Frustrazioni pubbliche e private

Alla vigilia del voto negli Stati Uniti Michael Moore annunciava contro ogni aspettativa la vittoria di Donald Trump . La sua lungimirante previsione non si basava su calcoli statistici e fini analisi socio-economiche della nazione americana, ma piuttosto su un indicatore per così dire “privato”: il grado di frustrazione del singolo cittadino medio americano. E così in un discorso a Detroit, in uno dei più agguerriti covi trumpiani, Michael Moore si rivolge, chiamandoli per nome,  agli elettori repubblicani che dopo pochi giorni useranno la matita per far saltare il sistema: Joe Blow, Billy Blow, Teddy Blow, Billy-Bob Blow. Li chiama uno per uno, sono tanti e hanno tutti un nome diverso, ma un unico cognome: Scoppiato. Sono stati tutti trombati dal sistema che li ha lasciati indietro, dimenticati, licenziati, abbandonati a se stessi, senza ammortizzatori sociali né la più basica assistenza sanitaria. La loro disillusione e rabbia sono cresciute di giorno in giorno come un cancro.

Ma cosa ha in comune un multimiliardario biondo con tutti questi signori Blow (non tutti precisamente ricchi e bianchi…)? Che cosa può fare per loro? e soprattutto che pensano che “voglia” fare per loro? Nulla, ovviamente, e anche i signori Scoppiati lo sanno, perché non sono scemi. Eppure, profetizza Moore, nel giorno fatidico Joe, Billy, Teddy e Bob si chiuderanno dentro la cabina e scriveranno quella croce sul nome di Trump come se stessero premendo il bottone della bomba atomica su Hiroshima. E lo faranno anche se Hiroshima dovesse trovarsi proprio sulle loro teste.

La storia è andata proprio così. Morale della favola:

  1. La frustrazione è un’arma pericolosa che i politici dovrebbero tenere sempre in considerazione. E forse lo fanno altrimenti non si spiegherebbero i Berlusconi, i Salvini, e, dispiace dirlo, anche i Grillo.
  2. Sottovalutare la frustrazione di chi dovrebbe sostenerci, ignorandola, sdrammatizzandola o addirittura irridendola non aiuta sopravvivere in politica e ciò spiega i D’Alema, i Bersani e i Renzi che nella loro algida superiorità sono addirittura peggio di quelli sopra.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2 pensieri su “Frustrazioni pubbliche e private

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif 
 

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.