Mostrami il mio errore…

Vedo che siamo accusati di dire menzogne, di essere falsi e bugiardi.
Mi fa dispiace apprenderlo e prego, invito, supplico, imploro pontifex.roma a mostrarci il nostro errore.
Gesù così fa con tutti: mostra loro le proprie colpe, i prorpi errori.
Anche noi siamo qui, mendicanti a chiedere dove abbiamo sbagliato, anche noi siamo qui e imploriamo di mostrarci il nostro errore, siamo come la samaritana: assetati di verità, siamo come i discepoli di Emmaus in attesa di qualcuno che ci sveli il senso delle Scritture, e sono mesi che lo chiediamo… e siamo puntualmente ignorati, disattesi. Le uniche risposte che ci arrivano sono insulti: ma invece di insultarci… perchè non ci spiegate?
Eppure i buoni cristiani non si comportano così; il buon pastore va alla ricerca della pecorella smarrita… e voi perchè non prendete esempio?
Perchè vi limitate a stare nel vostro piccolo mondo fatto di pseudo perfetti cattolici ignorando gli altri e limitandovi solamente a giudicarli e condannarli?
Gesù non disdegna di parlare con prostitute e pagani… ecco noi siamo le prostitute e i pagani… parlateci e spiegateci.

Gesù è venuto per i malati, non per i giusti: ecco noi siamo i malati…

PONTIFEX.ROMA… TI PREGHIAMO MOSTRACI I NOSTRI ERRORI E NOI SIAMO PRONTISSIMI A CHIEDERE SCUSA E ANCORA MEGLIO, A CONVERTIRCI

Facendo nostre le parole di Gesù ti diciamo con forza:

SE ABBIAMO SBAGLIATO MOSTRACI I NOSTRI ERRORI, MA SE DICIAMO IL GIUSTO… PERCHE’ CI PERCUOTI?

Già: se diciamo il giusto… perchè ci percuoti?

Il punto è che non avete mai voluto accettare il dialogo con noi perchè siente incapaci a sostenere il contraddittorio, non avete documenti su cui basare la vostre tesi se non testi pubblicati 300-400 anni fa o qualche versetto della Bibbia preso di qua o di la, decontestualizzato e senza una ben che minima analisi esegetica od ermeneutica.
Non accettate il contraddittorio con noi perchè non appena qualcosa va contro il vostro pensiero, non importa se sia un papa o un concilio a dirlo, diventa ipso facto un eretico (si veda a riguardo l’eretico Giovanni Paolo II, o l’eretico Concilio Vaticano II).
E allora come è possibile ragionare con voi se tutto ciò che è diverso da quello che è il vostro pensiero, sebbene sia Magistero ufficiale – questo si quello vero, è eretico?

Come è possibile da parte nostra tacere la verità?

Imparatelo e imprimetevelo bene nella testa: il Magistero non è quello che aggrada a voi… ma quello che insegna la Chiesa Cattolica Apostolica Romana che non è, per fortuna, pontifex.roma.

Vedo che carletto si inalbera per il discorso dei visitatori… ma con tutte le cose serie che ci sono su questa stupidata lui si deve soffermare?
Che tristezza…

simone

12 pensieri su “Mostrami il mio errore…

  1. adminadmin

    Ma secondo voi, cosa intende CdP quando ci accusa di essere “millantatori” ?? Secondo la vostra opinione CdP ha letto un dizionario prima di premere i tasti sulla tastiera? Leggiamo la definizione di “millantatore” fornita da Wikipedia:

    Il millantatore è colui che ha atteggiamenti boriosi e vanagloriosi in pubblico, facendo ricorso a menzogne iperboliche o a clamorose esagerazioni, o ancora si attribuisce qualità o titoli non propri.

    Qui nessuno -che mi risulti- si è vantato del successo di Pontilex. Qui nessuno ha esagerato alcunchè. Abbiamo sempre e solo riportato dati (indicando sempre le fonti) ed indicato la nostra opinione sui dati. Qui nessuno si è attribuito qualità che non ci appartengono. Sono altri che si arrogano il diritto di fare “informazione” parlando di terra piatta ed altre astrusità simili… Boh 🙂

    Rispondi
    1. simonesimone Autore articolo

      admin… probabilmente CdP e brunello utilizzano lo stesso vocabolario… quello di Giulio Cesare… sai anche brunello dà dei perfidi agli ebrei precisando solo dopo che ovviamente intendeva dire… privi di fede… ma tale definizione di perfidi esiste solo nel suo vocabolario… magari anche CdP ha una definizione particolare di millantantori… che noi ora ignoriamo… magari un giorno ci renderà partecipi di cosa lui intenda per millantantori…

      Rispondi
  2. Ale Cr

    Ma per carità… sparano sempre i soliti attacchi, le solite accuse, si definiscono martiri, ma oltre alle vane parole non hanno mai dimostrato nulla… Parlano di danni, ma non hanno mai prodotto una prova; parlano di denunce, ma non hanno mai prodotto i documenti; parlano di minacce, ma non hanno mai fatto un nome; parlano egregiamente del loro lavoro, ma non hanno mai fornito una fonte alle richieste… sono patetici, ma sanno che il vittimismo tira e “vende”.
    Ribadisco: patetici.

    Rispondi
    1. FSMosconiFSMosconi

      Dì meglio: ridicoli.
      Patetico può anche indicare “ch’è collegato al Patos”, e il Patos è sia la sofferenza, che la pena, che la pena. Ha anche quindi significati positivi: non lo userei così spesso…
      Scusa la pignoleria ma sai faccio greco (5° ginnasio classico, rimandato 🙁 . Porco Angra Mainyu! 👿 😉 )…

      Rispondi
      1. Ale Cr

        Per carità, lasciamo al greco il tempo che trova… se dovessimo basare il nostro vocabolario sull’originale significato delle parole, dovremmo chiamare il nostro ordinamento giuridico come Ciò che è pubblico perchè sacralizzato, originale significato di Repubblica (da Res Publica che deriva a sua volta dall’indoeuropeo rx = sacro, sacralizzato, con valenza sacrale)!

        Rispondi

Rispondi a simone Annulla risposta