Latest breaking news from Potenza.

Riceviamo e pubblichiamo, per ora con pochissimi commenti visto che avremo modo di tornare sull’argomento in maniera approfondita.

Amministratore di www.pontilex.org

sto leggendo il vostro sito, come faccio ogni tanto per rilassarmi e per conoscere il parere altrui.

Ho notato che ci sono centinaia di commenti che hanno come autore “Carlo Di Pietro”.

Non ho mai e lo ripeto mai, disposto anche sotto giuramento a dichiararlo presso sedi opportune, commentato un vostro articolo.

Nel bene o nel male, lo ripeto, non ho mai commentato un vostro articolo.

Non ho idea di chi sia questo Carlo Di Pietro che commenta.

Non ho mai autorizzato nessuno ad inviare commenti in nome o per conto mio.

In futuro, se dovessero esserci commenti a mio nome, vi prego di inviarmi comunicazione, per validarne l’autenticità.
L’uinica email che io uso per il web è la presente.

Ho altre email ma le uso per comunicazioni private con i miei lettori e per faccende lavorative.

Il nome utente Carlo Di Pietro, che viene utilizzato sul vostro sito, oltre a non essere stato registrato da me, non mi rappresenta.

Amministratore, mi faccia il piacere, voglia utilizzare un filtro anti spam sul suo sito, in modo che ad ogni commento, corrisponda una validazione da parte dell’utente che dovrebbe ricevere una vostra email atuomatica, con un link di convalida al commento.

Leggo inoltre di scambi di email intercorsi tra noi. Li smentisco categoricamente. Ho scritto solamente una volta a voi per una violazione del copiryright, ma molto tempo fa.

In fede
Carlo Di Pietro
Scienze Religiose
Informatica
Pignola (PZ)
***.**.**.***

NB: sono disposto a discutere della faccenda di persona, prenderei anche il treno. Possiamo discuterne in chat, in videoconferenza o come preferite.

NBB: richiedo che nel nome utente “Carlo Di Pietro” venga aggiunto qualcosa che faccia capire che trattasi di un troll, o comunque non di Carlo Di Pietro di Pontifex.Roma.

NBBB: vi autorizzo a pubblicare questa email (tranne il mio numero di telefono), potete fare tutte le ricerche che volete, pubblicare tutto ciò che volete per screditarmi, non mi interessa. Io sono un informatico e so perfettamente che un sito web memorizza indirizzi ip, dati, dettagli, nome pc dell’utente ed altro. Un eventuale articolo su questa faccenda, anche se tendente a screditarmi pubblicamente, sarebbe cosa gradita anche a me, al fine di poter analizzare le vostre conclusioni ed utilizzare il materiale per sporgere denuncia contro ignoti.

Auguro a tutto il vostro staff un felice domenica.

Occorre puntualizzare che i commenti a nome di “Carlo Di Pietro” sono stati lasciati da un utente che si è registrato al nostro sito. Il processo di registrazione presuppone l’utilizzo di un indirizzo email valido. I filtri antispam già ci sono e funzionano egregiamente (basta chiedere al troll del nordest, di cui conservo una dozzina di commenti nella coda dei messaggi da approvare). Proprio per tale ragione non mi è possibile discriminare tra il Carlo Di Pietro che mi scrive la mail riportata qui sopra ed un eventuale omonimo che ha lasciato commenti usando lo stesso nome. A meno di prove evidenti, non posso escludere che esista un Carlo Di Pietro omonimo di quello che mi ha scritto questo messaggio. Pertanto la richiesta di modificare unilateralmente il nome dell’altro Carlo Di Pietro mi pare irricevibile, anche in virtù del fatto che l’utente registrato al nostro piccolo sito Pontilesso non ha messo nel suo nome alcun riferimento al sito Pontifesso. Posso eventualmente modificare unilateralmente il profilo dell’utente rimuovendo il link al sito Pontifesso.

Qui l’unico problema che mi pare di ravvedere è che qualcuno ha ipoteticamente registrato un account di posta elettronica a nome di Carlo Di Pietro. Ora ho un compito: ricostruire tutti gli scambi intercorsi con questo individuo in modo da poter presentare a tutti (anche a chi mi ha scritto questa email) un resoconto puntuale dei fatti. Potrebbe servire del tempo, ma fornirò le mie conclusioni, supportandole, ove possibile, con le informazioni in mio possesso.

Circa la richiesta di non mostrare il numero, trovo sia quantomeno assurda visto che il numero comunicato nella mail è lo stesso presente all’interno del video presente sul sito http://www.chirurgiaplasticathailandia.net/, di cui ci eravamo già occupati in passato.

Che dire? Nulla. Meglio non dire nulla. Meglio non commentare in certi casi. E questo è uno di quei casi.

90 pensieri su “Latest breaking news from Potenza.

  1. Carlo Di Pietro (Pontifex.Roma)

    Controllando nell’antispam del mio client di posta elettronica ho trovato una email datata “martedì 05/10/2010 19:57” che ha come oggetto:

    [Pontilex: Creiamo ponti. Legalmente] Il proprio nome utente e password

    Come mittente:

    Administrator [[email protected]******.***]

    e come testo:

    Nome utente: Carlo Di Pietro
    Password: ************
    http://pontilex.org/wp-login.php

    Ribadisco categoricamente di non averla mai letta (era in cartella spam insieme ad altre decine di migliaia di email) e di non aver mai accettato nessuna iscrizione. Per altro questa email era indirizzata ad un mio indirizzo che non uso per andare sul web, ma solo per comunicare con i miei lettori. E’ pubblicato sulla copertina di tutti i miei libri in commercio e sul sito della M.S.M.A.

    Felice domenica a tutti voi.

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Ecco da dove deriva la vostra convinzione che Stefano sia l’admin :D
      Ahahahahahahahahahahahah :D All’inizio utilizzavamo il suo account per spedire le mail… Ma si trattava di una configurazione temporanea legata alla indisponibilità di un server di mail interno. Ora tutto è chiaro. Comunque tranquilli, usavamo l’account di Stefano per poter spedire posta in mancanza di un server tutto nostro. Ora tutto funziona correttamente. :D

      Prendiamo atto di questo chiarimento e verificheremo se chi ha lasciato i messaggi si è effettivamente loggato usando quella password oppure no. :lol:

      Rispondi
      1. Carlo Di Pietro (Pontifex.Roma)

        Verificate tranquillamente,
        io questo Del Corno non lo conosco, non so chi sia, ricordo solo che presentò un esposto a Bergamo contro il mio sito.
        Questo è accaduto circa un anno fa, ma non ricordo precisamente la data.

        Qualche mese fa, presso La P.P. di Potenza depositai querela conto Pontilex per il contenuto di determinati articoli (ho anche pubblicato un editoriale sul mio sito) e la mia denuncia è stata fatta contro ignoti. Se avessi avuto anche un solo nominativo o recapito, non avrei denunciato un ignoto.

        Ribadisco categoricamente la mia posizione. Il mio mezzo di comunicazione è unicamente Pontifex.Roma. La email [email protected] la leggiamo in 5 e l’indirizzo email a cui ho ricevuto quanto indicato nell’altro commento lo uso solo ed esclusivamente per comunicare con i miei lettori. E’ specificato ovunque. Sui miei libri, sul sito della M.S.M.A. e su Facebook.

        Felice domenica a tutti voi.

        Rispondi
    2. Stefano

      Credo che il modo più semplice per confermarti l’avvenuta lettura della tua mail sia di commentare qui che io sono assolutamente membro di Pontilex. Qualora non l’avessi ancora capito. :lol:

      Rispondi
  2. AlbertoBAlbertoB

    Bene. Mi rendo conto che comincio ad essere un po’ vecchiotto per questi giochini , ma per questa volta ci sto.
    Cominciamo dall’inizio , precisamente il 21 settembre 2010 alle 4:40 AM ovvero la data e l’ora in cui l’utente “Carlo di Pietro” invia il primo commento al sito Pontilex.
    Oggi è il 26 giugno 2011 : assumendo che il “Carlo di Pietro” che ha mandato la mail di cui sopra sia quello originale , prendiamo atto del fatto che egli si accorge che “qualcuno” scrive commenti sul sito Pontilex “a sua insaputa” (cfr. On. Scajola , ex Ministro dello Sviluppo Economico) dopo circa 275 giorni.
    Eppure il Carlo di Pietro che ha mandato la mail di cui sopra e che per comodità da ora chiameremo CDP1 dichiara che , testuali parole :

    “Non ho mai e lo ripeto mai, disposto anche sotto giuramento a dichiararlo presso sedi opportune, commentato un vostro articolo.
    Nel bene o nel male, lo ripeto, non ho mai commentato un vostro articolo.”

    E’ necessario dunque credere che in 275 (duecentosettantacinque) giorni CDP1 non si sia MAI imbattuto in un commento scritto dal falso “Carlo di Pietro” , che chiameremo CDP2 , nonostante egli dichiari anche che :

    “sto leggendo il vostro sito, come faccio ogni tanto per rilassarmi e per conoscere il parere altrui”.

    Ciò significa che CDP1 , per sua stessa ammissione , visita “ogni tanto” il sito Pontilex. A detta di CDP1 i commenti scritti da CDP2 sono “centinaia” : per l’esattezza sono 205 e , se la matematica non è un’opinione , 205 commenti diviso 275 giorni fa 0.74 , ovvero quasi uno al giorno. Dato che sarebbe stato alquanto difficile non rilevare da parte di CDP1 i commenti firmati CDP2 , anche visitando sporadicamente il sito Pontilex , perchè CDP1 si lamenta solo ora?

    Proseguiamo.

    Tutti i commenti a firma di CDP2 hanno nei parametri un indirizzo di posta elettronica [at]gmail : è lo stesso , ribadisco lo stesso , indirizzo mail che viene utilizzato da CDP1 , fatto facilmente verificabile consultando il sito della Milizia di S. Michele nella sezione “Chi siamo”.
    Nonostante io sia tutt’altro che un esperto di informatica , credo che non sia poi così complicato “giocare” con un indirizzo e-mail , la domanda però è : a che pro? CDP1 non è poi quella gran celebrità , nè persona che valga la pena ricattare per denaro o di cui “rovinare la reputazione” , anche perchè la maggior parte dei commenti firmati CDP2 non sono nè volgari nè offensivi.

    Torniamo al primo commento , quello che ha data 21 settembre 2010 :

    “Salve,
    interessanti le vostre ricerche.
    Uniche inesattezze:
    – mi sono dissociato da “la destra” già da molto tempo. se volete posso inviarvi anche fax di disdetta della mia tessera al partito (così la pubblicate)
    – il myspace in oggetto non è il mio, forse si tratta di uno scherzo?
    – la foto in oggetto non è la mia.
    Saluti
    Carlo Di Pietro”

    Esso appare in calce all’articolo http://pontilex.org/2010/09/il-milite-poco-ignoto/ . Casualmente in data 24 settembre 2010 viene pubblicato un articolo a firma CDP1 sul sito Pontifex un articolo in cui egli dichiara :

    “Perchè decido di pubblicare la mia foto, per vari motivi. Dato che la mia fede mi porta, da vari mesi, ad essere oggetto di denigrazioni e diffamazioni su numerosi siti web, principalmente di carattere gay od atei, sovente vengo anche associato a foto non mie, non ultima una foto pubblicata su un finto myspace a me intestato (che ho provveduto a far chiudere), dunque ho deciso di offrire un volto od una immagine su cui sfogare il rancore di chi dissente dal mio punto di vista”.
    (http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/5514-volevate-unicona-da-insultare-recitiamo-quotidianamente-il-santo-rosario-e-chiediamo-a-dio-che-venga-smascherato-il-termine-satanico-qomofobiaq-annullare-lesistenza-dei-due-sessi-e-votarsi-allidiozia-perenne-sia-dio-garante)

    Poniamo l’attenzione sulle parole “foto non mie” e ” finto myspace a me intestato”. Sono esattamente gli stessi concetti espressi nel commento da me prima citato , usando le parole “il myspace in oggetto non è il mio” e “la foto in oggetto non è la mia”.
    Credo poco nelle coincidenze , ed è stato prima pubblicato il commento poi l’articolo su Pontifex. Se ne può tranquillamente dedurre che l’autore sia la stessa persona , che ha letto l’articolo su Pontilex , che ha commentato su Pontilex e poi ha scritto l’articolo di risposta su Pontifex.

    Come potrebbe altrimenti CDP1 aver letto l’articolo e non aver letto il commento scritto da CDP2? I commenti in quell’articolo non sono molti.

    Qui cade tutto il castello di “ipotesi” espresse da CDP1 , che afferma di non aver MAI commentato un articolo su Pontilex.

    Andiamo oltre.

    Alcuni dei commenti a firma di CDP2 hanno il caratteristico utilizzo del punto prima del punto esclamativo (.!) , che si può riscontrare anche in alcuni scritti di CDP1 sul sito Pontifex. Chiedo però alla giuria di non tener conto di questa mia affermazione in quanto il tutto è facilmente falsificabile. Però è bello saperlo.

    Veniamo alla madre di tutte le prove.

    In data 13 maggio 2011 appare sul sito Pontifex un articolo (http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/7570-sandro-storri-ed-il-suo-odio-nei-confronti-dei-cattolici-questo-personaggio-lancia-gravissime-offese-nei-confronti-di-un-sacerdote-e-2-giornalisti-perbene-arriva-addirittura-alle-minacce) a firma di CDP1 il quale afferma tra le altre cose :

    “Orbene, a seguito di normalissime e pubbliche ricerche fatte sul web, siamo riusciti a smascherare questi provocatori e, personalmente, ho pubblicato sul loro piccolo blog l’elenco di tutte le loro vere identità (come si evince da Facebook pubblicamente) ed ho promesso che avrei pubblicato, di tanto in tanto, altri articoli e commenti.”

    ” HO PUBBLICATO SUL LORO PICCOLO BLOG L’ELENCO DI TUTTE LE LORO VERE IDENTITA’ “.

    Infatti in data 11 maggio 2011 alle ore 5.22 AM appare il commento a firma “Carlo di Pietro” , alias CDP1 e ora sappiamo anche alias CDP2 , nella pagina http://pontilex.org/2011/05/utile-guida-ad-una-corretta-vita-sessuale-cristiana-non-modernizzata-e-secolarizzata/ con la lista di nomi.

    Quindi non è vero che Carlo di Pietro non ha mai commentato articoli su Pontilex , egli stesso afferma di averlo fatto!

    Il caso è chiuso e le pagine del sito Pontifex sono state salvate a futura memoria.

    Ora un paio di considerazioni di ordine personale.
    Caro Carlo , anch’io se penso a certe cose che ho detto e fatto in passato vorrei sprofondare dalla vergogna e vorrei che nessuno ne venisse mai a conoscenza. Purtroppo però ciò che stato è stato , scurdammuce o’ passato (cit.) , si può solo guardare avanti e imparare dai propri errori : è l’unica cosa che ci rende delle persone migliori.

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Avevi ragione… Rido. Ed anche parecchio. Quasi più di quando ho letto la mail di Carletto che ho riportato (come da sue richieste) qui sopra :lol:

      Rispondi
          1. TheOracle

            può essere, questo forse spiegherebbe l’evidente disturbo dissociativo manifestato…

            Blessed Be

    2. Carlo Di Pietro (Pontifex.Roma)

      Alberto B pensa quello che vuoi. Ti garantisco che non sono smemorato, che non ho mai commentato qui prima d’ora e che non so di cosa parli. Mi espongo a pubblico ludibrio volontariamente ma non per masochismo. Ricerco la VERITA’. Io non uso e non ho mai usato l'(at)gmail per commentare sui siti. Io uso l'(at)alice. Verifica bene. Non sto schezando. Comunque mi sono assunto le responsabilità di quello che ho scritto all’admin, quindi ne pago le conseguenze. Non ci sono problemi.
      Felice notte…………….

      Rispondi
      1. adminadmin Autore articolo

        Scusami ma quanto scritto da Alberto pesa come un macigno sulle tue affermazioni. Quanto ha evidenziato fa squagliare la tua teoria come neve al sole. Puoi rispondere puntualmente alle osservazioni di Alberto? E non ti giocare la carta dell’attacco informatico, l’hai già usata in passato… :-)

        Rispondi
  3. pao

    perfavoreeee..mi sto contorcendo dalle risate..per favore, cidippinen, ti supplico..evitati questa nuova figuraccia..hahahahaha il colpo di spugna…ma ti rendi conto di quanto tu sia tragicamente… ridicolo??):D

    Rispondi
  4. TheOracle

    cioè ma…. CHE RIDERE.
    Dico sul serio, mi sto completamente spanciando dalle risate. Come diceva Totò, mi scompiscio!!

    Ritiratevi, evitatele queste figure di m***a continue. e perdonate il linguaggio, ma credo sia quantomai adatto. qui ci si cerca di far passare per idioti?? bah.

    Tornatevene a ZAPPARE.

    Blessed Be

    Rispondi
  5. framasseo

    A questo punto, dobbiamo necessariamente aggiungere, alle già tante diagnosi fatte su Carletto, lo sdoppiamento di personalità!!!!! :-) :-) :-) :-) :-)

    Rispondi
    1. Oscar Wilde

      sdoppiamento di personalità
      “Afaik” è una forma di schizofrenia…oppure è l’ennesima “cappella” di CdP(o di chi gliel’ha suggerita).
      Ad ogni modo mi sparo un FACEPALM grande come una casa.
      Certa gente non sa cosa sia la vergogna.
      Che tristezza.

      Rispondi
  6. Pier91

    È una cosa impietosamente scandalosa.. roba da brividi ahahah
    E rammentiamo al caro Carletto che mentire o addirittura depositare Falsa Testimonianza (come si può notare dal coraggiosissimo essere “disposto anche sotto giuramento a dichiararlo presso sedi opportune”) è un peccato, e non uno dei tanti, è un gravissimo contravvenire a uno dei Dieci Comandamenti senza possibilità di malinteso, altro che manfrine da “atti impuri che vengono subito dopo l’omicidio volontario” non meglio specificati ma così tanto perseguitati sotto deviata interpretazione.

    Può però comunque cavarsela con una perizia psichiatrica per aver dato vita a un Troll di dimensioni “bibliche” con tanto di sfoghi compulsivi (o meglio, “rigurgiti”) sul suo mega-blog-farsa… sempre meglio che incassare appieno questa spiacevole “figura di CdP”, lol.

    Rispondi
  7. Carlo Di Pietro (Pontifex.Roma)

    Come ho precisato nell’email inviata all’admin, con tanto di autorizzazione alla pubblicazione, a mio rischio e pericolo, ribadisco che il mio indirizzo (at)gmail è unicamente riservato alle comunicazioni con i miei lettori, come scritto sul sito della M.S.M.A., sulla copertina di tutti i miei libri, su Facebook.
    Chi è pratico di informatica e ha vari indirizzi email dovrebbe sapere che basta configurare un client di posta con tutti i vari indirizzi. Ogni indirizzo ha il suo scopo, almeno nella mia logica. Io sono un preciso.
    L’indirizzo che uso da sempre per commenti sui blog, sui forum, per email generiche, ecc è (at)alice.
    Riconfermo quanto ho scritto nell’email. Leggo gli articoli, a volte i commenti. Mi sono imbattuto in un link che riporta tutti i miei presunti commenti, ecco perché ci ho fatto caso. Smentisco la paternità di quei commenti. Leggo anche che ho una sorella, una pagina myspace ed altre sciocchezze simili. Nulla di ciò è vero. Leggo anche tanti commenti tranquilli, ma smentisco anche quelli. Non sono miei.

    Lo ripeto, all’ennesima potenza, ho inviato questa email consapevole del fatto che:

    Naum 3,6
    Ti getterò addosso immondezze, ti svergognerò, ti esporrò al ludibrio.

    La cosa non mi spaventa ma mi addolora.

    Ed inoltre:

    Matteo 5,22
    Ma io vi dico: chiunque si adira con il proprio fratello, sarà sottoposto a giudizio. Chi poi dice al fratello: stupido, sarà sottoposto al sinedrio; e chi gli dice: pazzo, sarà sottoposto al fuoco della Geenna”.

    ed ancora

    Atti 26,25
    E Paolo: Non sono pazzo, disse, eccellentissimo Festo, ma sto dicendo parole vere e sagge.

    e se proprio non ci credete

    2Corinzi 11,16
    Lo dico di nuovo: nessuno mi consideri come un pazzo, o se no ritenetemi pure come un pazzo, perché possa anch’io vantarmi un poco.

    ed in ultima ipotesi, se davvero pensate di me quello che scrivete

    2Corinzi 12,11
    Sono diventato pazzo; ma siete voi che mi ci avete costretto. Infatti avrei dovuto essere raccomandato io da voi, perché non sono per nulla inferiore a quei «superapostoli», anche se sono un nulla.

    Falice notte

    Rispondi
  8. pao

    Senti Cidippinen qui all´ennesima potenza c´e´solo la tua stupiditá..e ogni santa volta ti porta all´epic fail supermegagalattico!
    Non siamo mica nati ieri eh?
    Se schiacci una cacca di cane …pazienza, aspetta che la puzza passi,..ma venir qui puzzando e dire che non se stato tu a schiacciarla…ahahhahaha
    e non ti salvano i corinzi, gli atti, matteo e nemmeno le ricette di nonna papera!
    Ti vogliamo bene lo stesso Calimero! ):D

    Rispondi
  9. framasseo

    Carlo, Carlo, Carlo! Sicuramente avrai avuto qualche bacchettata dal tuo direttore spirituale che ti aveva proibito di sbirciare e intervenire sul nostro blog. Ora che sei stato scoperto, vuoi fargli credere che gli interventi fatti in passato non sono tuoi…

    Ancora una volta ci vorrebbe la voce di Corrado per dirti che… ;-)

    Rispondi
    1. Carlo Di Pietro (Pontifex.Roma)

      Framassero ti sbagli Ho letto la sfilza di commenti attribuiti a me e non sono certo offensivi, sono tutti in un vostro articolo. Li ho anche salvati in un pdf. Di cosa dovrei vergognarmi? Tutta notte per leggere i miei presunti commenti. Sono tutti commenti semplici, normali commenti postati da un utente normale. Di cosa dovrei vergognarmi? Lo ripeto, e lo ribadisco, mai commentato. Lo ripeto all’ennesima potenza, inviando quella email all’admin del vostro sito ero ben consapevole che la cosa avrebbe prodotto commenti negativi, anche offensivi, ma non mi interessa. Tu insegni, mi sembra che sei frate giusto? che al primo posto viene la verità.
      Felice pranzo a tutti voi

      Rispondi
      1. framasseo

        Io sono frate??? Ma che dici! :-) abbiamo mai conversato insieme???? :-) questa è la prima volta che comunichiamo, giusto????? :-) :-) Ci conosciamo già???
        A Carlè!!!

        Rispondi
  10. petrus

    Salve a tutti!
    Da oggi pomeriggio mi domando quale possa essere il motivo di una simile uscita (mi riferisco all’e-mail di abiura dei commenti passati), ma ancora non ci sono arrivato…

    @AlbertoB: Sei un mito! :)

    Rispondi
        1. adminadmin Autore articolo

          Carlo non capisco quale collaborazione io possa fornirti.

          In passato ho ricevuto sempre e solo comunicazioni dall’indirizzo at gmail. Gli unici mail da alice sono del 26 giugno. Quindi qualsiasi precedente comunicazione proveniente da te ci è giunta dal tuo indirizzo at gmail, contravvenendo quello che tu invece ora sostieni.

          Come posso collaborare con te se non ci spieghi compiutamente le stranezze evidenziate da AlbertoB?
          http://pontilex.org/2011/06/latest-breaking-news-from-potenza/comment-page-1/#comment-13393

          Solo tu puoi spiegare quelle stranezze visto che noi non abbiamo alcun controllo sui contenuti pubblicati dal vostro bel sito Pontifesso.

          Rispondi
        2. petrus

          A parte che non vedo l’attinenza della ricerca della “Verità” con questa vicenda, ma poi, se non se ne fosse ancora accorto, la storia è già venuta tutta a galla. Sta facendo ridere tutti continuando a sostenere, mani e faccia imbrattate di marmellata, di non averne mai mangiata. Se proprio non può smetterla con questa tragicommedia, almeno eviti di tirarci dentro la “Verità”. Almeno per una volta, abbia rispetto per le cose sante!

          Rispondi
    1. pao

      Petrus:
      stamane mi sono posta la tua stessa domanda..e mi sono anche data risposta!
      E´semplicissimo.
      Tempo fa il nostro Maldestrissimo, in uno dei suoi leggendari attacchi di stizza,venne su Pontilex e si sfogó con insulti, minacce ma soprattutto nomi e cognomi di presunti..noi!
      Siccome in un momento di luciditá si é reso conto di aver fatto una grandissima cavolata e, soprattutto, di aver commesso un paio di reati, ordinó all´admin di cancellare tutti i suoi post.
      Dato che il nostro dispettosissimo ma saggio pipistrellaccio rosso non l´ha tuttora accontentato, (e quelle prove pendono sulla sua testa come la spada di Damocle) Cidippinen non campa piú.
      Non solo é diventato ricattabile e si é dato la zappa sui piedi (nel senso che uno che si comporta cosí..che credibilitá puó avere come cristiano e cattolico?..Giusto, meno di zero! Carriera di predicatore e convertitore d´anime sfumata) ma e´ anche tormentato dalla fifa di venir (giustamente) querelato.
      Ecco che il nostro eroe ha pensato bene di attribuire il tutto ad un fantomatico nonché inesistente plagiatore ..con gli effetti devastanti di cui siamo tutti testimoni…”Scienze Religiose”..tzé..allora io sono l´ Unitá Operativa di Neuropsichiatria Infantile

      Rispondi
          1. Holtjar

            Sì, sì, ho capito, ma volevo l’articolo in cui CdP chiede all’admin di cancellare i post, se non ti dispiace, così evito di leggere tutto.

      1. diego

        io, nella mia infinita vessazione demoniaca e comunista, ho una risposta un po’ più fine:

        1) l’alto e sacrosanto direttivo pontifesso si accorge che, stranamente e demonicamente, arrivano dei commenti contro la Sacra ed Inderogabile Verità Vera e Reale
        2) si decide di fare in modo che suddetti commenti vadano verso un certo sito di vessati atei comunisti omosessuali musulmani ebrei lobbisti …
        3) su suddetto sito di sono dei commenti di un certo pontifesso che dimostrano che predica bene e razzola male
        4) suddetto pontifesso si dissocia dai commenti scritti in precedenza
        5) l’articolo contro Sandro Storri è stato scritto dal demonio che ormai si è intruffolato dappertutto.

        Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Vero, in passato il “vecchio” CdP aveva già lamentato intrusioni nella sua rete… Quante emerite Vaccate (cioè quante affermazioni riconducibili all’emerito Vacca) … :-)

      Rispondi
          1. adminadmin Autore articolo

            No, chiarito un tubo.
            Il verginello Di Pietro pretende di cancellare con un colpo di spugna quanto scritto in passato? Lo faremo volentieri, appena avremo la certezza che i post precedenti arrivino da un troll. Visto che, al momento, tutto ci porta a credere che i post precedenti arrivino sempre da te stesso medesimo (e non da altri), direi che non hai chiarito proprio nulla.

            Impegnati di più perchè stai solo raggranellando facepalm colossali!

          2. diegopig

            Ma insomma, admin: se lo ribadisce categoricamente sarà sicuramente vero. :D

            Comunque è interessante che il buon CIDIPPINO (nonchè tutti i pontifessi in genere) siano prontissimi a denunciare cani e porci (:D) EPPURE questa volta, che LUI DICE ci sia qualcuno che si spaccia per lui, niente denuncia.

            Mmm…. strano…..

  11. petrus

    È vero, pao, era una delle spiegazioni che mi ero dato. Ma il mio insanabile ottimismo mi portava a considerare la possibilità di una reale, sincera conversione (anche se attuata poi con la goffaggine che gli è propria). Ma vedere con quale accanimento sta negando di aver mai scritto un commento mi sta facendo cadere dagli occhi quelle lenti deformanti per le quali iniziavo quasi a sentire per lui un fremito di pietà e di umana compassione. Avevo quasi creduto che avesse un cuore. E una dignità. Ma se così fosse, adesso dovrebbe riconoscere anche questo suo ultimo errore e fare pubblica ammenda. Visto che così non è e che si ostina a negare la paternità di quei post, allora dovrebbe forse spiegarci com’è che questa stessa persona, che non è lui, dopo aver postato qui il famigerato elenco con le identità se ne è vantato da loro su pontifex. Non aveva notato nemmeno questo attacco hacker al suo blog? O l’impostore è in casa sua? Comunque stiano le cose, certamente lì fuori non c’è nessun untore da ricercare…

    Rispondi
      1. adminadmin Autore articolo

        E’ una ipotesi che ci sentiamo di sposare. La mente umana è complessa, magari un leggero cambiamento della terapia (con diverse proporzioni tra neurolettici ed antidepressivi) può portare sorprendenti risultati… ;-)

        Rispondi
      2. paolo

        @S_Raffaele: sei un mito. Con sette parole sette mi hai cambiato la giornata (a parte che mi stavo soffocando col caffè per l’improvviso scoppio di ilarità).
        Grazie.

        Rispondi
  12. adminadmin Autore articolo

    Questa notte un abile hacker ha violato la sicurezza del nostro amato Geniale Webmaster e ci ha inviato una minacciosa mail usando l’indirizzo “at gmail punto com”. Stanti le affermazioni riportate qui sopra (secondo le quali l’indirizzo “ufficiale” usato da “Carlo Maria Di Pietro/Scienze Religiose/Informatica” risulta essere quello “at alice punto it”) riteniamo corretto ignorare il messaggio. Abbiamo segnalato con una mail indirizzata a CdP1 e CdP2 l’accaduto.

    Questa notte, attorno alle 5, abbiamo ricevuto una richiesta da parte di qualcuno che, spacciandosi per “carlomariadipietro” ha utilizzato nuovamente l’account di posta di gmail, già evidentemente vittima di violazioni in precedenza.

    Siamo certi di fare cosa gradita segnalando l’accaduto ed invitando a cambiare tutte le password degli account.

    Per questa volta non segnaleremo l’accaduto alla Polizia Postale.

    Rispondi
      1. adminadmin Autore articolo

        Curioso… le 5 del mattino. Lo stesso orario di quell’ondata di 19 commenti ad un solo articolo in cui si parlava di noi… Curioso, indeed! :D

        Rispondi
          1. adminadmin Autore articolo

            Ed i commenti ai suoi stessi articoli da postare… come ha mostrato AlbertoB recentemente ;-)

    1. adminadmin Autore articolo

      Per la cronaca… ha letto con il suo fido blackberry il nostro messaggio di avviso ma ha pensato bene di non risponderci. Neppure per un “grazie”.

      Noi lo avvisiamo che gli hanno hackerato l’indirizzo email con cui dialoga con i suoi lettori e lui non risponde neppure con un “grazie”… Che ingrato! :-)

      Rispondi
        1. adminadmin Autore articolo

          Acciderboli, devo rettificare: la consegna della posta è avvenuta questo pomeriggio. La lettura soltanto questa sera alle 21 circa… Quindi forse stà scrivendo proprio ora i ringraziamenti per la segnalazione. :lol:

          Rispondi
        2. adminadmin Autore articolo

          Acciderboli, devo rettificare: la consegna della posta è avvenuta questo pomeriggio. La lettura soltanto questa sera alle 21 circa… Quindi forse stà scrivendo proprio ora i ringraziamenti per la segnalazione. :lol:

          Rispondi
          1. adminadmin Autore articolo

            Ari-rettifica. Questo pomeriggio i messaggi sono stati letti sul Blackberry. Questa sera alle 21 su un PC Asus con Windows ed Office. Spero che la configurazione di Outlook utilizzi IMAP e non POP… Bah!

    1. adminadmin Autore articolo

      Beh Google ha una cache abbastanza comoda … Purtroppo non consente di recuperare articoli con più di 3 mesi di “età”, ma almeno questo c’è ancora… ;-)

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.