’odg e sapere la verità, ovvero che sono giornalista, che ho scritto per 3 anni, regolarmente retribuito mensilmente per una testata lucana e mi sono fatto una bella gavetta!!!!

            è normale che le persone si indispettiscono.!

          6. adminadmin

            Puoi contestare puntualmente gli esempi di fotocopia che abbiamo più volte indicato?
            Puoi contestare puntualmente gli esempi di articoli a cui non avete fornito la dovuta attribuzione che abbiamo più volte indicato?

          7. paopao Autore articolo

            non per mettere il dito nella piaga, ma dimmi, come credi si sentano tutte quelle persone gay,ebrei, mussulmani ecc..che leggono da mesi (mica solo 5! E va che sono tuoi fratelli lo stesso eh?) parole orrende su di loro (sai bene a quali mi riferisco, non vorrai l elenco ogni volta eh?) e tu ti offendi per “giornalista millantatore”…
            due pesi due misure?
            Il rispetto non é a senso unico.

          8. Ale CrAle Cr

            Carletto: l’odg è stato infatti interpellato, ma ha impiegato un mese e passa per mandarmi risposta (iscritto nell’albo dei pubblicisti della basilicata, mi pare…)… e finchè non abbiamo avuto la conferma, ed essendo il tuo nome assente dagli albi ufficiali, abbiamo sempre posto in dubbio (cosa lecita e legale) le tue affermazioni.
            Appena ci è arrivata conferma della tua regolare iscrizione, l’abbiamo reso noto e specificato a tutti.
            Denuncia l’albo per inadempienza, se proprio, ma nessuno hai mai affermato che tu NON fossi giornalisti… ci CHIEDAVAMO se lo fossi… ben diverso.

    2. Ale CrAle Cr

      … non riesco a immaginare come una mail che parla della restituzione di libri possa assumere uno stampo mafioso… comunque, su con la vita che oggi è festa nazionale!

      Rispondi
      1. Carlo Di Pietro

        quando uno ti scrive che rimanda i libri all’editore, non perché sono brutti, ma perchè io e don stanzione scriviamo articoli sull’omosessualità, e quindi non siamo degni di vendere nelle librerie dove lui lavora, a casa mia si chiama minaccia e mafioso .!!!!

        se mi avesse detto, guarda i tuoi libri non mi piaciono e li restituisco all’editore, sarebbe stato civile e legittimato.

        Rispondi
        1. adminadmin

          Io non ho visto la mail del tizio. Ma mi immagino che si lamenti NON per il fatto che tu e Stanzy scrivete articoli sull’omosessualità. Presumo si lamenti del CONTENUTO dei vostri articoli.

          Perchè sostenere che un omosessuale è un malato NON è scrivere sull’omosessualità: è discriminazione nei confronti degli omosessuali.

          Rispondi
  2. Carlo Di Pietro

    una cosa è restituire i libri perchè fanno schifo (ipoteticamente) ed un’altra è fare la minaccia in stile mafioso.!
    io la vedo così.!!!!
    e qualche “pontifesso”, come dite voi, andrà a verificare se i libri ci sono, altrimenti è doverosa una denuncia.
    e chi me lo dice che questo individuo non faccia anche altri tipi di discriminazioni, sempre in stile mafioso?

    Rispondi
    1. paopao Autore articolo

      Puntualizzazione:io non scrivo mai pontifesso se ci fai caso.
      Scrivo sempre pontifeSSo ….peró ve lo meritate eh? Avete certe idee che brrr, molto poco cristiane, molto poco cristiane e non intendo solo te …

      Rispondi
    2. Gianfranco Giampietro

      Ah Carlo, con una frase così mi descrivi praticamente il modus operandi e la forma mentis (vabbè, in parole povere il modo di fare e la capa) di chi da 2000 anni ha una mentalità simile alla tua e di quelli di Pontifex…

      “e chi me lo dice che questo individuo non faccia anche altri tipi di discriminazioni, sempre in stile mafioso?”

      Ma come cavolo ragioni? E’ come dire che vedo qualcuno che fuma… siccome fuma allora “probabilmente” si fa anche gli spinelli… siccome “probabilmente” si fa anche gli spinelli, allora “probabilmente” si droga e si buca… siccome “probabilmente” si droga, allora “probabilmente” ruba… siccome “probabilmente” ruba, allora “probabilmente” è un assassino, un comunista, un massone e forse anche leggermente sodomita.

      Ma lo vedete come ragionate? E poi vai scrivendo che siamo noi quelli che fanno “pettegolezzo”.

      Non so nel “tuo” meridione (visto che lo descrivi quasi come un mondo a parte), ma dalle mie parti “pettegolezzo” significa appunto mettere in giro notizie che sono solo supposizioni senza conferma…

      Ma caspita, è dai tempi dei padri della Chiesa che scrivevano pettegolezzi sulle “eresie” che c’avete questo brutto vizio di sparare cazzate sul prossimo solo sulla base delle vostre ipotesi e immaginazioni.

      “e chi me lo dice che questo individuo non faccia anche altri tipi di discriminazioni, sempre in stile mafioso?”

      E certo… e perchè magari non diciamo pure di questo tipo che probabilmente è satanista, ebreo, massone, probabilmente indemoniato e che mangia feti umani in qualche sinistro rito? Non sarebbe tanto distante dal tono generale degli articoli pontifeSSi…

      Ma io te la toglierei volentieri la presunta qualifica da giornalista. Un “giornalista” che si permette di mettere in giro notizie di cui non ha la certezza assoluta è una vergogna per la categoria e per la professione.

      Rispondi
    3. Gianfranco Giampietro

      Aggiungo anche una seconda replica…

      Quando uno ti scrive che rimanda i libri all’editore, perchè si ritiene offeso da gente come voi che, non scrive soltanto articoli “di guarigione” sull’omosessualità, ma che “ferisce ogni giorno la sua sensibilità” (non ti lamentavi anche tu ultimamente di coloro che feriscono invece la tua sensibilità? ma magari a questo mondo conta solo la tua sensibilità… chissenefrega di quella degli altri!) con insulti e offese gravissime (ti ricordo per esempio che il tuo collega Volpe paragona gli omosessuali ad animali disordinati e predica che l’omosessualità sia punita come reato e che gli venga impedito loro di continuare a lavorare, licenziandoli a causa del loro “vizio”), si potrebbe definirlo anche “boicottaggio”.

      Ora, non siete voi di Pontifex quelli che predicano sempre il “boicottaggio” contro ciò che non vi aggrada?
      Se un film non vi piace, predicate che sia boicottato e ritirato dal mercato.
      Se un libro non vi piace, predicate che sia boicottato e ritirato dal mercato.
      Se l’IKEA mette in giro una pubblicità che lancia il messaggio “siamo aperti e tolleranti verso tutti i tipi di famiglia”, predicate di boicottare e fare fallire l’IKEA se non cambia opinione.
      Se un cantante omosessuale viene in Italia per fare un concerto, predicate non solo di boicottarlo, ma persino di occupare il posto per impedire a questa persona di svolgere liberamente il proprio lavoro di cantante in tournée.

      Quando siete voi a lanciare queste iniziative, lo chiamate “boicottare”.
      Quando sono gli altri a farlo con voi (“allo stesso modo con cui avete giudicato sarete giudicati, e la stessa misura che voi utilizzerete sarà usata per voi”) allora la chiamate “mafia”.

      Posso concordare sul fatto che non ci sia un buon nesso logico tra i vostri articoli contro l’omofobia e le vostre pubblicazioni sui demoni.
      Sono sempre stato dell’idea di tenere separata l’arte dal suo autore.
      Per esempio Madonna e Michael Jackson non sono persone che mi piacciono molto… ma la loro musica l’ascolto volentieri.
      Posso non stimare Woody Allen nella sua vita privata, ma non toglie il fatto che sia per me un genio assoluto della storia del cinema.

      Ma nel vostro caso non trovate che non ci sia nemmeno nessuna giusta relazione tra il comprare i mobili dell’IKEA e il boicottare l’IKEA perchè non la pensano come voi riguardo all’omosessualità?

      Il tuo ragionamento lo avrei potuto trovare anche condivisibile se non aveste però l’abitudine di fare la stessa identica cosa agli altri.

      Se questo tizio di Milano avesse boicottato non i vostri libri, ma i libri di qualcuno che predica a favore di aborto ed eutanasia, oppure un libro scritto dal “demoniaco” Elton John o da Margherita Hack, sono arcisicuro che avreste scritto almeno un paio di articoli a favore di quest’uomo, elogiando la giusta e condivisibile scelta di boicottare i libri di chi non la pensa come un vero cattolico. Non è forse vero?

      Hai qualcosa di serio e razionale da rispondere a quanto ho appena detto?
      Perchè immagino che come al solito non mi risponderai… con me di solito ti vengono a mancare gli argomenti per darmi una risposta sensata, e finisci o con l’ignorarmi perchè ti mancano le parole per rispondermi, o con il promettermi “risposte future” che poi invece non mi darai mai…

      Rispondi
    1. paopao Autore articolo

      de nada admin, vedo che oggi avete mangiato “pane e volemose tuti bén” eeeh?
      Allora tanti cari auguri a tutti , buona festa dell´Unitá d´Italia..da noi all´estero che invece dobbiamo faticá hahahhahha

      Rispondi
        1. paopao Autore articolo

          Perché sennó poi mi dici che sono satanica e che ti voglio tentare per rubarti l´anima e portarla all´inferno.
          😀
          Vedo gia i titoli PUBBLICI di domani su Pontif….!
          “Animuccia demoniaca estera tenta scrittore e giornalista Cattolico con abominevoli pettegolezzi da parrucchiere!Vade retro Pao!”
          no, no grazie! Sei perfino simpatico quando sei sereno e non voglio rovinare tutto.

          Rispondi
          1. paopao Autore articolo

            Peró una critica te la faccio dai.
            Quel crociato in ginocchio..secondo me é molto deprimente! Avresti dovuto sceglierne uno in piedi, bello e aitante..quello li sembra..stanco della vita! eccheccavolo! Ma ti pare che le battaglie si vincano in ginocchio???

          2. paopao Autore articolo

            Prenditela piu´soavemente allora.
            Cmq dal punto di vista strategico dammi atto che a nessuno attrae l´idea di entrare in un blog di apologetica…stanca.

  3. gianluigi

    In Italia si parla tanto di obiezione di coscienza per temi molto delicati e la si fa spesso senza parlarne esplicitamente.
    Nel caso di un libro il non metterlo in vendita mi pare cosa meno grave benchè personalmente io sia convinto che un potenziale lettore debba poter acquistare ciò che il mercato offre ovvero avere il diritto di trovare il testo a disposizione nelle librerie e farsene un’opinione dopo averlo letto.
    Io per esempio non compero libri di determinati autori sia perchè non mi piace ciò che scrivono sia per non arricchire certi personaggi dei quali non ho stima. In entrambi i casi però ho prima letto almeno uno o più libri degli stessi.
    Le persone poco corrette comunque ci sono in tutte le fasce della popolazione. Nella fattispecie si tratta di un omosessuale ma ci sono innumerevoli casi di “comunisti” o soggetti molto religiosi che si comportano in modo analogo di fronte ad altri libri o tematiche.
    Da persona più in là con gli anni e con qualche esperienza di “battaglie” mi permetto di dare un consiglio a Carlo. Quando si prendono troppo a cuore delle cause (per esempio la diffusione della retta dottrina) è inevitabile esporsi a critiche talvolta pesanti e più o meno costruttive che quasi sempre servono.

    Rispondi
  4. Ale CrAle Cr

    Ehi, i post sul loro sito oggi si leggono tutti…
    Che trottolone rispettoso, carletto!
    Ci definisci tutti dei “scostumati e satanisti della domenica”… hai tutte le prove in mano, vero, per affermare questo?
    Che patatone!

    Rispondi
    1. Ale CrAle Cr

      Ehi, admin: nell’articolo se la prende anche con te… dice che hai registrato il sito appositamente su un server estero perchè avevi intenti malvagi, così da tutelarti… anche di questo “intento” e “piano”, immagino, ha tutte le prove e i documenti.

      Il complottismo è proprio una pratica esilarante!
      Smack

      Rispondi
      1. adminadmin

        Mi pare si faccia molta confusione tra la realtà ed il mito… Ci sono milioni di domini registrati all’estero che rendono comunque visibili i dati del registrant. Registrare un dominio all’estero non impedisce assolutamente di verificare l’identità di chi lo ha registrato. Quindi questa affermazione dimostra una discreta dose di ignoranza.
        La scelta fatta quando abbiamo creato Pontilex è stata di evitare gli errori commessi da altri. Dunque la registrazione del dominio si avvale di strumenti assolutamente legali (domain shields) che impediscono la libera consultazione dei dati del registrant. Chi desidera conoscere i nostri dati DEVE interagire con gli operatori dell’azienda che ci offre i suoi servizi di domain shield.

        Rispondi
    2. adminadmin

      Vuoi dire che Carletto ha letto finalmente cosa recita l’articolo 70 della legge 633 LDA? 😀

      O forse la GdF gli ha chiesto conto dei soldi che intasca l’associazione omonima del nostro blog preferito? 🙂

      Rispondi
  5. adminadmin

    Ma avanti di questo passo la pagina che racchiude tutti i commenti che Carletto ha lasciato nel tempo potrebbe diventare una delle più grandi dell’intero sito! Altro che gli articoli di GG! 🙂

    Rispondi
  6. Carlo Di Pietro

    beh io me ne vado a cucinare.! Tanti saluti e auguri a tutti .!
    tranne che ai massoni , ai gay praticanti , ai bestemmiatori , ai comunisti, ai cottofobici, ai ladri, ai bugiardi, agli spergiuri, ai nazisti, ai comunisti, agli xenofobi … e a Gheddafi

    Rispondi
    1. adminadmin

      Bene mi sia concesso allora di estendere i NOSTRI auguri a tutti. Ma proprio tutti, compresi anche i massoni (merce rara di questi tempi), ai gay (tutti, indistintamente), ai comunisti (altra merce rarissima), ai cattofobici (che non esistono se non nelle paure di qualcuno), ai ladri sperando che smettano di rubare, ai bugiardi sperando che imparino a raccontare la verità.

      Notiamo poi l’ossessione che provi, Carletto, per i comunisti. Al punto di menzionarli addirittura due volte nel tuo messaggio.

      Rispondi
        1. paopao Autore articolo

          ma di che ti lamenti? tu, come me , gli auguri te li sei beccati (te lo do io il post fascista libertario!!:D)
          Semmai Volpastren s´incaxxerá mica poco!!!

          Rispondi
          1. paopao Autore articolo

            nemmeno i pipistrelli rossi sono stati esclusi, admin!):D

            e nemmeno i satanisti
            e nemmeno i leghisti
            e nemmeno gli ebrei
            e nemmeno i musulmani
            e nemmeno i buddhidisti
            e nemmeno gli induisti ecc. ecc. ecc.

            ……e adesso la smetto sennó vado in tilt!!!

    2. OscarWilde

      Tanti saluti e auguri a tutti .!
      tranne che ai massoni , ai gay praticanti , ai bestemmiatori , ai comunisti, ai cottofobici, ai ladri, ai bugiardi, agli spergiuri, ai nazisti, ai comunisti, agli xenofobi … e a Gheddafi

      Padre perdonalo, perchè non sa quello che dice.
      Tanti auguri a tutti.

      Rispondi
    3. Gianfranco Giampietro

      Ma non facevi prima a dire soltanto a chi fai gli auguri ?

      Dicevi “auguri soltanto a quelli che la pensano come me” e facevi prima 😉

      Rispondi
  7. AlbertoBAlbertoB

    Facciamo così : auguri a tutti gli Italiani che si sentono tali , auguri a chi ama la nostra Terra , auguri a chi vuole il meglio per il nostro Paese , auguri a chi pensa che l’Italia sia una e basta.
    Ovviamente poi auguri ‘STO QUARZO agli italioti e soprattutto agli scismatici di ‘sta ciolla , agli squallidi clericali che andrebbero mandati a calci in culo a vivere in vaticano , se li vogliono , dato che l’Italia è stata unificata in modo illegale e il potere andrebbe dato al papa. Che scendano in piazza con i forconi a reclamare l’indipendenza , se ne hanno il coraggio : ma dato che hanno solo il coraggio di scrivere cazzate con una tastiera , sarebbe bello se tacessero e la smettessero di sputare nel piatto dove mangiano.

    Rispondi
    1. paopao Autore articolo

      Si saranno incaxxati di essere stati gli unici bischeri a registrarsi a pagamento, per poi poter tornare a leggere tutto gratis…e se ne sono andati ):D

      Quant é durata…1 giorno? 2 giorni?

      Rispondi
      1. diegopig

        Beh, almeno bisogna dare credito a CIDIPPI che ha mantenuto la sua parola: ha detto che non si pagava per leggere gli articoli e ha giustamente rimesso accessibili gratis gli articoli.

        Rispondi
        1. paopao Autore articolo

          ah si beh, soprattutto dopo che si é accorto che altrimenti li avrebbero letti solo in tre e le varie personalitá multiple…almeo cosí adesso li leggiamo almeno noi.
          ):D

          Rispondi
    2. adminadmin

      A me pare di ricordare svariati commenti solo per l’articolo in cui si annuciava querela contro di noi…
      Ad essere sincero non ho curato molto i commenti … 😀

      Rispondi

Rispondi